Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Licenza sul codice (closed)

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Licenza sul codice (closed)

Messaggioda ZeroUno » gio set 27, 2012 15:54

Dopo aver chiesto, recentemente, come mettere una licenza opensource per la distribuzione del mio codice, ora ne ho bisogno di una closed source per mio fratello.

Ha fatto un programma per la sua ditta in visualbasic for application (MS Access) e lo rilascia in formato di binari.
Questo l'ha fatto in via non ufficiale in quanto la programmazione non è di sua competenza (visto che è un operaio), ma è piaciuto al responsabile di settore.
Tale responsabile sta tentando di presentare questo lavoro a qualcuno un po' più in alto di lui, e forse ci è riuscito.

E' arrivato quindi il momento di mettere qualche copyright su tale programma.
Non so se sarà costretto o meno a rilasciare i sorgenti del suo lavoro.
Dal momento però che si tratta di un semplice operaio e questa prestazione non gli era richiesta (e di conseguenza mai pagato per aver fatto questo lavoro che però ha semplificato di non poco il suo lavoro e quello di tutti i suoi colleghi) vorrebbe qualche tutela sull'uso/riciclo del programma.
Parliamo di una ditta privata a diffusione sull'intero territorio nazionale.

Il fatto che sia distribuito a livello di binari aiuta un po', ma qualche diritto di proprietà sul codice credo che vada inserito (credo che dipenda anche se gli daranno un qualche tipo di riconoscimento; ma in ogni caso almeno la proprietà intellettuale va preservata).
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg
Codice: Seleziona tutto
1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111
Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: ven giu 02, 2006 13:52
Località: Roma / Castelli
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current

Re: Licenza sul codice (closed)

Messaggioda wakkokid » gio set 27, 2012 22:05

Se l'ha fatto durante l'orario di lavoro, credo sia comunque di proprietà della ditta.
Altrimenti la prima cosa che deve fare è dimostrare di essere l'autore quindi domani prende un cd, ci mette i sorgenti e se lo spedisce per raccomandata. Grazie al timbro postale quella diventa una prova che il codice sorgente in tal data era in suo possesso, se "l'avversario" non ha una prova migliore questa basta. (ovviamente la busta non devi aprirla :-P )

Teoricamente per porre una licenza basta "dichiararlo", il codice è sottoposto al copyright che decide l'autore dallo stesso momento in cui lo scrive. Il problema sta tutto nel dimostrare poi di essere gli autori e nel far rispettare i propri diritti (e qui si corre il rischio di andare per avvocati pagando più del guadagno che si avrebbe :-( )

Lascio la parola ai più esperti, ma ti suggerisco quanto prima di procurati quanto prima una prova come quella della raccomandata di cui sopra.
Avatar utente
wakkokid
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 339
Iscritto il: gio gen 27, 2005 0:00
Kernel: 2.6.3*
Desktop: Kde4
Distribuzione: Debian

Re: Licenza sul codice (closed)

Messaggioda ZeroUno » ven set 28, 2012 12:39

Ma prima di fare la raccomandata, cosa ci scrive nel codice?

Nota: i sorgenti risiedono sugli stessi pc dove è utilizzato il software, in una directory separata chiaramente.

edit:
Se l'ha fatto durante l'orario di lavoro, credo sia comunque di proprietà della ditta.

Ma non gli è stato richiesto e l'ha fatto nei tempi morti da una attività e l'altra, senza rubare tempo al suo ruolo principale di operaio.
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg
Codice: Seleziona tutto
1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111
Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: ven giu 02, 2006 13:52
Località: Roma / Castelli
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current

Re: Licenza sul codice (closed)

Messaggioda wakkokid » ven set 28, 2012 13:03

ZeroUno ha scritto:Ma non gli è stato richiesto e l'ha fatto nei tempi morti da una attività e l'altra, senza rubare tempo al suo ruolo principale di operaio.

La vedo dubbiosa allora...
Devi cheidere a qualcuno che abbia studiato legge,ma (ad esempio) per le invenzioni vale questo:
Codice: Seleziona tutto

    L'invenzione è stata fatta dal dipendente assunto per inventare: i diritti spettano al datore di lavoro e nulla spetta al dipendente, a prescindere dalla sua retribuzione.
    L'invenzione è stata fatta dal dipendente in ambito lavorativo, ma non essendo stato assunto per inventare: i diritti spettano al datore di lavoro, ma al dipendente spetta un premio equo.
    L'invenzione è stata fatta al di fuori del rapporto di lavoro (anche al di fuori degli orari di lavoro, ma sempre nel luogo in cui effettua la prestazione lavorativa): il datore può acquisire forzosamente i diritti sull'invenzione, pagandone il valore di mercato o un canone adeguato ad esso.



Quindi la vedo abbastanza dubbiosa, forse ha diritto ad un "premio", ma temo il copyright sia dell'azienda.
è vero che qui si parla di brevetti, ma sono sempre una proprietà intellettuale come il copyright e quindi credo che quest'ultimo abbia grossomodo le stesse regolamentazioni.
Se voleva mantenere il copyright "di sicuro" avrebbe dovuto scrivere il software al di fuori dell'orario di lavoro e senza utilizzare PC e software dell'azienda.
Avendolo fatto in orario di lavoro,anche se nei tempi morti da una attività e l'altra, senza rubare tempo al suo ruolo principale di operaio, ha comunque usato ore lavoro pagate dall'azienda e quindi i diritti dovrebbero giustamente essere dell'azienda.
Prova a sentire dei pareri di qualcuno del mestiere,anche su siti appositi, tipo questo http://www.consigligratuiti.it/affari-& ... avoro.html (è il primo a caso che ho trovato su google.)
Ultima modifica di wakkokid il ven set 28, 2012 13:08, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
wakkokid
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 339
Iscritto il: gio gen 27, 2005 0:00
Kernel: 2.6.3*
Desktop: Kde4
Distribuzione: Debian

Re: Licenza sul codice (closed)

Messaggioda wakkokid » ven set 28, 2012 13:06

ZeroUno ha scritto:Ma prima di fare la raccomandata, cosa ci scrive nel codice?

I diritti che vuoi preservare,o la licenza standard che vuoi adottare. Dipende da tuo fratello che limitazioni vuole (e può) porre alla sua diffusione.
Avatar utente
wakkokid
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 339
Iscritto il: gio gen 27, 2005 0:00
Kernel: 2.6.3*
Desktop: Kde4
Distribuzione: Debian

Re: Licenza sul codice (closed)

Messaggioda ZeroUno » ven set 28, 2012 14:01

in verità quando ha cominciato sviluppava sul portatile suo e in parte a casa (così gli davo una mano anche io :)), ma soprattutto da quando é andato 'in produzione', a dicembre, ha continuato stabilmente in loco. Una nota credo non indifferente... non sono ancora riusciti ad ottenere una copia regolarmente registrata di Access :D (e a questo punto comincia a diventare rischioso), ma tornare indietro (quando usavano mucchi di excel e cartaceo) é poco immaginabile.
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg
Codice: Seleziona tutto
1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111
Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: ven giu 02, 2006 13:52
Località: Roma / Castelli
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current

Re: Licenza sul codice (closed)

Messaggioda wakkokid » ven set 28, 2012 14:18

Allora in caso dichiarati anche tu co-autore del programma (se lo hai aiutato, lo sei). Di sicuro aiuta a allontanare l'ipotesi che il programma sia dell'azienda.
In tal caso, considerando che
1) ha iniziato a casa
2) tu non-dipendente sei coautore
almeno la "prima parte" del programma è di vostra proprieta, resta da vedere la proprietà delle modifiche ma è difficile dimostrare cosa hai fatto a casa e cosa al lavoro. Inoltre, qualora si rifiutassero di corrispondere il dovuto proibendo l'utilizzo del codice "base" di fatto proibisci l'utilizzo di tutto.
Detto ciò, considerando anche che parte del lavoro è stato svolto in azienda durante le ore lavorative, parlate quanto prima con i responsabili per trovare un accordo che soddisfi entrambe le parti: dal mio punto di vista più tuo fratello ci lavora durante l'orario, più l'azienda si potrà sentire in diritto di rivendicarne la proprietà.
Avatar utente
wakkokid
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 339
Iscritto il: gio gen 27, 2005 0:00
Kernel: 2.6.3*
Desktop: Kde4
Distribuzione: Debian

Re: Licenza sul codice (closed)

Messaggioda brg » ven set 28, 2012 14:20

Basta un semplice: Copyright (C) Tizio Taldeitali 2012.

A quel punto chiunque sia interessato ad usare il codice, od il programma, è costretto a chiedere prima a Taldeitali cosa ci può fare o non ci può fare, secondo le regole del copyright.
Avatar utente
brg
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 262
Iscritto il: sab mar 12, 2011 14:20
Località: Montecatini
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: KDE4

Re: Licenza sul codice (closed)

Messaggioda ZeroUno » ven set 28, 2012 15:22

wakkokid ha scritto:A difficile dimostrare cosa hai fatto a casa e cosa al lavoro.

Ha le copie di backup con data :)
Però da allora è passato c.a. un anno e un paio di major version e n minor (alcune introducono funzionalità, altre migliorie o bugfix), ma la base di dati non dovrebbe essere cambiata di molto; sono cambiate e aggiunte 'maschere' accessorie e fixate le principali (esistenti più o meno dalla nascita).

Comunque stasera lo vedo (è un po' che non vedo questo software) e ne parliamo.

P.S.: legge questa discussione :D
Packages finder: slakfinder.org | Slackpkg+, per aggiungere repository a slackpkg
Codice: Seleziona tutto
1011010 1100101 1110010 1101111 - 0100000 - 1010101 1101110 1101111
Avatar utente
ZeroUno
Staff
Staff
 
Messaggi: 4411
Iscritto il: ven giu 02, 2006 13:52
Località: Roma / Castelli
Nome Cognome: Matteo Rossini
Slackware: current
Kernel: slack-current
Desktop: ktown-latest
Distribuzione: 01000000-current


Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron