Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

la strada del sistemista linux/unix

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda leocata » ven mag 13, 2011 10:26

siamo una nazione tra africa ed europa..... con la disoccupazione govanile tipica dei paesi del magreb e tenore di vita europeo...prima o poi ci adegueremo. :D :D


ps: meno male (per loro) che non siamo qualche kmpiùa sud!!
leocata
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 550
Iscritto il: mar feb 05, 2008 22:25
Località: Giarre(CT)
Slackware: 13.1
Desktop: xfce 4.x

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda hashbang » ven mag 13, 2011 10:59

Trotto@81 ha scritto:Una cosa è sicura, se vuoi lavorare nel mondo dell'informatica lascia perdere il corso di laurea in ingegneria informatica, ti assicuro che non hanno nulla in comune. :lol:
E io invece che pensavo che per fare il sistemista, una laurea come ingegnere informatico, mi avrebbe fatto comodo. #-o

Trotto@81 ha scritto:EDIT: Ti dico anche il perchè, per prima cosa visto che siamo in un forum di Slackware, ad Ing. Informatica è tutto basato su Windows, Unix e derivati sono totalmente sconosciuti.
L'unico linguaggio che studiano è Java, e pure male, di C/C++ e derivati nemmeno l'ombra, Reti di Calcolatori è da pelle d'oca se non parliamo poi dei libri di testo adottati, che risalgono al 1990 se sei fortunato.
Se poi mettiamo anche Sistemi Operativi allora c'è da piegarsi per terra dalle risate.
Il più delle volte è un Ingegnere per l'Automazione (bellissima specializzazione) con un esame di Java nel piano di studi.
Ti spaccherai la schiena studiando, come logico ad una facoltà di Ingegneria, ma del mondo IT non vedrai praticamente nulla.
Se vuoi intraprendere questa strada a partire dall'università emigra al MIT.
Io sto ad ingegneria informatica a Lecce. Per quanto riguarda la programmazione, stiamo studiando C sul Deitel-Deitel. Per quanto riguarda i sistemi operativi, il professore sviluppa su Visual Studio (Ottimo IDE per lo sviluppo ad oggetti, ma che ha un supporto al C pietoso), ma solo perchè nella nostra università c'è una partnership con Microsoft. Anzi, lui ci ha persino invogliati ad usare qualsiasi piattaforma a nostra disposizione, senza dover impazzire per installare Windows. ;)
Per quanto riguarda GNU/Linux, sinceramente me ne frego se non lo studio all'università. Io Linux lo studio ogni giorno su questo forum, sui wiki e i miei esercizi in C li faccio sulla Slack. All'università porto penna e block notes e a casa uso Gedit+GCC. :)
Poi scusami, ma preferisco che ci sia Windows all'università, così posso farmi due risate ogni qualvolta si blocchi il computer e/o esca una BSOD (cosa realmente successa nel corso di Analisi 1) :D
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1840
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda ulisse89 » ven mag 13, 2011 16:50

Vito ha scritto:
Trotto@81 ha scritto:EDIT: Ti dico anche il perchè, per prima cosa visto che siamo in un forum di Slackware, ad Ing. Informatica è tutto basato su Windows, Unix e derivati sono totalmente sconosciuti.

Falsissimo.La cosa dipende dalla facoltà dove studi.Qui a Napoli (Federico II) al corso di Sistemi Operativi fanno installare Ubuntu su macchina virtuale e le esercitazioni vengono fatte su ubuntu.
Ho visto professori usare debian a lezione (corso di calcolatori elettronici),professori usare Mac e professori usare Windows.

L'unico linguaggio che studiano è Java, e pure male, di C/C++ e derivati nemmeno l'ombra

Falsissimo anche questo.Dipende da dove studi!
Sempre alla Federico II:
-Fondamenti di Informatica : C
-Programmazione I : C++
-Sistemi operativi : C
-Programmazione II : Java.

Ed io che faccio automazione seguo corsi dove uso Matlab (controlli automatici ecc ecc..) imparo la programmazione dei microcontrollori (C) e la progammazione dei PLC (Ladder ,Diagramma a Blocchi Funzionali,Lista di istruzioni,SFC).

Qui a Bologna è circa come da te a Napoli e inoltre c'è il corso a scelta Amministrazione di Sistemi (nella triennale) che ha molto a che fare col sistemista.
Avatar utente
ulisse89
Packager
Packager
 
Messaggi: 644
Iscritto il: sab gen 17, 2009 12:53
Località: Bologna
Nome Cognome: Riccardo
Slackware: 13.0
Kernel: 2.6.29.6
Desktop: Xfce

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda Mario Vanoni » ven mag 13, 2011 16:56

atomix600 ha scritto: :D

Offtopic: Il tuo profilo cita
Kernel: 2.6.38.6-bfs (ck3+bfq)
Desktop: FluxBox-git

Domanda, quali patches aggiungi al 2.6.38.6?

Per mia esperienza i -ck oramai sono integrati,
bfs e` quello del kernel, ma bfq?
Mario Vanoni
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3174
Iscritto il: lun set 03, 2007 20:20
Località: Cuasso al Monte (VA)
Nome Cognome: Mario Vanoni
Slackware: 12.2
Kernel: 3.0.4 statico
Desktop: fluxbox/seamonkey

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda hashbang » ven mag 13, 2011 17:21

Mario Vanoni ha scritto:
atomix600 ha scritto: :D

Offtopic: Il tuo profilo cita
Kernel: 2.6.38.6-bfs (ck3+bfq)
Desktop: FluxBox-git

Domanda, quali patches aggiungi al 2.6.38.6?

Per mia esperienza i -ck oramai sono integrati,
bfs e` quello del kernel, ma bfq?
Offtopic: Al di là della patch di Con Kolivas, uso lo scheduler I/O BFQ (al posto del classico CFQ). https://aur.archlinux.org/packages.php?ID=36384

Se ti interessa la patch BFQ la trovi nel repository AUR da me linkato (sono le patch che iniziano con 0001 0002 0003). Comunque per comodità ho creato una patch unica.
Allegati
BFQ-2.6.38.patch
(163.2 KiB) Scaricato 5 volte
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1840
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda Meskalamdug » mer mag 25, 2011 22:26

Cosa si intende per sistemista junior e senior?
Esperienza acquisita o capacità acquisite?
Es..uno che conosce samba,dns,ldap,kerberos
può iniziare a lavorare come senior?

p.s=c'è un baco nel forum,mi dice "Nel frattempo sono stati inseriti uno o più messaggi a questo argomento. Alla luce di questo, se desideri puoi rivedere il tuo messaggio."
ma quel nuovo messaggio è il mio...
:D
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3593
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda targzeta » mer mag 25, 2011 23:23

Meskalamdug ha scritto:p.s=c'è un baco nel forum,mi dice "Nel frattempo sono stati inseriti uno o più messaggi a questo argomento. Alla luce di questo, se desideri puoi rivedere il tuo messaggio."
ma quel nuovo messaggio è il mio...
:D
Ho eliminato il duplicato

Emanuele
Linux Registered User #454438
Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara -- Dalai Lama
20/04/2013 - Io volevo Rodotà
Avatar utente
targzeta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 6195
Iscritto il: gio nov 03, 2005 14:05
Località: Carpignano Sal. (LE) <-> Pisa
Nome Cognome: Emanuele Tomasi
Slackware: current
Kernel: latest stable
Desktop: IceWM

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda krisis » gio mag 26, 2011 8:50

La seniority si guadagna con l'esperienza e le notti in bianco o i fine settimana buttati .
A 20 anni potrai avere anche 14 anni di esperienza personale con linux ed essere il dio dei sistemi operativi ma ovviamente non hai esperienza vera maturata sul campo.
Servono dai 5 ai 6 anni di esperienza lavorativa per potersi spacciare come senior.
Il problema è che per quasi ogni azienda in italia dopo questo periodo sei automaticamente senior (anche se non vorrebbero pagarti come tale).
Anche se non sai la differenza tra "if" e "for".

In informatica la discriminante è sempre l'esperienza.
Con stumble upon sono finito su di un sito che elencava le regole da rispettare per essere un buon pilota di aerei , una di queste si adatta perfettamente al lavoro del sistemista:

You start your career whit a full bag of luck and an empty bag of experience , the trick is to fill the empty one before you run out of luck. :D
Avatar utente
krisis
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1120
Iscritto il: mar gen 25, 2005 0:00
Località: Roma
Distribuzione: debian

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda ponce » gio mag 26, 2011 13:58

kobaiachi ha scritto:INFN, CERN,SISSA, Inosomma in quei laboratori dove le cose devono funzionare per davvero e non alla volemose bene.

scusami, senza voler togliere niente ai concetti espressi ma questa, conoscendo le realta' nominate e lavorando in un posto che ci collabora, mi ha fatto davvero ridere :lol:
Avatar utente
ponce
Master
Master
 
Messaggi: 1514
Iscritto il: mer mar 05, 2008 16:45
Località: Pisa
Nome Cognome: Matteo Bernardini
Slackware: slackware64-current
Kernel: 3.18-rc2
Desktop: lxde

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda kobaiachi » gio mag 26, 2011 16:30

alcune di quelle realta le ho viste di persona come la sede dell infn di frascati e le cose le facevano funzionare e c'erano sistemisti con le @@ quadrate.

di altri posti ho conosciuto alcuni sistemisti (sissa) e pure loro erano gente che le cose le sapeva fare .

del cern ne ho avuto notizia da altra gente ma da quello che raccontavano non mi pareva fossero messi cosi male .
kobaiachi
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1368
Iscritto il: mer lug 13, 2005 23:00
Località: roma

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda Meskalamdug » gio mag 26, 2011 23:24

krisis ha scritto:La seniority si guadagna con l'esperienza e le notti in bianco o i fine settimana buttati .
A 20 anni potrai avere anche 14 anni di esperienza personale con linux ed essere il dio dei sistemi operativi ma ovviamente non hai esperienza vera maturata sul campo.
Servono dai 5 ai 6 anni di esperienza lavorativa per potersi spacciare come senior.
Il problema è che per quasi ogni azienda in italia dopo questo periodo sei automaticamente senior (anche se non vorrebbero pagarti come tale).
Anche se non sai la differenza tra "if" e "for".

In informatica la discriminante è sempre l'esperienza.
Con stumble upon sono finito su di un sito che elencava le regole da rispettare per essere un buon pilota di aerei , una di queste si adatta perfettamente al lavoro del sistemista:

You start your career whit a full bag of luck and an empty bag of experience , the trick is to fill the empty one before you run out of luck. :D

Grazie per la spiegazione.
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3593
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda ponce » gio mag 26, 2011 23:41

si, gente brava c'e', pero' ho avuto come l'impressione che, in alcuni enti di ricerca, se sei un bravo sistemista, generalmente o dai fastidio e vieni messo in condizione di "non nuocere" o, se sei disponibile, vieni spremuto come un limone per la gloria altrui.
ma e' possibile che abbia capito male.
Avatar utente
ponce
Master
Master
 
Messaggi: 1514
Iscritto il: mer mar 05, 2008 16:45
Località: Pisa
Nome Cognome: Matteo Bernardini
Slackware: slackware64-current
Kernel: 3.18-rc2
Desktop: lxde

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda kobaiachi » sab mag 28, 2011 21:24

hai capito benissimo ... alla fine la gente che ho incontrato aveva messo a posto le cose rodendosi il fegato e facendo notti non pagate magari solo per avere il gusto di sapere che stava facendo bene il propio lavoro ah comunque alla fine era gente che ha cambiato lavoro .
kobaiachi
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1368
Iscritto il: mer lug 13, 2005 23:00
Località: roma

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda Meskalamdug » mar ott 11, 2011 20:18

Come prima esperienza vi accontentereste di 1600€ netti?
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3593
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: la strada del sistemista linux/unix

Messaggioda targzeta » mar ott 11, 2011 20:29

In che senso? Ci stai offrendo un lavoro?

Emanuele
Linux Registered User #454438
Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara -- Dalai Lama
20/04/2013 - Io volevo Rodotà
Avatar utente
targzeta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 6195
Iscritto il: gio nov 03, 2005 14:05
Località: Carpignano Sal. (LE) <-> Pisa
Nome Cognome: Emanuele Tomasi
Slackware: current
Kernel: latest stable
Desktop: IceWM

PrecedenteProssimo

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 2 ospiti