Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Associazione "Slacky - The Italian Slackware Community"

Associazione Culturale "Slacky" - The Italian Slackware Community

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Per evitare confusione prego inserire in questo forum solo topic che riguardano appunto l'Associazione Culturale Slacky, se l'argomento è generale usate gli altri forums.
2) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate la scrittura stile SMS o CHAT.
3) Prima di richiedere, rileggere la risposta avuta e pensare.

Associazione "Slacky - The Italian Slackware Community"

Messaggioda Loris » ven mag 22, 2009 17:54

L'Associazione Culturale “Slacky – The Italian Slackware Community” è un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e democratico la cui attività è espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo. Essa non ha alcun fine di lucro ed ha come scopo principale quello di promuovere la più ampia diffusione della conoscenza dell'informatica, con particolare attenzione alla distribuzione "GNU/Linux Slackware", come meglio precisato nell'art.3 dello Statuto dell'Associazione.

Slacky, si avvale del contributo di tutti coloro i quali, condividendo le finalità dell'Associazione, mettono volontariamente a disposizione il proprio tempo, le proprie capacità e la propria passione per raggiungere questi scopi.

Dal 2003 Slacky è attivo a supporto della comunità mondiale di GNU/Linux Slackware.
I servizi più importanti messi a disposizione sono i repositories di pacchetti precompilati, divisi per versione, questo per facilitare l'installazione di software aggiuntivo non presente nella Slackware stabile, il famoso Slackware For Dummies, manuale di oltre 300 pagine scritto da Mauro Sacchetto, il Wiki per la documentazione di base e avanzata, il frequentatissimo forum di discussione dove utenti e moderatori offrono ogni giorno il loro contributo risolvendo problemi e di conseguenza migliorando il know how generale degli utenti, inoltre è presente un canale IRC riservato offerto gentilmente dagli amici di Syrolnet.org, dove in qualsiasi momento gli utenti possono interagire in modo diretto con amici che condividono lo stesso interesse.

Per diventare “Socio” è richiesta la compilazione e l'invio del seguente modulo on-line.
Una volta ottenuta la comunicazione dell'approvazione della domanda di iscrizione (tramite posta elettronica certificata) si procede alla compilazione del modulo di iscrizione e al pagamento della quota, fissata in 10 Euro per i Soci Ordinari e in 20 Euro, come base minima, per i Soci Sostenitori. Acquisita la qualità di Associato (Ordinario o Sostenitore) il Socio si impegna altresì a versare annualmente la relativa quota associativa individuale minima stabilita dal Consiglio Direttivo, salvo il recesso da effettuarsi nelle forme e nei modi stabiliti dallo Statuto.

L'Associazione offre a tutti i Soci, oltre ai diversi servizi (forum, repository, wiki) anche la possibilità di ottenere una casella mail con suffisso @slacky.it e una tessera virtuale da stampare e plastificare. Per ora non sono previsti gadgets, ma stiamo considerando altre forme di benefit.
La casella mail che segue l'iscrizione dei soci può avere solo la seguente forma nome.cognome@slacky.it (non sono previste altre combinazioni) la casella mail *@slacky.it segue gli eventuali rinnovi, quindi se un socio non rinnova perde anche il diritto all'uso della casella. Non sono previste stampe della tessera, il Direttivo fornisce esclusivamente un formato virtuale da stampare ed eventualmente plastificare.

REGOLAMENTO ATTUATIVO




Art. 1) - Richiesta di adesione all'Associazione.

Chiunque desideri aderire all'associazione dovrà farne richiesta compilando il formulario on-line (reperibile sul sito dell'Associazione), ottenuto il consenso l'utente dovrà inviare il modello predisposto (reperibile sul sito dell'Associazione), che dovrà essere sottoscritto ed inviato all'Associazione unitamente ad una copia del documento di identità e alla ricevuta del pagamento mezzo posta ordinaria o in alternativa mezzo mail, all'indirizzo associazione@pec.slacky.it




Art. 2) - Delibera di ammissione.

Il Consiglio Direttivo, periodicamente, e comunque non meno di una volta al mese, delibera l'ammissione dei nuovi soci che ne fanno richiesta, ai sensi dello Statuto e dell'art.1 del presente Regolamento.

Deliberata l'ammissione del nuovo socio, questa viene comunicata al richiedente all'indirizzo di posta elettronica indicato nella richiesta di iscrizione.

Entro 15 giorni dalla ricevuta comunicazione, il nuovo socio dovrà versare la quota associativa secondo le modalità indicate nel presente Regolamento, dandone tempestiva comunicazione all'Associazione.

L'ammissione del socio diventerà in ogni caso effettiva soltanto dal momento in cui verrà versata la quota sociale e, nel caso previsto dal terzo comma dell'art.1, sarà stata inviata la documentazione di cui al primo o secondo comma del medesimo art.1.

Il Consiglio Direttivo iscriverà il nuovo socio nel Registro dei soci entro 7 giorni dal momento in cui l'ammissione diventerà effettiva.

Con l'iscrizione nel Registro dei soci all'associato viene rilasciata una "tessera" in formato digitale che sarà inviata all'indirizzo di posta elettronica indicato nella richiesta di iscrizione.

La qualità di socio è rapportata, ad ogni effetto, all'anno solare (1 gennaio - 31 dicembre).

Le iscrizioni vengono sospese nelle due settimane antecedenti all'Assemblea dei Soci.




Art. 3) - Quote associative.

I limiti minimi e massimi delle quote associative sono stabilite dall'Assemblea dei soci su proposta del Consiglio direttivo.

In mancanza di apposita delibera dell'Assemblea il Consiglio Direttivo stabilisce la quota annuale facendo riferimento ai limiti minimi e massimi valevoli per l'anno precedente, eventualmente adeguandole secondo l'indice ISTAT "operai-impiegati" (con arrotondamento all'euro superiore).

Le quote associative di rinnovo dovranno essere versate entro e non oltre il 31/3 dell'anno, dandone tempestiva comunicazione all'Associazione.

Le quote associative potranno essere versate secondo le seguenti modalità:

Tramite il versamento con bollettino postale al numero di c/c postale 96332507, con la causale “Iscrizione Associazione Culturale Slacky”;
Tramite bonifico su conto corrente bancario. Estremi per il versamento: Slacky - The Italian Slackware Community – Banco Posta - Codice IBAN: IT58 M076 0112 3000 0009 6332 507
In contante, inviando insieme al modulo la somma richiesta (in questo caso l’Associazione non si ritiene responsabile nel caso le somme inviate andassero persa per colpe ad essa non imputabili) a Associazione Culturale Slacky - The Italian Slackware Community, Borgo Trevisan n.22/A 34072 Gradisca D'Isonzo (GO).





Art. 4) - Registro dei soci

Il Registro dei soci è tenuto a cura del Presidente del Consiglio Direttivo. Il Registro potrà essere tenuto anche in formato digitale.




Art. 5) - Riunioni del Consiglio Direttivo.

Il Consiglio Direttivo si riunisce secondo la "modalità telematica" ovvero secondo la "modalità ordinaria".

Per "modalità telematica" si intende la riunione attraverso qualsiasi strumento telematico. Per "modalità ordinaria" si intende la presenza personale e contemporanea, nello stesso luogo geografico, dei Consiglieri.

Le riunioni si svolgono normalmente in "modalità telematica", salvo che il Presidente ritenga necessaria ed opportuna la presenza fisica dei Consiglieri in relazione agli argomenti trattati o per circostanze particolari.

La convocazione può avvenire con qualsiasi mezzo, purché salvaguardi l'effettiva conoscenza della convocazione medesima da parte dei Consiglieri, e dovrà indicare il giorno e l'ora di inizio della stessa, nonché il relativo ordine del giorno. Non potrà darsi luogo a discussioni su questioni non indicate nell'ordine del giorno, salvo che non ci sia diversa unanime decisione del Consiglio.

La riunione dovrà svolgersi non prima di giorni due dalla convocazione qualora si debba riunire secondo la "modalità telematica", ovvero non prima di giorni dieci dalla convocazione qualora si debba riunire secondo la "modalità ordinaria". In casi straordinari di necessità ed urgenza, indicati nella convocazione, il Presidente può ridurre i termini di convocazione dell'assemblea da svolgersi secondo la "modalità telematica".

Le votazioni del Consiglio Direttivo avvengono per voto palese.

Il Presidente, di sua iniziativa, o su segnalazione di altri partecipanti, potrà cancellare ogni intervento non inerente la discussione o offensivo.




Art. 6) - Disposizioni specifiche relative alle riunioni del Consiglio Direttivo che si svolgono secondo la "modalità telematica"

Le riunioni non abbisognano di un segretario, sicché il processo verbale, costituito dal "log" elettronico della riunione, dovrà essere salvato in formato digitale dal Presidente e firmato, esclusivamente da quest'ultimo, con firma elettronica.

Le riunioni devono svolgersi in via "riservata" e devono assicurare la partecipazione personale ed esclusiva di ogni singolo Consigliere, mediante accessi "dedicati" protetti da password, e devono essere moderate esclusivamente dal Presidente.

E' fatto assoluto divieto ai Consiglieri di rivelare ad altri le credenziali d'accesso alla riunione, ovvero di farsi sostituire da altri; è altresì vietato consentire a terzi la consultazione della discussione consiliare. In caso di violazione di tali divieti, potranno essere adottati provvedimenti disciplinari, ivi compreso quello dell'esclusione dall'Associazione.

Nel caso in cui si utilizzino modalità telematiche "asincrone" (es.: Forum, mailing-list, etc.), il Presidente, nella convocazione indica altresì il tempo limite, non inferiore alle 6 ore dal momento dell'apertura della riunione, entro il quale i singoli Consiglieri devono dare atto della propria presenza, i Consiglieri che non diano atto della propria presenza entro il detto termine saranno considerati "assenti" ad ogni effetto.

Ove sia necessario procedere ad una votazione nel caso in cui si utilizzino le suddette modalità telematiche "asincrone", il Presidente apre la votazione medesima e fissa un termine massimo, non inferiore a 12 ore, entro il quale ogni singolo Consigliere può esprimere il proprio voto. Qualora il termine sia inutilmente scaduto, i Consiglieri che non hanno espresso il proprio voto si considerano, ad ogni effetto, "astenuti". Il termine per le votazioni, fissato dal Presidente in relazione all'oggetto ed all'urgenza della deliberazione, può essere prorogato da questi una sola volta, qualora lo ritenga opportuno o qualora ne faccia richiesta almeno 1/3 dei Consiglieri.




Art. 7) - Riunioni dell'Assemblea dei Soci

L'Assemblea si riunisce secondo la "modalità telematica" ovvero secondo la "modalità ordinaria".

Per "modalità telematica" si intende la riunione attraverso qualsiasi strumento telematico. Per "modalità ordinaria" si intende la presenza personale e contemporanea, nello stesso luogo geografico, degli associati.

Le riunioni si svolgono normalmente in "modalità telematica", salvo che il Presidente ritenga necessaria ed opportuna la presenza fisica degli associati in relazione agli argomenti trattati o per circostanze particolari.

La convocazione può avvenire con qualsiasi mezzo, purché salvaguardi l'effettiva conoscenza della convocazione medesima da parte dei soci, e dovrà indicare il giorno e l'ora di inizio della stessa, nonché il relativo ordine del giorno. Non potrà darsi luogo a discussioni su questioni non indicate nell'ordine del giorno, salvo che non ci sia diversa unanime decisione dell'Assemblea

La riunione dovrà svolgersi non prima di giorni dieci dalla convocazione qualora si debba riunire secondo la "modalità telematica", ovvero non prima di giorni trenta dalla convocazione qualora si debba riunire secondo la "modalità ordinaria". Per l'Assemblea Straordinaria i termini di cui al periodo precedente sono rispettivamente di quindici giorni quaranta giorni.

In casi straordinari di necessità ed urgenza, indicati nella convocazione, il Presidente può ridurre i termini di convocazione dell'Assemblea (sia ordinaria che straordinaria) da svolgersi secondo la "modalità telematica".

Le votazioni in Assemblea avvengono per voto "palese", qualora almeno 1/3 dei soci presenti, aventi diritto al voto, ne faccia richiesta, il Presidente dispone che la votazione avvenga per voto "segreto".




Art. 8) - Disposizioni specifiche relative alle riunioni dell'Assemblea dei Soci che si svolgono secondo la "modalità telematica"

Le riunioni non abbisognano di un segretario, sicché il processo verbale, costituito dal "log" elettronico della riunione, dovrà essere salvato in formato digitale dal Presidente e firmato, esclusivamente da quest'ultimo, con firma elettronica.

Le riunioni devono svolgersi in via "riservata" e devono assicurare la partecipazione personale ed esclusiva di ogni singolo associato, avente diritto di voto, mediante accessi "dedicati" protetti da password, e devono essere moderate esclusivamente dal Presidente.

E' fatto assoluto divieto agli associati di rivelare ad altri le credenziali d'accesso alla riunione, ovvero di farsi sostituire da altri; è altresì vietato consentire a terzi la consultazione della discussione assembleare. In caso di violazione di tali divieti, potranno essere adottati provvedimenti disciplinari, ivi compreso quello dell'esclusione dall'Associazione.

Nel caso in cui si utilizzino modalità telematiche "asincrone" (es.: Forum, mailing-list, etc.), il Presidente, nella convocazione indica altresì il tempo limite, non inferiore alle 6 ore dal momento dell'apertura della riunione, entro il quale i singoli associati devono dare atto della propria presenza, gli associati che non diano atto della propria presenza entro il detto termine saranno considerati "assenti" ad ogni effetto.

Ove sia necessario procedere ad una votazione nel caso in cui si utilizzino le suddette modalità telematiche "asincrone", il Presidente apre la votazione medesima e fissa un termine massimo, non inferiore a 12 ore, entro il quale ogni singolo associato può esprimere il proprio voto. Qualora il termine sia inutilmente scaduto, gli associati che non hanno espresso il proprio voto si considerano, ad ogni effetto, "astenuti". Il termine per le votazioni, fissato dal Presidente in relazione all'oggetto ed all'urgenza della deliberazione, può essere prorogato da questi una sola volta, qualora lo ritenga opportuno o qualora ne faccia richiesta almeno 1/3 degli associati.

Qualora la votazione, ai sensi dell'articolo precedente, debba avvenire in modo "segreto", il Presidente adotta le opportune cautele che garantiscano, nel contempo, l'identità del votante e la segretezza del voto espresso.

Nelle riunioni che si svolgono secondo la "modalità telematica" non è consentita la delega di cui al primo comma dell'art.7 dello Statuto, salvo che circostanze particolari non la giustifichino. In tale ultimo caso il Presidente, valutata l'opportunità, decide circa l'ammissibilità della delega.

Il Presidente, di sua iniziativa, o su segnalazione di altri partecipanti, potrà cancellare ogni intervento non inerente la discussione o offensivo.



Art. 9) - Composizione delle controversie

Per le controversie che dovessero sorgere relativamente all'applicazione ed all'esecuzione del presente regolamento si applica l'art.11 dello Statuto.

Argomenti non trattati in questo regolamento si possono discutere nel forum pubblico Associazione culturale "Slacky". Ricordiamo che solo i Soci, in regola con i pagamenti, tramite le Assemblee, possono partecipare alla vita dell'Associazione come meglio precisato nell'art.7 dello Statuto dell'Associazione.

Statuto Associazione Culturale “Slacky – The Italian Slackware Community”
"Ho una testa piuttosto balzana e comunque non sono quello che credete" - Roger Keith Barrett
Avatar utente
Loris
Admin
Admin
 
Messaggi: 7583
Iscritto il: dom mar 30, 2003 23:00
Località: Gradisca D'Isonzo
Nome Cognome: Loris Vincenzi
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: Kde 4.10.5

Torna a Associazione culturale "Slacky"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite