Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 piani

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 piani

Messaggioda zoros » mar ott 18, 2011 23:07

Ciao a tutti,

qui mi pare giri la gente giusta ... ho già delle idee e alcuni preventivi, comunque qualche suggerimento pratico non sarebbe male ... dovrei garantire l'accesso a Internet wireless su un edificio che ha un corridoio laterale di 88 m, largo 4 m circa, che si affaccia su tante stanze profonde circa 6 m e si sviluppa su 3 piani (che sia una scuola?) ... qualche suggerimento sulle tecnologie (e i costi possibili, magari) ...

thanks in anticipo ;) ...
vorrei riavere le mie firme ...
Avatar utente
zoros
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1302
Iscritto il: lun mag 28, 2007 21:51
Località: Gorizia
Nome Cognome: Fabio∙Zorba
Slackware: 13.37
Kernel: 3.2.5
Desktop: KDE-3.5.10

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda brainvision » mer ott 19, 2011 11:32

http://ubnt.com/bullet
Io con questo, collegato ad un'antenna fatta a mano collegata ad un access point che mi rimanda il segnale in casa riesco a scroccare una connessione alice che sta a circa 700 metri in linea d'aria.. ovviamente sarebbe fuorilegge.. ma puoi anche settarla in modo che obbedisca ai limiti di legge..
Non so però riguardo ai 3 piani.. forse bisognerebbe fare delle prove prima..
Avatar utente
brainvision
Packager
Packager
 
Messaggi: 756
Iscritto il: ven dic 26, 2008 18:23
Località: bologna (bo)
Nome Cognome: Leonardo Totaro
Slackware: x86_64-current
Kernel: 3.7.1
Desktop: xfce 4.10

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda krisis » mer ott 19, 2011 14:51

Per avere una banda decente in ogni luogo dovresti mettere almeno 3 ap per piano o un ap e dei ripetitori.
Puoi anche coprire tutto l'edificio con un unica antenna potente posta al centro del palazzo ma chi si trova nella zona periferica della sfera di segnale avrebbe una qualità di connessione ignobile ed avresti comunque un degrado notevole anche nelle zone centrali.

Però non capisco una cosa di questa scuola : tu vuoi permettere ai pupi di connettersi con i loro cellulari/tablet/portatili/kinder cereali alla wlan per condividere documenti et similia oppure vuoi connettere dei computer specifici in ogni classe + i computer della presidenza e della segreteria?

Perchè nel secondo caso è meglio una rete wired con canaline di plastica a vista , costano meno due matasse di cavo ethernet da 300mt che un access point degno di questo nome.
Avatar utente
krisis
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1120
Iscritto il: mar gen 25, 2005 0:00
Località: Roma
Distribuzione: debian

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda zoros » mer ott 19, 2011 15:59

intanto grazie per gli interventi ...

@brainvision: cavolo, up to 1000mW TX, non pensavo vendessero aggeggini così potenti ... ma non dovrebbe essere max 100 mW? :-k

@krisis: 3 AP x 3 piani = 9 AP, ma poi non avrò problemi con l'overlapping dei canali o interferenze varie? ... è previsto un solo pc per stanza, con la wireless ci sarebbe il vantaggio della mobilità all'interno della stanza ... in effetti il cavo costerebbe meno (manodopera a parte) ...

comunque hai aperto un nuovo scenario: cavo in ogni stanza + "scatoletta" wi-fi a bassa potenza attivabile al bisogno per collegare i tablet/pc dei "pupi" ... in tal caso l'edificio non sarebbe innondato di RF 24 su 24 ... esiste?
vorrei riavere le mie firme ...
Avatar utente
zoros
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1302
Iscritto il: lun mag 28, 2007 21:51
Località: Gorizia
Nome Cognome: Fabio∙Zorba
Slackware: 13.37
Kernel: 3.2.5
Desktop: KDE-3.5.10

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda -sf » mer ott 19, 2011 18:34

Hai guardato quei dispositivi che utilizzano l'impianto elettrico per condividere risorse e connessione?
Ne metti uno "alla sorgente" (ad un banale router adsl) e poi un dispositivo gemello in ogni luogo che ti serve avere la connessione, esistono sia cablati che wireless.
So che come requisito hanno bisogno che l'intero stabile funzioni con un solo contatore, per il resto la qualità del segnale penso che dipenda molto dalla struttura, non sono molto informato, prova a vedere se può esserti utile!
Avatar utente
-sf
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 209
Iscritto il: ven lug 15, 2011 0:20
Slackware: 13.37
Kernel: 2.6.37.6-smp
Desktop: KDE

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda brainvision » mer ott 19, 2011 20:20

zoros ha scritto:@brainvision: cavolo, up to 1000mW TX, non pensavo vendessero aggeggini così potenti ... ma non dovrebbe essere max 100 mW? :-k


certo che è fuorilegge, almeno in Italia.. ma comunque nel pannello di configurazione puoi impostare un'opzione che limita la potenza..
davvero una bomba, comunque! ;)
Avatar utente
brainvision
Packager
Packager
 
Messaggi: 756
Iscritto il: ven dic 26, 2008 18:23
Località: bologna (bo)
Nome Cognome: Leonardo Totaro
Slackware: x86_64-current
Kernel: 3.7.1
Desktop: xfce 4.10

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda zoros » mer ott 19, 2011 20:39

brainvision ha scritto:... nel pannello di configurazione puoi impostare un'opzione che limita la potenza..
davvero una bomba, comunque! ;)
sì, sicuramente ... comunque ho capito, thanks ;) ...

-sf ha scritto:Hai guardato quei dispositivi che utilizzano l'impianto elettrico per condividere risorse e connessione?
...
intendi certamente uno di quei dispositivi che vanno sotto il nome di "Power Over Ethernet", abbiamo provato una coppia in altro edificio per collegare il 2^ piano al piano terra ... un casino per trovare una linea (intendo la stessa linea monofase), comunque ci siamo riusciti e funzionava ... solo che è saltato presto (primo temporale) ... ma non è questo il problema: se qualcuno si compra una "scatoletta" della stessa marca potenzialmente può estendere la rete ethernet senza chiedere ... almeno questo mi è parso, forse ci sono "scatolette" di altre marche più sicure ...
vorrei riavere le mie firme ...
Avatar utente
zoros
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1302
Iscritto il: lun mag 28, 2007 21:51
Località: Gorizia
Nome Cognome: Fabio∙Zorba
Slackware: 13.37
Kernel: 3.2.5
Desktop: KDE-3.5.10

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda -sf » mer ott 19, 2011 20:56

zoros ha scritto:
brainvision ha scritto:... nel pannello di configurazione puoi impostare un'opzione che limita la potenza..
davvero una bomba, comunque! ;)
sì, sicuramente ... comunque ho capito, thanks ;) ...

-sf ha scritto:Hai guardato quei dispositivi che utilizzano l'impianto elettrico per condividere risorse e connessione?
...
intendi certamente uno di quei dispositivi che vanno sotto il nome di "Power Over Ethernet", abbiamo provato una coppia in altro edificio per collegare il 2^ piano al piano terra ... un casino per trovare una linea (intendo la stessa linea monofase), comunque ci siamo riusciti e funzionava ... solo che è saltato presto (primo temporale) ... ma non è questo il problema: se qualcuno si compra una "scatoletta" della stessa marca potenzialmente può estendere la rete ethernet senza chiedere ... almeno questo mi è parso, forse ci sono "scatolette" di altre marche più sicure ...

Su quello non ti so dire, so che alcune implementano cifrature sulla connessione, ma non mi sono mai informato più di tanto!
Comunque è vero quello che dici, non ci avevo pensato.
Semmai prova a buttare un occhio sul sito della d-link quando hai tempo, magari esiste qualcosa che permette di aggirare questo problema.
Avatar utente
-sf
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 209
Iscritto il: ven lug 15, 2011 0:20
Slackware: 13.37
Kernel: 2.6.37.6-smp
Desktop: KDE

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda zoros » mer ott 19, 2011 22:05

intanto grazie per i vostri interventi, in particolare il piacere di veder girare tanti giovani qui su slacky.eu ... stavo cercando qualcuno con esperienza diretta su un caso simile, comunque abbiamo sicuramente affinato qualche idea assieme ;) ... per la cronaca una ditta seria mi propone un sistema con 5 AP di fascia alta (e prezzo conseguente) a coprire l'edificio ... la mia valutazione è che con 4 AP di fascia media si potrebbe raggiungere l'obiettivo ...

@krisis, una battuta: java, se lo conosci lo eviti, se non lo conosci ti uccide :badgrin: ...
vorrei riavere le mie firme ...
Avatar utente
zoros
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1302
Iscritto il: lun mag 28, 2007 21:51
Località: Gorizia
Nome Cognome: Fabio∙Zorba
Slackware: 13.37
Kernel: 3.2.5
Desktop: KDE-3.5.10

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda krisis » gio ott 20, 2011 9:46

zoros ha scritto:intanto grazie per gli interventi ...

@brainvision: cavolo, up to 1000mW TX, non pensavo vendessero aggeggini così potenti ... ma non dovrebbe essere max 100 mW? :-k

@krisis: 3 AP x 3 piani = 9 AP, ma poi non avrò problemi con l'overlapping dei canali o interferenze varie? ... è previsto un solo pc per stanza, con la wireless ci sarebbe il vantaggio della mobilità all'interno della stanza ... in effetti il cavo costerebbe meno (manodopera a parte) ...

comunque hai aperto un nuovo scenario: cavo in ogni stanza + "scatoletta" wi-fi a bassa potenza attivabile al bisogno per collegare i tablet/pc dei "pupi" ... in tal caso l'edificio non sarebbe innondato di RF 24 su 24 ... esiste?



Il professore che spiega la lezione dubito che se ne vada in giro per la stanza con il portatile/tablet in mano.

Prima chiarisciti esattamente cosa vuoi da questa rete : chi deve collegarsi a cosa e poi la soluzione vien da se.

Se ti butti sul "tutto wifi" compra roba cisco o linksys : costano di più ma sono nati per fare questo tipo di cose, gli scatolotti che prendi al supermercato fanno pena dal punto di vista software ed hardware. Puoi coprirci un appartamento ma non un edificio e sperare di avere sempre un buon segnale.
Nove ap possono sembrarti tanti ma per coprire bene un palazzo come il tuo secondo me sono il giusto , ricorda sempre che ogni muro o pavimento abbatte il segnale wifi.Se te ne hanno preventivati 5 significa che hanno un trasmettitore con una discreta potenza e sono disposti a stella.
Alla fine uno solo sarà configurato come accesspoint vero e proprio , tutto il resto sarà in modalità repeater o wireless client.
Se vuoi tenerti basso con i costi e tutto open potresti prendere hardware compatibile con openwrt http://wiki.openwrt.org/doc/start ed installare su di una macchinetta linux un captive portal http://it.wikipedia.org/wiki/Captive_portal e radius per controllare gli accessi.
Se hai l'accortezza di comprare hardware con power over ethernet integrato ti risparmi anche i lavori in muratura per stendere i cavi della corrente.Devi solo stendere un normale cat5 e comprare uno switch con porte PoE.

Come detto prima chiarisciti cosa vuoi fare esattamente con questa lan , che servizi vuoi rendere disponibili e a chi.
Tieni presente che se ci sono anche solo un paio di centinaio di studenti potresti dover gestire un centinaio di accessi contemporanei ad internet :)


Per chi ha chiamato "power over ethernet" gli aggeggi che trasformano la linea elettrica in linea dati : http://it.wikipedia.org/wiki/Power_over_ethernet
Ultima modifica di krisis il gio ott 20, 2011 9:48, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
krisis
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1120
Iscritto il: mar gen 25, 2005 0:00
Località: Roma
Distribuzione: debian

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda krisis » gio ott 20, 2011 9:47

zoros ha scritto:@krisis, una battuta: java, se lo conosci lo eviti, se non lo conosci ti uccide :badgrin: ...


Java nacque con tante belle promesse , poi l'hanno violentato e si è trasformato in un mostro. :lol:
Avatar utente
krisis
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1120
Iscritto il: mar gen 25, 2005 0:00
Località: Roma
Distribuzione: debian

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda zoros » gio ott 20, 2011 12:40

krisis ha scritto:Per chi ha chiamato "power over ethernet" gli aggeggi che trasformano la linea elettrica in linea dati : http://it.wikipedia.org/wiki/Power_over_ethernet

replico intanto a questo ... giravo su altre pagine e ho preso la dicitura sbagliata ... comunque nel caso intendevo quegli aggeggi ad onde convogliate, ai quali forse è stato dato il nome di Powerline Networking ;) ...
vorrei riavere le mie firme ...
Avatar utente
zoros
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1302
Iscritto il: lun mag 28, 2007 21:51
Località: Gorizia
Nome Cognome: Fabio∙Zorba
Slackware: 13.37
Kernel: 3.2.5
Desktop: KDE-3.5.10

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda diego » gio ott 20, 2011 17:24

Ciao,
dipende un po' dal budget, non ti indico marche, ne puoi trovare di tutti i gusti e di tutti i prezzi,
un consiglio prima di fare un acquisto di dare un occhio alla possibilita' di gestire gli AP attraverso
un controller centralizzato. In questo caso gli AP contengono solo la parte radio, mentre la gestione
e la crittografia viene fatta dal controller. Probabilmente te ne serviranno piu di 5 AP perche' cosi' puoi
gestire un fault di uno o due, e' il controller che si fara' carico di gestire l'eventuale surplus di potenza
utile a coprire l'area servita dall'AP andato in fault, oltre a gestire i canali, le interferenze e il roaming.
Una soluzione cosi' ti da maggiori garanzie ma indubbiamente fa lievitare il prezzo, pero' se vuoi
dacci un occhio.
Per il protocollo andrei senza pensarci 2 volte su una wpa2 enterprise (con 802.1x gestito da radius).
Ciao
Avatar utente
diego
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 317
Iscritto il: gio mar 31, 2005 23:00

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda zoros » gio ott 20, 2011 18:47

Caro Diego,
mi pare che hai proprio centrato il problema ... in effetti mi spieghi la presenza del controller, non solo a gestire l'alimentazione, ma anche tutto il resto
diego ha scritto:...
gestire un fault di uno o due, e' il controller che si fara' carico di gestire l'eventuale surplus di potenza
utile a coprire l'area servita dall'AP andato in fault, oltre a gestire i canali, le interferenze e il roaming. ...

però mi chiedevo appunto se ha senso poi tutto questo nell'ambito in questione, perché, chiaramente, la spesa lievita ... e non poco ...

comunque l'edificio è già parzialmente servito da AP, notavo anche oggi che uno degli AP, di marca ma non costosissimo, trapassa con il suo segnale 3 laboratori, alcune pareti con scaffalature metalliche piene e fa arrivare un segnale discreto in biblioteca (altre scaffalature metalliche) a oltre 30 metri di distanza (provato con 3 laptop in contemporanea al lavoro) ...

insomma, sulle wireless si sentono opinioni parecchio discordanti ... eppure gli edifici sono costruiti più o meno con gli stessi materiali ... insomma, mi chiedevo come mai non ci sia un criterio minimo (empirico) di valutazione delle apparecchiature necessarie ...
vorrei riavere le mie firme ...
Avatar utente
zoros
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1302
Iscritto il: lun mag 28, 2007 21:51
Località: Gorizia
Nome Cognome: Fabio∙Zorba
Slackware: 13.37
Kernel: 3.2.5
Desktop: KDE-3.5.10

Re: la butto qua: wireless per un edificio di 88 m su 3 pian

Messaggioda diego » ven ott 21, 2011 11:15

zoros ha scritto:insomma, sulle wireless si sentono opinioni parecchio discordanti ... eppure gli edifici sono costruiti più o meno con gli stessi materiali ... insomma, mi chiedevo come mai non ci sia un criterio minimo (empirico) di valutazione delle apparecchiature necessarie ...


Hai perfettamente ragione Zoros e non solo per il wireless, prova a chiedere un paio di preventivi per il cablaggio dell'intero edificio, c'e' chi ti dice
categoria 5e chi 6a chi calate in fibra per evitare che se i cavi di rete dovessero passare sulle stesse canale dove c'e' la corrente elettrica il segnale
subisca disturbi; per non parlare poi se devi mettere in piedi una sala macchine: progetti per refrigerazione, alimentazione con backup e armadi in
progetti che differiscono da preventivo a preventivo.
Non c'e' una soluzione giusta e tutte le altre sbagliate, ma sfortunatamente (o fortunatamente) sta alla persona responsabile di portare avanti il
progetto capire le reali esigenze che si andranno a coprire: in un progetto si deve in primis (per me) tenere a mente l'affidabilita', poi la sicurezza,
le prestazioni e non per ultimo la scalabilita'.
Prendo spunto da cio' che hai scritto per un esempio: dici che riesci a collegarti ad un AP a 30 m di distanza con 3 laptop in contemporanea,
nessunissima difficolta' a crederti.
Il mezzo trasmissivo wireless e' un mezzo trasmissivo a contesa, devi pensare ad un vecchio HUB o addirittura (rende piu' l'idea) al vecchio cavo
coassiale a 10Mb solo che non viene gestito attraverso il protocollo csma/cd ma con il protocollo csma/ca.
Hai provato a vedere a quanti Mb/s ti sei associato a 30m? probabilmente 1Mb, se ti avvicini a qualche metro dall'AP invece ti assocerai a 50Mb
(o piu') e comunque il laptop associato a 50Mb per trasmettere dovra' aspettare il suo turno e cioe' che il portatile a 1Mb abbia finito (parlo di un
treno di frame alla volta e non di un intero file da trasferire).
Mi potresti obiettare che a quanto si associano te ne puo' importare fin la in quanto devono solo andare su internet (banda 1,2...7...10Mb) e non
scambiarsi file tra di loro o su server interni.
Ok, ma quanti laptop pensi di far associare a ciascun AP? anche se su uno switch di rete ci puoi collegare 24/48 pc su un ap dovresti evitere di
far associare piu di 20 laptop (e sono gia tanti), allora potresti pensare di mettere un AP in ogni stanza o un AP in corridoio che ti copre 2 stanze,
o un controller con stazioni radio e antenne wall-mount in corridoio e/o stanze.
Come vedi le possibilita' sono molte e non abbiamo minimamente affrontato il discorso crittografia, autenticazione e billing.
Come in ogni progetto che si rispetti la fase progettuale fatta alla scrivania prende molto tempo, senza dimenticare la fase di diagnostica/verifica
della bonta' della realizzazione con un "site survey" ed eventualmente troubleshooting, per quest'ultima fase serve avere anche una strumentazione
decente che non sempre chi fa l'installatore wifi di professione ha (per via dei costi), ma magari per cose alla buona ti puo' bastare un software
come kismet o horst, anche perche' problemi di interferenza, riflessione, rifrazione e perche' no di hidden node ce li puo' avere sempre.
Mi dispiace non poterti dare una soluzione pratica, le variabili sono molte, potrei suggerirti di andare a step e in base al budget che hai e/o sul quale
potrai contare per sviluppare il progetto; ma alla fine la decisione e la responsabilita' sono tue, spero solo di averti dato un altro punto di vista.
Ciao
Avatar utente
diego
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 317
Iscritto il: gio mar 31, 2005 23:00

Prossimo

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite