Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Qualcuno conosce archlinux? e cosa ne pensate?

Forum dedicato ai Porting ufficiali e non di Slackware, vedi Slack/390, ARMedslack, Slamd64, Slackintosh, Ocsid, Sloox, Zenwalk, How-Tux, Slax etc etc

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Specificare nome e versione del porting.
2) Specificare se discussione/suggerimento o richiesta d'aiuto.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Messaggioda conraid » mer gen 02, 2008 12:35

s-y ha scritto:salve a tutti gli slackwareisti
premetto che pur essendo da sempre ammiratore della filosofia slackware, ciò che mi ha impedito di sceglierla come "mia" è parte della filosofia stessa, cioè la non gestione delle dipendenze nelle installazioni, beh oltre ad una buona dose di poca voglia di impegnarmi ;)


Questo può essere vero in alcuni casi, per esempio chi aggiorna con swaret o altro si trova in difficoltà se Pat aggiunge dei pacchetti che servono ad altri, tipo il famoso pixman o come si chiamava in un aggiornamento di xorg. Se avevano una dipendenza all'origine non avrebbero avuto quel problema. Ma è anche vero il contrario. Se le dipendenze fossero "obbligatorie" pensa che casino se io mi ricompilo da solo le glibc. Ogni volta dovrei forzare l'aggiornamento o l'installazione, e il pacchetto non si porterebbe dietro nemmeno altri pacchetti perché gli ho detto di non farlo. E siccome mi sono ricompilato le glibc... puoi immaginare la situazione.
Caso estremo, ma mica tanto raro sai.
Mettere le librerie in qualche blacklist di dipendenze? soluzione, lo fanno i gestori dei pacchetti delle distro? Non ricordo sai.
Quindi come vedi ogni cosa ha i suoi pro ed i suoi contro.
Avatar utente
conraid
Staff
Staff
 
Messaggi: 12016
Iscritto il: mer lug 13, 2005 23:00
Località: Livorno
Nome Cognome: Corrado Franco
Slackware: current

Messaggioda s-y » mer gen 02, 2008 13:44

credo di aver capito cosa intendi, e per quanto permetta la mia limitata esperienza sono pure d'accordo (e in effetti rileggendo il post scritto stanotte noto che suona troppo lapidario).
per quanto riguarda arch posso dire che è capitato e capita che qualche mantainer (magari, perchè no, sotto l'impulso del tenere alta la "fama cutting-edge" di arch) faccia qualche errore nella compilazione (riedit: o "creazione") di un pacchetto, magari proprio scordando una dipendenza. e ti saluto comodità di pacman, che a quel punto diventa un ostacolo.

anche per questo dopo un pò ho imparato ad aspettare qualche giorno prima di dare il famigerato "-Sy" (soprattutto quando ci sono aggiornamenti "critici") il pc lo uso per cose poco serie o importanti ora come ora, però... tra l'altro non mi sono addentrato ancora in abs, che tutto sommato lascia una ben maggiore libertà di scelta preliminare.

poi è anche questione di abitudine, ad esempio pochi giorni fa ho installato una arch ultraminimale per un vecchio laptop p3 con 128mb, e dalla "ftp install" ho tirato su il tutto (tutto... vabbè... core, x, flux, du' programmini, e alè) in un'ora scarsa dl compresi. per ora mi ci sento "a casa" insomma, e credo anche che in questo tipo di situazioni "limite" la arch sia comoda come poche altre distro. ok, esclusi i casi dove la stabilità deve esserci in modo assoluto [*]. btw a me serve per avere un pc da sbarco per stare (anche al cazzeggio) qualche mese in india, niente di critico.

comunque il giorno che mi metterò d'impegno per installare per benino una slack, lo farò nel modo "puro", questo è certo e, è certo anche questo, anche per imparare, che è sempre divertente imho.

[edit] ps: una delle cose che mi invogliano di più della slackware è comunque la linearità nella ricompilazione del kernel. la arch, per quanto il kernel "liscio" sia già abbastanza spinto (fully-preemptible ad es) e quindi non se ne senta la necessità come sulle distro "chiavi in mano", l'ho trovata abbastanza ostica volendo armeggiarci.

[*] comunque il pc desktop che uso, con un e2140 pesantemente overcloccato tra l'altro, 100% tondo, si fa i suoi uptime di settimane senza il minimo problema, sarà anche fortuna...
s-y
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 75
Iscritto il: mer gen 02, 2008 0:54

Messaggioda slucky » gio gen 03, 2008 23:53

Mah.........secondo me resta sempre e sopratutto una questione di gusti personali ed abitudine, non conosco arch, penso che sia una buona distro, ma quando ho provato ad installarla ho visto che è necessario avere una connessione di rete attiva, la cosa non mi è piaciuta, preferisco le installazioni tradizionali in cui puoi anche sceglierti di fare un installazione da dvd/cd più minimale possibile o mirata e solo dopo passare alla fase di configurazione ;)
Per quanto riguarda Slackware, guarda di distro finora ne ho provate parecchie, ma la Slack, secondo me, è senza dubbio la migliore e poi sfatiamo il mito che sia così complicata, io la trovo invece più semplice di molte altre perchè tutto è chiaro, non hai bisogno di tools grafici perchè a manina ti puoi configurare tutti i files di configurazione fondamentali al buon funzionamento della tua macchina, il kernel non è patchato ma vanilla, quindi te lo puoi configurare come vuoi ed infine è vero che Slack usa pkgtool come tool di gestione dei pacchetti ma da tempo esistono progammi come slapt-get (gslapt frontend grafico)o swaret (qtswaret ) per l'installazione in auto che risolvono anche le dipendenze, tipo pacman su arch, frugalware o apt-get su debian o yum in fedora ecc......
E comunque benvenuto nel mondo Slack visto che prima o poi finirai per installarla ed usarla abitualmente come tutti noi :D
Avatar utente
slucky
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2378
Iscritto il: mar mag 01, 2007 14:30
Slackware: 14.1
Kernel: default
Desktop: xfce

Re: Qualcuno conosce archlinux? e cosa ne pensate?

Messaggioda s-y » sab gen 05, 2008 16:02

anvedi che pure su arch si agisce editando i file di configurazione, senza nessun tool automatico. si nota che non l'hai provata ;) :)
riguardo al requisito di avere una connessione attiva, concordo, almeno in parte. chè è anche questione di filosofia, o se vogliamo di "due facce delle stessa medaglia", riguardo al "confronto" con slackware. mi spiego, tanto per non parlare per sentito dire, e anche per rinnovata curiosità, ieri ho brasato l'hd del laptop che ospitava arch in versione minima e ho installato slack.
bon, per non perdere troppo tempo (e occhi) a deselezionare pacchetti dalla lista di installazione (e anche per non rischiare di segare a babbo morto dipendenze vitali, sfido chiunque a ricordarsele tutte al volo :D), ho selezionato quasi tutte le "sezioni" (le lettere, insomma, chiedo scusa se uso termini a caso), cosa che a meno di preesistenti file di configurazione personalizzati immagino accada per la stragrande maggioranza di chi la installa.

poi certamente con una maggiore esperienza (e non che l'uso della console sia così diverso rispetto ad arch, anzi) avrei ottenuto (vabbè và, otterrò) un sistema meno "abbondante" , cioè l'installazione del solo sistema base in prima istanza, e l'aggiunta successiva dei soli pacchetti utili.
mi viene da dire comunque che mediamente (e andando sul grosso) si potrebbe dire che laddove su arch si deve aggiungere, su slack si deve togliere, senza in questo senso esprimere una preferenza assoluta, anche perchè è appunto questione di abitudine, di esperienza, e dipende peraltro dalle caratteristiche della macchina su cui si installa. ad esempio al primo avvio a ...chiamiamolo "quick setup" completato, su slack ho circa 20 mb di ram usata, su arch 11 mb. ovviamente dopo la rifinitura delle configurazioni l'occupazione della ram tenderà a uniformarsi, è solo per spiegarmi meglio.

infine, se è vero che una versione "statica" di arch potrebbe essere preferibile per qualcuno, è vero anche che al primo "pacman -Syu" praticamente si aggiornerebbero tutti i pacchetti, e a quel punto tanto vale scaricarli da zero subito. è una distro fatta per essere così, prendere o lasciare.

ma in ogni caso non sono due distro antitetiche, assolutamente no.

ps: eccezionale s4d :)
s-y
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 75
Iscritto il: mer gen 02, 2008 0:54

Re: Qualcuno conosce archlinux? e cosa ne pensate?

Messaggioda slucky » sab gen 05, 2008 16:50

ma in ogni caso non sono due distro antitetiche, assolutamente no.


Certo che no, poi Slack almeno per anzianità di servizio è la casa madre di tutte le distro installa e configura a manina :lol: ;)
Ti rinnovo quindi il benvenuto nel mondo Slack :D
"...and what exactly is a dream....and what exactly is a joke."

"Jugband Blues" ( Syd Barrett )
Avatar utente
slucky
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2378
Iscritto il: mar mag 01, 2007 14:30
Slackware: 14.1
Kernel: default
Desktop: xfce

Precedente

Torna a Porting Slackware

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti