Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Slackware e l'etica Linux

Forum dedicato ai Porting ufficiali e non di Slackware, vedi Slack/390, ARMedslack, Slamd64, Slackintosh, Ocsid, Sloox, Zenwalk, How-Tux, Slax etc etc

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Specificare nome e versione del porting.
2) Specificare se discussione/suggerimento o richiesta d'aiuto.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Slackware e l'etica Linux

Messaggioda luigi91 » mer ott 01, 2008 17:54

Zalve, non so se è la sezione giusta ma usando io slax e non trovando un altra sezione ho pensando che fosse quella più appropiata. Se non lo è spostate la discussione.

Comunque io sono un utente fisso di SLAX da poco, e lo sono quindi anche indirettamente anche di Slackware. Mi sono divertito a provare molte distro prima di fermarmi nuovamente su questa, cercando di usare windows sempre di meno (non perchè non mi piaccia ma per adattarmi ad altri sistemi e anche perchè linux corrisponde in parte ai miei ideali, tipo il codice libero).

Però mi accordo che con tante distro tra cui scegliere (a mio parere questa è la cosa più bella di linux) si verifica un grave problema che con windows no si verifica mai. Se un utente windows ha problemi può chiedere aiuto ovunque, invece un utente linux ha già problemi a capire dove chiedere aiuto (se ha ubuntu, slackware, redhat etc) figuriamoci se poi ha una derivata, c'è da spararsi. Senza considerare che molto spesso ci sono problemi RELATIVAMENTE facili da risolvere su windows che su linux si complicano parecchio, non perchè è difficile risolverli ma magari perchè per ogni distro il comandi del terminale è leggermente diverso...

A me piace la diversità di linux, ma forse non è questo il punto debole?
luigi91
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 37
Iscritto il: mar set 30, 2008 11:58
Kernel: 2.6.24.4
Desktop: KDE 3.5.9
Distribuzione: Slax Linux 6.0.6

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda conraid » mer ott 01, 2008 18:05

Solitamente i comandi da terminale sono gli stessi in ogni distribuzione linux, a volte anche in altri unix-like
Quel che cambia sono i file di configurazione, i programmi di gestione dei pacchetti della distribuzione e i programmi accessori di configurazione.
Insomma, se su Slackware per installare una rete devi fare netconfig o modificare /etc/rc.d/rc.inet1.conf, in Debian avrai altri programmi ed altri file di configurazione.
Ma in entrambe puoi usare ifconfig o route, o anche meglio il solo "ip", per configurare la rete. Per questo è sempre bene imparare a gestire le cose senza i vari programmi accessori.
Ed in qualsiasi forum, newsgroup, mailing list, sapranno aiutarti... se non sono così chiusi da usare solo i tool che la distribuzione mette loro a disposizione. Insomma, dove linux non viene usato "alla windows" avrai sempre una risposta.
Se poi cerchi come configurare quel dato aspetto di quella particolare distribuzione... allora è bene andare dove si parla di quella
Avatar utente
conraid
Staff
Staff
 
Messaggi: 11994
Iscritto il: mer lug 13, 2005 23:00
Località: Livorno
Nome Cognome: Corrado Franco
Slackware: current

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda luigi91 » mer ott 01, 2008 18:15

Vero in parte, ci sono comandi, più specifici (ipconfig è uguale anche su windows) che però non sempre funzionano.
Io ho SLAX e devo convertire i pacchetti col terminale, facile. Ma prima di questa versione si faceva in un modo leggermente diverso, e nella versione prima ancora era comunque leggermente diverso. Sono queste piccole variazioni che fanno impazzire.
Per che i comandi principali siano uguali su tutti i linux e addirittura uguali per il promt dei comandi di windows (che forse andrebbe rispolverato un po') ;)

Comunque voi siete un ottima comuniti continuate così.

P.S.: Non offendermi windows perchè è grazie a lui che mi sono fatto la pelle per affrontare linux, io ritengo che il computer è intelligente quanto quello che lo usa. Ad esempio windows non mi ha mai crashato, solo una volta l'ha fatto ma per colpa mia che ho danneggiato il GRUB di ubuntu (non voglio nemmeno ricordarmelo, la prima volta che ho fatto il danno ho pensato di aver perso tutto) :oops:
luigi91
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 37
Iscritto il: mar set 30, 2008 11:58
Kernel: 2.6.24.4
Desktop: KDE 3.5.9
Distribuzione: Slax Linux 6.0.6

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda conraid » mer ott 01, 2008 18:29

luigi91 ha scritto:Vero in parte, ci sono comandi, più specifici (ipconfig è uguale anche su windows) che però non sempre funzionano.


al di la che ipconfig è cosa diversa, e non puoi paragonare linux a windows, senza dare giudizi di merito, funzionano sempre se li dai correttamente.

luigi91 ha scritto:Io ho SLAX e devo convertire i pacchetti col terminale, facile. Ma prima di questa versione si faceva in un modo leggermente diverso, e nella versione prima ancora era comunque leggermente diverso. Sono queste piccole variazioni che fanno impazzire.


ecco, questa è una cosa specifica di Slax, ma se invece del pacchetto compilavi ed installavi il programma con configure&&make&&make install non avevi problemi di pacchetti ed andava ovunque ;-)

luigi91 ha scritto:Per che i comandi principali siano uguali su tutti i linux e addirittura uguali per il promt dei comandi di windows (che forse andrebbe rispolverato un po') ;)


il fatto che ci sia "cd" in entrambi non vuol dire che siano e funzionano ugualmente, ma se ti piace pensare così...

luigi91 ha scritto:Comunque voi siete un ottima comuniti continuate così.


grazie

luigi91 ha scritto:P.S.: Non offendermi windows perchè è grazie a lui che mi sono fatto la pelle per affrontare linux, io ritengo che il computer è intelligente quanto quello che lo usa. Ad esempio windows non mi ha mai crashato, solo una volta l'ha fatto ma per colpa mia che ho danneggiato il GRUB di ubuntu (non voglio nemmeno ricordarmelo, la prima volta che ho fatto il danno ho pensato di aver perso tutto) :oops:


che c'entra grub con windows?
ma nessuno ti offende windows, ci mancherebbe altro.
Avatar utente
conraid
Staff
Staff
 
Messaggi: 11994
Iscritto il: mer lug 13, 2005 23:00
Località: Livorno
Nome Cognome: Corrado Franco
Slackware: current

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda davide77 » mer ott 01, 2008 19:36

'In fact, users don't read /anything/' -- Joel Spolsky

C'è una bellissima lettura che chiunque si avvicina a linux dovrebbe vedere:

http://www.ismprofessional.net/pascucci ... index.html

Purtroppo devo dire che il fantomatico "punto debole" è in realtà la forza di un sistema (unix) che ti permette di riciclare un bagaglio di conoscenze molto simili da un sistema all'altro.
Detto questo, come ho già detto in un altro post, windows è un successo commerciale: sono riusciti a far credere a tutti che hanno bisogno di un pc quando non è vero. E in questo non ci sarebbe problema, se non che troppa gente chiede sempre le stesse cose risolvendo il problema che hanno senza chiedersi come hanno fatto o perché.

Ecco dove sta la forza di linux che windows no avrà mai, ti costringe a capire.
Avatar utente
davide77
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 358
Iscritto il: lun apr 25, 2005 23:00
Località: Bergamo
Desktop: xfce
Distribuzione: XUbuntu

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda luigi91 » mer ott 01, 2008 20:15

Bella bella sta discussione e scambio di idee.
Allora:
1)Non si può classificare l'utente windows in massa come non puoi classificare l'utente linux.
Prendi un utente ubuntu e prendi un utente xp e vedrai che probabilmente si assomigliano: nessuno dei due usa mai il termnale poichè ormai in tutti i due gli OS è facile mettere programmi e configurare drivers.
2)Windows non è che non ti fa ragionare, ma ti permette di fare le cose "più in automatico". Del tipo tutti sanno installare un programma, ma poi ognuno è libero di personalizzarlo, io ad esempio Windows lo uso principalmente per programmare vb.net. Puoi star certo, qualunque cosa ti dicono, che il vb.net non facile, forse è più semplice come "vocaboli" e simboli ma nella programmazione c'è sempre da ragionare.
3)Vero. I linux le cose sono un po' più complesse e divertenti. Linux mi piace perchè è una sfida, ecco perchè ho cancellato ubuntu dalle distribuzioni, mi ricorda troppo windows. Ma non sempre è bene avere robe complesse, ad esempio la mancaza di un pacchetto in comune non aiuta. Se mettiamo ci fossero anche solo 2 o massimo 3 pacchetti andrebbe bene. Ma ogni OS ha il suo pacchetto che va convertito.

Posso assicurarti che io su Windows ci ragiono parecchio (anche perchè l'unica cosa che faccio su win è programmare), e non tutto è semplice come sembra, come non tutto è difficile come sembra su Linux. Tutto dipende da punti di vista (. <--Vista).

P.S.: Il kernel di Linux è migliore di windows per il semplice fatto che ci lavora molta gente sopra, il codice libero diminuisce la probabilità d'errore. Però questo non vuol dire che non ne abbia ;) Visto che siamo in tema di OS quali windows e linux vorrei chiedervi un altro parere, sempre su questo tema.

Perchè Microsoft ha creato un microkernel chiamato Singularity liberamente scaricabile e modificabile stabile, leggero?
E perchè ne ha creato un altro chiamato Cosmos?

Forse perchè vuole cercare di unire di più l'open soruce a windows oppure per ingannare?

P.P.S: L'arogmento è così vasto che vado facilmente OT, scusate, comunque sui due kernel microsoft non scherzavo. Vi consiglio di provarli perchè a mio parere hanno avuto una buona idea stavolta i programmatori microsoft.

P.P.P.S.: E già che ho tirato fuori la programmazione come metodo per ragionare su windows, chi mi dice quali compilatori potrei installare su SLAX e per quali linguaggi? :D

Grazie e ripondete con le vostre idee, ecco il vero punto di forza Linux: idee libere.
luigi91
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 37
Iscritto il: mar set 30, 2008 11:58
Kernel: 2.6.24.4
Desktop: KDE 3.5.9
Distribuzione: Slax Linux 6.0.6

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda Mario Vanoni » mer ott 01, 2008 20:43

luigi91 ha scritto:P.P.P.S.: E già che ho tirato fuori la programmazione come metodo per ragionare su windows, chi mi dice quali compilatori potrei installare su SLAX e per quali linguaggi? :D


Esperienza di >20 anni:
ANSI C e le utilities UNIX (sh, awk, sed, tr ecc.)
se li governi alla perfezione,
non hai problemi con altri linguaggi.

Sono sempre e solo discendenti,
le idee base risalgono a MVS/VMS/Multics/UNIX ...
Mario Vanoni
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3174
Iscritto il: lun set 03, 2007 20:20
Località: Cuasso al Monte (VA)
Nome Cognome: Mario Vanoni
Slackware: 12.2
Kernel: 3.0.4 statico
Desktop: fluxbox/seamonkey

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda luigi91 » mer ott 01, 2008 20:58

conraid ha scritto:che c'entra grub con windows?
ma nessuno ti offende windows, ci mancherebbe altro.


Dimenticavo di risponderti, scusami.

Comunque per motivi familiari non mi era possibile installare Linux su una partizione dell'hard disk.
Allora io non ho mai installato nessuna distribuzione su un disco rigido ma solo su usb (strano vero?) poichè il liveCD servono a poco essendo incombranti e non modificabili.

La prima distro partita su USB fu Damn Small Linux (solo 50mb ma piuttosto complessa, sicuramente sconsigliabile come inizio), qualcuno la conosce?

Poi tutte le altre, solo che dopo due o 3 giorni tutte le distre si "autodanneggiava" dalla sub perdento tutte lo stesso file. alla fine era colpa della usb, cambiata usb sono andate tutte bene.

Comunque cosa centra il grub con windows?
Per logica ho pensato che la causa del mal funzionamento delle prime distro fosse il sistema FAT della mia usb che non riuscivo a convertire in NTFS. Cosi ho prso un HD da 40gb che era in FAT e si collegava via usb, l'ho convertito in NTFS (come fosse un normale disco rigido dove si installa facilmente linux).

Poi l'ho collegato al pc e ho preso il livecd di ubuntu e ho provato a installarlo sopra l'hard disk collegato via usb. Mi pareva una buona idea, lo vedeva come un normale disco rigido...invece non doveva essere così, ma io ero agli inizi che ne sapevo!!!

Finita l'installazione (che mi diceva essere andata bene) ho riavviato e...diceva che l'hd non aveva nessun sistema operativo installato.
Non importa un buoc nell'acqua e basta, avvio il pc normalmente e invece di avviarsi XP viene fuori schermata nera con scritte bianche che mi dicevano "file grub danneggiato" (in inglese)

Non riuscivo più ad accedere a windows. Per fortuna l'hard disk era intatto bensì solo il file di boot era danneggiato. Così con il cd di windows sono riuscito (dopo più di 10 tentativi) a reinstallare il sistema senza toccare i files e i documenti che avevo. (Prima però ho spostato tutto con un live cd di ubuntu su un hard disk esterno così per non perdere i dati).

Ecco perchè odio Ubuntu, Xubuntu e Kubuntu.

Storia asfascinante o noiosa?

P.S: ANSI C? Mi è tutto nuovo, dovrò informarmi, siccome non so di che parli esattamente ti chiedo. è il nome di un programma? Perchè sulla categoria "Development" del sito i nomi mi appiono "strani" apparte pochi editor html che conoscevo già. Quindi mi sono trovato spaesato, tipo esistono programmi per scrivere Java come Dolphin(ho visto un programma con questo nome anche su una delle categoria ma dalla descrizione non sembrava quello) oppure Csharp.net (suite di microsoft per fare Csharp) ? :cry:
luigi91
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 37
Iscritto il: mar set 30, 2008 11:58
Kernel: 2.6.24.4
Desktop: KDE 3.5.9
Distribuzione: Slax Linux 6.0.6

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda davide77 » mer ott 01, 2008 21:23

Io dire noiosa/ho ragione, se avevi un floppy (sì, leggi bene, floppy) di windows 95 o 98 con fdisk ti bastava fare l'avvio da floppy e dare "fdisk /mbr" e tutto sarebbe ripartito per magia, se non hai il floppy su internet c'è scritto come ripristinare l'mbr dal cd di xp.

Questo conferma il mio post precedente, basta leggere o, meglio, basta saper cercare e si trovano tutte le risposte.

In compenso hai un futuro da sistemista, anch'io con il mio primo 8086 ho imparato a forza di reinstallare, ricordo ancora i danni all'autoexec.bat fatti con pctools grazie ai quali riformattavo senza sapere che potevo non farlo. Ah, bei tempi... :lol:
Avatar utente
davide77
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 358
Iscritto il: lun apr 25, 2005 23:00
Località: Bergamo
Desktop: xfce
Distribuzione: XUbuntu

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda navajo » mer ott 01, 2008 22:28

luigi91 ha scritto:
Per che i comandi principali siano uguali su tutti i linux e addirittura uguali per il promt dei comandi di windows (che forse andrebbe rispolverato un po') ;)


A parte cd, mi fai almeno 5 esempi di comandi uguali fra il prompt di windows e i comandi da shell di Linux ?
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3770
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda luigi91 » gio ott 02, 2008 6:20

ora su due piedi i comandi princibali, quindi base, che mi vengono in mente sono
cd
echo
help
exit

Ma posso vederne se ne trovo altri con il tempo (che però mi viene meno in questo periodo causa scuola).

Lì tolto cd sono 3, me ne mancano due ;)

Comunque difendo anche windows per alcuni motivi base:
1)io non saprei fare un OS come windows quindi porto rispetto a tutti i programmatori più bravi di me
2)Su windows ho imparato un mucchio di cose, c'è "quasi" un legame affettivo (nel senso che sono ricordi belli)
3)Sui forum windows se attaccano linux difendo windows, e viceversa .. Preferisco le persone meno "estremiste" in entrambi gli ambienti.

Vedrò di trovare altri comandi simil ;)
luigi91
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 37
Iscritto il: mar set 30, 2008 11:58
Kernel: 2.6.24.4
Desktop: KDE 3.5.9
Distribuzione: Slax Linux 6.0.6

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda kreen » gio ott 02, 2008 8:21

luigi91 ha scritto:P.S: ANSI C? Mi è tutto nuovo, dovrò informarmi, siccome non so di che parli esattamente ti chiedo. è il nome di un programma? Perchè sulla categoria "Development" del sito i nomi mi appiono "strani" apparte pochi editor html che conoscevo già. Quindi mi sono trovato spaesato, tipo esistono programmi per scrivere Java come Dolphin(ho visto un programma con questo nome anche su una delle categoria ma dalla descrizione non sembrava quello) oppure Csharp.net (suite di microsoft per fare Csharp) ? :cry:


ANSI C è un linguaggio, non ti offendere (non è assolutamente mia intenzione farlo), ma una persona che dice di programmare non può non sapere cosa sia il C, almeno per sentito dire. Ovvero, io non so scrivere una riga di Perl, Ruby etc... ma so che sono linguaggi di programmazione. Il C è uno dei più belli, liberi(nel senso che non hai quasi limiti di espressione), potenti e pericolosi linguaggi. :D

Per scrivere Java ce ne sono una montagna. Ho usato Kate fino a qualche mese fa, poi JEdit e ora Eclipse (che è un IDE da paura).
C# non so se esiste qualcosa per Linux, prova con google.

davide77 ha scritto:In compenso hai un futuro da sistemista, anch'io con il mio primo 8086 ho imparato a forza di reinstallare, ricordo ancora i danni all'autoexec.bat fatti con pctools grazie ai quali riformattavo senza sapere che potevo non farlo. Ah, bei tempi... :lol:


Se bastasse questo farei il sistemista da quando usavo il DOS 6 e win 3.11 (con il mio super 486 DX4) e installai la prima beta di win 95 13/14 anni fa, non ricordo. :D

luigi91 ha scritto:3)Sui forum windows se attaccano linux difendo windows, e viceversa .. Preferisco le persone meno "estremiste" in entrambi gli ambienti.


:oops: :fuori: :angryfire: :violent1: :violent3: :angry4:
Avatar utente
kreen
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 228
Iscritto il: mer feb 01, 2006 18:32
Località: Verona
Slackware: 12.0
Kernel: 2.6.21.5-smp
Desktop: KDE

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda conraid » gio ott 02, 2008 10:46

A parte il rinnovarti la domanda. Che c'entra grub con windows?
tu dici che ti è crashato (scusate il neologismo) windows per colpa di grub, ma windows non è nemmeno partito in quel caso, semplicemente hai cambiato boot manager.
Ma al di là della pignoleria...

luigi91 ha scritto:ora su due piedi i comandi princibali, quindi base, che mi vengono in mente sono
cd
echo
help
exit


Ma dai... questi comandi li trovi ovunque, che esempi sono?
Allora c'è anche date, find (c'è sempre?), install (ma faranno la stessa cosa? :-) ), mkdir, more, time e chissà quanti altri, ma a parte il nome fanno le stesse cose? e se sì cosa c'entra?

luigi91 ha scritto:Su windows ho imparato un mucchio di cose, c'è "quasi" un legame affettivo (nel senso che sono ricordi belli)


Ma daiiii... sei del '91, non puoi parlare così ;-)
Allora io dovrei dire che il vic20 era un bel sistema solo perché ho iniziato con quello? forse sì :-)
Avatar utente
conraid
Staff
Staff
 
Messaggi: 11994
Iscritto il: mer lug 13, 2005 23:00
Località: Livorno
Nome Cognome: Corrado Franco
Slackware: current

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda navajo » gio ott 02, 2008 12:52

luigi91 ha scritto:ora su due piedi i comandi princibali, quindi base, che mi vengono in mente sono
cd
echo
help
exit

Ma posso vederne se ne trovo altri con il tempo (che però mi viene meno in questo periodo causa scuola).

Lì tolto cd sono 3, me ne mancano due ;)

Spero che stia scherzando...
No perchè provare a confrontare la riga di comando di windows, con quella di llinux significa non sapere cosa si sta dicendo...
Comunque difendo anche windows per alcuni motivi base:
1)io non saprei fare un OS come windows quindi porto rispetto a tutti i programmatori più bravi di me
2)Su windows ho imparato un mucchio di cose, c'è "quasi" un legame affettivo (nel senso che sono ricordi belli)
3)Sui forum windows se attaccano linux difendo windows, e viceversa .. Preferisco le persone meno "estremiste" in entrambi gli ambienti.

Vedrò di trovare altri comandi simil ;)

Io non sono un talebano, odio gli esremisti, però non condivido alcune tue affermazioni per un motivo semplice. alcune non hanno senso per me.
1) neanche io sono capace di fare un sistema operativo, ma che ci azzecca ? non sono capace di fare macchine, ma ci sono modelli che amo ed altri che non vorrei neanche regalati. Rispetto tutte le persone che lavorano e pure questo che ci azzecca?
2) ho iniziato con il dos e poi via via sono arrivato a windows xp passando dal windows 3,1 in poi.. Mi ricordo però più i momenti brutti che mi ha fatto passare che quelli belli.
3) non frequento forum in cui parlano di windows semplicemente perchè non lo uso. Non trollo su windows, e quando dico che non mi piace, cerco di spiegarne i motivi.
comunque benvenuto in questa stupenda comunità :D
ciao
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3770
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Slackware e l'etica Linux

Messaggioda luigi91 » gio ott 02, 2008 13:40

Ciao anche a te ;)

Ho scoperto il pc molto giovane nel 97 con windows 95 e poi poco dopo con il 98.
Ritengo comunque che la stabilità di un OS completo (non beta o in rifinizione) è pari all'abilità dell'utente. Anche linux si può far crashare o far rallentare, il problema è che è semplicemente più facile farlo con windows :D

Le righe di comando tra linux e DOS sono diverse vero, ma se si vanno ad analizzare comandi base come si può vedere sono uguali.
Comunque tanto per mettere in chiaro le cose non critico linux (o se lo critico ci sono motivi), però ritengo che windows sia un valido strumento se lo si sa usare.

Per esempio quanti sanno leggere e inviare mail tramite telnet?
Quanti sanno convertire un disco in NTFS con il prompt?

Sinceramente in linux ubuntu so partizionare e convertire il disco ma ancora con dei problemi tecnico tattici. Forse voi con il promt windows sapete fare queste cose, ma la stragrande maggioranza no. Capite che intendo?
Per partizionare una usb con ubuntu e un terminale ci si impiega 5 minuti, quindi è consigliato. Su XP c'è il programma che lo fa senza che tu scriva nulla.
Io preferisco farlo "alla linux" mi piace di più ma come mi piace fare così su linux, mi piace fare così anche windows.

P.S.: Con il promt so fare tutte e due le cose, solo che la prima dovrei rispolverare un po' i comandi ;)

Quindi concludo dicendo che forse Windows è semplicemente malsfruttato dall'utente medio. Io per anni mi sono divertito a girare tra i file di sistema windows (ma anche tra i sorgenti di programmi gratuiti o di siti o piattaforme come wordrpess) perchè sono appassionato e ricercatore di easter egg. Se manga la curiosità è inutile usare linux oppure si usa ubuntu che ormai è proprio semplice.

P.P.S: Finora posso vantare una sola easter egg vera e propria sul file css di wordpress 2.5.1 sulla skin base ;) Dateci un occhio se avete tempo.
luigi91
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 37
Iscritto il: mar set 30, 2008 11:58
Kernel: 2.6.24.4
Desktop: KDE 3.5.9
Distribuzione: Slax Linux 6.0.6

Prossimo

Torna a Porting Slackware

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite