Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

frugalware: qualcuno la conosce?

Forum dedicato ai Porting ufficiali e non di Slackware, vedi Slack/390, ARMedslack, Slamd64, Slackintosh, Ocsid, Sloox, Zenwalk, How-Tux, Slax etc etc

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Specificare nome e versione del porting.
2) Specificare se discussione/suggerimento o richiesta d'aiuto.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

frugalware: qualcuno la conosce?

Messaggioda slucky » mer giu 13, 2007 22:13

Ecco volevo chiedervi, qualcuno ha provato questa distro basata su Slackware e com'è? ho letto che usa pacman come gestore di pacchetti, ma mi piacerebbe avere qualche altro consiglio o opinione in merito?

Ciao a tutti!!! :D
Avatar utente
slucky
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2377
Iscritto il: mar mag 01, 2007 14:30
Slackware: 12.0 / 14.1
Kernel: default
Desktop: gslacky / xfce

Messaggioda Dani » mer giu 13, 2007 22:57

Dani
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1447
Iscritto il: mer apr 26, 2006 0:52
Desktop: gnome
Distribuzione: arch

Messaggioda raozuzu » mer giu 13, 2007 23:02

Ciao slucky, se vuoi ti posso fornire io un'opinione a riguardo :)

Innanzitutto Frugalware non ha quasi più niente di Slackware, ha appunto il gestore di pacchetti da te citato.
Caratteristiche: niente di veramente particolare, ma di importante c'è: ottima velocità di boot (da me ci mette circa 45 secondi ad avviarsi, login compreso), possibilità di avere più profili di rete (questa cosa devo ancora sperimentarla), TONNELLATE di software, anche inutile :P e sviluppatori molto simpatici.
Se scegli il ramo -current avrai la possibilità di tenerla sempre aggiornata, ma ti consiglio di tenere sempre i vecchi pacchetti, non si sa mai.

Attualmente dovrai servirti della riga di comando per installare/rimuovere il software, ma presto arriverà un'interfaccia grafica.

Pregando il cielo inoltre, nella prossima versione troverai un grafica migliorata e più integrata/simpatica, piccola anticipazione che non dovrei darti. :P

In sostanza un progetto a cui stare attenti, a mio avviso :)
Avatar utente
raozuzu
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 307
Iscritto il: gio gen 13, 2005 0:00
Località: padova

Messaggioda kio341 » gio giu 14, 2007 8:45

Piccola recensione personale della versione 0.5rc1:
Frugalware e' una giovane e promettente distribuzione derivata da Slackware, di cui eredita la velocità' e la flessibilità' totale.
A differenza da mamma Slack, Frugalware si appoggia ad un gestore di pacchetti (pacman) derivato da Archlinux che permette l'installazione, l'aggiornamento o la rimozione del software in modo semplice e veloce.
I pacchetti sono compilati per i686, quindi non compatibili con i vecchi i586 o inferiori e sono, nella verione 'current' spesso aggiornati all'ultima versione disponibile.
L'installazione e' semplice, si basa su un installer derivato anche lui dalla Slack in modalità' testuale, e' possibile installare i 'gruppi' di software oppure scegliere ogni singolo pacchetto personalizzando l'installazione fin nei minimi dettagli.
La gestione della distribuzione e' abbastanza semplice, con 'pacman' si installa o si aggiorna il tutto con molta facilita', i file di configurazione sono in puro stile Slack, tranne qualche piccola eccezione, e si trovano dove ci si aspetta di trovarli.
Per facilitare il tutto Frugal mette a disposizione alcuni tool grafici per configurare i pacchetti o i runlevel che facilitano la vita ai neofiti.
Per i maniaci della ottimizzazione, in Frugal e' possibile compilare i pacchetti da installare in modo semplice ed indolore con il tool 'repoman'.
Con il comando repoman m <nome-pacchetto>, lui scarichera' i sorgenti e le eventuali dipendenze, compilerà' il tutto e lo installerà' in modo completamente automatico, lasciando il pacchetto compilato nella home per eventuali altre installazioni.
Editando il file /etc/makepkg.conf e cambiando CFLAGS e CXXFLAGS in base alla propria cpu o indicando al compilatore ottimizzazioni ad hoc, possiamo personalizzare la distribuzione in modo molto profondo, adattandola più specificamente al nostro PC.

Pregi:
- Velocissima, come e più di mamma slack.
- Ottimizzata i686
- Gestione dei pacchetti semplice e veloce
- Pacchetti sempre aggiornati all'ultima versione

Difetti:
- Pacchetti sempre aggiornati all'ultima versione ( a volte e' un difetto per la stabilita')
- Non immediata come Suse o Mandriva
- Installer che non supporta jfs e reiserfs4 come filesystem

mcardini su http://www.hwupgrade.it/forum

:idea:
Avatar utente
kio341
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 255
Iscritto il: gio gen 27, 2005 0:00
Località: ROMA


Torna a Porting Slackware

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite