Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Il presidente

Associazione Culturale "Slacky" - The Italian Slackware Community

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Per evitare confusione prego inserire in questo forum solo topic che riguardano appunto l'Associazione Culturale Slacky, se l'argomento è generale usate gli altri forums.
2) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate la scrittura stile SMS o CHAT.
3) Prima di richiedere, rileggere la risposta avuta e pensare.

Il presidente

Messaggioda Dusty » gio ago 27, 2009 14:45

Vorrei precisare fin da subito che non e' mia intenzione scatenare un flame.
Entro nel forum con il cappello in mano, e sono pronto ad uscire in ginocchio sui ceci se il mio ragionamento non e' corretto.
Seguo Slacky ormai da un pezzo, in pratica fin da quando ho terminato la preanalisi delle distribuzioni ed ho deciso che Slackware era nel mio destino.
Ho accolto con piacere la nascita dell'Associazione, e mi piacerebbe farne parte.
Iniziando provvisoriamente con il sostegno economico e forse in futuro, terminato lo svezzamento, anche con un contributo piu' attivo.
Ho letto lo statuto.
"L'Associazione è un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e democratico..."
Bene.
Poi, un po' piu' giu':
"In deroga a quanto stabilito nel presente articolo, col presente Statuto viene nominato come
Presidente il Sig. ... il quale resterà in carica a tempo indeterminato, sino alle proprie dimissioni, ovvero sino a quando l'Assemblea dell'Associazione non eleggerà un nuovo Presidente con la maggioranza dei 4/5 degli associati aventi diritto al voto, e comunque non prima della scadenza dei 4 anni del suo mandato ..."
:-(
Ragazzi ...
Io non ho nulla contro il presidente, e non ho nessun motivo per dubitare anche minimamente della sua correttezza.
Ma questa postilla e' un pugno allo stomaco: e' un'associazione democratica o monarchica ?
Perche' se e' vera la prima, allora il presidente non puo' essere messo li' a vita, intoccabile ed inamovibile; se e' vera la seconda, e' assolutamente legittimo ma sara' bene dichiararlo apertamente.
Grazie per l'attenzione e per l'ospitalita'.
Dusty
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 37
Iscritto il: lun mar 02, 2009 13:03
Località: Firenze
Nome Cognome: Beppe
Slackware: 13.0
Kernel: 2.6.29.6
Desktop: KDE 4.2.4

Re: Il presidente

Messaggioda Mercyful » gio ago 27, 2009 15:03

Il Presidente dell'Associazione dura in carica 3 anni e può essere rieletto.

Io leggo questo nello statuto.
Avatar utente
Mercyful
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 196
Iscritto il: ven lug 25, 2008 17:20
Località: Torino
Nome Cognome: Ilario Pittau
Slackware: 13.0
Kernel: 2.6.29.6-generic
Desktop: xfce 4.6

Re: Il presidente

Messaggioda Vito » gio ago 27, 2009 15:12

Loris è il fondatore dell'associazione e, più in generale il fondatore di Slacky.eu .L'associazione nasce anche per dare un futuro a slacky.eu nel momento in cui Loris dirà "Mi sono scocciato di Slackware". :D
"Stat rosa pristina nomina, nomina nuda tenemus." [ Umberto Eco - Il nome della rosa]

"Faber est suae quisque fortunae ." [ Appio Claudio Cieco]
Avatar utente
Vito
Staff
Staff
 
Messaggi: 4134
Iscritto il: mar dic 05, 2006 17:28
Località: Augsburg (DE)
Nome Cognome: Vito
Slackware: 64 14.0 multilib
Kernel: 3.2.29-xps
Desktop: KDE 4.10.2
Distribuzione: Linux Mint 17

Re: Il presidente

Messaggioda twister » gio ago 27, 2009 15:26

Qui dentro Loris è "The Man", il PJV de noantri :D
Avatar utente
twister
Staff
Staff
 
Messaggi: 1598
Iscritto il: mar nov 11, 2003 0:00
Località: Roma
Slackware: current

Re: Il presidente

Messaggioda navajo » gio ago 27, 2009 15:36

Fino a Quando Loris vorrà sarà lui il presidente e il leader di questo gruppo.
LUI ha creato slacky
LUI ha messo e continua a mettere tanti soldi
LUI ha il diritto di stare a capo di questa associazione fino a quando non vorrà dire basta. é un associazione monanirca ?? boh a me non pare, Loris stesso ascolta e accetta sia consigli che decisioni presi in maggioranza. Se per monarchica, intendi che lo è perchè Loris sta li fino a quando vorrà, si è un associazione monarchica e sono felice di starci dentro.
(te lo dice uno che la monarchia la può vedere coma la varicella ad agosto..) :lol:
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3778
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Il presidente

Messaggioda Vito » gio ago 27, 2009 15:43

D'accordissimo con Navajo,
Loris fino ad ora ha speso tanti soldi e Slacky.eu è sua.
"Stat rosa pristina nomina, nomina nuda tenemus." [ Umberto Eco - Il nome della rosa]

"Faber est suae quisque fortunae ." [ Appio Claudio Cieco]
Avatar utente
Vito
Staff
Staff
 
Messaggi: 4134
Iscritto il: mar dic 05, 2006 17:28
Località: Augsburg (DE)
Nome Cognome: Vito
Slackware: 64 14.0 multilib
Kernel: 3.2.29-xps
Desktop: KDE 4.10.2
Distribuzione: Linux Mint 17

Re: Il presidente

Messaggioda slucky » gio ago 27, 2009 20:28

Qui dentro Loris è "The Man", il PJV de noantri


straquoto :thumbright:
"...and what exactly is a dream....and what exactly is a joke."

"Jugband Blues" ( Syd Barrett )
Avatar utente
slucky
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2378
Iscritto il: mar mag 01, 2007 14:30
Slackware: 14.1
Kernel: default
Desktop: xfce

Re: Il presidente

Messaggioda targzeta » gio ago 27, 2009 21:30

Dusty ha scritto:....
"In deroga a quanto stabilito nel presente articolo, col presente Statuto viene nominato come
Presidente il Sig. ... il quale resterà in carica a tempo indeterminato, sino alle proprie dimissioni, ovvero sino a quando l'Assemblea dell'Associazione non eleggerà un nuovo Presidente con la maggioranza dei 4/5 degli associati aventi diritto al voto, e comunque non prima della scadenza dei 4 anni del suo mandato ..."
...

Lascio la risposta ufficiale a chi ne capisce meglio di me. Comunque io da questo pezzo che ho citato capisco che il presidente dura almeno 4 anni, ma ne può durare anche di più se entro i 4 anni l'associazione non ha deciso, con la maggioranza dei 4/5 dei soci aventi diritti al voto, che si deve fare un altro presidente.
In pratica già oggi si può decidere di cambiare presidente e di eleggerne un altro, però questo entrerà in carica ufficiale solo dopo i 4 anni di Loris.
Io di legalese ne capisco poco, però questo è quello che mi suggerisce l'intuizione e il ragionamento, e penso anche che sia molto democratico...non trovi?

Emanuele

P.S. tanto poi si sa che rimarrà Loris presidente sino a che non lo vorrà lui. Dove li trovi 4/5 dei soci che votano per un nuovo presidente :D
Linux Registered User #454438
Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara -- Dalai Lama
20/04/2013 - Io volevo Rodotà
Avatar utente
targzeta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 6168
Iscritto il: gio nov 03, 2005 14:05
Località: Carpignano Sal. (LE) <-> Pisa
Nome Cognome: Emanuele Tomasi
Slackware: current
Kernel: latest stable
Desktop: IceWM

Re: Il presidente

Messaggioda ZeroUno » ven ago 28, 2009 15:15

Dove li trovi 4/5 dei soci che votano per un nuovo presidente :D

Hai la stessa probabilità di trovare 4/5 di slackwaristi attivi che non vogliono più PJV in carica :-D

Ciao
01
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg
Codice: Seleziona tutto
1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111
Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
 
Messaggi: 4397
Iscritto il: ven giu 02, 2006 13:52
Località: Roma / Castelli
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current

Re: Il presidente

Messaggioda Dusty » sab ago 29, 2009 11:24

Rispondo in un colpo solo a tutti.
Ho letto con molta attenzione le vostre osservazioni.
Ho capito che il presidente ha la vostra stima incondizionata, e non ho motivo di dubitare che questa stima sia pienamente meritata.
Quello che vorrei pero' far notare e' che nel momento in cui un gruppo di amici volenterosi (con uno piu' volenteroso degli altri) decidono di realizzare una forma di aggregazione piu' evoluta, e sopratutto 'pubblica', devono necessariamente e coraggiosamente rispettare alcune elementari regole di trasparenza e coerenza.
Mettetevi per un momento nei panni di un osservatore di passaggio (come posso essere io).
C'e' da restare inorriditi !
L'impressione che se ne ricava e' veramente pessima.
Perche' dietro una facciata gradevole ed interessante (Associazione culturale) si intravede una organizzazione monolitica e granitica; nonostante la dichiarazione iniziale, per nulla democratica.
Cioe', se il principale promotore dell'iniziativa e' veramente stimato, che bisogno c'e' di proteggerlo una clausola che pare una sequenza di campo minato, filo spinato, fosso allagato, muro di cinta mitragliatrici e cannoni ?
All'atto pratico e' una protezione del tutto superflua (nel senso che non ce n'e' proprio bisogno) che serve solo a minarne la credibilita' e a spaventare i potenziali soci.
Ragazzi ...
Lo ripeto con il cappello in mano, e con spirito positivo e propositivo: l'iniziativa e' interessante e degna di attenzione, ma IMHO cosi' rischia veramente di fare poca strada ed essere una splendida occasione sprecata.
Dusty
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 37
Iscritto il: lun mar 02, 2009 13:03
Località: Firenze
Nome Cognome: Beppe
Slackware: 13.0
Kernel: 2.6.29.6
Desktop: KDE 4.2.4

Re: Il presidente

Messaggioda targzeta » sab ago 29, 2009 11:26

Ma l'hai letta la mia osservazione? Che ne pensi della mia interpretazione, è sbagliata?

Emanuele
Linux Registered User #454438
Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara -- Dalai Lama
20/04/2013 - Io volevo Rodotà
Avatar utente
targzeta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 6168
Iscritto il: gio nov 03, 2005 14:05
Località: Carpignano Sal. (LE) <-> Pisa
Nome Cognome: Emanuele Tomasi
Slackware: current
Kernel: latest stable
Desktop: IceWM

Re: Il presidente

Messaggioda navajo » sab ago 29, 2009 11:39

A me sembra una polemica inutile. Spina ha spiegato bene come stanno le cose.
Chi è interessato alla cosa, può chiedere spiegazioni. Poi ha due strade:
1) gli piace il progetto e l' idea e decide di partecipare, anche senza iscriversi, donare o iscriversi all associazione.
2) inorridirsi e squagliarsela.
tutto il resto è relativo ed inutile.
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3778
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Il presidente

Messaggioda algol » sab ago 29, 2009 11:55

Premetto che non mi sto per ora assolutamente interessando dell'associazione, quindi ogni riferimento ad essa è casuale.

Ritengo, in fede ed in genere, che come detto clausole ultraprotettive non giovino, a prescindere, alla sensazione di democraticità infusa nei componenti di qualsivoglia gruppo o associazione.
C'è a chi può star bene, e a chi può star male; la sotto clausola: "se non ti sta bene, quella è la porta" credo generi ancora minor confidenza nella suddetta associazione.
Per esperienza personale, ho fatto parte di qualche associazione con presidente e consiglieri blindati, risultato?
Dopo qulche tempo, monotonia e stagnazione, circoli privati, compiti e privilegi ai soliti, idee inascoltate; ho tacitamente via via orbitato sempre più lontano fino a stacarmene, con rammarico, per la natura dell'associazione.
Personalmente, se fossi il presidente di un qualcosa, e sapessi di essere il più adatto, e fossi ritenuto inizialmente tale da tutti, e fossi garantito da uno statuto, quantomeno starei con gli occhi bene aperti per accorgermi di eventuali malumori ed agire con sensibilità.

Ripeto, è un'idea mia generale, auspicabile dal circolo del tressette alla Repubblica Italiana (...), a prescindere da eventuali, locali, impregnamenti nel caldo succo del "one man".
Avatar utente
algol
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 969
Iscritto il: gio set 07, 2006 0:19
Slackware: 12.1
Kernel: 2.6.26.1
Desktop: xfce4.4.2

Re: Il presidente

Messaggioda ZeroUno » sab ago 29, 2009 12:10

Se la vogliamo vedere che significa veramente "presidente a vita", wikipedia effettivamente conferma che "Presidente a vita è il titolo assunto da alcuni dittatori per assicurare che la loro autorità o legittimità non vengano messe in discussione".

Tuttavia, nonostante non sia la regola, personalmente trovo che slacky non sia la sola associazione (culturale o onlus o spa o srl o chissachealtro) in cui il socio fondatore ne sia il presidente a vita (e io sono daccordo), almeno fino a quando non da le proprie dimissioni.

Non ho lo statuto sottomano, ma magari si sarebbe potuto mettere:
"il socio fondatore sarà presidente a vita o sino alle sue dimissioni..."
"i futuri eletti saranno presidenti per X anni, dopo i quali avverrà una obbligatoria nuova elezione (in cui può essere confermato l'attuale o eletto un nuovo presidente) con una maggioranza dei 3/5..."
"la propria richiesta di dimissioni da presidente avrà effetto a allo scadere dell'anno (e non al termine del mandato)..."

se non vogliamo più loris come presidente, non lo potremo costringere ma gli potremo fare una "richiesta di dimissioni" (i presidenti non possono essere licenziati) e lui deciderà di accettare o meno la richiesta. Per gli altri presidenti, potremo fare tale richiesta o, se manca poco, aspettare lo scadere del mandato.

Ciao
01
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg
Codice: Seleziona tutto
1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111
Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
 
Messaggi: 4397
Iscritto il: ven giu 02, 2006 13:52
Località: Roma / Castelli
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current

Re: Il presidente

Messaggioda targzeta » sab ago 29, 2009 13:05

Io sarei anche d'accordo con voi, ma questo mi sembra il classico buco nell'acqua. Cito dallo statuto (secondo comma)
Il Presidente può essere revocato dall'Assemblea in caso di gravissimi inadempimenti e/o violazione
dello Statuto.
e poi il comma già citato
il quale (Presidente) resterà in carica a tempo indeterminato, sino alle proprie dimissioni, ovvero sino a quando
l'Assemblea dell'Associazione non eleggerà un nuovo Presidente con la maggioranza dei 4/5 degli
associati aventi diritto al voto, e comunque non prima della scadenza dei 4 anni del suo mandato,
ferme restando le ipotesi di revoca di cui al secondo comma del presente articolo.


Voi dove leggete che il presidente resta in carica a vita?

Emanuele
Linux Registered User #454438
Se pensi di essere troppo piccolo per fare la differenza, prova a dormire con una zanzara -- Dalai Lama
20/04/2013 - Io volevo Rodotà
Avatar utente
targzeta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 6168
Iscritto il: gio nov 03, 2005 14:05
Località: Carpignano Sal. (LE) <-> Pisa
Nome Cognome: Emanuele Tomasi
Slackware: current
Kernel: latest stable
Desktop: IceWM

Prossimo

Torna a Associazione culturale "Slacky"

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti