Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda MrTry » mer mar 17, 2010 1:57

Cercando un modo su come accedere alla directory condivise in rete (non so manco io come) mi sono imbattuto in questo articolo:

http://pinerolo.linux.it/slip/Virus_per ... eterogenee

un pò datatato ma ne vale la pena leggerlo.
Avatar utente
MrTry
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 228
Iscritto il: sab dic 19, 2009 0:26
Slackware: current
Kernel: 2.6.33.1
Desktop: attualmente Xfce

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda aschenaz » mer mar 17, 2010 7:16

Il problema dei virus è contenuto nella macroarea della sicurezza informatica,
ma non coincide.

I virus sotto Gnu/Linux non avrebbero senso, perché andrebbero ad intaccare,
al massimo, i file dell'utente loggato.

Altro discorso va fatto per la sicurezza informatica. Linux è inattaccabile solo
se esente da bug che possano creare falle (ed ecco gli aggiornamenti di sicurezza)
e se chi l'amministra sta bene attento.

Nella remota possibilità che venga diffuso un virus per Linux, comunque,
è sempre consigliatissimo non loggarsi mai da root.
pensieriemotivi.aschenaz.eu - music-blog
Avatar utente
aschenaz
Staff
Staff
 
Messaggi: 4425
Iscritto il: mar lug 27, 2004 23:00
Località: Reggio Calabria
Nome Cognome: Nino
Slackware: current 64bit
Kernel: 3.14.18
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda navajo » mer mar 17, 2010 9:36

aschenaz ha scritto:Il problema dei virus è contenuto nella macroarea della sicurezza informatica,
ma non coincide.

I virus sotto Gnu/Linux non avrebbero senso, perché andrebbero ad intaccare,
al massimo, i file dell'utente loggato.

Altro discorso va fatto per la sicurezza informatica. Linux è inattaccabile solo
se esente da bug che possano creare falle (ed ecco gli aggiornamenti di sicurezza)
e se chi l'amministra sta bene attento.

Nella remota possibilità che venga diffuso un virus per Linux, comunque,
è sempre consigliatissimo non loggarsi mai da root.

Quoto tutto. unica cosa che potrebbe fare da cavallo di Troia è policykit (almeno È quello che appare leggendo il topic dedicato)
per ora, quindi è utopia
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3780
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda waka_jawaka » mer mar 17, 2010 10:38

aschenaz ha scritto:I virus sotto Gnu/Linux non avrebbero senso, perché andrebbero ad intaccare,
al massimo, i file dell'utente loggato.


Non è detto: basta un .rpm, un .deb o anche un .txz con la sorpresa dentro. Si installano solo come root con tutte le conseguenze del caso.
Oppure una tarball taroccata; compili, installi (da root) e BUM!
Che Linux sia di sana e robusta costituzione è fuor di dubbio, il problema è sempre quella cosa tra la tastiera e la sedia.
Ciao
Avatar utente
waka_jawaka
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 769
Iscritto il: mar ago 09, 2005 23:00
Nome Cognome: Alberto Palillo
Kernel: 2.6.35
Desktop: KDE 4.5
Distribuzione: Archlinux

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda Blallo » mer mar 17, 2010 10:56

waka_jawaka ha scritto:Non è detto: basta un .rpm, un .deb o anche un .txz con la sorpresa dentro. Si installano solo come root con tutte le conseguenze del caso.
Oppure una tarball taroccata; compili, installi (da root) e BUM!
Che Linux sia di sana e robusta costituzione è fuor di dubbio, il problema è sempre quella cosa tra la tastiera e la sedia.
Ciao

se però vai su repo affidabili, come quello di slacky, almeno nel nostro caso non ci sono problemi
il problema nasce ove ci sono i tanti e tantissimi mini-repo (come sta succedendo per *buntu) che NON sai quanto sono affidabili
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3226
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda waka_jawaka » mer mar 17, 2010 11:29

I mini-repo di ubuntu non sono ufficiali e, soprattutto, non sono di default; devi essere tu ad abilitarli. E qui ricadiamo sempre sulle ca***te degli utenti.
Per inciso: anche Windows (persino XP) potrebbe essere più robusto di quello che è: gli utenti limitati, i permessi di scrittura e quant'altro esistono anche lì. Quello che lo frega è la forma mentis che ha inculcato agli utenti; mettere password è scomodo, non potere fare un semplice click per installare della roba è scomodo, non poter scrivere dovunque sul disco rigido è scomodo... che poi in queso modo offra la stessa protezione di una canottiera al polo è un altro discorso, IMHO
Ciao
Avatar utente
waka_jawaka
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 769
Iscritto il: mar ago 09, 2005 23:00
Nome Cognome: Alberto Palillo
Kernel: 2.6.35
Desktop: KDE 4.5
Distribuzione: Archlinux

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda Blallo » mer mar 17, 2010 11:53

infatti, non mi ricordo chi, diceva che "il maggior pericolo per un computer è compreso tra la tastiera e la sedia" :D
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3226
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda MrTry » mer mar 17, 2010 12:08

Ma perchè han fatto un'antivirus per linux ? questa l'avevo già sentito prima di trovare l'articolo....
comunque senza dubbio l'unica cosa che ci vuole per non beccarsi un malware di qualsiasi genere è il cervello.
Avatar utente
MrTry
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 228
Iscritto il: sab dic 19, 2009 0:26
Slackware: current
Kernel: 2.6.33.1
Desktop: attualmente Xfce

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda Blallo » mer mar 17, 2010 12:09

MrTry ha scritto:Ma perchè han fatto un'antivirus per linux ? questa l'avevo già sentito prima di trovare l'articolo....
comunque senza dubbio l'unica cosa che ci vuole per non beccarsi un malware di qualsiasi genere è il cervello.

perchè serve se devi garantire interoperabilità con windows
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3226
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda neongen » mer mar 17, 2010 12:12

waka_jawaka ha scritto:Non è detto: basta un .rpm, un .deb o anche un .txz con la sorpresa dentro. Si installano solo come root con tutte le conseguenze del caso.
Oppure una tarball taroccata; compili, installi (da root) e BUM!
Che Linux sia di sana e robusta costituzione è fuor di dubbio, il problema è sempre quella cosa tra la tastiera e la sedia.
Ciao

ma non è un virus se gli dai tu tutte le autorizzazioni: è come dire che se puoi fare rm -rf / allora rm è un virus :lol:
Avatar utente
neongen
Packager
Packager
 
Messaggi: 826
Iscritto il: ven mag 25, 2007 11:37
Nome Cognome: Enrico
Slackware: 14.0_64
Kernel: 3.4.4
Desktop: KDE 4.5.5
Distribuzione: Maemo 5

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda navajo » mer mar 17, 2010 12:48

waka_jawaka ha scritto:Non è detto: basta un .rpm, un .deb o anche un .txz con la sorpresa dentro. Si installano solo come root con tutte le conseguenze del caso.
Oppure una tarball taroccata; compili, installi (da root) e BUM!
Che Linux sia di sana e robusta costituzione è fuor di dubbio, il problema è sempre quella cosa tra la tastiera e la sedia.
Ciao

In quel caso, si tratterebbe di malware. SCusa la pignoleria, ma sono d´accordo con neogen. L´ultimo virus su windows (prima di essere piallato sul pc di casa)
lo presi propio sui server di microsoft con winxp originale e con utente senza privilegi.. stavo giocando a dama on line..
:evil:
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3780
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda phobos3576 » mer mar 17, 2010 18:22

navajo ha scritto:Quoto tutto. unica cosa che potrebbe fare da cavallo di Troia è policykit (almeno È quello che appare leggendo il topic dedicato)

Magari in quel topic abbiamo leggermente esagerato con le critiche a PolicyKit; gli sviluppatori di questo nuovo "aggeggio" dicono infatti che, in realtà, il pericolo viene dai vari su, sudo, kdesu, gsu e così via (e PolicyKit dovrebbe appunto sostituire quelle procedure che si usano per ottenere i privilegi di amministratore).
Avatar utente
phobos3576
Staff
Staff
 
Messaggi: 2980
Iscritto il: sab apr 16, 2005 23:00
Slackware: 13.1
Kernel: 2.6.37-smp
Desktop: KDE 4.5.3

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda navajo » mer mar 17, 2010 18:46

phobos3576 ha scritto:
navajo ha scritto:Quoto tutto. unica cosa che potrebbe fare da cavallo di Troia è policykit (almeno È quello che appare leggendo il topic dedicato)

Magari in quel topic abbiamo leggermente esagerato con le critiche a PolicyKit; gli sviluppatori di questo nuovo "aggeggio" dicono infatti che, in realtà, il pericolo viene dai vari su, sudo, kdesu, gsu e così via (e PolicyKit dovrebbe appunto sostituire quelle procedure che si usano per ottenere i privilegi di amministratore).

Vedremo :D se hanno ragione loro, son ben felice, e credo che anche Patrick se ne renderà conto e si adeguerà.. :D
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3780
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Virus per GNU/Linux: utopia o solo questione di tempo?

Messaggioda nico giraldi » gio mar 18, 2010 0:32

Resta solo il dubbio sull'uso della parola "utopia" nel titolo: o non vediamo l'ora che arrivino i viruz (il suono di roma!)?
Avatar utente
nico giraldi
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 114
Iscritto il: lun set 10, 2007 0:56
Località: Roma
Slackware: 14.0
Kernel: 3.6.2
Desktop: xfce


Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron