Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

MINI-howto: RAID1 con slackware12

Usate questo forum per proporre nuovi articoli, creare gruppi di lavoro, segnalare problemi, collaborare in genere al progetto Wikislacky.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare l'eventuale nome e link dell'articolo della wiki.
2) Specificare se discussione/suggerimento o richiesta d'aiuto.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute.
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

MINI-howto: RAID1 con slackware12

Messaggioda nemo » ven nov 02, 2007 1:22

posto un MINI-howto (senza nessuna pretesa e suscettibile di perfezionamento) replicato a margine di un HOWTO http://forum.frattocchie.it/viewtopic.php?p=849#849 che è davvero molto interessante.

ATTENZIONE l'how-to ha subito qualche modifica e integrazione. consiglio di seguire le evoluzioni su
http://www.slacky.eu/wikislack/index.php?title=RAID1_con_Slackware_12.0
quanto segue potrebbe non essere aggiornato.

_____________________________________________________________________

PROBLEMA GENERALE: configurare e installare un RAID1 tra due dischi SATA con SLACKWARE 12

PROBLEMA SPECIFICO: il comando mkraid è scomparso dalla slack12, in quanto deprecato. viene soppiantato dal comando mdadm

AZIONI SVOLTE: lette chilate intere di manuali, HOW-TO, forum eccetera eccetera, la stragrande parte delle quali scritta - superfluo a dirsi - per mkraid; seguiti i vari post di http://www.frattocchie.it (SEMPRE molto utili)

SOLUZIONE: [armarsi di pazienza: dopo vari tentativi la cosa funziona] la procedura suggerita qui non è la strada più breve ma tutto sommato è quella più semplice e seguendola è possibile installare il RAID1 in circa tre quarti d'ora (il tempo ha sempre la sua importanza). postate un emoticon sorridente quanti siete riusciti a farlo con questo MINI-howto :) ; postate un emoticon arrabbiato quanti non siete riusciti a farlo con questo MINI-howto :(

MATERIALE NECESSARIO: un PC con due HD possibilmente di uguale capacità e certamente funzionanti; i CD di installazione slackware 12; carta e penna

PROCEDURA:
0) introdurre il CD n.1 di installazione slackware 12
1) effettuare il login come root e avviare il partizionamento del disco 1
# fdisk /dev/sda
STEP 1.1: si suppone di voler realizzare 4 partizioni primarie: /- /boot - /swap - /var. nell'esempio che segue si presenta la sequenza di azioni previste per realizzare la prima partizione primaria di 50Mb che verrà utilizzata per /boot

Codice: Seleziona tutto
Command (m for help): n
Command action
   l   logical (5 or over)
   p   primary partition (1-4)
p
Partition number (1-4): 1
First cylinder (1-30401, default 1): <CR>
Using default value 1
Last cylinder or +size or +sizeM or +sizeK (1-30401, default 30401): +50M


STEP 1.2: la medesima operazione di STEP 1.1 va ripetuta per le altre tre partizioni.

STEP 1.3: occorre cambiare l'id del filesystem e scegliere la partizione SWAP. la partizione 2 viene contrassegnata come SWAP e il suo id viene sostituito con 82

Codice: Seleziona tutto
Command (m for help): t
 Partition number (1-4): 2
 Hex code (type L to list codes): 82


STEP 1.4: occorre cambiare l'id del filesystem e scegliere il LINUX RAID che consentirà al kernel di riconoscere i dischi contrassegnati per montarli nel RAID

Codice: Seleziona tutto
Command (m for help): t
 Partition number (1-4): 1
 Hex code (type L to list codes): fd


STEP 1.5: l'operazione STEP 1.4 deve essere eseguita per le partizioni 1 - 3 - 4 (non per la SWAP)

STEP 1.6: al termine del partizionamento digitare
Codice: Seleziona tutto
Command (m for help): p
    Device Boot      Start      End        Blocks     Id  System
 /dev/sda1          <START>    <END>      <BLOCKS>    fd   Linux raid autodetect 
 /dev/sda2          <START>    <END>      <BLOCKS>    82   Linux swap
 /dev/sda3          <START>    <END>      <BLOCKS>    fd   Linux raid autodetect 
 /dev/sda4          <START>    <END>      <BLOCKS>    fd   Linux raid autodetect


copiare la tabella che viene riprodotta, compresi i numeri <START>, <END>, <BLOCKS>. torneranno utili per la partizione del secondo disco e in ogni caso per ripetere la partizione qualora le operazioni non andassero a buon fine

STEP 1.7: conclusa la sostituzione dei tipi di filesystem occorre scrivere la tabella delle partizioni con l'opzione w

Codice: Seleziona tutto
 Command (m for help): w
 The partition table has been altered!


STEP 1.8: il primo disco risulta partizionato. occorre ripetere le operazioni per il secondo disco: quindi digitare # fdisk /dev/sdb e ripetere STEP 1.1 - STEP 1.2 - STEP 1.3 - STEP 1.4 - STEP 1.5 utilizzando i dati che si sono copiati nello STEP 1.6. eseguire anche le operazioni STEP 1.7

2) creare il RAID1

STEP 2.1: digitare nella riga di comando
# mdadm -Cv /dev/md1 -l1 -n2 /dev/sda1 /dev/sdb1
e rispondere "y" alla domanda se si vuole creare il device
(il comando appena digitato ha detto: -Cv = crea in modo descrittivo il primo device raid /dev/md1 ---> -l1 = con un livello di RAID 1 ---> -n2 = che utilizza due dischi ---> [nome dei due dischi])

STEP 2.2: ripetere la medesima operazione per la partizione 3 e la partizione 4
ATTENZIONE alla successione della numerazione, che salta la partizione 2 in quanto è la partizione di SWAP
/dev/md1 ---> /dev/sda1 /dev/sdb1
/dev/md2 ---> /dev/sda3 /dev/sdb3
/dev/md3 ---> /dev/sda4 /dev/sdb4

STEP 2.3: formattare il filesystem del RAID. digitare nella riga di comando
# mke2fs -j /dev/mdN
dove N sta per il numero del device di RAID. ripetere per md1 - md2 - md3

STEP 2.4: formattare il filesystem della partizione SWAP. digitare nella riga di comando
# mkswap /dev/sda2
# mkswap /dev/sdb2
non inseriremo nel RAID le partizioni di SWAP; in questo modo il RAID funzionerà con una SWAP pari a /dev/sda2 + /dev/sdb2. nel caso uno dei due dischi si degradi, l'altro avrà a disposizione solo la propria SWAP

STEP 2.5: verificare la condizione del RAID. digitare nella riga di comando
# cat /proc/mdstat
comparirà la lista dei 4 devices appena creati; leggendo qualcosa del genere
md1 : active raid1 sdb1[1] sda1[0]
<numero> blocks [2/2] [UU]
vuol dire che il RAID è installato attivo e sincronizzato
può anche comparire la parola DELAYED ---> il device deve essere ancora sincronizzato
SUGGERIMENTO: attendere che tutti i devices siano sincronizzati prima di eseguire l'installazione della slackware

3) installare SLACKWARE 12

STEP 3.1: avviare il setup da riga di comando
# setup

STEP 3.2: rispondere ok senza modificare nulla nella tabella delle partizioni SWAP

STEP 3.3: installare le partizioni target nel solito modo. invece che l'indicatore dei dischi (p.e. /dev/sda1) comparirà l'indicatore del device RAID (/dev/md1). operare come al solito fino al termine dell'installazione

STEP 3.4: installazione di LILO: scegliere il modo expert
--> selezionare la prima opzione, per impostare i parametri generali
--> modificare le opzioni secondarie che interessano
--> MODIFICARE il dispositivo di boot predefinito (/dev/sda) in /dev/md1 (quello dove ora si trova il boot del RAID)
--> selezionare l'opzione per la costruzione dell'avvio di LINUX
--> MODIFICARE il dispositivo di root scegliendolo tra quelli proposti dalla tabella /dev/md2
--> selezionare l'installazione di LILO

STEP 3.5: quando è terminata la configurazione uscire dal programma regolarmente MA NON riavviare il sistema

4) installazione di LILO
con il file di LILO appena costruito e installato non sono stati occupati gli MBR di entrambi i dischi. nel caso si rompesse uno dei due potrebbe essere un problema far ripartire la macchina. PRIMA di riavviare il sistema eseguire una nuova installazione con la seguente procedura

STEP 4.1: montare il device root del RAID. digitare da riga di comando
# mount /dev/md2 /mnt/hd

STEP 4.2: editare il file lilo.conf del RAID. digitare da riga di comando
# vi /mnt/hd/etc/lilo.conf
inserire (p.e. dopo la riga boot = /dev/md1) la seguente riga
raid-extra-boot = "/dev/sda,/dev/sdb"
salvare e chiudere vi

STEP 4.3: installare LILO. digitare da riga di comando
# /mnt/hd/sbin/lilo -v -C /mnt/hd/etc/lilo.conf
(stiamo dicendo al sistema di andare ad eseguire lilo che si trova nella partizione montata e di installare il file lilo.conf che si trova nel medesimo device. si poteva fare lo stesso portandosi nella partizione /mnt/hd e digitando #chroot . --> complichiamoci la vita, va')

STEP 4.4: riavviare il sistema

5) creazione di un nuovo file /etc/mdadm.conf
il file /etc/mdadm.conf è stato pensato come omolodo del file /etc/raidtab. può essere creato manualmente oppure si può farlo creare da mdadm. ora che il RAID è funzionante possiamo seguire questa seconda strada.

STEP 5.1: duplichiamo il file esistente prima che venga sovrascritto. è sempre utile averlo, anche solo per studiarlo. digitare nella riga di comando
# cp /etc/mdadm.conf /etc/mdadm.conf.old

STEP 5.2: creiamo il nuovo file. digitare nella riga di comando
# mdadm --detail --scan > /etc/mdadm.conf
nel caso vi fossero problemi in futuro, sarà possibile riavviare un device con il seguente comando
# mdadm -As /dev/mdN (dove N è il numero del device. il comando andrà a leggersi i dati nel file di configurazione: -As ---> assembla e fai lo scan)
Ultima modifica di nemo il sab nov 10, 2007 22:21, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
nemo
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 31
Iscritto il: sab nov 11, 2006 15:19
Località: Linux City

Messaggioda Loris » ven nov 02, 2007 8:41

Perché non inserirlo nel wiki :?:
Ti abilito o inserisco io :?:
"Ho una testa piuttosto balzana e comunque non sono quello che credete" - Roger Keith Barrett
Avatar utente
Loris
Admin
Admin
 
Messaggi: 7575
Iscritto il: dom mar 30, 2003 23:00
Località: Gradisca D'Isonzo
Nome Cognome: Loris Vincenzi
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: Kde 4.10.5

Messaggioda nemo » ven nov 02, 2007 9:23

eh eh eh, inseriscimi tu, dai! :lol:

hai ragione, ma all'una di notte non ho pensato dove fosse meglio inserire il post! ;)
Avatar utente
nemo
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 31
Iscritto il: sab nov 11, 2006 15:19
Località: Linux City

Messaggioda diego » ven nov 02, 2007 12:23

Grazie
Avatar utente
diego
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 317
Iscritto il: gio mar 31, 2005 23:00

Messaggioda tgmx » ven nov 02, 2007 12:42

Non ci crederai ma proprio l'altro ieri ho iniziato ad approfondire il discorso raid e come dici tu nelle guide si fa riferimanto sempre a raidtool che alla fine ho trovato nel repository di slackware.com ma non ho ancora proceduto alla creazione del raid quindi credo che seguirò questa guida.


Magari posteresti qualche link per capire come effettuare sostituzioni di dischi e creazioni di raid su dischi già esistenti senza dover formattare?

GRAZIE!
Avatar utente
tgmx
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: ven apr 28, 2006 13:40
Località: Ancona
Slackware: 13.37
Desktop: KDE 4

Messaggioda nemo » ven nov 02, 2007 19:14

tgmx ha scritto:Non ci crederai ma proprio l'altro ieri ho iniziato ad approfondire il discorso raid e come dici tu nelle guide si fa riferimanto sempre a raidtool che alla fine ho trovato nel repository di slackware.com ma non ho ancora proceduto alla creazione del raid quindi credo che seguirò questa guida.


Magari posteresti qualche link per capire come effettuare sostituzioni di dischi e creazioni di raid su dischi già esistenti senza dover formattare?

GRAZIE!


no no, ci credo, tranquillo :lol:

un HOWTO che forse fa al caso tuo [mi sembra di capire che vorresti installare un RAID1 a partire da UN disco esistente - l'altro, presumo, vuoto] è questa guida http://www.francogodone.it/2006/02/05/c ... slackware/
della quale però non so dirti nulla, perchè non l'ho mai provata. unica correzione alla guida citata (peraltro segnalata in un replay fondo pagina [vanno letti pure quelli]) è al momento di dare l'istruzione # cp -a ...
per come dice l'autore, con quell'istruzione scritta così (esempio)

Codice: Seleziona tutto
cp -a /bin/ /mnt/bin/


ti ritroverai con una struttura errata: avrai una directory /bin all'interno di un'altra directory /bin (/bin/bin). l'istruzione esatta è la seguente

Codice: Seleziona tutto
cp -a /bin/ /mnt


e deve essere applicata a tutte le altre directory da copiare.
ovviamente occorre anche sostituire tutto quello che riguarda il deprecato mkraid con il nuovo comando mdadm.

ti saranno anche molto utili
http://slacksite.com/slackware/raid.html (in inglese)
http://www.pluto.it/files/ildp/doc-it/S ... -RAID.html

qualche informazione in più su mdadm, quelle essenziali, le puoi trovare seguendo questo link http://www.linuxguide.it/mnx.php?Ammini ... inux:mdadm
ovviamente: buona fortuna! :roll:
Ultima modifica di nemo il sab nov 03, 2007 9:43, modificato 4 volte in totale.
Avatar utente
nemo
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 31
Iscritto il: sab nov 11, 2006 15:19
Località: Linux City

Messaggioda nemo » ven nov 02, 2007 19:20

diego ha scritto:Grazie


urca! prego!

ma non so di che! :D
Avatar utente
nemo
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 31
Iscritto il: sab nov 11, 2006 15:19
Località: Linux City

Messaggioda tgmx » sab nov 03, 2007 15:03

Perfetto, grazie ancora! :)
Avatar utente
tgmx
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: ven apr 28, 2006 13:40
Località: Ancona
Slackware: 13.37
Desktop: KDE 4

Messaggioda Burroughs » sab nov 03, 2007 16:01

Mi accodo anch'io ai ringraziamenti all'ottimo nemo per la sua guida fresca fresca.
Ho sempre utilizzato la Slack 11 per tirar su i miei RAID, adesso so che c'è anche un'altra strada che si può seguire. :D
Grazie ancora,

Burroughs.

Ps: la guida non è stata ancora inserita nel wiki o mi sbaglio?
"Two things are infinite: the universe and human stupidity; and I'm not sure about the universe" (Albert Einstein)
Avatar utente
Burroughs
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 967
Iscritto il: mer dic 15, 2004 0:00
Località: Lago Patria (NA)
Nome Cognome: Andrea Lutri
Kernel: 3.14.4
Desktop: KDE SC 4.13.1
Distribuzione: Arch Linux

Messaggioda Loris » dom nov 04, 2007 12:08

http://www.slacky.eu/wikislack/index.ph ... kware_12.0

Nemo sei abilitato al wiki per eventuali modifiche/aggiunte ;)
"Ho una testa piuttosto balzana e comunque non sono quello che credete" - Roger Keith Barrett
Avatar utente
Loris
Admin
Admin
 
Messaggi: 7575
Iscritto il: dom mar 30, 2003 23:00
Località: Gradisca D'Isonzo
Nome Cognome: Loris Vincenzi
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: Kde 4.10.5

Messaggioda nemo » dom nov 04, 2007 15:07

Burroughs ha scritto:Mi accodo anch'io ai ringraziamenti all'ottimo nemo per la sua guida fresca fresca.
Ho sempre utilizzato la Slack 11 per tirar su i miei RAID, adesso so che c'è anche un'altra strada che si può seguire. :D
Grazie ancora,

Burroughs.

Ps: la guida non è stata ancora inserita nel wiki o mi sbaglio?


:oops: mi fai imbarazzare... è una cosetta piccola piccola... magari esistono altre strade, solo che io non le conosco. comunque grazie a te ;)

Loris ha scritto:http://www.slacky.eu/wikislack/index.ph ... kware_12.0

Nemo sei abilitato al wiki per eventuali modifiche/aggiunte Wink

:shock: sono basito! mi sento addosso una responsabilità... mamma! :lol:
(comunque: THX!!)...
Avatar utente
nemo
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 31
Iscritto il: sab nov 11, 2006 15:19
Località: Linux City

Messaggioda ns-1 » mer nov 07, 2007 12:45

Ciao a tutti,
ho letto la tua guida e ho un consiglio e una domanda...

Consiglio:
Utilizzare 'cfdisk' per il partizionamento che secondo me è più 'user friendly'...

Domanda:
Sei proprio sicuro che la partizione di swap non vada messa in raid?
Ti faccio questa domanda perchè:
- il file fstab è uno solo e quindi avrai 2 parizioni di swap
- in caso di 'rottura' di un hd, perdi i dati contenuti nello swap dell'hd danneggiato con conseguente corruzione della memoria!

quindi, la mia non era proprio una domnda =) , le partizioni di swap, nella configurazione raid1 software, vanno anch'essi messi in raid.

Ns-1
Avatar utente
ns-1
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 1
Iscritto il: dom apr 29, 2007 16:12

Messaggioda nemo » sab nov 10, 2007 22:15

ns-1 ha scritto:Ciao a tutti,
ho letto la tua guida e ho un consiglio e una domanda...

Consiglio:
Utilizzare 'cfdisk' per il partizionamento che secondo me è più 'user friendly'...


è vero, ma è questione di abitudini. se il partizionamento potesse essere fatto con una sega elettrica e qualcuno lo trovasse comodo, bè affari suoi! :lol:

ns-1 ha scritto:Domanda:
Sei proprio sicuro che la partizione di swap non vada messa in raid?
Ti faccio questa domanda perchè:
- il file fstab è uno solo e quindi avrai 2 parizioni di swap
- in caso di 'rottura' di un hd, perdi i dati contenuti nello swap dell'hd danneggiato con conseguente corruzione della memoria!

quindi, la mia non era proprio una domnda =) , le partizioni di swap, nella configurazione raid1 software, vanno anch'essi messi in raid.

Ns-1


ci sono ragioni a favore e ragioni contro sia per l'uno che per l'altro sistema. non sei stato l'unico a sollevare qualche obiezione, per cui in ogni caso ho corretto il mini how-to http://www.slacky.eu/wikislack/index.php?title=RAID1_con_Slackware_12.0 in modo da indicare il sistema per mettere in RAID anche la swap.

grazie del tuo intervento! ;)
Avatar utente
nemo
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 31
Iscritto il: sab nov 11, 2006 15:19
Località: Linux City


Torna a Wikislacky

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti