Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Cablare casa, dubbi e consigli!

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda -sf » mar lug 24, 2012 23:27

Ciao a tutti, sono in cerca di qualche info attendibile su come realizzare una piccola rete cablata (domestica) a cui collegare, inizialmente, due desktop, una console e un portatile all'occorrenza.
Cercando in giro ci sono diverse guide che spiegano piu' o meno le differenze fra i vari tipi di cavi e come si montano, ma talvolta si trovano pareri piuttosto discordanti e quindi eccomi qui a chiedervi aiuto :)

Allora l'idea era di sfruttare per lo piu' nuove canaline in modo da evitare di far correre i cavi assieme al resto dei fili dell'impianto elettrico, ma inevitabilmente qualche tratto dovra' essere "condiviso"; per questo motivo mi sarei orientato verso cavi schermati, magari cat 6a. Dopo qualche ricerca ho trovato diversi pareri che sconsigliavano l'utilizzo di cavi cat6 schermati, in quanto il piu' delle volte non si hanno benifici rispetto ai classici cat5e e addirittura si potrebbero avere problemi se non si montano bene.
In tutte le stanze interessate pensavo di metterci una presa a muro (frutto?) alle quali connettere poi i dispositivi. Tutti questi cavi farli poi convergere verso uno switch gigabit che a sua volta sara' collegato al router/modem.

Domanda 1: considerati i tratti "in comune" con l'impianto elettrico, puo' avere senso spendere qualche soldo in piu' per dei cavi cat 6 schermati? Come vanno vollegati alle prese a muro per evitare problemi e sfruttare la schermatura?
Domanda 2: da quello che ho letto lo standard cat5 e' "certificato" fino a 100mbit/s, ma compatibile fino a 1000mbit/s. Il cat 6 invece dovrebbe essere certificato fino a 10gbit/s; con questa premessa (spero corretta) ci possono essere reali differenze nell'uso finale in termini di velocita/qualita' del segnale in una rete gigabit?
Domanda 3: nel caso mi decidessi a realizzare tutto con cavi cat6 schermati, alle prese a muro dovro' collegare cavi schermati per evitarmi rogne?

A occhio il cavo piu' lungo sara' circa 25mt, fino a che distanza posso arrivare senza perdere qualita' del segnale?

Per ora puo' bastare :D
Grazie infinite a chi sapra' darmi qualche dritta :)
Avatar utente
-sf
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 209
Iscritto il: ven lug 15, 2011 0:20
Slackware: 13.37
Kernel: 2.6.37.6-smp
Desktop: KDE

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda Ansa89 » mer lug 25, 2012 7:47

1) I cavi schermati sono molto (ma veramente molto) rigidi, quindi se devi farlgli fare curve strettte diventi matto (e comunque non è detto che tu riesca a portarlo dove vuoi).
Inoltre se usi cavi schermati, dovrai usare anche prese schermate e frutti schermati (che generalmente sono più costosi).
2) Da qualle che avevo letto io il cat6 è certificato fino a 1000mbit/s, comunque in una rete domestica non dovresti avvertire differenze tra cat5e e cat6.
Inoltre (analogamente a quello scritto prima) se usi cavi cat6, dovrai usare anche prese cat6 e frutti cat6, che di solito costano di più.
3) Ai frutti puoi collegare anche cavi normali (possibilmente della stessa categoria di quelli usati per il cablaggio), basta che non usi il computer di fianco a un forno a microonde acceso.
4) Fino a 50m non dovresti avere problemi di caduta del segnale.
Avatar utente
Ansa89
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2621
Iscritto il: mer ago 29, 2007 16:57
Località: Modena
Nome Cognome: Stefano Ansaloni
Slackware: 13.1
Kernel: 3.16.1-ck1
Desktop: XFCE 4.6.1

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda -sf » mer lug 25, 2012 10:02

Ti ringrazio per le info!

Per quanto riguarda la schermatura avevo letto in giro che occorre crimpare il cavo in un certo modo, sai dirmi qualcosa a riguardo?

Adesso valuto un attimo i costi, curve strette non ne devo fare quindi il fatto che siano piuttosto rigidi non mi preoccupa piu' di tanto; se pero' mi confermi anche tu che grandi differenze fra un cat5e e cat6 non ce ne sono per un uso domestico, quasi quasi vado sui piu' economici :D

Un'altra cosa, conoscete qualche shop online dove comprare cavi, frutti ecc a buon prezzo? (o piu' che altro di buona qualita')

Grazie :)
Avatar utente
-sf
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 209
Iscritto il: ven lug 15, 2011 0:20
Slackware: 13.37
Kernel: 2.6.37.6-smp
Desktop: KDE

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda Ansa89 » mer lug 25, 2012 10:35

Che io sappia, non esiste una crimpatura particolare per i cavi schermati.
Qualitativamente non dovresti notare differenze tra un cat5e e un cat6, però c'è anche da dire che essendo un lavoro che viene fatto una sola volta, forse ti conviene usare il cat6 per "prolungare" la vita del cablaggio (in altre parole: ti conviene usare una tecnologià più recente in modo che il cablaggio resti moderno più a lungo). Ovviamente questo discorso vale solo se i costi lo consentono.
Non conosco shop online, ma alla comet dovrebbero avere tutto il necessario.
Avatar utente
Ansa89
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2621
Iscritto il: mer ago 29, 2007 16:57
Località: Modena
Nome Cognome: Stefano Ansaloni
Slackware: 13.1
Kernel: 3.16.1-ck1
Desktop: XFCE 4.6.1

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda krisis » mer lug 25, 2012 12:15

Il limite di lunghezza utilizzando ethernet su rame è 100mt , è buona norma che la distanza fra l'end device ed un router sia massimo 100mt (compresi tutti i passaggi negli switch).

Usa il 5e stp e stai il più lontano possibile dai cavi elettrici e dagli elettrodomestici, attento anche dove posizioni l'accesspoint wifi se non vuoi ritrovarti con poco segnale in alcune stanze.

Per crimpare il cavo : assicurati che un pezzo della guaina di plastica finisca nell'incastro del plug altrimenti perdi la schermatura nella parte finale ed il cavo può rompersi.

I componenti li trovi in qualsiasi negozio di elettronica o materiali elettrici ( anche da leroy merlin mi pare).
Avatar utente
krisis
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1120
Iscritto il: mar gen 25, 2005 0:00
Località: Roma
Distribuzione: debian

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda Linea » mer lug 25, 2012 13:35

per il "tratto condiviso" è fuori legge utilizzare tubi e scatole a muro della 220V per far passare i cavi di rete.
Linea
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 27
Iscritto il: mar ott 14, 2008 18:14
Località: Torino
Kernel: 3.4.4
Desktop: KDE 4.8.4
Distribuzione: PORTEUS 1.2

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda Ansa89 » mer lug 25, 2012 13:41

Linea ha scritto:per il "tratto condiviso" è fuori legge utilizzare tubi e scatole a muro della 220V per far passare i cavi di rete.

Ah già è vero #-o .
Mi ero dimenticato di farlo notare :? .
Avatar utente
Ansa89
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2621
Iscritto il: mer ago 29, 2007 16:57
Località: Modena
Nome Cognome: Stefano Ansaloni
Slackware: 13.1
Kernel: 3.16.1-ck1
Desktop: XFCE 4.6.1

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda erio » mer lug 25, 2012 20:42

puoi usare le powerline e secondo me puoi anche risparmiare,imho naturalmente
erio
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1077
Iscritto il: ven ott 09, 2009 18:25
Slackware: 13.37
Kernel: 3.0.7
Desktop: kde

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda -sf » gio lug 26, 2012 12:57

Ansa89 ha scritto:Che io sappia, non esiste una crimpatura particolare per i cavi schermati.
Qualitativamente non dovresti notare differenze tra un cat5e e un cat6, però c'è anche da dire che essendo un lavoro che viene fatto una sola volta, forse ti conviene usare il cat6 per "prolungare" la vita del cablaggio (in altre parole: ti conviene usare una tecnologià più recente in modo che il cablaggio resti moderno più a lungo). Ovviamente questo discorso vale solo se i costi lo consentono.
Non conosco shop online, ma alla comet dovrebbero avere tutto il necessario.

Si, il discorso longevita' del cablaggio l'avevo considerato e per questo avevo preso in considerazione l'utilizzo di un cat6; l'idea era di far arrivare una presa a muro in ogni stanza (dove serve) e poi da li attaccare un cavo fino al dispositivo, cosi' da poter eventualmente spostare in futuro quest'utlimo e allungare solamente il tratto finale del cavo. Quello che mi fermava era questa storia della schermatura e del fatto che secondo alcuni andavano crimpati in maniera "particolare" per garantire la schermatura ed evitare di ottenere l'effetto opposto. Un cavo schermato montato non correttamente puo' dare il problema opposto e diminuire la qualita' del segnale, vi risulta?


krisis ha scritto:Il limite di lunghezza utilizzando ethernet su rame è 100mt , è buona norma che la distanza fra l'end device ed un router sia massimo 100mt (compresi tutti i passaggi negli switch).
Usa il 5e stp e stai il più lontano possibile dai cavi elettrici e dagli elettrodomestici, attento anche dove posizioni l'accesspoint wifi se non vuoi ritrovarti con poco segnale in alcune stanze.
Per crimpare il cavo : assicurati che un pezzo della guaina di plastica finisca nell'incastro del plug altrimenti perdi la schermatura nella parte finale ed il cavo può rompersi.
I componenti li trovi in qualsiasi negozio di elettronica o materiali elettrici ( anche da leroy merlin mi pare).

In 100mt ci rientro senza problemi, dovrebbero bastarmene una 40ina, diciamo 50 per tenersi "lunghi" :D

Quindi tu mi consigli un cat5e e non un cat6? Come mai?


Linea ha scritto:per il "tratto condiviso" è fuori legge utilizzare tubi e scatole a muro della 220V per far passare i cavi di rete.

Si, avevo letto qualcosa.. al di la del fatto che rimarra' in un ambiente domestico, ci possono essere particolari conseguenze? Ho gia' cercato di ridurre al minimo ma inevitabilmente in alcuni tratti il cavo correra' assieme alla 220v.


erio ha scritto:puoi usare le powerline e secondo me puoi anche risparmiare,imho naturalmente

I powerline li avevo guardati, ma onestamente non mi hanno mai convinto molto piu' che altro per il prezzo; per prendere 3/4 dispositivi che lavorano a 1gbit/s credo si spenda di piu' rispetto al classico cavo (almeno nel mio caso) e non credo possano avere la stessa stabilita' e qualita' di un cablaggio ethernet, ma in quest'ultimo caso parlo da perfetto ignorante in materia e potrei sbagliarmi ovviamente :)

Grazie a tutti!
Avatar utente
-sf
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 209
Iscritto il: ven lug 15, 2011 0:20
Slackware: 13.37
Kernel: 2.6.37.6-smp
Desktop: KDE

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda krisis » gio lug 26, 2012 13:09

I "power Line" fanno veramente pena e costano uno sproposito.

Ti consiglio i cat5e STP per il semplice fatto che costano meno dei 6e e non penso che tu installerai mai schede di rete e switch da più di 1gb dato il loro alto costo. Mi raccomando stp e non utp.

Il cavo non puoi crimparlo in maniera scorretta per un semplice motivo : se crimpato male non funziona proprio :)
Avatar utente
krisis
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1120
Iscritto il: mar gen 25, 2005 0:00
Località: Roma
Distribuzione: debian

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda -sf » gio lug 26, 2012 13:17

Non ne vale la pena nemmeno in un ottica futura e se la differenza di prezzo non e' esagerata?

Domanda stupida: se io realizzo l'intero cablaggio in cat5e o cat6e, i tratti finali (da muro a dispositivo, per intenderci) dovranno essere dello stesso tipo immagino? Non posso mettere su tutto in cat6e e poi collegare un desktop alla presa a muro con un cat5?
Avatar utente
-sf
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 209
Iscritto il: ven lug 15, 2011 0:20
Slackware: 13.37
Kernel: 2.6.37.6-smp
Desktop: KDE

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda krisis » gio lug 26, 2012 15:07

Si che lo puoi fare.
Fondamentalmente la differenza fra i due cavi è che il cat5e supporta fino a 1gb , il 6 va oltre.
Avatar utente
krisis
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1120
Iscritto il: mar gen 25, 2005 0:00
Località: Roma
Distribuzione: debian

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda erio » gio lug 26, 2012 20:40

se hai nelle stanze le prese del telefono, nulla ti vieta di usare la conduttura dei fili del telefono per stendere i cavi di rete, se hai una casa nuova, con le prese telefoniche in tutte le stanze,hai vita facile,cosi eviti di essere fuori legge,per i tratti condivisi con la 220 volt.
erio
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1077
Iscritto il: ven ott 09, 2009 18:25
Slackware: 13.37
Kernel: 3.0.7
Desktop: kde

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda uboot » gio lug 26, 2012 21:21

attenzione che in cavo , essendo formato da 4 coppie twistate, va pinzato in maniera particolare .
una coppia va' a sormontare quella centrale , se non ti è chiaro segui questa guida
http://www.ge.infn.it/calcolo/faq/rete/cat5cable.htm
Avatar utente
uboot
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 12
Iscritto il: lun dic 24, 2007 20:17
Località: Attimis
Slackware: 14
Kernel: 3.0.0
Desktop: KDE 4.8.5

Re: Cablare casa, dubbi e consigli!

Messaggioda -sf » ven lug 27, 2012 11:18

uboot ha scritto:attenzione che in cavo , essendo formato da 4 coppie twistate, va pinzato in maniera particolare .
una coppia va' a sormontare quella centrale , se non ti è chiaro segui questa guida
http://www.ge.infn.it/calcolo/faq/rete/cat5cable.htm

Non ho compreso bene, non e' sufficiente mantenere l'ordine corretto su tutti i plug?


Ho ancora una domanda per la schermatura: da quanto ho capito consiste in uno strato avvolgente supplementare e questo ulteriore strato andrebbe "pinzato' assieme al plug in fase di crimpatura, giusto?
In alcune fonti pero' si consiglia di fare questo procedimento solo da un lato del cavo, tipicamente lato switch, e viene addirittura sconsigliato di farlo da entrambi o si creerebbero molte piu' interferenze, a scapito del segnale; puo' essere?

Comunque ora mi e' chiara la situazione fra cat6a e cat5e, non mi resta che informarmi sui prezzi.
Avatar utente
-sf
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 209
Iscritto il: ven lug 15, 2011 0:20
Slackware: 13.37
Kernel: 2.6.37.6-smp
Desktop: KDE

Prossimo

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 3 ospiti