Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Red Star OS (hai capito sti nordcoreani?!)

Postate qui per tutte le discussioni legate a Linux in generale.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare sempre la versione di Slackware usata, la versione del Kernel e magari anche la versione della libreria coinvolta. Questi dati aiutano le persone che possono rispondere.
2) Per evitare confusione prego inserire in questo forum solo topic che riguardano appunto Gnu/Linux in genere, se l'argomento è specifico alla Slackware usate uno dei forum Slackware o Slackware64.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Red Star OS (hai capito sti nordcoreani?!)

Messaggioda aschenaz » dom ott 27, 2013 13:55

Sarà una dittatura, avranno le bombe, però è l'unico paese al mondo (se sbaglio, ben vengano le smentite) che abbia adottato ufficialmente un sistema operativo libero, abbandonando definitivamente microsoft. Il Red Star OS è una distribuzione appositamente dedicata e perfettamente localizzata di Linux, che, nonostante usi una versione modificata di KDE 3, è decisamente sobria in quanto a requisiti hardware: funziona infatti già sotto PIII a 800 Mhz, con 256MB di RAM e 3 GB di hard-disk! Ad una ricerca frettolosa, non sono riuscito a capire quale sia la distribuzione genitrice...

Ecco la pagina di wikipedia: http://en.wikipedia.org/wiki/Red_Star_OS
pensieriemotivi.aschenaz.eu - music-blog
Avatar utente
aschenaz
Staff
Staff
 
Messaggi: 4434
Iscritto il: mar lug 27, 2004 23:00
Località: Reggio Calabria
Nome Cognome: Nino
Slackware: current 64bit
Kernel: 3.14.18
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Red Star OS (hai capito sti nordcoreani?!)

Messaggioda rmariotti » dom ott 27, 2013 14:38

esiste anche Nova(la distro del buon vecchio Fidel): https://en.wikipedia.org/wiki/Nova_%28o ... _system%29 :D
rmariotti
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 13
Iscritto il: dom ott 27, 2013 14:20
Località: Arraken, Arrakis
Nome Cognome: Rodolfo Mariotti
Slackware: slackware64-14.1
Kernel: 3.14.0-pf
Desktop: KDE
Distribuzione: Debian 7.4

Re: Red Star OS (hai capito sti nordcoreani?!)

Messaggioda aschenaz » dom ott 27, 2013 15:22

:lol:
Sembra un po' un controsenso: il software libero che attecchisce meglio dove c'è la dittatura!
pensieriemotivi.aschenaz.eu - music-blog
Avatar utente
aschenaz
Staff
Staff
 
Messaggi: 4434
Iscritto il: mar lug 27, 2004 23:00
Località: Reggio Calabria
Nome Cognome: Nino
Slackware: current 64bit
Kernel: 3.14.18
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Red Star OS (hai capito sti nordcoreani?!)

Messaggioda brg » dom ott 27, 2013 18:18

aschenaz ha scritto::lol:
Sembra un po' un controsenso: il software libero che attecchisce meglio dove c'è la dittatura!


Attecchisce dove ci sono le dittature "cattive", quelle per cui vale l'embargo americano e non possono comprare tecnologia ufficiale. I clienti istituzionali possono richiedere particolari garanzie, quali revisioni del codice sorgente (es. http://www.zdnet.com/microsoft-opens-so ... 040089481/ ), ai produttori di software proprietario, ma quelli sotto embargo non possono essere clienti ufficiali quindi questi vantaggi contrattuali non li hanno. Visto che la possibilità, tutt'altro che remota, di presenza di backdoor nel software proprietario a tutto vantaggio di potenze straniere è una minaccia grave, che tu sia dittatura oppure no, è abbastanza naturale che si buttino sul software open source. Mi meraviglierei del contrario.

Puoi aggiungere alla lista il Venezuela (http://en.wikipedia.org/wiki/Canaima_%2 ... _system%29 ) e la Cina (http://en.wikipedia.org/wiki/Red_Flag_Linux ), che comunque usa ancora molto Windows per ragioni di retrocompatibilità. La principale ragione per cui non ci sono grandi conversioni a Linux nel primo mondo, rimane principalmente la necessità di continuare ad usare il software per Windows che si è sempre usato, mentre, al di là delle più o meno dittature, in buona parte del terzo mondo ci sono programmi di informatizzazione basati su Linux.
Avatar utente
brg
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 264
Iscritto il: sab mar 12, 2011 14:20
Località: Montecatini
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: KDE4


Torna a Gnu/Linux in genere

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite