Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Postate qui per tutte le discussioni legate a Linux in generale.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare sempre la versione di Slackware usata, la versione del Kernel e magari anche la versione della libreria coinvolta. Questi dati aiutano le persone che possono rispondere.
2) Per evitare confusione prego inserire in questo forum solo topic che riguardano appunto Gnu/Linux in genere, se l'argomento è specifico alla Slackware usate uno dei forum Slackware o Slackware64.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.
Avatar utente
lablinux
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1085
Iscritto il: gio nov 27, 2008 12:23
Desktop: Gnome
Distribuzione: Debian testing
Località: Rho

Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda lablinux » mer set 19, 2018 14:34

Titolo provocatorio a parte, ma la domanda me la pongo spesso (sono su Ubuntu da un paio d'anni) ma Slackware è sempre presente, ormai solo nei pensieri (fino ad un paio d'anni fa era un dual boot).
Il softare; dire che è obsoleto (compreso il kernel) è dire poco. Il parco software ufficiale è scarno, per installare qualche cosa di utile (es: libre office) devi appoggiarti su repo personali (immenso Alien Bob), se ti devi installare software 32 bit devi sempre appoggiarti a repo personali (hip hip urrà per Alien).

La comunity è Eccezionale, questa di slacy in italiano (per me english goat) è un estremo valore aggiunto.

Avatar utente
Linpassion
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 201
Iscritto il: mar ott 30, 2012 11:17
Slackware: 14.0
Kernel: 3.2.9-smp
Desktop: fluxbox

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda Linpassion » mer set 19, 2018 15:31

E si è un pò controcorrente Slacky, e quando mi dicono: ``che distro usi?'', ed io rispondo ``Slackware'', alle repliche mi sento un pò come alieno. Per i repositori sono d'accordo, infatti a volte oscillo nel passare a Debian, che da come leggevo in rete, sono le storiche e robuste distro.

Avatar utente
lablinux
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1085
Iscritto il: gio nov 27, 2008 12:23
Desktop: Gnome
Distribuzione: Debian testing
Località: Rho

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda lablinux » mer set 19, 2018 15:38

Debian il mio secondo amore (a livello di distro), usavo la testing, software più aggiornato ma non troppo.

Avatar utente
targzeta
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 6505
Iscritto il: gio nov 03, 2005 14:05
Nome Cognome: Emanuele Tomasi
Slackware: current
Kernel: latest stable
Desktop: IceWM
Località: Carpignano Sal. (LE) <-> Pisa

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda targzeta » gio set 20, 2018 1:38

Per noi che ormai siamo veterani, forse non serve più tanto. Io a suo tempo la installai per scopi didattici e non me ne sono mai pentito.

Comunque uso sempre e solo Slackware :D

Emanuele
Linux Registered User #454438
Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara -- Dalai Lama
20/04/2013 - Io volevo Rodotà 

Avatar utente
Delcaran Lëdeloth
Linux 1.x
Linux 1.x
Messaggi: 132
Iscritto il: mar mag 27, 2008 8:24
Nome Cognome: Matteo Paoluzzi
Slackware: 14.2 - 64bit
Kernel: 4.4.111 generic
Desktop: i3
Località: ud.fvg.it
Contatta:

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda Delcaran Lëdeloth » gio set 20, 2018 8:55

Personalmente, è lo stesso senso di qualsiasi altro progetto opensource: libertà di scelta.
Con Slackware mi trovo bene perché risponde alle mie esigenze:
  • posso installare i pacchetti che voglio quando voglio, e se qualcosa non funziona posso rimuovere quello che ho installato senza che un gestore delle dipendenze si metta in mezzo.
  • se mi serve un pacchetto aggiornato posso scaricare i sorgenti e adattare gli SlackBuild di slackbuilds.org (o di chiunque altro) se ce ne fosse bisogno.
  • ho una base solida e completa su cui costruire quello che mi interessa senza restrizioni.
  • il kernel "vecchio" la trovo una buona scelta: se non è rotto non cambiarlo, solo patch di sicurezza. E in fondo, quante modifiche sostanziali vengono apportate al kernel ad ogni release? Quante periferiche vengono cambiate in un pc tali da richiedere aggiornamenti continui al kernel? So che non serve solo a quello, ma la gran parte degli sviluppi sono fronte driver...
  • c'è una certa calma ad adottare nuove soluzioni, non c'è la fretta di Arch (che comunque ho usato e apprezzo) ma preferisco che gli esperimenti vengano fatti in "luoghi" appositi.
  • mi piace la mancanza di systemd: non mi piace come si insinua nel sistema, quante directory in diverse parti del sistema crea, non capisco perché alcuni servizi sono configurabili tramite file e altri no... Sicuramente non l'ho compreso io, ma il boot in parallelo non è un motivo sufficiente per subire il fardello di systemd. E in generale non mi piace il software di Red Hat (SELinux, NetworkManager, ecc), mi ha sempre dato problemi anche nelle configurazioni più semplici.
A volte mi piacerebbe un gestore di pacchetti che mi dicesse quali librerie sono necessarie per far funzionare i contenuti di un pacchetto, se tali librerie sono presenti nel sistema e se no in quali pacchetti noti posso trovarle. Solo come suggerimento ovviamente, nessuno deve impedirmi di aggiungere un pacchetto solo perché non ho tutto l'occorrente per usarlo, se viceversa di rimuoverne uno se vado a rompere le dipendenze di altro! Avvisami, ma non fermarmi. Ovviamente alcuni mantainer tipo AlienBob o i ragazzi di Slackbuild scrivono nei readme le dipendenze e dove trovarle, ma se la cosa fosse comunicata anche durante l'installazione sarebbe un plus.

Se per un qualche motivo dovessi rinunciare a Slackware, penso che punterei a FreeBSD, Gentoo, Arch (senza systemd) e Debian (se possibile senza systemd), in quest'ordine. Se dovessi stufarmi di avere un sistema "custom", probabilmente punterei ad un sistema Enterprise tipo OpenSUSE (non CentOS, vedi rant precedente sui software Red Hat) oppure una più user-friendly Mint, che è quella che installo a tutti gli amici che mi chiedono di provare Linux. Certo, dovrei fare i conti con systemd, ma immagino che a questo punto sarei già rassegnato.

Slackware per me è fondamentale. Avrei serie difficoltà senza.
Find me at Keybase
Slackware user since 1997.

Avatar utente
lablinux
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1085
Iscritto il: gio nov 27, 2008 12:23
Desktop: Gnome
Distribuzione: Debian testing
Località: Rho

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda lablinux » gio set 20, 2018 14:17

"Con Slackware mi trovo bene perché risponde alle mie esigenze: " e questo è sicuramente l'argomento principe.
Permettimi poche considerazioni:
"posso installare i pacchetti che voglio quando voglio" parliamone, quando ho tempo (nel mio caso la sera dopo le 23).
Il kernel quando arriva EOL se viene scopero un bug, te lo tieni. I nuovi kernel migliorano performance, per il mio portatile (ho solo quello) si scalda meno. Cambi disco con un ssd, i nuovi kernel hanno ottimizzazioni anche per quanto riguarda la durata.
Su systend non mi esprimo perché mi sta antipatico a pelle ma non ho competenze tecniche per dirne bene o male (se ti interessa hanno creato Devuan, una derivata da Debian senza systemd)
Per la gestione dei pacchetti, non ho avuto più problemi da anni. Basta un po di attenzione quando installi o rimuovi (meno di quello che server per slackware quando cerchi le dipendenze).

Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
Messaggi: 5120
Iscritto il: ven giu 02, 2006 14:52
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current
Località: Roma / Castelli
Contatta:

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda ZeroUno » mer set 26, 2018 20:02

Mi trovo bene con Slackware, l'ho amata dall'inizio e non la cambierei.
Oggi.

Ma devo ammettere che se cominciassi OGGI con linux probabilmente non userei Slackware, e non la suggerisco a chi mi chiede cosa installare; ma solo finchè non uscirà slackware 15.

Il tempo che sta passando tra due stable ha raggiunto il record e tra relativamente poco tempo slackware 14.2 sarà EOL.
Slackware 14.2 ha dovuto più di una volta aggiornare firefox di major release (seppur sempre lts), che non è una pratica molto comune in una stable (anche se parliamo di software desktop e tranquillo, il senso è quello).

Ho recentemente fatto una installazione da zero e sono andato direttamente di current e subito installato ktown; per un newbie non è raccomandabile (anche se è comunque stabile prima di aggiornare do prima una occhiata al changelog cercando di capire le scelte e facendo la valutazione dei rischi).
Quando uscirà slackware 15 potrò riprendere a suggerirla, nella speranza che la 15.1 non necessiti di altri 3 o più anni.

Ma io sono innamorato di slackware, semplicemente perchè la conosco molto bene, ed intendo a basso livello, quindi posso manipolarmela come voglio, cosa un po' più difficile con altre distro con struttura più rigida.
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg

Codice: Seleziona tutto

1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111

Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 3887
Iscritto il: ven mag 14, 2004 0:00

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda Meskalamdug » mar ott 16, 2018 16:30

Vantaggi e svantaggi.
Slackware è una delle ultime distro che segue lo stile dello unix anni 90: semplice,pulito,senza fronzoli.
Puoi installare praticamente quello che vuoi,assumendoti i rischi e se ci sai fare puoi ricompilare anche parti fondamentali dell'OS come X11 e libc,una cosa che su distro come fedora è impensabile almeno di non avere una calma proverbiale
e qualche giorno libero di tempo.
Di svantaggi ne vedo solo uno: il parco software abbastanza obsoleto e poco vasto,rispetto a Debian (per dirne una).
Ma puoi costruirti da te gli slackbuilds.
Un altro svantaggio, che però si presenta solo nel caso uno voglia aggiornarsi sul mondo linux o entrare a lavorare nell'enterprise è quello che Slackware ti "disabitua" dal mondo linux attuale,ovvero: quando tu installi Fedora,o Centos
noti oltre al gestore di pacchetti svariate cose che su Slackware sono assenti(perlomeno nella configurazione di base): Pam,Selinux,configurazione di rete completamente diversa,autenticazioni usando nslcd,sssd,nscd e via dicendo.
Detto questo Slackware sta nel mio pc fisso da 15 anni,e la tengo volentieri-

Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 3887
Iscritto il: ven mag 14, 2004 0:00

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda Meskalamdug » mar ott 16, 2018 16:33

lablinux ha scritto:"Con Slackware mi trovo bene perché risponde alle mie esigenze: " e questo è sicuramente l'argomento principe.
Permettimi poche considerazioni:
"posso installare i pacchetti che voglio quando voglio" parliamone, quando ho tempo (nel mio caso la sera dopo le 23).
Il kernel quando arriva EOL se viene scopero un bug, te lo tieni. I nuovi kernel migliorano performance, per il mio portatile (ho solo quello) si scalda meno. Cambi disco con un ssd, i nuovi kernel hanno ottimizzazioni anche per quanto riguarda la durata.
Su systend non mi esprimo perché mi sta antipatico a pelle ma non ho competenze tecniche per dirne bene o male (se ti interessa hanno creato Devuan, una derivata da Debian senza systemd)
Per la gestione dei pacchetti, non ho avuto più problemi da anni. Basta un po di attenzione quando installi o rimuovi (meno di quello che server per slackware quando cerchi le dipendenze).

"Il kernel quando arriva EOL se viene scopero un bug, te lo tieni."
Si può sempre ricompilare un kernel da se,e il problema è risolto.

Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
Messaggi: 5120
Iscritto il: ven giu 02, 2006 14:52
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current
Località: Roma / Castelli
Contatta:

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda ZeroUno » mar ott 16, 2018 16:56

Il kernel 4.4 di slackware 14.2 andrà in EOL nel 2023. Per allora slackware 14.2 sarà già in EOL e si presume che tutti abbiano aggiornato alla successiva stable.

Diverso è la current che al momento usa il 4.14 che andrà EOL nel 2020. Per allora non sarà ancora uscita slackware 15.1 (ammesso che sia uscita la 15.0 ;)), quindi non credo che possa essere rilasciata slackware 15.0 con questo kernel.
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg

Codice: Seleziona tutto

1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111

Avatar utente
conraid
Staff
Staff
Messaggi: 13206
Iscritto il: gio lug 14, 2005 0:00
Nome Cognome: Corrado Franco
Slackware: current64
Località: Livorno
Contatta:

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda conraid » mar ott 16, 2018 19:49

Ma lo sarà il 4.19 lts se non erro, immagino metta quello.

Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
Messaggi: 5120
Iscritto il: ven giu 02, 2006 14:52
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current
Località: Roma / Castelli
Contatta:

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda ZeroUno » mar ott 16, 2018 19:58

Sicuro, ma al momento il 4.19 non è nemmeno stato rilasciato.
Vediamo che tempi di time support diranno, perché i tre anni del 4.14 sono un po' pochini per chiamarsi "lts".

Comunque - visto che qui il topic è 14.2 - possiamo dire che con il 4.4 non dovremmo avere problemi di supporto.
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg

Codice: Seleziona tutto

1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111

Avatar utente
lablinux
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1085
Iscritto il: gio nov 27, 2008 12:23
Desktop: Gnome
Distribuzione: Debian testing
Località: Rho

Re: Qual'è i senso ad oggi di slackware 14.2?

Messaggioda lablinux » mer ott 17, 2018 8:50

ZeroUno ha scritto:Il kernel 4.4 di slackware 14.2 andrà in EOL nel 2023. Per allora slackware 14.2 sarà già in EOL e si presume che tutti abbiano aggiornato alla successiva stable.

Diverso è la current che al momento usa il 4.14 che andrà EOL nel 2020. Per allora non sarà ancora uscita slackware 15.1 (ammesso che sia uscita la 15.0 ;)), quindi non credo che possa essere rilasciata slackware 15.0 con questo kernel.

(sempre che nel 2023 sia uscita la 15.0 :-')