Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Windows 8: The Animated Evaluation

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda navajo » dom gen 06, 2013 16:32

Trotto@81 ha scritto: fatti dicono che fin'ora su un desktop di un avvocato, ingegnere, fotografo, vetraio e compagnia bella Linux non c'è.
Mi è capitato perfino il caso di una piccola azienda che ha piallato Linux dal server per passare a Windows.
Uso Slackware da molto tempo prima di te e in modo convinto, fin dove posso.
Qui si parla di desktop e non di server. Se poi si usa il pc per scrivere le letterine a Babbo Natale posso dirti che in questo caso hai ragione, sempre che si abbia una stampante supportata.

Per una piccola azienda che passa a windows, ne conosco una decina che ha fatto il contrario
per quanto riguarda il resto, LInux è sconosciuto alla grande massa. Quando apri un attività, SOPRATUTTO FRANCHISING, ti offrono computer con applicazioni e so giè belle e pronti. Neanche puoi scegliere.
Purtroppo il monopolio ha fatto tanti danni. Per fortuna le cose stanno ambiando, lentamente ma stanno cambiando. POi non so dove si può arrivare, ma piano piano..
tornando a windows 8
l ho provato. su dei sistemi touch va pure benino, ma è da testare almeno per un annetto, su desktop, imho fa schifo.
molto meglio win7 8a cui ruberei il motore grafico).
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3793
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda navajo » dom gen 06, 2013 16:32

Trotto@81 ha scritto: fatti dicono che fin'ora su un desktop di un avvocato, ingegnere, fotografo, vetraio e compagnia bella Linux non c'è.
Mi è capitato perfino il caso di una piccola azienda che ha piallato Linux dal server per passare a Windows.
Uso Slackware da molto tempo prima di te e in modo convinto, fin dove posso.
Qui si parla di desktop e non di server. Se poi si usa il pc per scrivere le letterine a Babbo Natale posso dirti che in questo caso hai ragione, sempre che si abbia una stampante supportata.

Per una piccola azienda che passa a windows, ne conosco una decina che ha fatto il contrario
per quanto riguarda il resto, LInux è sconosciuto alla grande massa. Quando apri un attività, SOPRATUTTO FRANCHISING, ti offrono computer con applicazioni e so giè belle e pronti. Neanche puoi scegliere.
Purtroppo il monopolio ha fatto tanti danni. Per fortuna le cose stanno ambiando, lentamente ma stanno cambiando. POi non so dove si può arrivare, ma piano piano..
tornando a windows 8
l ho provato. su dei sistemi touch va pure benino, ma è da testare almeno per un annetto, su desktop, imho fa schifo.
molto meglio win7 8a cui ruberei il motore grafico).
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3793
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda navajo » dom gen 06, 2013 16:33

Trotto@81 ha scritto:I miei colleghi usano tutti AutoCAD, io uso Creo Parametric, Windows è obbligatorio in questi casi.
Alcuni amici informatici che sviluppano per micro controllori usano applicativi che su Linux non esistono.
Spesso ci passano dei file di Excel con della macro impossibili da leggere su Libreoffice o simili.
Io sono un utente Linux convinto. Oggi non ho nulla da fare e sono sulla mia amata Slackware, come il resto del giorno appena ne ho modo.
Un tempo Creo Parametric quando era chiamato Pro Engineer esisteva anche per Linux - a dire il vero nacque su Unix - ma dalla 4 in poi solo Windows e Open Solaris. :(
Lo stesso per tanti altri FEM più blasonati.
Una nicchia usa AutoCAD, un'altra nicchia Photoshop, un'altra bella nicchia MSOffice, unisci tutti questi casi e ci esce un abisso.

Rimane la mia domanda :
Perchè ??
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3793
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda Trotto@81 » dom gen 06, 2013 16:37

navajo ha scritto:Per una piccola azienda che passa a windows, ne conosco una decina che ha fatto il contrario
per quanto riguarda il resto, LInux è sconosciuto alla grande massa. Quando apri un attività, SOPRATUTTO FRANCHISING, ti offrono computer con applicazioni e so giè belle e pronti. Neanche puoi scegliere.
Purtroppo il monopolio ha fatto tanti danni. Per fortuna le cose stanno ambiando, lentamente ma stanno cambiando. POi non so dove si può arrivare, ma piano piano..
tornando a windows 8
l ho provato. su dei sistemi touch va pure benino, ma è da testare almeno per un annetto, su desktop, imho fa schifo.
molto meglio win7 8a cui ruberei il motore grafico).

Quell'azienda usava Open Suse, gli proposi di usare Slackware, alla fine doveva gestire solo il DB del gestionale, ma non riuscì a convincerli. Quella Suse mal installata con tutti i processi avviati, Samba e compagnia bella, perfino KDE di default - che poi tolsi - li demoralizzò.
Spesso ci mettono mani anche degli incompetenti che vanno in giro a dire che Linux è complicato che non vale la pena che non serve a nulla e la gente si fa abbindolare.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda Trotto@81 » dom gen 06, 2013 16:41

navajo ha scritto:Rimane la mia domanda :
Perchè ??

Perchè AutoCAD è lo standard, è una bella applicazione per il suo campo d'impiego, tutti la utilizzino, basterebbe portarla anche su Linux, magari in Qt e non hai idea di quanta gente userebbe una distribuzione con tutti i vantaggi del caso.
Non si può chiedere alle persone di cambiare le proprie abitudini o metodi di lavoro. Quando avevo 20 anni ci provavo pure, ma era solo il mio entusiasmo. Ora ho capito come funziona.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda hashbang » dom gen 06, 2013 16:45

Trotto@81 ha scritto:I fatti dicono che fin'ora su un desktop di un avvocato, ingegnere, fotografo, vetraio e compagnia bella Linux non c'è.
I fatti dicono anche che a Monaco si sta migrando. O loro sono pazzi oppure c'è qualcosa di strano in ciò che dici.
Nella mia università il mio professore di Fisica 1 usava un software chiamato ROOT su Linux. Anche questo è un modo per impressionarti? Oppure anche questo è un utilizzo desktop professionale?
Sempre nella mia università, il mio professore di Analisi 1 utilizzava Linux per la sua attività di ricerca e ci invogliava al suo utilizzo. Anche questo è un modo per impressionarti oppure è un caso di utilizzo desktop professionale?

Mi è capitato perfino il caso di una piccola azienda che ha piallato Linux dal server per passare a Windows.
Se è per questo anche la borsa di Londra lo ha fatto. Sappiamo poi come è finita...

Uso Slackware da molto tempo prima di te e in modo convinto, fin dove posso.
La usi prima di me, quindi?

Qui si parla di desktop e non di server.
Nessuno ne sta parlando, infatti.
Sei tu che hai detto che sfonda solo sui server.

Se poi si usa il pc per scrivere le letterine a Babbo Natale posso dirti che in questo caso hai ragione,
Il mio professore di Fisica deve essere sicuramente impazzito ad usare un software come ROOT su Linux. Vado subito a dirgli di passare a Windows.

sempre che si abbia una stampante supportata.
Una trollata che IMHO ti saresti potuto risparmiare.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1834
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda Trotto@81 » dom gen 06, 2013 16:50

Hashbang, non voglio polemizzare con te, ma non sei l'unico ad aver frequentato una facoltà tecnico scientifica, quindi, chiudiamola qui.
Io parlo di tutte quelle persone che con il pc ci portano il pane a casa. Il tuo professore con ROOT non ci mangia, il suo stipendio non dipende da quel software.
Pure io vorrei essere produttivo su Linux, ma per sfortuna l'ambito dove potrebbe essere d'aiuto non è il mio caso e nemmeno quello del mio vicino che non sviluppa applicazioni WEB e compagnia bella.
Riprendiamo il discorso. Le live tiles di W8 non vi piacciono, a me si e mi spiace che i plasmoidi di KDE che sono una cosa da cui certamente hanno attinto non sono state portare avanti come meritavano.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda leocata » dom gen 06, 2013 17:36

Ma poi la cosa che non capisco è.... ad una azienda non converrebbe avere tutto su linux? che so... tipo solidXXXX piu' un bel Nastran o Ansys e non solo non pagare il SO ma anche essere sicura della funzionalità delle proprie workstation? La domanda è perchè? Perchè non esiste la versione CATIA per Linux? Come pensano di far funzionare questi CAD su S.o. traballanti e quanta produttività può avere una workstation su finestre (magari a 32 bit)? Perchè non si fa il porting su linux? E' solo colpa di X11 o c'è la mafia delle licenze e delle assistenze?
E' poi servono veramente tutti questi DE? magari che poi si piantano ogni uno e due?
leocata
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 550
Iscritto il: mar feb 05, 2008 22:25
Località: Giarre(CT)
Slackware: 13.1
Desktop: xfce 4.x

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda Eberoth » dom gen 06, 2013 18:14

Mi permetto di dire una cosa: software come autocad non esiste per linux solo ed esclusivamente perché non c'è la volontà di farne il porting. Non esistono difficoltà tecniche. Faccio un esempio: Matlab, uno dei software di calcolo/modellizzazione più usati in ambito scientifico è perfetamente compatibile con linux, con tanto di installer e versione unix dedicata, e non venitemi a dire che la MathWorks ha fatto i salti mortali per il porting! L'installer ti chiede di definire il percorso di installazione (e addio alle differenze tra distrò) e l'interfaccia è scritta in Java (tanto per scongiurare le dipendenze esterne gtk/qt). Funziona benissimo, e spesso il modulo CUDA è più efficiente dell'equivalente windows. Stesso discorso vale per Mathematica (e anche qui il software della Wolfram non è esattamente un giocattolo).

Quindi, quando lo si vuole, il porting su linux lo fai benissimo. Matlab e Mathematica esistono perché tra fisici e matematici il parco utenti linux (e non solo utenti) è piuttosto ampio, quindi MathWorks e Wolfram hanno accolto questa fetta di mercato (perché entrambi sono software a pagamento, anche se non carissimi). Cosa impedisce ai produttori di AutoCAD di fare lo stesso? Non penso che il loro sia un software poi molto più complesso di Matlab... lo stesso discorso vale per Photoshop e via discorrendo.

Il vero problema è che l'utente medio, anche quello di livello "professionale" è pigro: se gli vendono un pc con windows, usa windows... e gli importa assai poco del fatto che ogni 2 mesi deve pagare un tecnico che gli formatti il pc e lo riporti in condizioni di essere utilizzato.

Tra l'altro, io sto aspettando le crisi di panico dei vari utonti alla ricerca disperata del pulsantone start che non c'è più (e no, non è così immediato pigiare il tasto win, la maggior parte delle persone non sa neppure che esiste!)...
Avatar utente
Eberoth
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 379
Iscritto il: lun ago 24, 2009 8:22
Slackware: -current
Kernel: 3.13.6
Desktop: KDE4
Distribuzione: Slackel64

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda EmaDaCuz » dom gen 06, 2013 18:59

Discorso Windows 8. Per me l'idea e' buona, graficamente molto gratificante, bei colori, live tiles che si aggiornano di continuo ed il sistema e' molto reattivo. L'interazione con l'interfaccia e' pero fortemente limitata se non si usa il touch screen. Con mouse e tastiera si riesce a fare comunque abbastanza, ma il sistema e' un po' "zoppo". Tutto sommato un deciso passo verso una "nuova" concezione di desktop, da apprezzare il coraggio di Microsoft.

Non mi dilungo invece sugli altri discorsi (per la cronaca, la mia posizione e' analoga a quella di Trotto) visto che mi son gia' beccato dell'Apple Fanboy e del Winaro su questo forum. Dico solo che per mandare email e andare su facebook qualsiasi sistema operativo e qualsiasi client/browser va bene. Se si vuole qualcosa di piu' a livello desktop (che puo' essere CAD, OCR, Office SERIO, produzione musicale, produzione video, fotoritocco di librerie grandi) si deve virare su altri lidi. I motivi sono molteplici e probabilmente facilmente superabili, ma alla fine quello che conta e' che in certi ambiti Linux non si vede e probabilmente mai si vedra'. Non parlo poi di workstation scientifiche, dove i software di controllo di alcuni strumenti sono Win only e li' non si pone nemmeno il problema di che OS scegliere (mi riferisco nel mio campo a microscopi confocali, spettrometri di massa, risonanza magnetica nucleare e cosi' via).
Avatar utente
EmaDaCuz
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 863
Iscritto il: sab gen 28, 2006 15:47
Località: Nijmegen, NL
Slackware: 12.0 - ma a Trieste
Kernel: 2.6.25
Desktop: Fluxbox
Distribuzione: Debian e Arch

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda navajo » dom gen 06, 2013 21:09

Trotto@81 ha scritto:Quell'azienda usava Open Suse, gli proposi di usare Slackware, alla fine doveva gestire solo il DB del gestionale, ma non riuscì a convincerli. Quella Suse mal installata con tutti i processi avviati, Samba e compagnia bella, perfino KDE di default - che poi tolsi - li demoralizzò.
Spesso ci mettono mani anche degli incompetenti che vanno in giro a dire che Linux è complicato che non vale la pena che non serve a nulla e la gente si fa abbindolare.

per inciso: a me piace parlare, e nelle mie parole scritte, non cè assolutamente segno di polemica eh!?
Quindi pure te mi stai dicendo che non è colpa di linux se quell azienda è migrata a linux.. Certo è che mi metto pure io a spacciarmi per sistemista professionista, e vado ad installare windows server con exchange e chissà cosa, scommettiamo che quelli scappano ??
se linux lo avessi messo tu, o malasalapianta, oppure uno dei tanti utenti di questo forum, che ci lavorano veramente, scommettiamo che loro sarebbero stati contenti ???
ps
Oltretutto suse è un ottima distro, in germania va tanto, io punterei su altre soluzioni, ma suse fa il suo lavoro molto bene.
io quando passai a linux, (mandrake 4.0 o qualcosa del genere, lo feci perchè mi stufai di virus, schermate blu frammentazioni assurde e di soldi buttati per un sistema NON operativo come Millennium..
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3793
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda brg » dom gen 06, 2013 21:32

Lo zoccolo duro dell'utenza di Photoshop non sono i fotografi, ma i ragazzini che vogliono sentirsi professionisti... a parte questo la situazione non è così tragica, come qualcuno la dipinge. Linux server è usato ovunque, da Hollywood al CERN, Linux desktop ha avuto qualche problema in più, ma non è un cittadino di seconda classe. Software professionale per Linux esiste, nonostante l'ostracismo dei SO proprietari: vedi alla voce "acquisizione di Shake da parte di Apple per farne parte esclusiva di Final Cut". Nel campo CAD/CAM/CAE c'è tutta la suite NX della Siemens, c'è ANSYS, c'è VariCAD, per la grafica e l'animazione 3D ci sono Maya, Softimage, Houdini, poi rimarrà comunque gente che vorrà usare per forza il dato prodotto XXX non disponibile su Linux, tipo AutoCAD, ma questo è un altro problema. Detto fra noi AutoCAD è il MATLAB dei CAD (con tutto il rispetto per MATLAB che ha da sempre una versione Linux): fa un po' di tutto... mediocremente.

leocata ha scritto:Perchè non esiste la versione CATIA per Linux?

Alcune case, vedi Maya o MATLAB, quando morirono i vecchi Unix (AIX, Solaris, HP-UX...) si presero la briga di portare il loro codice Unix su Linux, altre decisero di lasciar perdere. Quelle che decisero di lasciar perdere, vedi CATIA, ora si trovano con un lavoro immenso da fare: tuttavia la Dassault ha da poco rilasciato un CAD gratuito per Win/Mac/Linux, per me stanno sondando le acque per una conversione del loro software maggiore.
Nota: MATLAB prima di passare all'interfaccia unificata in Java, aveva un'interfaccia per X11 in Motif riusata pari pari dai vari AIX, Solaris a Linux, tra l'altro Simulink è ancora con la vecchia interfaccia Motif su Linux, mi pare. Tuttavia questo gioco di fare un'interfaccia in Java per la portabilità e tenere un kernel in un linguaggio efficiente è stata un'invenzione della MathWorks, copiata poi da Scilab e molti altri.

EmaDaCuz ha scritto:Tutto sommato un deciso passo verso una "nuova" concezione di desktop, da apprezzare il coraggio di Microsoft.

Non è coraggio, è tentativo di "far leva sul monopolio ereditato da IBM"® v18.0 . Siccome nel campo mobile stanno letteralmente fallendo ed il mercato dei portatili/desktop è in contrazione (perché ora la gente invece di comprarsi il netbook od il laptop con Win preinstallato, preferiscono buttare soldi nell'iPad o nella tavoletta Android che son più cool) stanno cercando di forzare sull'utenza tradizionale l'interfaccia Metro, con le "app" Metro e tutto il resto, così che poi l'utenza, comprando il dispositivo mobile, cerchi quello che più gli ricorda il pc di casa a cui sono tanto abituati. Il vero coraggio sarebbe tentare di spezzare il mercato Windows per fasce di utenza, in modo da avere un Windows brillantoso adatto agli utenti di Facebook, uno per i professionisti ecc., ma non lo faranno mai, perché il loro maggior punto di forza è il monopolio.
Avatar utente
brg
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 264
Iscritto il: sab mar 12, 2011 14:20
Località: Montecatini
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: KDE4

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda leocata » dom gen 06, 2013 21:49

Linux server è usatissimo... ma non parliamo di questo.
Per inciso... si c'è NX ma solo quello, tra l'altro un commerciale una volta sosteneva che lo tengono solo per immagine e diversificarsi perchè hanno solo pochissime installazioni (forse si riferiva alla situazione Italiana). Varicad è un prodotto con tecnologia proprietaria e comunque non è da considerare tra i prodotti leader. Il software draftsight di Dassault è un clone intellicad e non credo che sia tipo Catia. Comunque sul software professionale siamo indietro, dovremmo farci sentire di più... la verità è questa! Quando vado ai workshop chiedo sempre le demo dei prodotti per linux ... ma non me ne danno mai ;)
leocata
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 550
Iscritto il: mar feb 05, 2008 22:25
Località: Giarre(CT)
Slackware: 13.1
Desktop: xfce 4.x

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda navajo » dom gen 06, 2013 22:19

Scusate il continuo off topic
ma l utenza "ragazzi & C. " conta ??
perchè per i miei bimbi, con linux ho tantissimo. gli ho creato un pc (partendo da edubuntu) che ha fatto invidia a molti genitori. Pieno di applicazioni per imparare a leggere e a scrivere, e per conoscere il pc. Inoltre la piu grande comincia a navigare e io mi sento abbastanza tranquillo, anche se non lo fa mai da sola.
e quando serviranno avrò tante applicazioni per la matematica, planetari ecc. ecc.
Almeno a casa non sento la necessità ne di win ne di un mac sopratutto vista la strada che sta prendendo la mela, togliendo i supporti ottici, e i prezzi...
con 1300 neanche un HD da 7200 rpm ti danno.. bah.
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3793
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda brg » dom gen 06, 2013 22:38

leocata ha scritto:Il software draftsight di Dassault è un clone intellicad e non credo che sia tipo Catia.

Il punto è che prima di spendere 1000 per tentare di convertire qualcosa di mastodontico come CATIA su Linux o Mac, fai delle prove con qualcosa di più semplice che costa 1, ed al contempo vedi se c'è utenza interessata: un po' come sta succedendo con i videogiochi. Il punto è che non tieni dei programmatori Linux a libro paga solo per fare un software gratuito. Siccome la versione Linux della parte server di CATIA esiste, potrebbero sondare il mercato per vedere se queste utenze server sono interessate ad avere anche i client su Linux.

È questa l'importanza del server, vedi ad esempio Naughty Dog, quelli che hanno sviluppato la serie di Uncharted per PS3, hanno iniziato ad usare Linux per le sue funzionalità di rete già ai tempi della PS2 e poi hanno preso ad usarlo sempre di più. Oppure la Disney che pagò Codeweavers perché supportassero Photoshop su Crossover (la versione commerciale di Wine) e così usare Photoshop su desktop Linux (già usavano Linux per le rendering farm).
Avatar utente
brg
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 264
Iscritto il: sab mar 12, 2011 14:20
Località: Montecatini
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: KDE4

PrecedenteProssimo

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti