Pagina 2 di 2

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 12, 2019 13:06
da Trotto@81
Sei sicuro della non validità delle pec scaricate tramite un client esterno? Perché io su gmail per ogni pec vedo tutti i certificati in allegato necessari per i sistemi di verifica.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 12, 2019 13:18
da ponce
anche se vengono allegati non c'e' certezza che l'email o i certificati non siano stati modificati.

il servizio che offre google non e' certificato a sua volta, senno' uno potrebbe usare direttamente quello al posto delle PEC commerciali.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 12, 2019 13:40
da Trotto@81
Come faccio a modificare un allegato e riallegarlo alla mail ricevuta/spedita?
Non sto mettendo in dubbio quanto tu dica, sto solo cercando di capire. Tra l'altro ho già utilizzato la pec tramite gmail per quelle che poi sarebbero state prove per un vertenza lavorativa.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 12, 2019 13:46
da ponce
quando sposti i file da una directory IMAP all'altra puoi fare quello che vuoi, stai solo copiando dei file da una directory all'altra: e' questa la transazione che non offre garanzia di integrita', nel tragitto potresti anche sostituire gli allegati o i certificati o riscrivere l'email da zero.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 12, 2019 13:47
da Trotto@81
Beh, per fortuna nel mio caso il tribunale non mi ha contestato nulla. :)

EDIT: Anche perché poi chi invia/riceve deve dimostrare la contraffazione se ha da contestare qualcosa.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 12, 2019 14:43
da rik70
Le fatture elettroniche transitano necessariamente per il Sistema D'Interscambio e la PEC è solo uno dei possibili strumenti.

L'SDI poi effettua tutta una serie di controlli, tra cui:
- verifica di integrità del documento, al fine di garantire che non abbia subito modifiche successivamente all’apposizione della firma elettronica sullo stesso;
- verifica dell'autenticità del certificato di firma elettronica - es: se è valido, se è stato revocato, sospeso, etc.

Difficile riuscire a fare qualcosa di "spendibile" con un documento che è stato alterato dopo questi passaggi.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: lun mar 18, 2019 0:52
da ZeroUno
Le PEC e le relative ricevute di consegna sono entrambe firmate digitalmente.
La valenza legale non è dovuta alla sua permanenza sul server PEC ma alla sua firma.

Thunderbird è perfettamente in grado di verificare lo stato della firma anche se è salvata in locale sul proprio PC o su un altro mailserver come Google.

Se mentre scarichi la PEC per qualche motivo questa si danneggia, thunderbird segnala che la firma è invalida ed in quel caso la PEC non ha più valere legale. Se thunderbird da bollino verde allora la PEC ha valenza legale anche quando non è più sul server.


Inoltre, in caso io abbia cancellato la mia PEC il gestore detiene i log del traffico per 30 mesi e quelli hanno la stessa valenza legale della PEC o ricevuta stessa.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 19, 2019 0:39
da targzeta
Quoto quanto detto da 01. Le Buste di Trasporto, così come tutte le ricevute del flusso PEC sono firmate dal gestore che le emette. I dati di firma, usati per la validazione della stessa, vengono inseriti come allegati.

In parole povere, si può scaricare l'email, copiare su una pennina, salvarla su un CD, stamparla su carta. Se la firma apposta al file è valida, allora l'email non è stata alterata.

Emanuele

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 19, 2019 5:53
da ZeroUno
Su carta is vedo dura far mantenere una firma digitale valida visto che se cambia un tab in spazio o si rimuove un ^M dalla mail o si cambia il charset o altra roba non stampabile, l'hash della mail cambia e con esso la firma, ma il concetto è valido.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 19, 2019 14:11
da targzeta
ZeroUno ha scritto:Su carta is vedo dura far mantenere una firma digitale valida visto che se cambia un tab in spazio o si rimuove un ^M dalla mail o si cambia il charset o altra roba non stampabile, l'hash della mail cambia e con esso la firma, ma il concetto è valido.


Mamma mia quanto sono pignoli sti informatici :geek:

Emanuele

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: mar mar 19, 2019 15:03
da ZeroUno
Io no. Il tribunale si :)

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: gio mar 21, 2019 10:48
da Kronos
Io no. Il tribunale si :)


Infatti, in tribunale sono molto pignoli... :)
La prova legale e data dal file del messaggio e non certo dalla stampa su carta della pec.
Inoltre bisogna considerare che la firma digitale apposta dal provider non è eterna ma è soggetta a scadenza (il certificato di firma ha una validità di tre anni). Quindi si pone anche il problema della conservazione a norma delle pec.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: gio mar 21, 2019 10:50
da Trotto@81
Se chi come me usa gmail per gestire la pec il problema del limite dei tre anni si pone comunque?

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: gio mar 21, 2019 11:27
da Kronos
Si il problema della conservazione delle pec si pone anche con gmail perchè quel servizio non incide sui certificati di firma.

Che io sappia l'unico modo per conservare a norma una pec - o un qualunque altro documento firmato digitalmente - è quello di utilizzare uno dei tanti servizi a pagamento che consentono di prolungare la validità dei certificati utilizzando delle marche temporali.

Re: P.E.C. - Consigli

Inviato: gio mar 21, 2019 11:44
da ZeroUno
Che il certificato pec sia valido 3 anni non significa che la pec è valida 3 anni ma che il gestore può firmare pec per 3 anni.
Se il certificato scade tra un mese e il gestore oggi ti firma una pec, il client tra un mese ti darà bollino rosso perché il certificato è scaduto.
Ma se la firma è stata apposta quando il certificato era in periodo di validità allora la pec è valida anche fra 10 anni.

Conservazione a norma ti da una garanzia di conservazione.