Underscore vs. trattinobasso

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.
Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
Messaggi: 5051
Iscritto il: ven giu 02, 2006 14:52
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current
Località: Roma / Castelli
Contatta:

Underscore vs. trattinobasso

Messaggioda ZeroUno » dom ott 09, 2016 1:00

Sono oltre 30 anni che uso con naturalezza il simbolo "_' che non ci ho mai fatto caso.
Uso questo simbolo da quando era sulla macchina da scrivere e si usava così:
C I A O <backspace> <backspace> <backspace> <backspace> _ _ _ _
e veniva fuori
CIAO
Cioè 'sottolineato' che tradotto in inglese è 'underscore', e così io - che lavoro con Linux - e i miei colleghi e i miei amici non ci sogniamo di chiamarlo in modo diverso da Underscore.
Ma ora c'è la nuova generazione, quella che non conosce la sua origine ne il suo nome ne il suo uso, e comincia ad usarlo soprattutto nei nickname o account dei vari social, e mi accorgo che il nome classico con cui con naturalezza lo chiamano è "trattinobasso".
All'inizio ci ho messo un po' a connettere, ma mi rendo conto che se a loro dico Underscore loro non saprebbero di cosa parlo.

Quale dovrebbe essere dunque il nome giusto? Come lo chiamate voi, i vostri amici e i vostri figli?

In teoria dovrebbe essere "simbolo di sottolineatura" ma non può essere il termine corretto da usare
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg

Codice: Seleziona tutto

1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111

Avatar utente
aschenaz
Staff
Staff
Messaggi: 4557
Iscritto il: mer lug 28, 2004 0:00
Nome Cognome: Nino
Slackware: 14.2 64bit
Desktop: XFCE
Località: Reggio Calabria
Contatta:

Re: Underscore vs. trattinobasso

Messaggioda aschenaz » dom ott 09, 2016 8:50

Argomento interessante, che penso si possa estendere un po' a tutto il frasario contemporaneo.
Stessa domanda si potrebbe fare per "si dice chiocciolina o at"?

Io, genericamente, nel parlare comune, penso che sia inutile andare a scomodare le lingue straniere quando esiste il termine italiano.
Ma questo, ripeto, secondo me vale solo nel linguaggio quotidiano: sembrerebbe quasi che l'uso dell'inglese (soprattutto) renda più pertinenti scambi che, altrimenti, sarebbero delle pure banalità.
Lo so che l'inglese dovrebbe essere la quasi-lingua-ufficiale dell'UE...
Ma, a proposito, ora, con la brexit? Che senso ha mantenere quale ufficiale una lingua di un paese che non ne fa più parte?!
Certo, quali sarebbero le alternative? Il tedesco (brrr)? Il francese (doppio brrr)? Teniamoci l'inglese, che, in fondo, non è altro che un altro effetto della dominazione USA su tutto il mondo del commercio globale...

Discorso a parte per il frasario tecnico: lì bisogna mantenere i termini originali. Per fare un esempio banale ma comico, mi vengono in mente certi termini del traduttore automatico di Amazon: lì lo smartphone diventa "telefono furbo" e così via... :lol:
In campo informatico, per esempio, penso che la terminologia da usare debba essere sempre quella originale inglese, anche perché, altrimenti, si rischia di non far capire cosa si sta dicendo... Più o meno la stessa ragione per cui è preferibile studiare i manuali di programmazione in inglese piuttosto che in italiano, soprattutto nei casi in cui i traduttori non sapevano cosa stessero traducendo...

Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 3467
Iscritto il: sab giu 26, 2004 0:00
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.2 bet
Kernel: default
Desktop: KDE 4.14.14
Località: Monasterace M. (RC)
Contatta:

Re: Underscore vs. trattinobasso

Messaggioda Trotto@81 » dom ott 09, 2016 9:09

Trattino basso va più che bene, indipendentemente per cosa lo si utilizza. Sono contrario all'uso eccessivo dell'inglese.
Ci vogliono far perdere la nostra identità dicendoci che conoscere l'inglese è fondamentale, ma non lo è, è importante, non fondamentale, anche se spesso non conosciamo nemmeno la nostra madrelingua.

Avatar utente
ponce
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2194
Iscritto il: mer mar 05, 2008 16:45
Nome Cognome: Matteo Bernardini
Slackware: slackware64-current
Kernel: 4.14.0
Desktop: lxde
Località: Pisa
Contatta:

Re: Underscore vs. trattinobasso

Messaggioda ponce » dom ott 09, 2016 9:15

io lo chiamo diversamente a seconda del contesto: se sto parlando con una persona che ha poca o nessuna dimestichezza con l'informatica e/o con l'inglese uso "trattinobasso" o "chiocciola", se invece sto interagendo con un tecnico uso "underscore" e "at".
non ho una regola fissa applicabile per chiunque, lo scopo e' farmi capire dal mio interlocutore cosi' mi adatto.

Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
Messaggi: 5051
Iscritto il: ven giu 02, 2006 14:52
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current
Località: Roma / Castelli
Contatta:

Re: Underscore vs. trattinobasso

Messaggioda ZeroUno » dom ott 09, 2016 9:33

Tuttavia riguardo l'eccessiva traduzione è famoso questo testo.
Per quanto ignorante sul lato tecnico sia l'italiano medio, chi deve salvare un documento sa di dover andare sul menù file, che è un termine inglese, mentre questo non è scontato per uno spagnolo che invece va sul menù archivos.
Mi sono anche accorto di essere alieno se uso la parola 'default'.
È chiaro che uso un termine o l'altro a seconda di chi mi sta davanti, ma il post che ho scritto era una osservazione su una parola detta dalla gioventù di oggi.

Un manuale di programmazione se tradotto almeno un po' decentemente lo preferisco in italiano perché per ogni termine tecnico che capisco meglio in inglese ci sono 10 forme grammaticali di contorno che me la confondono.


Aggiungo...
Quanti italiani conoscete che vanno al negozio a comprare un "calcolatore elettronico"? Gli spagnoli puntualmente chiedono "la computadora", mentre solo noi compriamo un computer.
Avete mai letto il codice sorgente di un software scritto da francesi e distribuito in tutto il mondo? Nomi di variabili e commenti in francese ; reverse engineering praticamente impossibile su questo codice.
Un testo tecnico correttamente tradotto in italiano (anzi scritto direttamente in italiano) in verità aiuta la comprensione perché in italiano puoi dire la frase "print per stampare" mentre in inglese puoi dire "print to print"? I manuali in inglese cominciano tutti con la "leggenda" che useranno nel testo dicendo che i termini sottolineati sono comandi ecc e poi sono costretti a scrivere "[u]print[/] to print". Ma credo che il gioco di parole più famoso sia "less is more than more and more is less than less" o simile
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg

Codice: Seleziona tutto

1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111

Avatar utente
aschenaz
Staff
Staff
Messaggi: 4557
Iscritto il: mer lug 28, 2004 0:00
Nome Cognome: Nino
Slackware: 14.2 64bit
Desktop: XFCE
Località: Reggio Calabria
Contatta:

Re: Underscore vs. trattinobasso

Messaggioda aschenaz » dom ott 09, 2016 17:58

È un quarto d'ora che rido per "le palle dei topi"! :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
Messaggi: 5051
Iscritto il: ven giu 02, 2006 14:52
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current
Località: Roma / Castelli
Contatta:

Re: Underscore vs. trattinobasso

Messaggioda ZeroUno » dom ott 09, 2016 18:14

Quanto ci hai messo a leggerlo? La prima volta (e non solo) dalle risate non riuscivo a leggere :D
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg

Codice: Seleziona tutto

1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111

Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
Messaggi: 5051
Iscritto il: ven giu 02, 2006 14:52
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current
Località: Roma / Castelli
Contatta:

Re: Underscore vs. trattinobasso

Messaggioda ZeroUno » dom ott 09, 2016 18:25

Quando leggo testi in inglese o scrivo codice e comandi che per me non sono altro che comandi, penso agli inglesi in cui per loro queste parole esistono nel mondo reale. E allora ripenso a questo articolo e immagino come possa essere la naturalezza.
Una delle traduzioni più brutte che trovo è (e c'è sia sulle manpages tradotte che su "appunti di informatica libera" che è scritto direttamente in italiano ) la parola SERVENTE.
Ma cavolo, se scrivi un testo from scratch sei un tecnico. Non puoi tradurre server con servente (se vuoi fare traduzione letterale magari servitore, ma a questo punto chiamalo schiavetto che è più vero :) ). Un server è un server, fine.
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg

Codice: Seleziona tutto

1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111