Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Asus prende per i fondelli l'Open Source

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda enzo.bak » lun feb 28, 2011 17:49

Infastidito, come penso la maggior parte di voi, dal fatto che ormai in Italia tutti i Computer/Notebook/Netbook in commercio vengano venduti con preinstallati Sistemi Operativi Microsoft, avevo piacevolmente notato come la Asus, nel proporre l'ultima linea di Netbook a 12", si fosse premurata di inserire in catalogo il modello EEEPC1215P venduto con il Sistema Operativo libero Freedos.
Tuttavia, la gioia ha ceduto il posto alla delusione, nel constatare che il modello "gemello" EEEPC1215N, fornito di Microsoft Windows Home Premium + Microsoft Office Starter, venduto con una differenza di prezzo di 110 euro, correttamente equivalenti al costo delle licenze, in realtà, rispetto al modello "P" (Freedos) differisce per le seguenti, migliori, caratteristiche:
1) Monta un processore Atom Dual Core D525 1,80 GHz invece dell'Atom Dual Core N550 1,50 GHz
2) Monta un hard disk da 320 GB invece di uno da 250 GB
3) Monta la scheda grafica NVIDIA ION2 con 512MB invece della scheda grafica Intel GMA 350 a memoria condivisa del modello EEEPC 1215P

In altri termini la differenza di prezzo tra i due modelli non è, come si vorrebbe ingannevomente fare credere ai fautori del Software Libero, determinata dalla mancanza dei programmi Microsoft, bensì da differenze hardware abbastanza considerevoli.
Sono rimasto alquanto indignato nel constatare come Asus voglia evidentemente profittare di quanti siano invogliati all'acquisto di una macchina "non Windows" per rifilare, praticamente a parità di prezzo, un prodotto tecnologicamente ed economicamente inferiore.

Personalmente credo a questo punto che, in caso voglia acquistare questo prodotto, sia molto più opportuno scegliere il modello 1215N e successivamente intraprendere la strada, tutta in salita, del rimborso delle licenze.
P.S.: Coerentemente il Sito della Asus non da alcuna possibilità di potere esprimere opinioni o chiedere chiarimenti in merito. Scusate lo sfogo.
enzo.bak
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 144
Iscritto il: lun apr 28, 2008 16:58
Località: Reggio Calabria

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda slux » lun feb 28, 2011 19:13

Non c'è da meravigliarsi troppo in fin dei conti.Microsoft è un cliente troppo goloso per i produttori OEM ed è chiaro che se vogliono resistere in questo mercato così aggressivo,devono spingere di più sui prodotti più commerciali e di massa.A me sinceramente, basterebbe che i produttori OEM producessero hardware il più compatibile possibile con linux,senza inserire quelle nefandezze che spesso si vedono nei BIOS delle motherboard,solo per far funzionare il sistema operativo di casa M$ a scapito poi di compatibilità e stabilità in altri sistemi operativi.
Avatar utente
slux
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 782
Iscritto il: dom mar 20, 2005 0:00
Località: Prato
Nome Cognome: Andrea Amerini
Slackware: 14.1 x86
Kernel: 3.12.0-smp
Desktop: xfce 4.10

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda phobos3576 » lun feb 28, 2011 22:45

Proprio in questi ultimi giorni, la DELL sembra aver imboccato una strada piuttosto interessante offrendo, anche via Internet, alcuni propri modelli con Linux preinstallato in dual boot con Windows (e anche netbook con Android in dual boot con Windows); mi sa che questa sembra ormai l'unica soluzione accettabile in modo da non scontentare nessuno.

A enzo.bak consiglio di comprare il modello EEEPC1215N con Windows, visto che l'hardware più potente potrebbe anche valere quei 110 € in più; poi nessuno ti impedisce di metterci Linux.

Resta il fatto che, purtroppo, tutti i produttori di PC continuano a mettere Linux solo sui loro modelli di fascia più bassa; ha ragione allora chi dice che usare Linux in quel modo equivale a presentarlo come il SO degli sfigati.
Come ha scritto Slux, ci sono robusti accordi commerciali tra M$ e i vari produttori di PC; per Linux allora è come combattere contro i mulini a vento nonostante quei produttori stessi sappiano che il Pinguino in molti casi si rivela nettamente superiore.

Me ne sono reso conto installando Linux su un portatile HP Pavilion dell'ultima generazione; non solo mi ha riconosciuto il 100% dell'hardware, ma le prestazioni sono nettamente superiori rispetto a Windows 7 Home preinstallato dalla HP.
Non a caso, sul forum di assistenza tecnica della HP si nota la presenza di una quantità veramente notevole di utenti che hanno messo Linux e chiedono (invano) alla stessa HP di prendere atto della situazione e decidersi una volta per tutte ad offrire assistenza tecnica
anche a chi usa il Pinguino.
Avatar utente
phobos3576
Staff
Staff
 
Messaggi: 2980
Iscritto il: sab apr 16, 2005 23:00
Slackware: 13.1
Kernel: 2.6.37-smp
Desktop: KDE 4.5.3

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda hashbang » mar mar 01, 2011 14:51

phobos3576 ha scritto:A enzo.bak consiglio di comprare il modello EEEPC1215N con Windows, visto che l'hardware più potente potrebbe anche valere quei 110 € in più; poi nessuno ti impedisce di metterci Linux.
Concordo. Ma non si potrebbe raggirare il tutto, comprando quel computer e facendo richiesta per il rimborso della licenza di WIndows? :-k
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1830
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda masalapianta » mar mar 01, 2011 16:24

phobos3576 ha scritto:Proprio in questi ultimi giorni, la DELL sembra aver imboccato una strada piuttosto interessante offrendo, anche via Internet, alcuni propri modelli con Linux preinstallato in dual boot con Windows (e anche netbook con Android in dual boot con Windows); mi sa che questa sembra ormai l'unica soluzione accettabile in modo da non scontentare nessuno.

il problema non è avere linux preinstallato in modo da non doverlo installare tu, ma non avere windows in modo da non pagare una licenza che non userai e, in tal senso, avere il dual boot non risolve una mazza.
Da tenere conto che anche impelagandosi per la tortuosa strada del rimborso (mille telefonate, mail, incazzature), anche ammesso che te lo concedano non ti danno mica indietro i soldi che hai pagato per la licenza windows, ma al massimo un buono di equivalente valore per acquistare altri loro prodotti (e che ci faccio se io voglio solo uno stramaledetto portatile e non portatile+$altro???)
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda joe » mar mar 01, 2011 17:15

Ma a livello legale non c'è qualche articolo che obblighi il commerciante o il produttore a vendere SOLO quello che viene chiesto... senza aggiungerci licenze che il cliente potrebbe non volere? Ommeglio non ci sono articoli che prevedano il rimborso in moneta sonante, di quel pezzo di prodotto che non vogliamo acquistare?
E ovviamente non si sta parlando del monitor di un portatile... ma diun pezzo software la cui mancanza non inficia il fpotenziale unzionamento dell'hardware.

Probabilmente si vede che un articolo del genere non è ancora stato scritto... D'altra parte è prevista una procedura per il rimborso delle licenze e se c'è sarà sicuramente in forza di qualche obbligo cui devono sottostare i produttori altrimenti col cavolo che rimborserebbero sia anche solo attraverso buoni omaggio... almeno penso
Avatar utente
joe
Master
Master
 
Messaggi: 1949
Iscritto il: ven apr 27, 2007 10:21
Slackware: 14.0
Kernel: 3.2.29-smp
Desktop: KDE-4.8.5

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda pino » mar mar 01, 2011 18:12

masalapianta ha scritto:il problema non è avere linux preinstallato in modo da non doverlo installare tu, ma non avere windows in modo da non pagare una licenza che non userai e, in tal senso, avere il dual boot non risolve una mazza.

Sottoscrivo
joe ha scritto:Ma a livello legale non c'è qualche articolo che obblighi il commerciante o il produttore a vendere SOLO quello che viene chiesto

Come dice la canzone: su quel giudice che oso condannare chi gli aveva toccato la legge "prima cambiarono il giudice e subito dopo la legge". Questo per dire che le leggi derivano dai vecchi, soliti, rapporti di forza, e non mi paiono tempi in cui gli utenti/consumatori abbiano chisa che forza
Ciao Pino
pino
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 460
Iscritto il: ven gen 18, 2008 15:34
Località: Torino
Nome Cognome: Pino
Slackware: 14
Desktop: kde

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda erio » mer mar 02, 2011 1:16

se si fa il computer in uno shop, che te lo assembla,il sistema operativo non è compreso,"solo" la grande distribuzione ha questo tipo di macchine tutto incluso,ovvero l'85% dei pc venduti
erio
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1069
Iscritto il: ven ott 09, 2009 18:25
Slackware: 13.37
Kernel: 3.0.7
Desktop: kde

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda Xunyl » mer mar 02, 2011 4:01

masalapianta ha scritto:
phobos3576 ha scritto:Proprio in questi ultimi giorni, la DELL sembra aver imboccato una strada piuttosto interessante offrendo, anche via Internet, alcuni propri modelli con Linux preinstallato in dual boot con Windows (e anche netbook con Android in dual boot con Windows); mi sa che questa sembra ormai l'unica soluzione accettabile in modo da non scontentare nessuno.

il problema non è avere linux preinstallato in modo da non doverlo installare tu, ma non avere windows in modo da non pagare una licenza che non userai e, in tal senso, avere il dual boot non risolve una mazza.
Da tenere conto che anche impelagandosi per la tortuosa strada del rimborso (mille telefonate, mail, incazzature), anche ammesso che te lo concedano non ti danno mica indietro i soldi che hai pagato per la licenza windows, ma al massimo un buono di equivalente valore per acquistare altri loro prodotti (e che ci faccio se io voglio solo uno stramaledetto portatile e non portatile+$altro???)

E' proprio questo il punto. Aggiungo che con il rimborso si perde anche la garanzia, quindi...
Xunyl
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 156
Iscritto il: gio gen 28, 2010 15:57
Slackware: 14 - 64 bit
Kernel: 3.6.2
Desktop: openbox

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda enzo.bak » mer mar 02, 2011 8:14

Al di là della oramai annosa questione di Windows preinstallato, abuso di posizione dominante etc etc, la mia contestazione nei confronti di Asus nasce sull'ipocrisia di ricordarsi del Software Libero solo in quelle occasioni in cui, facendo leva sull'entusiasmo degli appartenenti a questa categoria, si cerca di vender loro prodotti inferiori a prezzi superiori. In altri termini:

Perchè Asus non ha scelto allora di vendere il modello 1215N con Freedos (avrebbe contenuto il prezzo di un hardware più costoso) e di vendere il modello 1215P con Seven+Office (avrebbe dato "valore aggiunto" ad un prodotto un tantino inferiore)?

Perchè, in alternativa, il prezzo del 1215P non è stato reso ancor più competitivo rispetto a quello del 1215N tenendo conto, oltre che del costo delle licenze, anche di quello dovuto ad un hardware più economico)?

Perchè, in generale, i produttori di Netbook e Notebook, non offrono a questo punto ai loro clienti la possibilità di acquistare il prodotto SENZA hardisk? Il cliente sceglierebbe il tipo e la grandezza dell'hard disk (personalmente gradirei un SSD) e sullo stesso installerebbe il S.O. di suo gradimento.
Ma il cliente, evidentemente, non è preso in alcuna considerazione per quanto riguarda caratteristiche e condizioni di vendita, il suo comportamento ideale, secondo i vertici commerciali di queste Aziende, è di acquistare supinamente quanto proposto.

Grazie a tutti per l'interesse dimostrato al post!
enzo.bak
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 144
Iscritto il: lun apr 28, 2008 16:58
Località: Reggio Calabria

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda Blallo » mer mar 02, 2011 9:10

Xunyl ha scritto:E' proprio questo il punto. Aggiungo che con il rimborso si perde anche la garanzia, quindi...

Ne sei sicuro? (non è sarcasmo, te lo sto chiedendo proprio :lol: )
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3221
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda puzuma » mer mar 02, 2011 9:28

Xunyl ha scritto:E' proprio questo il punto. Aggiungo che con il rimborso si perde anche la garanzia, quindi...


questo è solo FUD, la garanzia vale qualsiasi software ci metto sopra il portatile, rimborsi o meno ... te lo posso dire per esperienza diretta con diverse marche di portatili. Non so davvero chi abbia messo in giro questa voce.
The quiet ones are the ones who change the world. The loud ones only take the credit.
Avatar utente
puzuma
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 480
Iscritto il: mar lug 04, 2006 16:14
Località: Udine
Nome Cognome: Stefano Salvador
Slackware: current
Kernel: 2.6.32.2
Desktop: KDE 4.4.0

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda Xunyl » mer mar 02, 2011 12:25

jimmy_page_89 ha scritto:
Xunyl ha scritto:E' proprio questo il punto. Aggiungo che con il rimborso si perde anche la garanzia, quindi...

Ne sei sicuro? (non è sarcasmo, te lo sto chiedendo proprio :lol: )

puzuma ha scritto:
Xunyl ha scritto:E' proprio questo il punto. Aggiungo che con il rimborso si perde anche la garanzia, quindi...


questo è solo FUD, la garanzia vale qualsiasi software ci metto sopra il portatile, rimborsi o meno ... te lo posso dire per esperienza diretta con diverse marche di portatili. Non so davvero chi abbia messo in giro questa voce.

In fondo alla pagina al punto 2 c'è scritto:
acer ha scritto:Una volta effettuato il rimborso, la garanzia software del prodotto in questione decadrà.

Dato che il portatile non era per me non sono andato oltre, nel senso che la persona in questione non voleva il rimborso. Però rileggendo bene effettivamente c'è scritto "garanzia software"... che vuol dire?
Xunyl
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 156
Iscritto il: gio gen 28, 2010 15:57
Slackware: 14 - 64 bit
Kernel: 3.6.2
Desktop: openbox

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda hashbang » mer mar 02, 2011 12:46

puzuma ha scritto:
Xunyl ha scritto:E' proprio questo il punto. Aggiungo che con il rimborso si perde anche la garanzia, quindi...


questo è solo FUD, la garanzia vale qualsiasi software ci metto sopra il portatile, rimborsi o meno ... te lo posso dire per esperienza diretta con diverse marche di portatili. Non so davvero chi abbia messo in giro questa voce.
Infatti. Se non ricordo male la legge dice che la garanzia vale per la macchina, non per cosa ci è installato.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1830
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Asus prende per i fondelli l'Open Source

Messaggioda navajo » mer mar 02, 2011 22:20

Xunyl ha scritto:In fondo alla pagina al punto 2 c'è scritto:
acer ha scritto:Una volta effettuato il rimborso, la garanzia software del prodotto in questione decadrà.

Dato che il portatile non era per me non sono andato oltre, nel senso che la persona in questione non voleva il rimborso. Però rileggendo bene effettivamente c'è scritto "garanzia software"... che vuol dire?


granzia sul software.. non sull hardware
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3770
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Prossimo

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti