Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Consiglio BSD

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Re: Consiglio BSD

Messaggioda vampire » lun feb 20, 2012 9:58

Ciao Atomix600,
sono stato io quello poco chiaro #-o !
Volevo solo fare un complimento, comunicandoti che sei chiaro nell'esposizione e avendo letto con interesse il tuo post su openindiana e solaris, ho desunto erroneamente studiassi ing. informatica. Spiegato l'equivoco! :lol:
A suo tempo avevo usato opensolaris con kde ,che definire inchiodato sul mio vecchio pc è riduttivo, uscendone dall'esperienza deluso. Speravo l'apporto di Jan di debian avrebbe dato frutti migliori, invece.....

ciao
vampire
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 28
Iscritto il: mer nov 16, 2005 21:55
Località: Torino
Distribuzione: freebsd 9.0

Re: Consiglio BSD

Messaggioda masalapianta » lun feb 20, 2012 11:08

vampire ha scritto:A suo tempo avevo usato opensolaris con kde ,che definire inchiodato sul mio vecchio pc è riduttivo, uscendone dall'esperienza deluso. Speravo l'apporto di Jan di debian avrebbe dato frutti migliori, invece.....

il porting per x86 di solaris è sempre stato mediocre dal punto di vista delle prestazioni visto che non c'è mai stato reale interesse nell'ottimizzarlo: sun vendeva soprattutto macchine sparc, su x86 aveva la sua offerta gnu/linux (prima sun linux e poi partnership con redhat e suse) ed anche quando ha iniziato a vendere macchinette x86 di fascia bassa con solaris, è stata sempre una nicchia poco redditizia.
Alla fine dei conti solaris per x86 è stato usato (e viene usato) perlopiù per motivi di studio o per ambienti di test a basso costo; quindi la spesa per ottimizzare il porting non è mai stata giustificata.
Senza contare che ora oracle su x86 ha interesse a spingere la sua distribuzione gnu/linux (su cui ha investito denaro).
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Consiglio BSD

Messaggioda fgcl2k » lun feb 20, 2012 11:15

@atomix600: grazie per le numerose informazioni. Volendo installare da zero FreeBSD 9 su un disco fisso dedicato con ZFS, c'è un tutorial da usare come punto di partenza? Il manuale online non da' indicazioni in merito.
Già che ci sono: qualche esperienza nell'uso di flash su FreeBSD (almeno per YouTube)?

Grazie.
Avatar utente
fgcl2k
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 131
Iscritto il: gio ott 29, 2009 10:14
Nome Cognome: Federico
Slackware: 14.1 (64bit)
Kernel: 3.10.17
Desktop: KDE 4.13.3

Re: Consiglio BSD

Messaggioda vampire » lun feb 20, 2012 11:32

masalapianta ha scritto:
vampire ha scritto:A suo tempo avevo usato opensolaris con kde ,che definire inchiodato sul mio vecchio pc è riduttivo, uscendone dall'esperienza deluso. Speravo l'apporto di Jan di debian avrebbe dato frutti migliori, invece.....

il porting per x86 di solaris è sempre stato mediocre dal punto di vista delle prestazioni visto che non c'è mai stato reale interesse nell'ottimizzarlo: sun vendeva soprattutto macchine sparc, su x86 aveva la sua offerta gnu/linux (prima sun linux e poi partnership con redhat e suse) ed anche quando ha iniziato a vendere macchinette x86 di fascia bassa con solaris, è stata sempre una nicchia poco redditizia.
Alla fine dei conti solaris per x86 è stato usato (e viene usato) perlopiù per motivi di studio o per ambienti di test a basso costo; quindi la spesa per ottimizzare il porting non è mai stata giustificata.
Senza contare che ora oracle su x86 ha interesse a spingere la sua distribuzione gnu/linux (su cui ha investito denaro).


Concordo! Infatti ho diretto lo sguardo verso debian con kernel freebsd, che sembra promettere il meglio di linux e unix, ma giudicandolo attualmente troppo acerbo intanto freebsd sembra una possibile risposta ai miei desideri. Vorrei una installazione minimale tipo "netinstall" e montare solo quello che mi serve, ma anche freebsd sta ingrassando.......

saluti
vampire
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 28
Iscritto il: mer nov 16, 2005 21:55
Località: Torino
Distribuzione: freebsd 9.0

Re: Consiglio BSD

Messaggioda hashbang » lun feb 20, 2012 12:11

vampire ha scritto:Volevo solo fare un complimento, comunicandoti che sei chiaro nell'esposizione e avendo letto con interesse il tuo post su openindiana e solaris, ho desunto erroneamente studiassi ing. informatica. Spiegato l'equivoco! :lol:
Infatti, studio Ingegneria dell'Informazione (la triennale, prima della specialistica in Informatica) :D
Hai pensato bene :D

A suo tempo avevo usato opensolaris con kde ,che definire inchiodato sul mio vecchio pc è riduttivo, uscendone dall'esperienza deluso. Speravo l'apporto di Jan di debian avrebbe dato frutti migliori, invece.....
Guarda, io OpenIndiana l'ho installato sul mio PC (che ha dieci anni sul groppone) e se consideri che ha solo 2GHz di CPU e 1GB di RAM, va più che bene. Le uniche pecche sono i driver nvidia (i 173xx crashano e non c'è verso di farli funzionare e l'uso degli nv non è sta gran cosa) e i repository sfe (che contengono applicazioni compilate per CPU con istruzioni SSE2, che la mia CPU non supporta). Considerando che IllumOS non ha ancora un sistema di port stabile (sta importando pkgsrc da NetBSD, ma di strada ce n'è ancora da fare), per ora è decisamente lontano dall'essere ottimo per un uso desktop. Almeno, non lo è nelle mie condizioni. Infatti, per ora, lo uso come ambiente di studio. Quando pkgsrc sarà pronto, potrò fare un pensierino su una eventuale migrazione.
Per la pesantezza, renditi conto che il problema è anche la ARC cache di ZFS che ciuccia parecchia RAM.
Basta ridurla per avere qualche piccolo miglioramento. Anche su FreeBSD bisogna fare lo stesso, passando il parametro:
Codice: Seleziona tutto
vfs.zfs.arc_max="VALORE in MB"
in /boot/loader.conf
Per quanto riguarda KDE, lascia perdere. OpenIndiana/Solaris gira su GNOME. Hanno persino tolto CDE (anche se è presente nei repository). Il resto è puro porting sperimentale.

PS: Il valore indicato deve essere scritto nella forma: XM, dove X indica la dimensione numerica e M indica megabyte.

fgcl2k ha scritto:@atomix600: grazie per le numerose informazioni. Volendo installare da zero FreeBSD 9 su un disco fisso dedicato con ZFS, c'è un tutorial da usare come punto di partenza? Il manuale online non da' indicazioni in merito.
Già che ci sono: qualche esperienza nell'uso di flash su FreeBSD (almeno per YouTube)?

Grazie.
Io ho seguito questa guida.
Se supporti la GPT vai di questa, altrimenti vai di MBR (come ho fatto io).

Occhio, come ho scritto prima. Se stai usando la pool come root, usa il mountpoint "/" al posto di "legacy".
Per essere precisi
Codice: Seleziona tutto
# zfs set mountpoint=/ tank

dove tank è un esempio di una pool. Quando la crei, puoi chiamarla come vuoi.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1835
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Consiglio BSD

Messaggioda hashbang » lun feb 20, 2012 17:57

vampire ha scritto:Concordo! Infatti ho diretto lo sguardo verso debian con kernel freebsd, che sembra promettere il meglio di linux e unix,
Con tutto il rispetto per Debian, ma questo port IMHO non ha senso. FreeBSD è un sistema operativo unico. Nasce integrato tra kernel e userland.
I *BSD non sono GNU/Linux. Sono sistemi operativi progettati per essere usati in maniera integrale, con i loro strumenti.
Lasciare FreeBSD per Debian GNU/KFreeBSD non porta nessun vantaggio. Anzi, non trovo alcuna ragione per migrare da FreeBSD ad un sistema "ibrido".
Tra l'altro GNU e BSD cozzano con le loro filosofie. I BSD stanno persino cercando di eliminare GCC, ultimo baluardo del software GNU nei loro ambienti.
Ormai FreeBSD 9 sarà l'ultimo ad averlo integrato. Già in questa release è stato portato clang (anche se dovrebbe usare gcc come backend, se non sbaglio). Nella versione 10.0 si userà solo clang+llvm.

ma giudicandolo attualmente troppo acerbo intanto freebsd sembra una possibile risposta ai miei desideri. Vorrei una installazione minimale tipo "netinstall" e montare solo quello che mi serve, ma anche freebsd sta ingrassando.......
Installa solo base.txz, doc.txz e kernel.txz.
I ports li puoi scaricare con portsnap.

Il tutto, ad installazione finita, dovrebbe essere circa di un 1.4 GB, che è molto poco.
Inoltre, c'è da dire che FreeBSD è un sistema operativo integrato e completo. Se ci fai caso, anche su Slackware raggiungi queste dimensioni se installi il kernel, lo userland e gli strumenti di sviluppo base (make, compilatore ecc.).

Se ti servono i sorgenti per i driver nvidia, al posto di installare l'intero src.txz, puoi semplicemente dare:
Codice: Seleziona tutto
# cd /
# tar --unlink -xpJvf /path/src.txz usr/src/sys

E avrai estratto solo i sorgenti del kernel, necessari ai driver nvidia.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1835
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Consiglio BSD

Messaggioda hashbang » lun feb 20, 2012 18:10

fgcl2k ha scritto:Già che ci sono: qualche esperienza nell'uso di flash su FreeBSD (almeno per YouTube)?
Ho visto solo adesso che mi avevi chiesto di flash.

Beh, io lo uso su Opera (nativo di FreeBSD) e non ho problemi. Su Firefox (nativo e non) non sono mai riuscito a farlo funzionare. Si è sempre rifiutato di vedere il plugin. Chromium non l'ho mai usato su BSD.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1835
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Consiglio BSD

Messaggioda vampire » lun feb 20, 2012 19:30

atomix600 ha scritto:
vampire ha scritto:Concordo! Infatti ho diretto lo sguardo verso debian con kernel freebsd, che sembra promettere il meglio di linux e unix,
Con tutto il rispetto per Debian, ma questo port IMHO non ha senso. FreeBSD è un sistema operativo unico. Nasce integrato tra kernel e userland.
I *BSD non sono GNU/Linux. Sono sistemi operativi progettati per essere usati in maniera integrale, con i loro strumenti.
Lasciare FreeBSD per Debian GNU/KFreeBSD non porta nessun vantaggio. Anzi, non trovo alcuna ragione per migrare da FreeBSD ad un sistema "ibrido".
Tra l'altro GNU e BSD cozzano con le loro filosofie. I BSD stanno persino cercando di eliminare GCC, ultimo baluardo del software GNU nei loro ambienti.
Ormai FreeBSD 9 sarà l'ultimo ad averlo integrato. Già in questa release è stato portato clang (anche se dovrebbe usare gcc come backend, se non sbaglio). Nella versione 10.0 si userà solo clang+llvm.

ma giudicandolo attualmente troppo acerbo intanto freebsd sembra una possibile risposta ai miei desideri. Vorrei una installazione minimale tipo "netinstall" e montare solo quello che mi serve, ma anche freebsd sta ingrassando.......
Installa solo base.txz, doc.txz e kernel.txz.
I ports li puoi scaricare con portsnap.

Il tutto, ad installazione finita, dovrebbe essere circa di un 1.4 GB, che è molto poco.
Inoltre, c'è da dire che FreeBSD è un sistema operativo integrato e completo. Se ci fai caso, anche su Slackware raggiungi queste dimensioni se installi il kernel, lo userland e gli strumenti di sviluppo base (make, compilatore ecc.).

Se ti servono i sorgenti per i driver nvidia, al posto di installare l'intero src.txz, puoi semplicemente dare:
Codice: Seleziona tutto
# cd /
# tar --unlink -xpJvf /path/src.txz usr/src/sys

E avrai estratto solo i sorgenti del kernel, necessari ai driver nvidia.

Grazie per le dritte!
Nonostante le tue valide argomentazioni rimango sempre sbalordito dalle dimensioni in Mb dei moderni Os. Se poi penso che nei router casalinghi girano pochi Mb di derivati bsd e torno con la mente ai sistemi linux sui floppy da 1,44 a fronte dei giga necessari oggi, mi prende un certo sconforto.

buon freebsd
vampire
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 28
Iscritto il: mer nov 16, 2005 21:55
Località: Torino
Distribuzione: freebsd 9.0

Re: Consiglio BSD

Messaggioda fgcl2k » mer feb 22, 2012 9:04

atomix600 ha scritto:Beh, io lo uso su Opera (nativo di FreeBSD) e non ho problemi. Su Firefox (nativo e non) non sono mai riuscito a farlo funzionare. Si è sempre rifiutato di vedere il plugin. Chromium non l'ho mai usato su BSD.

Di che plugin si tratta? Esiste un plugin flash nativo per FreeBSD?
Avatar utente
fgcl2k
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 131
Iscritto il: gio ott 29, 2009 10:14
Nome Cognome: Federico
Slackware: 14.1 (64bit)
Kernel: 3.10.17
Desktop: KDE 4.13.3

Re: Consiglio BSD

Messaggioda hashbang » mer feb 22, 2012 13:00

fgcl2k ha scritto:Di che plugin si tratta? Esiste un plugin flash nativo per FreeBSD?
No. Adobe Flash Player per FreeBSD non esiste.
Si usa il plugin per Linux, attraverso linuxulator, ovvero il layer di compatibilità binaria con i binari Linux.

Per installare flash su Opera (nativo di FreeBSD):
1) Attivare linuxulator
Codice: Seleziona tutto
# kldload linux


2) Installare opera
2.1) -> Metodo Packages
Codice: Seleziona tutto
# pkg_add -r opera

2.2) -> Metodo Ports
Codice: Seleziona tutto
# cd /usr/ports/www/opera
# make install clean


3) Installare il wrapper di opera per i plugin linux
Codice: Seleziona tutto
# cd /usr/ports/www/opera-linuxplugins
# make install clean


4) Installare Adobe Flash Player
Codice: Seleziona tutto
# cd /usr/ports/www/linux-f10-flashplugin11
# make install clean


Per avviare linuxulator al boot:
Codice: Seleziona tutto
# echo 'linux_load="YES"' >> /boot/loader.conf       # Carica il layer di compatibilità binaria
# echo 'linux_enable="YES"' >> /etc/rc.conf       #  Attiva il supporto alle ABI Linux



PS: Io sconsiglio sempre l'uso dei packages. Se usate i ports è meglio.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1835
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Consiglio BSD

Messaggioda fgcl2k » gio feb 23, 2012 8:31

atomix600 ha scritto:
fgcl2k ha scritto:Di che plugin si tratta? Esiste un plugin flash nativo per FreeBSD?
No. Adobe Flash Player per FreeBSD non esiste.

Infatti mi pareva (purtroppo). Io ero rimasto ai tempi in cui bisognava far girare l'intero browser in emulazione Linux. Invece adesso mi pare di capire che solo il plugin è in emulazione mentre il browser è nativo di FreeBSD.

Comunque grazie per le dettagliate spiegazioni.
Avatar utente
fgcl2k
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 131
Iscritto il: gio ott 29, 2009 10:14
Nome Cognome: Federico
Slackware: 14.1 (64bit)
Kernel: 3.10.17
Desktop: KDE 4.13.3

Re: Consiglio BSD

Messaggioda hashbang » mer lug 18, 2012 13:35

Riesumo questo post perchè, come promesso, ho risolto il problema del boot in una root ZFS su FreeBSD, in caso di schema MBR.

In realtà è stato più semplice del previsto, ma usando ormai sempre e solo OpenIndiana, non ho molto tempo di fare test su FreeBSD e ZFS.

Comunque, la soluzione al problema è semplice
Dopo aver aggiornato FreeBSD all'ultima release, NON aggiornate subito la storage pool ZFS.

In realtà, potreste anche farlo, però io consiglio di farlo alla fine.
Avendo, infatti, il DVD della obsoleta 8.1-RELEASE mi viene più facile aggiornare la storage pool solo dopo che ho aggiornato il boot loader.

Preciso subito alcune cose:
1) Il nome della pool che io uso è rpool, quindi in questo how-to userò questo nome.
2) Il mio root-dataset (ovvero il dataset in cui è installato FreeBSD) è rpool/ROOT/freebsd-0
3) Uso il DVD di FreeBSD 8.1-RELEASE
4) La mia slice ed la mia partizione freebsd-zfs sono rispettivamente /dev/ad0s1 e /dev/ad0s1a

Ovviamente è scontato dire di adattare questo how-to alla vostra situazione.


Fate il boot con il DVD e, se il DVD è di una versione meno recente di quella installata sul PC, caricate il driver di zfs e montate la pool (ecco perchè vi ho detto di non aggiornarla subito).
Codice: Seleziona tutto
Fixit# for i in opensolaris zfs; do kldload /mnt2/boot/kernel/$i.ko; done
Fixit# zpool import
Fixit# zpool import -o altroot=/mnt -o cachefile=/tmp/zpool.cache -f rpool


NON usate MAI
Codice: Seleziona tutto
Fixit# zpool import -R /mnt -f rpool

Poichè equivale a
Codice: Seleziona tutto
Fixit# zpool import -o altroot=/mnt -o cachefile=none -f rpool

Su FreeBSD è fortemente sconsigliato non creare e non aggornare la zpool.cache per ogni import esterno fatto.

Copiamo il bootloader nel live environment e installiamolo, assicurandoci di aver smontato prima la pool
Codice: Seleziona tutto
Fixit# cp /mnt/boot/zfsboot /
Fixit# cp /tmp/zpool.cache /mnt/boot/zfs/zpool.cache
Fixit# zpool export rpool
Fixit# dd if=/zfsboot of=/dev/ad0s1 count=1
Fixit# dd if=/zfsboot of=/dev/ad0s1a skip=1 seek=1024


Aggiornato il boot loader, reimportiamo la pool e riattiviamo la bootfs property (è IMPORTANTE FARLO, altrimenti si rischia che FreeBSD non riesca a montare la vostra root, anche se il loader avrà la variabile vfs.root.mountfrom settata correttamente).
Codice: Seleziona tutto
Fixit# zpool import rpool
Fixit# zpool set bootfs=rpool/ROOT/freebsd-0 rpool
Fixit# cp /tmp/zpool.cache /mnt/boot/zfs/zpool.cache


Riavviate (senza dare l'export!) e, una volta loggati, aggiornate la pool
Codice: Seleziona tutto
# zpool upgrade -a/rpool


usate -a se volete aggiornare *tutte* le pool alla massima versione. Usate il nome della vostra pool se volete aggiornare solo quella.

Ah dimenticavo.
Se avete aggiornato FreeBSD dalla 8.1-RELEASE ad una versione più recente, dovrete aggiornare anche i dataset ZFS che sono rimasti alla versione 3 (la versione 5 è l'ultima rilasciata).
Per farlo,
Codice: Seleziona tutto
# zfs upgrade -a


Nel mio caso, si è verificata una situazione di fortissima instabilità subito dopo l'upgrade.
Per risolverla, basta riavviare.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1835
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Precedente

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite