AlienBob e le sue frustrazioni....

Se avete problemi con l'installazione e la configurazione di Slackware postate qui. Non usate questo forum per argomenti generali... per quelli usate Gnu/Linux in genere.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare sempre la versione di Slackware usata, la versione del Kernel e magari anche la versione della libreria coinvolta. Questi dati aiutano le persone che possono rispondere.
2) Per evitare confusione prego inserire in questo forum solo topic che riguardano appunto Slackware, se l'argomento è generale usate il forum Gnu/Linux in genere.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute.
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 3557
Iscritto il: sab giu 26, 2004 0:00
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.2 bet
Kernel: default
Desktop: KDE 4.14.14
Località: Monasterace M. (RC)
Contatta:

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda Trotto@81 » ven nov 28, 2014 12:31

Vi chiedo quando mai il mondo dell'informatica è stato statico a tal punto da affermare che oggi corre molto. Questa è una sciocchezza che si dice sopratutto oggi a riguardo della 'globalizzazione' che non ha nessun senso.

Avatar utente
Vito
Staff
Staff
Messaggi: 4180
Iscritto il: mar dic 05, 2006 17:28
Nome Cognome: Vito
Desktop: MacOS
Località: Monaco (DE)
Contatta:

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda Vito » ven nov 28, 2014 13:07

boh ha scritto:
Vito ha scritto:In generale sono d'accordo con te.. tranne per i 4 mesi delle release.

Perchè?


Rilasciare una versione ogni 4 mesi richiede che la release sia un minimo usabile;
quindi ti costringerebbe a schedulare il lavoro in maniera completamente diversa per via dell'introduzione di (strette) deadline.
Pensa poi ai tempi di testing... e soprattutto alla "manodopera" necessaria ad avere un modello di sviluppo che preveda release ogni 4 mesi.
Slackware e` troppo lontana da tutto cio`.
Guarda Ubuntu: release ogni 6 mesi ,ed ogni due anni release LTS... ma alla fine le versioni veramente usabili sono le LTS.
Le non LTS altro non sono che beta per far giocare chi ne ha voglia. E per assicurare una "release" ogni 6 mesi impiegano una "manodopera" nettamente superiore a Slackware (trascurando il fatto della quantita` di pacchetti che rilasciano).
"Stat rosa pristina nomina, nomina nuda tenemus." [ Umberto Eco - Il nome della rosa]

"Faber est suae quisque fortunae ." [ Appio Claudio Cieco]

Avatar utente
brg
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 467
Iscritto il: sab mar 12, 2011 14:20
Slackware: 14.2
Kernel: 4.4.172
Desktop: KDE4
Località: Montecatini
Contatta:

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda brg » ven nov 28, 2014 13:38

Io uso Slackware per tre motivi: è estremamente stabile, è estrememente semplice da gestire, non è una rolling release. Credo che l'attuale cadenza annuale dei rilasci sia più o meno adatta, tra l'altro ho visto che ogni versione di Slackware è mantenuta per 5 anni, ovvero la versione 13.0 è ancora supportata. Mi accontenterei di una cadenza annuale con una LTS ogni due anni, alternata con una versione a supporto biennale.

Per quanto riguarda il software, non trovo grossi problemi: ho un mio script per gestire le patch di Slackware ed uso SBo per tutto il software extra. Se qualcosa che mi interessa non è su SBo cerco un'alternativa o mi creo il pacchetto o ne faccio a meno.

Però, bisognerebbe certamente coinvolgere e responsabilizzare la comunità degli utenti.

Avatar utente
gigiobagiano
Linux 3.x
Linux 3.x
Messaggi: 530
Iscritto il: dom mar 11, 2007 12:58
Nome Cognome: Filippo
Slackware: 14.2
Kernel: vanilla-4.4.38
Desktop: xfce
Distribuzione: SalixOS
Contatta:

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda gigiobagiano » ven nov 28, 2014 16:09

Ma sono l'unico che pensa che a livello software slackware vada bene così? Sinceramente non essendo uno sviluppatore, mi compilo circa una 30ina di pacchetti in più a release e a me sta bene. Non ho alcun tipo di problema, non un crash, quando arriva la nuova versione aggiorno tutto e via.
Quello che identifico io come reale problema è la dispersione delle energie della comunità come aveva già evidenziato qualcun altro. E' come se per pareggiare i conti con tutte le minkiubuntu in circolazione dovessimo quanto meno garantire 800 diversi siti e persone che fanno i loro pacchetti o le loro guide ecc...
A mio modesto avviso va cercato al più presto di creare una comunità centrale strutturata a cui tutti gli utenti possano fare riferimento, e che da questa dipendano poi sezioni nazionali. In questa maniera le idee le osservazioni e i problemi arrivano tutti nello stesso punto più facile da consultare rispetto a google pensaci tu e si va a finire su un blog di tre persone in russo. Non solo devono essere delineate delle regole per guide in modo che siano formalmente simili ed intellegibili, per gli slackbuild ecc...
Perchè sinceramente slackware è una distribuzione di un certo livello e merita che questo sia rispettato anche tra gli utenti più capaci.

miklos
Master
Master
Messaggi: 1506
Iscritto il: lun lug 16, 2007 17:39
Slackware: 14.1 64bit
Kernel: 3.16.3
Desktop: openbox 3.5.2
Località: Roma

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda miklos » ven nov 28, 2014 16:45

gigiobagiano ha scritto:Ma sono l'unico che pensa che a livello software slackware vada bene così?
siamo almeno in due :)
per quanto riguarda il discorso della comunità pure non mi lamento piu' di tanto perchè penso che un po' tutti abbiamo avuto a che fare con quelle di altre distribuzioni e sinceramente a parte qualche cosa spulciata sul wiki di arch quel che so di slackware l'ho imparato qui con voi e direttamente sul campo.. ma ovviamente io non faccio testo perchè ho una certa esperienza oramai.
Secondo me bisogna partire dal presupposto che

1) slackware non è ubuntu, non vuole esserlo e probabilmente creare l'ennesimo forum ufficiale(che fra l'altro esiste solo che non è .slackware.com) dove la gente chiede perchè la pennina usb non funziona quando a parte casi di incompatibilità il piu' delle volte l'errore è umano non so quando sia voluto. inoltre io sono il primo a non aver mai letto slackware for dummies e tante domande idiote che facevo anche qui' le prime volte se me lo fossi letto per bene non le avrei nemmeno fatte.

2) per capire quanto possa essere difficile mantenere una comunità non c'e' bisogno di scomodare pat, basta vedere il repository e il wiki di slacky.. non vuole essere una critica la mia, ma solo una costatazione oggettiva. è normale che chi ha soldi da investire stipendia la gente che passa la giornata a compilare pacchetti/spulciarsi i bug reports, ma è pure vero che se 100 persone facessero un pacchetto al mese a titolo volontario in un anno si avrebbero 1200 pacchetti in piu' oltre a quelli ufficiali che sarebbe già qualcosa. Vista la situazione odierna, anche io fossi nei panni di Pat, lascerei le cose come stanno, chi me lo fa fare di accollarmi un server per il wiki/forum quello che è e aprirlo al mondo se poi chi potrebbe dare una mano si fa prendere gli scompensi come AlienBob e si installa un debclone pensando che almeno li' il wiki è pieno di debinformazioni?!?!?
ho visto cose che voi astemi non potete immaginare
https://github.com/ilmich

Avatar utente
navajo
Staff
Staff
Messaggi: 3884
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)
Località: Roma

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda navajo » ven nov 28, 2014 20:11

ci sono esigenze ed esigenze.
Chi usa il pc per videoediting foto, giocare, social network, educazione e itruzione dei bambini..
Per me il parco software di Slackware è estremamente stretto..

Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 3557
Iscritto il: sab giu 26, 2004 0:00
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.2 bet
Kernel: default
Desktop: KDE 4.14.14
Località: Monasterace M. (RC)
Contatta:

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda Trotto@81 » ven nov 28, 2014 21:17

Non vorrei essere nei panni di Patrick nel dover cercare di ascoltare le ragioni di tutti noi utilizzatori.
Fosse per me lascierei la base così come, mentre aumenterei il parco software da installare solo ed esclusivamente dopo il setup.

Avatar utente
gigiobagiano
Linux 3.x
Linux 3.x
Messaggi: 530
Iscritto il: dom mar 11, 2007 12:58
Nome Cognome: Filippo
Slackware: 14.2
Kernel: vanilla-4.4.38
Desktop: xfce
Distribuzione: SalixOS
Contatta:

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda gigiobagiano » sab nov 29, 2014 16:05

E' proprio per il parco software stretto che occore una sola grossa community, che abbia una linea comune perchè il software che uso io non è poi molto ma qualcun altro usa qualcosa con mille librerie di dipendenza o altro che obiettivamente come carico di lavoro è tanto per una singola persona.
Se tutti mantengono la propria indipendenza per una qualsiasi ragione loro, il risultato è che ci sono doppioni di pacchetti per quelli principali non inclusi ufficialmente e non ce n'è neanche uno di altri comunque piuttosto utilizzati. A me sembra uno spreco di risorse combinato ad un'offerta decisamente scarsa rispetto alla mole di lavoro che ogni packager impiega.
Questo discorso vale anche per guide e forum vari ed eventuali.

Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
Messaggi: 5227
Iscritto il: ven giu 02, 2006 14:52
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current
Località: Roma / Castelli
Contatta:

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda ZeroUno » dom dic 07, 2014 18:00

Quanto mi piacerebbe sapere il parere di Pat (quello che pensa, non quello che ha espresso nelle rare interviste rilasciate)...
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg

Codice: Seleziona tutto

1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111

Avatar utente
shoshin
Linux 0.x
Linux 0.x
Messaggi: 23
Iscritto il: ven nov 27, 2009 23:12
Slackware: 14.0
Kernel: 3.7.7
Desktop: xfce-4.10
Località: Roma

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda shoshin » dom dic 21, 2014 19:33

Ciao,

sara' forse un caso, ma mi capita di leggere questo thread proprio in un momento no della mia esperianza tecnica. Una settimana fa' ho fatto dei video che dovrei editare: in 3 giorni ho tentato con ben 4 programmi (PiTiVi, Lightworks, Openshot e Cindelerra), ma o non sono riuscito ad installarli (errori in fase di compilazione) oppure avevo delle mancanze / incompatibilita' delle dipendenze (il framework mlt necessario per OpenShot mi da' errore sulle GTK+2 in fase di make). Senza considerare poi la gestione dei driver grafici, avendo una ATI.

Da quando uso Slackware (5 anni ormai) sono passato da KDE a XFCE a LXDE, sono passato da Lilo a Grub, e sono riuscito ad interfacciare il mio portatile in ufficio dove siamo Microsoft dipendenti (LibreOffice per Office, cntlm per l'autenticazione del proxy, Thunderbird su Exchange, Pidgin su Linq, stampanti e sharing), ora pero' credo di averne abbastanza... Non mi piace arrendermi, ma nemmeno posso pretendere di costruire una casa scoprendo che gli strumenti ogni volta, me li devo ricostruire o riparare...

infatti in questi 5 anni di Slackware ho capito che e' fondamentale l'organizzazione di chi gestisce la distribuzione, sia per la stabilita' dei prodotti (tra tutti il gestore dei pacchetti), sia per fornire la documentazione attinente.

Ho pertanto deciso di abbandonare Slackware (solo per il desktop, per i server non credo che sara' cosi' facile rimpiazzarla) sperando in un' evoluzione della sua struttura organizzativa.

Davide

Avatar utente
IamSOMBER
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 228
Iscritto il: mar nov 08, 2005 15:49
Nome Cognome: Mirko
Slackware: Slackware64 current
Kernel: 3.16.7
Desktop: KDE 4.14.2
Località: Matelica (MC)
Contatta:

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda IamSOMBER » lun dic 22, 2014 15:08

Condivido in pieno le osservazioni di shoshin. Pur ritenendo Slackware la distribuzione per eccellenza, ed i suoi utenti un' elite, per la prima volta ho installato Ubuntu 14.10 sul nuovo portatile. Questa volta per restarci.
Slackware per certi versi è insuperabile, vedi la possibilità di personalizzazione, la stabilità e la capacità di farti sentire il computer veramente tuo.
Ma volendo sviluppare software senza perdite di tempo, o perlomeno con il minore spreco possibile senza dover badare a compilazioni e dipendenze ho dovuto guardare altrove.

Fermo restando che sul fisso ho però una current ;)

Avatar utente
lablinux
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1127
Iscritto il: gio nov 27, 2008 12:23
Desktop: Gnome
Distribuzione: Debian testing
Località: Rho

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda lablinux » lun dic 22, 2014 15:23

IamSOMBER ha scritto:per la prima volta ho installato Ubuntu 14.10 sul nuovo portatile.

hai provato fedora 21?

IamSOMBER ha scritto:Questa volta per restarci.

se vuoi usarla per un lungo periodo ti consiglio 14.04 è una LTS (aggiornata per 2 anni e mantenuta a livello di bug per 5)

rik70
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2097
Iscritto il: gio mar 10, 2011 9:21
Slackware: 14.2
Kernel: 5.0.21
Desktop: Xfce 4.14
Distribuzione: Arch Linux

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda rik70 » lun dic 22, 2014 15:55

Io mi tengo Slackware e se non gira l'ultimo handbrake me ne fo**o :D

Avatar utente
IamSOMBER
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 228
Iscritto il: mar nov 08, 2005 15:49
Nome Cognome: Mirko
Slackware: Slackware64 current
Kernel: 3.16.7
Desktop: KDE 4.14.2
Località: Matelica (MC)
Contatta:

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda IamSOMBER » lun dic 22, 2014 17:14

hai provato fedora 21?


Si l'ho provata ed addirittura avevo intenzione di farci un dual boot. Per ora ho accantonato l'idea perchè non ho bisogno di un' altra distribuzione tra l' altro su un Crucial MX100 da 256GB, nemmeno troppo capiente.
L'unica pecca che ho riscontrato è il desktop manager ancora più chiuso e limitato nella personalizzazione di unity su Ubuntu (as is ovviamente). Abituato con KDE, è stato un trauma ;).

se vuoi usarla per un lungo periodo ti consiglio 14.04 è una LTS (aggiornata per 2 anni e mantenuta a livello di bug per 5)


Era quello che avrei dovuto fare effettivamente, ma subisco sempre il fascino per l' ultima novità.

Un' altra cadidata era Mint anche lei fantastica per la semplicità d' uso.

Avatar utente
lablinux
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1127
Iscritto il: gio nov 27, 2008 12:23
Desktop: Gnome
Distribuzione: Debian testing
Località: Rho

Re: AlienBob e le sue frustrazioni....

Messaggioda lablinux » lun dic 22, 2014 23:12

Linux mint però si appoggia a Ubuntu 14.04.
Fino a qualche mese fa seguiva l'ultima release, ora, per non dover reimpacchettare ogni 6 mesi, i raggazi di mint hanno preferito fermarsi per mettere le mani sulla loro creatura Cinnamon. La premessa/promessa è stata di migliorare l'usabilità e la stabilita del loro de e aggiornare software non 'basilari' (firefox, open office per fare i primi due nomi che mi ricordo), anche se questo lo fa anche ubuntu lts per i primi due anni, per questo consiglio le lts, sono decisamente più stabilii, le release intermedie altro non sono che delle alfa e beta delle lts.
Ora basta se no mi bannano... ho io uso ubuntu 14.04 su una partizione e su un'altra gioco (ora scrivo da debian jessie).
Ultima modifica di lablinux il mar dic 23, 2014 23:04, modificato 1 volta in totale.