Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda hashbang » mer feb 08, 2012 14:01

Salve a tutti,

Dopo il topic che aprì un anno e mezzo fa circa, riguardo BSD, ne apro un altro, perchè ho un nuovo dubbio che mi attanaglia: OpenIndiana 151a o Oracle Solaris 11.

Da premettere che ho già tutte e due le ISO. Sono indeciso su quale scegliere.
Inizio col dire che ho già avuto un "contatto" con OpenSolaris (2008.11), ma in quel periodo ero troppo "acerbo". Ora, invece, voglio riprovarci.
Purtroppo, però, le cose con OpenSolaris sappiamo tutti come sono andate a finire. Fosse stato ancora in vita, non avrei nemmeno aperto questo topic. L'avrei direttamente installato. Ma purtroppo così non è.

È proprio per questo che chiedo consiglio a chi ha già avuto modo di usarli entrambi. Il team di OpenIndiana (a quanto ho capito) ha già rilasciato una prestable (il 16 gennaio se non sbaglio) basata sulla versione in sviluppo 151a. Non hanno rilasciato, però, le ISO (sul wiki è disponibile l'how-to per l'aggiornamento).
Inoltre, hanno dichiarato che la stabile di OI sarà basata sulla 151a (per intenderci, sarà solo una bug fix release).

D'altro canto, però, Oracle Solaris 11 è già stabile. Quale scegliere?

Io vorrei ributtarmi nel mondo Solaris, affiancandolo alla mia attuale FreeBSD. È comunque un sistema UNIX, IMHO, da conoscere. Inoltre, non nego di essere un fan di ZFS. E questo è uno dei motivi che mi spinge a voler riprovare con Solaris.

Non so, ragazzi. Mi affido a voi.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda hashbang » ven feb 10, 2012 11:01

Allora, ho scelto OpenIndiana 151a che ho, successivamente, aggiornato alla prestable (151a1).

Ovviamente, se qualcuno ha un parere da esprimere sulla scelta tra i due sistemi, lo faccia tranquillamente. Il topic non è chiuso ;)
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda masalapianta » ven feb 10, 2012 11:39

"OpenIndiana oppure Oracle Solaris?", dipende cosa ci devi fare; considera che openindiana non è come opensolaris (che era un progetto sotto l'egida di sun, il cui codice era più o meno allineato con solaris), ma un vero e proprio fork; quindi se lo vuoi studiare per un discorso lavorativo, lascia stare openindiana; se invece ti interessa conoscere a grandi linee la struttura di solaris per hobby, buttati pure su openindiana; basta che sia chiaro che openindiana molto difficilmente avrà solide basi di installato; verosimilmente resterà un OS di nicchia utilizzato perlopiù in ambito amatoriale.
Sia chiaro non dico che non sia un buon OS general purpose, ma questo ha poco a che vedere con il successo o meno che può avere un OS (piglia plan9, che è in assoluto il miglior OS general purpose che sia mai stato creato, ma che ha avuto ben poco successo)
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda hashbang » ven feb 10, 2012 12:00

masalapianta ha scritto:"OpenIndiana oppure Oracle Solaris?", dipende cosa ci devi fare; considera che openindiana non è come opensolaris (che era un progetto sotto l'egida di sun, il cui codice era più o meno allineato con solaris), ma un vero e proprio fork; quindi se lo vuoi studiare per un discorso lavorativo, lascia stare openindiana; se invece ti interessa conoscere a grandi linee la struttura di solaris per hobby, buttati pure su openindiana
Guarda, ti dirò: un po' tutte e due.
Per ora sto frequentando l'università, ma il mio obbiettivo è diventare un amministratore di sistema Unix/Linux. Quindi, mentre frequento vorrei comunque iniziare a farmi le ossa sia su piattaforme Solaris che su piattaforme Linux (infatti stavo già pensando di installare RHEL/CentOS), per poter decidere (dopo la laurea) su quale dei due ambienti specializzarmi (se fosse per me, prenderei certificazioni per entrambi).

Sia chiaro non dico che non sia un buon OS general purpose, ma questo ha poco a che vedere con il successo o meno che può avere un OS (piglia plan9, che è in assoluto il miglior OS general purpose che sia mai stato creato, ma che ha avuto ben poco successo)
Non ho mai avuto modo di installare Plan9 sulla mia macchina. L'ho usato solo con QEMU. Quindi non lo conosco bene.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda masalapianta » ven feb 10, 2012 16:11

atomix600 ha scritto:
masalapianta ha scritto:"OpenIndiana oppure Oracle Solaris?", dipende cosa ci devi fare; considera che openindiana non è come opensolaris (che era un progetto sotto l'egida di sun, il cui codice era più o meno allineato con solaris), ma un vero e proprio fork; quindi se lo vuoi studiare per un discorso lavorativo, lascia stare openindiana; se invece ti interessa conoscere a grandi linee la struttura di solaris per hobby, buttati pure su openindiana
Guarda, ti dirò: un po' tutte e due.

e allora puoi anche cominciare con openindiana, ma una volta che hai acquisito i concetti di base (gli aspetti relativi al kernel, smf, le zone, ecc..), sei costretto a passare a solaris (ad esempio per sun cluster).
Per ora sto frequentando l'università, ma il mio obbiettivo è diventare un amministratore di sistema Unix/Linux.

io invece faccio l'amministratore di sistema Unix/Linux ma vorrei gestire un agriturismo e zappare la terra :(
Quindi, mentre frequento vorrei comunque iniziare a farmi le ossa sia su piattaforme Solaris che su piattaforme Linux (infatti stavo già pensando di installare RHEL/CentOS), per poter decidere (dopo la laurea) su quale dei due ambienti specializzarmi (se fosse per me, prenderei certificazioni per entrambi).

ultimamente gnu/linux (per la quasi totalità rhel) sta prendendo molto piede in ambiente enterprise (soprattutto a scapito di altri *nix), soprattutto dopo l'enorme diffusione che ha avuto la virtualizzazione (vmware su tutti); solaris ha una sua fetta di mercato (meno consistente di quella che ha gnu/linux), che probabilmente per il prossimo futuro rimarrà stabile (a fronte dell'acquisizione di sun da parte di oracle).
Personalmente non vedo necessità di specializzarsi esclusivamente su uno o l'altro ambiente; io e la maggior parte dei miei colleghi lavoriamo indistintamente su solaris e su gnu/linux, non è difficile acquisire buone competenze in tutti e due gli ambienti.
Per quanto riguarda le certificazioni personalmente non ne ho alcuna (ed ogni volta che la mia azienda cerca di farmi certificare, lancio a terra una bomba di fumo e scappo con le gambe a mulinello dalla conversazione) perchè le ritengo poco utili, eppure lavoro da anni nel settore a buoni livelli; c'è però da dire che molto dipende anche da come e dove lavori: se lavori a partita iva, girando da un'azienda all'altra, qualche certificazione su solaris e rhel possono tornare (poco) comodo; diciamo che in Italia, le certificazioni contano poco, quello che ha maggior peso nel curriculum è l'esperienza maturata presso grossi clienti.
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda hashbang » sab feb 11, 2012 0:20

masalapianta ha scritto:e allora puoi anche cominciare con openindiana, ma una volta che hai acquisito i concetti di base (gli aspetti relativi al kernel, smf, le zone, ecc..), sei costretto a passare a solaris (ad esempio per sun cluster).
Perfetto. Quindi, per ora rimango su OpenIndiana e cerco di prendere dimestichezza col sistema e le sue funzioni.

PS: Trovo in questo sistema delle vaghe somiglianze con Debian (specie nel package manager). È una mia impressione, o Ian Murdock ha lasciato il segno in questa release di Solaris/OpenIndiana?

io invece faccio l'amministratore di sistema Unix/Linux ma vorrei gestire un agriturismo e zappare la terra :(
:lol: :lol:
Mi pare di capire che tu non sia molto entusiasta di questo lavoro, o sbaglio?

Personalmente non vedo necessità di specializzarsi esclusivamente su uno o l'altro ambiente; io e la maggior parte dei miei colleghi lavoriamo indistintamente su solaris e su gnu/linux, non è difficile acquisire buone competenze in tutti e due gli ambienti.
Ottimo. Grazie per la dritta.

diciamo che in Italia, le certificazioni contano poco, quello che ha maggior peso nel curriculum è l'esperienza maturata presso grossi clienti.
Eh...diciamo che l'Italia non è nei miei "programmi". :roll:

Per la verità, puntavo più al nord europa (amo la Svezia, ma non disprezzerei nemmeno la Danimarca). Però, ovviamente, non sputerei su nessuna offerta di lavoro (anche in Italia) che mi potrebbe permettere di fare esperienza.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda masalapianta » lun feb 13, 2012 16:27

atomix600 ha scritto:PS: Trovo in questo sistema delle vaghe somiglianze con Debian (specie nel package manager). È una mia impressione, o Ian Murdock ha lasciato il segno in questa release di Solaris/OpenIndiana?

bhe insomma, onestamente IPS non vale un unghia di apt, forse può esser paragonato a yum per funzionalità e prestazioni, ma apt è una decina di spanne sopra
io invece faccio l'amministratore di sistema Unix/Linux ma vorrei gestire un agriturismo e zappare la terra :(
:lol: :lol:
Mi pare di capire che tu non sia molto entusiasta di questo lavoro, o sbaglio?

non del lavoro in se ma del contesto sociale in cui questo (e la quasi totalità dei lavori) avviene (discorso lunghissimo)
diciamo che in Italia, le certificazioni contano poco, quello che ha maggior peso nel curriculum è l'esperienza maturata presso grossi clienti.
Eh...diciamo che l'Italia non è nei miei "programmi". :roll:

Per la verità, puntavo più al nord europa (amo la Svezia, ma non disprezzerei nemmeno la Danimarca).

allora ti conviene pigliare qualche certificazione (RHCE, solaris e sun cluster son quelle che imho ti danno più possibilità lavorative in ambito *nix)
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda Meskalamdug » sab mar 03, 2012 17:48

atomix600 ha scritto:Salve a tutti,

Dopo il topic che aprì un anno e mezzo fa circa, riguardo BSD, ne apro un altro, perchè ho un nuovo dubbio che mi attanaglia: OpenIndiana 151a o Oracle Solaris 11.

Da premettere che ho già tutte e due le ISO. Sono indeciso su quale scegliere.
Inizio col dire che ho già avuto un "contatto" con OpenSolaris (2008.11), ma in quel periodo ero troppo "acerbo". Ora, invece, voglio riprovarci.
Purtroppo, però, le cose con OpenSolaris sappiamo tutti come sono andate a finire. Fosse stato ancora in vita, non avrei nemmeno aperto questo topic. L'avrei direttamente installato. Ma purtroppo così non è.

È proprio per questo che chiedo consiglio a chi ha già avuto modo di usarli entrambi. Il team di OpenIndiana (a quanto ho capito) ha già rilasciato una prestable (il 16 gennaio se non sbaglio) basata sulla versione in sviluppo 151a. Non hanno rilasciato, però, le ISO (sul wiki è disponibile l'how-to per l'aggiornamento).
Inoltre, hanno dichiarato che la stabile di OI sarà basata sulla 151a (per intenderci, sarà solo una bug fix release).

D'altro canto, però, Oracle Solaris 11 è già stabile. Quale scegliere?

Io vorrei ributtarmi nel mondo Solaris, affiancandolo alla mia attuale FreeBSD. È comunque un sistema UNIX, IMHO, da conoscere. Inoltre, non nego di essere un fan di ZFS. E questo è uno dei motivi che mi spinge a voler riprovare con Solaris.

Non so, ragazzi. Mi affido a voi.

Funziona così.
Oracle rilascia una stabile (ora la 11,prima la 10)
Openindiana rilascia un clone di opensolaris che sarà un domani solaris 12.
In parole povere se tu impari openindiana "11" oggi conosceerai solaris 12 domani.
Openindiana è praticamente identico a opensolaris,ovviamente
in produzione dovrai usare Solaris 11 per via del supporto.
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3586
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda Meskalamdug » sab mar 03, 2012 17:53

atomix600 ha scritto:
masalapianta ha scritto:"OpenIndiana oppure Oracle Solaris?", dipende cosa ci devi fare; considera che openindiana non è come opensolaris (che era un progetto sotto l'egida di sun, il cui codice era più o meno allineato con solaris), ma un vero e proprio fork; quindi se lo vuoi studiare per un discorso lavorativo, lascia stare openindiana; se invece ti interessa conoscere a grandi linee la struttura di solaris per hobby, buttati pure su openindiana
Guarda, ti dirò: un po' tutte e due.
Per ora sto frequentando l'università, ma il mio obbiettivo è diventare un amministratore di sistema Unix/Linux. Quindi, mentre frequento vorrei comunque iniziare a farmi le ossa sia su piattaforme Solaris che su piattaforme Linux (infatti stavo già pensando di installare RHEL/CentOS), per poter decidere (dopo la laurea) su quale dei due ambienti specializzarmi (se fosse per me, prenderei certificazioni per entrambi).

Sia chiaro non dico che non sia un buon OS general purpose, ma questo ha poco a che vedere con il successo o meno che può avere un OS (piglia plan9, che è in assoluto il miglior OS general purpose che sia mai stato creato, ma che ha avuto ben poco successo)
Non ho mai avuto modo di installare Plan9 sulla mia macchina. L'ho usato solo con QEMU. Quindi non lo conosco bene.

Io sono certificato sia su linux che su solaris(10 per la precisione)
,un consiglio: per "farti le ossa" non contare su macchine virtuali
o certificazioni(che francamente servono a poco),appena termini
gli studi fatti assumere subito da un azienda,se ti offrono 200€
al mese con ferie di 15 ore all'anno..accetta.
Poi quando ti farai le ossa e nel curriculum compariranno i 3 anni di
esperienza..potrai aspirare a condizioni migliori.
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3586
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda hashbang » sab mar 03, 2012 18:28

Meskalamdug ha scritto:Funziona così.
Oracle rilascia una stabile (ora la 11,prima la 10)
Openindiana rilascia un clone di opensolaris che sarà un domani solaris 12.
In parole povere se tu impari openindiana "11" oggi conosceerai solaris 12 domani.
Openindiana è praticamente identico a opensolaris,ovviamente
in produzione dovrai usare Solaris 11 per via del supporto.
Grazie per l'interessamento al topic, Meskalamdug.

Senti, per quanto riguarda ZFS-crypto? A quanto mi è parso di capire, le funzionalità previste dalla zpool v33 sono disponibili solo su Solaris 11, mentre su OI/Ilumos è disponibile la v28 senza la crittografia e le altre funzionalità più recenti.

So che hanno aperto un progetto che si pone come obbiettivo la reimplementazione, ma a quanto vedo non sembra essere "vivo".

Ho aperto il topic anche per questa ragione. Trovo OpenIndiana (e Illumos) più un tentativo (lodevole, sia chiaro) di reimplementare Solaris 11 in chiave free, piuttosto che una distribuzione binaria che ha come scopo quello di sviluppare la base del futuro Solaris, come era OpenSolaris. Non vorrei magari utilizzare un sistema operativo che non mi dia le conoscenze necessarie :)
Sbaglio o le mie impressioni/indecisioni sono giuste?

Secondo voi, OpenIndiana/Illumos avranno futuro (rendendosi, quindi, un lido sicuro per chi vuole avvicinarsi al mondo Solaris, come lo era il Project Indiana) oppure è meglio, ormai, andare dritti da Oracle? Scusate la banalità, ma è proprio questo il nodo centrale della questione. #-o

Meskalamdug ha scritto:Io sono certificato sia su linux che su solaris(10 per la precisione)
,un consiglio: per "farti le ossa" non contare su macchine virtuali
o certificazioni(che francamente servono a poco),appena termini
gli studi fatti assumere subito da un azienda,se ti offrono 200€
al mese con ferie di 15 ore all'anno..accetta.
Poi quando ti farai le ossa e nel curriculum compariranno i 3 anni di
esperienza..potrai aspirare a condizioni migliori.
Grazie del preziosissimo consiglio :)
Per quanto riguarda le macchine virtuali, no...ho preferito installare nativamente OpenIndiana. Anche perchè, considerando la "vecchiaia" della mia macchina, una VM con ZFS non so se l'avrebbe digerita. :)
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda Meskalamdug » sab mar 03, 2012 19:14

atomix600 ha scritto:
Meskalamdug ha scritto:Funziona così.
Oracle rilascia una stabile (ora la 11,prima la 10)
Openindiana rilascia un clone di opensolaris che sarà un domani solaris 12.
In parole povere se tu impari openindiana "11" oggi conosceerai solaris 12 domani.
Openindiana è praticamente identico a opensolaris,ovviamente
in produzione dovrai usare Solaris 11 per via del supporto.
Grazie per l'interessamento al topic, Meskalamdug.

Senti, per quanto riguarda ZFS-crypto? A quanto mi è parso di capire, le funzionalità previste dalla zpool v33 sono disponibili solo su Solaris 11, mentre su OI/Ilumos è disponibile la v28 senza la crittografia e le altre funzionalità più recenti.

So che hanno aperto un progetto che si pone come obbiettivo la reimplementazione, ma a quanto vedo non sembra essere "vivo".

Ho aperto il topic anche per questa ragione. Trovo OpenIndiana (e Illumos) più un tentativo (lodevole, sia chiaro) di reimplementare Solaris 11 in chiave free, piuttosto che una distribuzione binaria che ha come scopo quello di sviluppare la base del futuro Solaris, come era OpenSolaris. Non vorrei magari utilizzare un sistema operativo che non mi dia le conoscenze necessarie :)
Sbaglio o le mie impressioni/indecisioni sono giuste?

Secondo voi, OpenIndiana/Illumos avranno futuro (rendendosi, quindi, un lido sicuro per chi vuole avvicinarsi al mondo Solaris, come lo era il Project Indiana) oppure è meglio, ormai, andare dritti da Oracle? Scusate la banalità, ma è proprio questo il nodo centrale della questione. #-o

Meskalamdug ha scritto:Io sono certificato sia su linux che su solaris(10 per la precisione)
,un consiglio: per "farti le ossa" non contare su macchine virtuali
o certificazioni(che francamente servono a poco),appena termini
gli studi fatti assumere subito da un azienda,se ti offrono 200€
al mese con ferie di 15 ore all'anno..accetta.
Poi quando ti farai le ossa e nel curriculum compariranno i 3 anni di
esperienza..potrai aspirare a condizioni migliori.
Grazie del preziosissimo consiglio :)
Per quanto riguarda le macchine virtuali, no...ho preferito installare nativamente OpenIndiana. Anche perchè, considerando la "vecchiaia" della mia macchina, una VM con ZFS non so se l'avrebbe digerita. :)

Mi ero confuso...tra opensolaris e solaris express! :D
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3586
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda Meskalamdug » sab mar 03, 2012 19:17

"oppure è meglio, ormai, andare dritti da Oracle? "
Contando che io sono certificato Oracle :D,che al lavoro troverai Oracle,che
Openindiana non ha alcune delle funzioni...vai su Oracle,purtroppo
ti avverto che vogliono 700€ circa per avere gli aggiornamenti :x
Questa è una mossa poco lodevole,io farei così..commerciale per aziende
,gratis per utenti casalingui e smanettoni(senza supporto ma con aggiornamenti
garantiti).
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3586
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda Meskalamdug » sab mar 03, 2012 19:23

"Non vorrei magari utilizzare un sistema operativo che non mi dia le conoscenze necessarie "
Mmmm...dunque.
Conta che solaris 10 va imparato così
1)Gestione dischi
2)Rete
3)Bootloader
4)Sistema(avvio,runlevel,gestione utenti)
5)Pacchetti
5a)UFS,ZFS e fs in generale
6)Installazione via rete :o
7)Raid
8)NFS
9)Zone(virtualizzazione)
10)Rbac(bellissima..sicurezza e gestione utenti avanzata)
Poi ci sono altri argomenti avanzati come clustering,firewall,etc..

In breve: Openindiana ha tutte queste funzioni(credo..) e quindi per infarinarsi va bene,
ma conta che ora c'è Solaris 11 che rispetto al 10 ha cambiato MOOOOOOOOOOOOLTA roba.
Quindi ti consiglio metti gli 800$ da parte,acquista una sparc (su ebay)
sul quale girerà il costosto solaris 11,
mettila in qualche angolo,presa elettrica e cavetto di rete :D ,ssh
e buon divertimento.
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3586
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda hashbang » dom mar 04, 2012 19:22

Meskalamdug ha scritto:"Non vorrei magari utilizzare un sistema operativo che non mi dia le conoscenze necessarie "
Mmmm...dunque.
Conta che solaris 10 va imparato così
1)Gestione dischi
2)Rete
3)Bootloader
4)Sistema(avvio,runlevel,gestione utenti)
5)Pacchetti
5a)UFS,ZFS e fs in generale
6)Installazione via rete :o
7)Raid
8)NFS
9)Zone(virtualizzazione)
10)Rbac(bellissima..sicurezza e gestione utenti avanzata)
Poi ci sono altri argomenti avanzati come clustering,firewall,etc..

In breve: Openindiana ha tutte queste funzioni(credo..) e quindi per infarinarsi va bene,
A quanto mi è parso di capire da quando mi sto cimentando con OpenIndiana, la differenza sostanziale dovrebbe stare tutta nella ZPool, che in Illumos è ferma all'ultima release Open Source (v28, appunto).
Per il resto, non credo che ci dovrebbero essere differenze (per ora).

ma conta che ora c'è Solaris 11 che rispetto al 10 ha cambiato MOOOOOOOOOOOOLTA roba.

Eh...me ne sono accorto :D
Ho dato un'occhiata su Wikipedia, e a quanto ho potuto leggere, i cambiamenti sono abbastanza profondi.

Quindi ti consiglio metti gli 800$ da parte,acquista una sparc (su ebay)
sul quale girerà il costosto solaris 11,
mettila in qualche angolo,presa elettrica e cavetto di rete :D ,ssh
e buon divertimento.
Grazie del consiglio. :)
Inizierò a mettermi da parte i soldi, anche perchè a quanto ho letto non posso installare Solaris 11, in quanto è solo x86_64/SPARC. x86 l'hanno proprio abbandonato (e su questo non hanno tutti i torti, IMHO).
Per ora, comunque, OpenIndiana garantisce il supporto a 32 bit, quindi userò OI sul desktop e, appena, avrò i soldi necessari per una sparc acquisterò quest'ultima e ci piazzerò Solaris 11. :)
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: OpenIndiana oppure Oracle Solaris?

Messaggioda Meskalamdug » dom mar 04, 2012 19:38

atomix600 ha scritto:
Meskalamdug ha scritto:"Non vorrei magari utilizzare un sistema operativo che non mi dia le conoscenze necessarie "
Mmmm...dunque.
Conta che solaris 10 va imparato così
1)Gestione dischi
2)Rete
3)Bootloader
4)Sistema(avvio,runlevel,gestione utenti)
5)Pacchetti
5a)UFS,ZFS e fs in generale
6)Installazione via rete :o
7)Raid
8)NFS
9)Zone(virtualizzazione)
10)Rbac(bellissima..sicurezza e gestione utenti avanzata)
Poi ci sono altri argomenti avanzati come clustering,firewall,etc..

In breve: Openindiana ha tutte queste funzioni(credo..) e quindi per infarinarsi va bene,
A quanto mi è parso di capire da quando mi sto cimentando con OpenIndiana, la differenza sostanziale dovrebbe stare tutta nella ZPool, che in Illumos è ferma all'ultima release Open Source (v28, appunto).
Per il resto, non credo che ci dovrebbero essere differenze (per ora).

ma conta che ora c'è Solaris 11 che rispetto al 10 ha cambiato MOOOOOOOOOOOOLTA roba.

Eh...me ne sono accorto :D
Ho dato un'occhiata su Wikipedia, e a quanto ho potuto leggere, i cambiamenti sono abbastanza profondi.

Quindi ti consiglio metti gli 800$ da parte,acquista una sparc (su ebay)
sul quale girerà il costosto solaris 11,
mettila in qualche angolo,presa elettrica e cavetto di rete :D ,ssh
e buon divertimento.
Grazie del consiglio. :)
Inizierò a mettermi da parte i soldi, anche perchè a quanto ho letto non posso installare Solaris 11, in quanto è solo x86_64/SPARC. x86 l'hanno proprio abbandonato (e su questo non hanno tutti i torti, IMHO).
Per ora, comunque, OpenIndiana garantisce il supporto a 32 bit, quindi userò OI sul desktop e, appena, avrò i soldi necessari per una sparc acquisterò quest'ultima e ci piazzerò Solaris 11. :)

Le sparc le trovi a buon prezzo su ebay
l'unico problema è che vengono per la maggior parte
dagli USA.
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3586
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00


Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti