Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

E' il 3° hard disk maxtor che perdo...

Usate questo forum per richieste di aiuto e consigli sull'hardware montato nelle vostre macchine con GNU/Linux Slackware.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare sempre la versione di Slackware usata e la versione del Kernel. Questi dati aiutano le persone che possono rispondere.
2) Citare il tipo di hardware coinvolto in modo dettagliato.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT. Non usare termini gergali come procio, mobo e simili per identificare i componenti hardware.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

E' il 3° hard disk maxtor che perdo...

Messaggioda zZeta » gio nov 10, 2005 7:58

... in 2 mesi. Quasi un record.
Comunque, se prima riuscivo a montare il disco e copiare i dati, questa volta è più complicato.

Il mio hd Maxtor da 250 mi ha lasciato con questi sintomi:

dmesg
root@borderline:/home/zeta# dmesg |tail
hdd: dma_intr: status=0x51 { DriveReady SeekComplete Error }
hdd: dma_intr: error=0x40 { UncorrectableError }, LBAsect=75, high=0, low=75, sector=72
ide: failed opcode was: unknown
end_request: I/O error, dev hdd, sector 72
Buffer I/O error on device hdd, logical block 9
hdd: dma_intr: status=0x51 { DriveReady SeekComplete Error }
hdd: dma_intr: error=0x40 { UncorrectableError }, LBAsect=75, high=0, low=75, sector=71
ide: failed opcode was: unknown
end_request: I/O error, dev hdd, sector 71
EXT2-fs: unable to read group descriptors


la partizione esiste
isk /dev/hdd: 251.0 GB, 251000193024 bytes
255 heads, 63 sectors/track, 30515 cylinders
Units = cylinders of 16065 * 512 = 8225280 bytes

Device Boot Start End Blocks Id System
/dev/hdd1 1 30515 245111706 83 Linux


Command (m for help): v
11339 unallocated sectors


e2fsck è ormai inutile

root@borderline:/home/zeta# e2fsck -ck /dev/hdd1
e2fsck 1.35 (28-Feb-2004)
e2fsck: Attempt to read block from filesystem resulted in short read while trying to open /dev/hdd1
Could this be a zero-length partition?


A questo punto, credo che l'unica soluzione sia il backup con dd e la restituzione dell'hd. Per ora il tool di diagnostica della maxtor non mi ha cacciato nessun codice, ma confido che lo farà (ormai ho esperienza).

Vorrei sapere, prima del backup, se è possibile escludere dalla partizione i settori danneggiati in modo da poter in qualche modo montare (o riparare) il disco.
E vorrei dare anche un consiglio: se volete vivere sul filo del rasoio, i nuovi hd storage di Maxtor fanno proprio al caso vostro!

ciaooo
zZ
zZeta
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 18
Iscritto il: mer set 29, 2004 23:00

Messaggioda py67 » gio nov 10, 2005 8:39

Ti confermo che i Maxtor 250 hanno qualche problema, io ne ho una da 160 e una da 250, il primo l'avevo messo come master il second come slave, ho passato una settimana a incolpare la mia slackware e la formattazione reiserfs, prima di capire che il problema erano i maxtor. Non vogliono sapere di stare una Maste una Slave. Ho risolto mettendoli tutti e due in Master. Prima pero ho perso un sacco di dati, amen.
Avatar utente
py67
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 447
Iscritto il: mar ott 04, 2005 17:34

Messaggioda percoco2000 » gio nov 10, 2005 9:12

Confermo anch'io purtroppo! I maxtor mi hanno lasciato a piedi gia' 3 volte ! Sigh
Avatar utente
percoco2000
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 609
Iscritto il: mer lug 14, 2004 23:00
Località: Salerno
Slackware: 12.2
Kernel: 2.6.27
Desktop: mate - fluxbox
Distribuzione: mint 13 / slackware

Messaggioda elettronicha » gio nov 10, 2005 9:34

Alla faccia! E meno male che sono i più diffusi...
Avatar utente
elettronicha
Master
Master
 
Messaggi: 1712
Iscritto il: mar apr 12, 2005 23:00
Località: Torino

Messaggioda zZeta » gio nov 10, 2005 9:50

effettivamente l'hd è in slave in un rack IDE. al prossimo giro proverò a spostarlo come master.
Ripeto la mia domanda... c'è un modo per montarlo sto benedetto disco (magari skippando i badblocks)??
L'unica nota positiva di tutta questa storia è che ora quando entro alle poste ho una corsia preferenziale: "Anche oggi Ungheria?"

buona giornata :D
zZeta
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 18
Iscritto il: mer set 29, 2004 23:00

Messaggioda prometeo79 » gio nov 10, 2005 10:18

Di quelli da 40 ne ho cambiati due che si son fritti, idem con quello da 80.
Adesso con quello da 120 (nel mentre mi dò un'approfondita grattatina) sto andando avanti tranquillo da un pò.
Per il backup che chiedi invece non saprei come aiutarti. Sorry
Avatar utente
prometeo79
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1278
Iscritto il: gio mar 17, 2005 0:00
Località: Torino
Slackware: 12

Messaggioda Luci0 » gio nov 10, 2005 11:22

Montare gli HDD nei cassetti estraibili può non essere una buona idea ... specialmente se si debbono spostare spesso ... i problemi sono quelli descritti da te ...
Inoltre se succede che su un PC si "guastano" spesso gli HDD ci possono essere problemi provocati dal PC stesso, ad esempio cavo IDE difettoso, spinotto alimentazione a 4 poli difettoso, Mainboard difettose (chipset SIS), alimentatori che ogni tanto vanno in paranoia , memorie che dopo alcune ore di funzionamento fanno casino, ventole che non 'sventolano' ... io uso spesso e quasi solo Maxtor 40,80,120,160,200 quasi sempre ATA e non ho riscontrato tale difettosità, in genere monto MB intel o VIA a volte nVidia le SIS le evito ( casualmente i PC che spesso hanno problemi di HDD e stabilità montavano SIS) .. effettivamente gli HDD da 30 e da 40 1/2 altezza (ex Quantum) hanno spesso avuto problemi, e in genere dopo 2 anni schiantano in maniera spesso quasi indolore perchè nonostante tutto in qualche modo si riescono a leggere... i tool della Maxtor sono buoni.
Ho effettuato diversi tentativi di recupero dati da hdd IBM/hitachi da 40G che dopo alcuni anni di onorato lavoro schiantano senza alcun preavviso con pochissime possibilità di leggerli....

.... gli Hard Disk che non saltano non esistono... ma quelli che saltano e sono difettosi o te ne accorgi subito .. oppure dopo due o tre anni ... e in questo caso se non vengono fatti backup son dolori..

per tentare il recupero potresti usare SystemRescueCD http://www.sysresccd.org/index.en.php o comunque dd-rescue un' utilità che ti permette ci copiare una partizione skippando i badblock ... http://www.gnu.org/software/ddrescue/ddrescue.html
N.B. conosco l'esistenza di questi tool ma non li ho mai dovuti usare.. quindi sul loro utilizzo non posso aiutarti..

................. per scaramanzia e per rispetto ai "lupi" e alle "balene" evito ulteriori commentii

:)
Avatar utente
Luci0
Staff
Staff
 
Messaggi: 3591
Iscritto il: dom giu 26, 2005 23:00
Località: Forte dei Marmi
Nome Cognome: Gabriele Santanché
Slackware: 12.2 14.0
Kernel: 2.6.27.46- gen 3.2.29
Desktop: KDE 3.5.10 Xfce

Messaggioda touchstyle » gio nov 10, 2005 11:36

Confermo quanto detto da Lucio soffermandomi sul fattore "temperatura", molto spesso sottovalutato per periferiche quali hard-disk, CD-ROM e soprattutto masterizzatori.
E'assodato che più si va avanti, più le periferiche aumentano di velocità, e di conseguenza il calore sviluppato da dissipare è maggiore.
Fate prendere aria ai vostri HD!!! :wink:

Ti segnalo un altro link ad un boot-cd che contiene molti tool di ripristino e controllo "specializzati" : http://www.ultimatebootcd.com/

Ciao e... buona fortuna! :roll:
Touch.
Avatar utente
touchstyle
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1085
Iscritto il: mer mag 12, 2004 23:00
Località: Portogruaro [VE]
Slackware: 12.1
Kernel: 2.6.27
Desktop: KDE

Messaggioda zZeta » gio nov 10, 2005 12:35

Grazie per le risposte!

Allora, i cassetti li tengo per comodità e raramente sposto i dischi.. proverò a verificare i cavi ide e alimentazione, e vi assicuro che il problema non dipende ne dalla mobo ne dalle temperature.
tutti i problemi con hd maxtor che ho avuto si sn verificati nel giro di due settimane dalla messa in opera, quindi suppongo che i prodotti siano difettosi.
Addirittura un hd che mi hanno mandato in sostituzione era già difettoso di per se.
Anche io non ho mai avuto problemi con hd sotto i 200gb e secondo me è proprio questo lo spartiacque: hd maxtor da 200 o 250 o 300 gb possono FACILMENTE dare problemi.

Proverò dd-rescue, e forse proverò i WD la prossima volta... tanto... peggio di così....

zZ
zZeta
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 18
Iscritto il: mer set 29, 2004 23:00

Messaggioda albatrosla » gio nov 10, 2005 12:53

Eh, che si siano verificati danni a breve distanza dall'installazione non è però qualcosa di determinante. A conti fatti, io verificherei se ci sono sbalzi di tensione nell'alimentazione o cose del genere. E' vero che gli hard disk nuovi, con la corsa alle elevate velocità e densità, sono molto fragili, ma un hard disk non dura necessariamente un paio d'anni. Il mio gateway monta tre hd da 6.1, 4.3 e 2 GB rispettivamente dell'età di 5, 4 e 8 anni! Non fanno una piega. Piglia un tester e verifica le alimentazioni in uscita dall'alimentatore...
albatrosla
Packager
Packager
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Località: Bressa - Friuli / Torino
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git

Messaggioda krisis » gio nov 10, 2005 13:54

Albatros_la potrà sembrarti un luogo comune ma una volta le cose erano migliori. Ho un seagate da 4gb usato tutti i giorni negli ultimi 7 anni e non mi ha dato mai problemi. Avevo un vecchissimo quantum bigfoot , un harddisk lungo quasi quanto un case minitower e largo la metà da 2 gb che ho buttato perchè troppo vecchio anche se perfettamente funzionante.Aveva 10 anni.
Avevo 3 maxtor , 40 60 ed 80 gb , tutti morti assieme nello stesso giorno. I tool della maxtor neanche li vedono , fdisk non riesce ad accedere al disco e l'età media dei dischi era 1 anno.
Che dire ? Complimenti alla maxtor :-D
Avatar utente
krisis
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1120
Iscritto il: mar gen 25, 2005 0:00
Località: Roma
Distribuzione: debian

Messaggioda elettronicha » gio nov 10, 2005 16:15

Western Digital di cacca da 20 GB pagato pochissimo, 6 anni, ancora funzionante sul mio ex pc. Non è normale che si scassino le cose dopo un paio di anni, significa che non sono buone.
Ahhhhh, non fanno più gli HD di una volta! :D
Avatar utente
elettronicha
Master
Master
 
Messaggi: 1712
Iscritto il: mar apr 12, 2005 23:00
Località: Torino

Messaggioda salbutamolo » gio nov 10, 2005 18:34

Ciao a tutti,
anche io ho avuto problemi con i maxtor di m***a...da allora ho sempre acquistato IBM (ora hitachi...credo) mai avuto problemi. Have a nice day
Avatar utente
salbutamolo
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 905
Iscritto il: lun gen 12, 2004 0:00

Messaggioda kobaiachi » gio nov 10, 2005 20:07

questa è la curva dello "vasca da bagno"

non è infrequente trovare piu hard-disk difettosi nella stessa partita tanto che la maxtor su un' ordine di X dischi ne manda sempre qualcuno in piu (c'è un calcolo da fare per sapere il numero esatto in base all'ordine ma ora non me lo ricordo )
[img][img=http://img500.imageshack.us/img500/7197/schermata16ou.th.png][/img]
kobaiachi
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1368
Iscritto il: mer lug 13, 2005 23:00
Località: roma


Torna a Hardware

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron