Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Pkgtools per Linux from scratch

Forum dedicato alla programmazione.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare in modo preciso il linguaggio di programmazione usato.
2) Se possibile portare un esempio del risultato atteso.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute.
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Pkgtools per Linux from scratch

Messaggioda Blallo » mar nov 15, 2011 14:29

Ho deciso di fare qualche modifica ai pkgtools per poterli usare nella toolchain iniziale di una LFS
https://github.com/jpage89/LFS_pkgtools
Ditemi opinioni - bachi - aggiunte possibili 8)
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3244
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox

Re: Pkgtools per Linux from scratch

Messaggioda hashbang » mar nov 15, 2011 15:18

- Condivido la scelta di usare il parametro "--root" invece che della variabile ROOT=/path.

- Personalmente, io avrei lasciato il parametro "--terse" e l'avrei persino implementato in upgradepkg. Anzi, l'avrei reso come la modalità di default ed avrei eliminato la stampa del contenuto dello slack-desc, che reputo inutile ai fini dell'installazione (se io installo un pacchetto, so cosa sto installando. Non aspetto di vedere lo slack-desc per capire che pacchetti installo).

- Mi piace anche l'idea dello strip nel makepkg e la gestione delle man (potresti proporlo a Pat. Ridurrebbe la continua "reinvenzione della ruota" negli SlackBuild. Visto che sono operazioni "standard" per i pacchettizzatori, IMHO sarebbe comodo implementarle nativamente in makepkg).

- Le compressioni in GZIP, LZMA e BZIP2, io, personalmente le avrei eliminate.

My 2 cents
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1842
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Pkgtools per Linux from scratch

Messaggioda Blallo » mar nov 15, 2011 15:48

atomix600 ha scritto:- Personalmente, io avrei lasciato il parametro "--terse" e l'avrei persino implementato in upgradepkg. Anzi, l'avrei reso come la modalità di default ed avrei eliminato la stampa del contenuto dello slack-desc, che reputo inutile ai fini dell'installazione (se io installo un pacchetto, so cosa sto installando. Non aspetto di vedere lo slack-desc per capire che pacchetti installo).

In realtà ho già eliminato del tutto la possibilità di stampare lo slack-desc escludendola completamente dallo script, quindi la --terse non occorre
atomix600 ha scritto:- Mi piace anche l'idea dello strip nel makepkg e la gestione delle man (potresti proporlo a Pat. Ridurrebbe la continua "reinvenzione della ruota" negli SlackBuild. Visto che sono operazioni "standard" per i pacchettizzatori, IMHO sarebbe comodo implementarle nativamente in makepkg).

Ci penserò :D
atomix600 ha scritto:- Le compressioni in GZIP, LZMA e BZIP2, io, personalmente le avrei eliminate.

Gzip non me la sento di eliminarlo, poichè se ti serve solo fare un pacchettino per poterlo disinstallare, non ti serve tenere il tgz risultate: lo elimini subito dopo averlo installato
lzma e bzip2 si, potrei eliminarle. Ho anche messo un post su LQ. Leggo un po' di opinioni e poi valuto.
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3244
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox

Re: Pkgtools per Linux from scratch

Messaggioda Blallo » mer nov 16, 2011 7:24

PS: Pat mi ha dato picche :p
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3244
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox

Re: Pkgtools per Linux from scratch

Messaggioda submax82 » ven nov 18, 2011 13:44

jimmy_page_89 ha scritto:PS: Pat mi ha dato picche :p


Lo strip e la gestione delle man nel makepkg è una cosa proposta più volte... ma mai inserita, Pat vuole mantenere i pkgtools il più semplici possibili, non vuole inserire automatismi non necessari.

se vuoi qualcosa che renda gli slackbuild più automatici, usa slkbuild di salixos
Avatar utente
submax82
Staff
Staff
 
Messaggi: 3202
Iscritto il: mar ago 30, 2005 23:00
Desktop: xfce
Distribuzione: SalixOS

Re: Pkgtools per Linux from scratch

Messaggioda Blallo » ven nov 18, 2011 14:29

submax82 ha scritto:se vuoi qualcosa che renda gli slackbuild più automatici, usa slkbuild di salixos

Come sono ora i pkgtools su Slackware mi vanno bene
È solo per evitare di scrivere un passaggio in più nell'impacchettamento di una LFS
(potrei fare un alias, ma sono pigro e volevo rimuovere lo slack-desc :p )
In più importante update: l'ho reso compatibile con tar 1.26!
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3244
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox


Torna a Programmazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Exabot [Bot] e 1 ospite

cron