Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Windows 8: The Animated Evaluation

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda brainvision » lun gen 07, 2013 0:04

Sto seguendo questa discussione e la trovo molto molto interessante! Devo dire che mi trovo d'accordo con tutti, alla fine, nel senso che tutti dicono cose ragionevoli e giuste! E questo stesso fatto dimostra che il discorso complessivo è molto grande ed assai complicato da valutare nei dettagli..
Io credo in ultima analisi che l'utente finale abbia spessissimo in mano la chiave di tutto: è sua la scelta ed è sua la responsabilità; usare un determinato SO, un determinato programma, scegliere di crackarli invece di usare software open source, etc. etc. fa parte spesso di una visione di vita vera e propria (certo, a patto di farsi un minimo di problemi e porsi un minimo di domande)!
Ovviamente le eccezioni sono numerose, senza dubbio, e l'esempio riportato diversi post più su da navajo ne è la prova..

È vero anche che molti programmi specifici e tecnici non hanno equivalenti su Linux e questo è un grosso problema.
Ma è altrettanto vero che il 90% delle persone che io conosco (io non ho studiato informatica e non lavoro nel campo, ma se così fosse, tenderei ad escludere eventuali colleghi dalla percentuale, per ovvie ragioni) non usa altro che programmi assolutamente "standard": programmi per la navigazione e le mail, riproduttori video ed audio, software di messaggistica istantanea e/o chat e Skype! Ho detto 90% per stare sicuri,ma potrei anche arrivare al 95%.. percentuale che suppongo si possa applcare anche ai vostri conoscenti e parenti..
Ora, questa gente avrebbe tutto da guadagnare passando ad una distribuzione GNU/Linux, sotto tutti i punti di vista!! Sicurezza, usabilità, stabilità (!!!), leggerezza.. e niente più programmi e versioni di winZ crackate! Nemmeno ci pensiamo più, ma perché non riflettiamo sulla estrema semplicità richiesta dal crack di un programma??
E per quei pochi che non crackano i programmi e windows ci sarebbe anche il vantaggio del risparmio economico!!

Ed allora, cos'è che impedisce a questa gente di compiere questa facile migrazione? Pigrizia, ignoranza (nel senso strettamente legato alla conoscenza), cattive abitudini, pregiudizi.. ed altri motivi simili.
Ovviamente ci sono anche problemi più grandi, come quella sorta di "mafia" di cui parlava anche navajo, ma per la maggior parte degli utenti i motivi son quelli, c'è poco da fare.. Ecco perché in tutta onestà non sono affatto ottimista riguardo ad un futuro aumento considerevole di utenti Linux!
Se fossi rappresentante di un'istituzione qualsiasi, la prima cosa che farei in ambito di contenimento ed ottimizzazione dei costi (problema sempre attuale, ma oggi - se possibile - ancor di più) è la sostituzione di tutti i sistemi operativi di tutti i PC, ove possibile! Se avessi delle cariche importanti, spingerei fortemente - fin quasi ad imporre - per l'utilizzo di SO Linux in tutte le scuole d'Italia, perché solo così si può davvero "convertire" la gente diffondendo questo importante tipo di conoscenza che è l'informatica!
L'altro giorno stavo guardando un telegiornale e si parlava di scuola.. Non vi dico la meraviglia quando hanno mostrato una classe in un laboratorio informatico ed i computer erano tutti dei Macintosh di ultima generazione!!! Ma scherziamo??? LOOOL!!!

Stessa cosa nell'esempio con cui chiudo questo intervento.
Mio fratello è laureato in biotecnologie e fa ricerca genetica. Ha lavorato in varie città e in vari ospedali ed università, tra Napoli, Milano e Bologna: ovunque è andato il laboratorio gli ha sempre messo a disposizione un PC fisso alla sua scrivania, perché - come potete facilmente immaginare - anche nella ricerca si usa tantissimo il computer e l'informatica.. Ovviamente SO e programmi Windows..
Quest'anno si è trasferito ancora una volta per l'ennesimo contratto che non si per quanti anni gli potranno rinnovare e in questo Ospedale dove fanno ricerca finanziata dall'università, tutti hanno computer portatili MacBook Pro!!! Appena arrivato, anche mio fratello ha dovuto scegliere il modello che desiderava (alcuni hanno preso quelli con display Retina, ci crediate o no); parecchio incuriosito gli ho chiesto come mai avessero portatili e soprattutto come mai Apple.. forse usano qualche programma particolare? forse hanno bisogno di una potenza di calcolo maggiore (!!!) ?? Macchè, mi ha risposto mio fratello.. è che tutti sono.. come dire.. hipster, hanno sempre usato Apple e non hanno voglia di "imparare" ad usare altro!!
E quando io gli ho chiesto come fosse possibile tutto ciò, come potessero permettersi simili esborsi ogni pochi anni (perché vanno cambiati molto spesso i computer in quei laboratori), perché non usassero quei soldi in altri modi (sai quanti se ne potrebbero trovare??), lui mi ha guardato con l'aria di chi si sta facendo le stesse identiche domande senza riuscire a darsi delle risposte..
Infine aggiungete che spesso quando il ricercatore riesce a conservare quel posto e ad andare avanti con il progetto per 2 o 3 anni il portatile diventa automaticamente suo quando viene acquistato il nuovo modello..
Cioè.. io davvero resto senza parole a sentire storie simili..!!
Invece in quell'ospedale è normale.. :(
Avatar utente
brainvision
Packager
Packager
 
Messaggi: 756
Iscritto il: ven dic 26, 2008 18:23
Località: bologna (bo)
Nome Cognome: Leonardo Totaro
Slackware: x86_64-current
Kernel: 3.7.1
Desktop: xfce 4.10

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda EmaDaCuz » lun gen 07, 2013 8:00

Mi riprometto di non parlare di Windows e' meglio di Linux che e' meglio di OSX e compagnia bella, ma voglio spendere un paio di parole sulla "mafia" e sulle pressioni delle software house sulle universita' o sugli enti pubblici.
Io lavoro all'universita' in Olanda. Situazione simile all'Italia, PC con Windows, Office e CS suite ovunque. Abbiamo anche convenzioni con le software house: Windows 7 enterprise a 19 euro, Office a 6.99 euro, CS suite a 24 euro e potrei continuare con SPSS a 1 euro ed altri esempi del genere. E per Linux? Beh, fino all'altro anno offrivano RedHat "a prezzo pieno", caricato anche di spese di spedizione per i DVD. Alla fine veniva a costare 65 euro all'anno. Visto che nessuno lo comprava, dal 1 gennaio 2013 non esiste piu' alcuna offerta per Linux professionale.
La mia domanda e': sono le software house a fare pressione oppure e' -in questo caso- RedHat a non accettare compromessi?

Poi una cosa veloce. In ambiente accademico lo standard e' MS Office, ma, ahime', a ragione. Utilizzare qualcosa di diverso semplicemente e' impossibile, per problemi di compatibilita' e per prestazioni. Una mia studentessa mi ha passato dei file ODT per la sua tesi, ho provato ad aprirlo con OpenOffice ed avevo un layout, l'ho aperto con LibreOffice ed il layout era completamente diverso. I grafici prodotti da Calc fanno ridere anche quando confrontati a quelli gia' orribili di Excel, le presentazioni sembrano fatte da un bambino di 3 anni tanto pochi sono gli strumenti per avere degli eye candies sulle slide. Con questo non voglio spingere all'adazione di MS, se fosse per me nel mio laboratorio ci sarebbero solatanto LaTeX e R, ma vorrei far capire che anche in un ambiente lavorativo leegermente piu' avanzato di un ufficio casalingo le soluzioni Linux ed OpenSource in generale non sono all'altezza.
Avatar utente
EmaDaCuz
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 863
Iscritto il: sab gen 28, 2006 15:47
Località: Nijmegen, NL
Slackware: 12.0 - ma a Trieste
Kernel: 2.6.25
Desktop: Fluxbox
Distribuzione: Debian e Arch

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda Trotto@81 » lun gen 07, 2013 10:02

navajo ha scritto:per inciso: a me piace parlare, e nelle mie parole scritte, non cè assolutamente segno di polemica eh!?
Quindi pure te mi stai dicendo che non è colpa di linux se quell azienda è migrata a linux.. Certo è che mi metto pure io a spacciarmi per sistemista professionista, e vado ad installare windows server con exchange e chissà cosa, scommettiamo che quelli scappano ??
se linux lo avessi messo tu, o malasalapianta, oppure uno dei tanti utenti di questo forum, che ci lavorano veramente, scommettiamo che loro sarebbero stati contenti ???
ps
Oltretutto suse è un ottima distro, in germania va tanto, io punterei su altre soluzioni, ma suse fa il suo lavoro molto bene.
io quando passai a linux, (mandrake 4.0 o qualcosa del genere, lo feci perchè mi stufai di virus, schermate blu frammentazioni assurde e di soldi buttati per un sistema NON operativo come Millennium..
Ci pensavo questa mattina che forse sono io che non mi sono spiegato. Linux in quanto kernel è STRA-OTTIMO, come moltissime distro costruite attorno. Il problema è che le grosse case produttrici non fanno nulla per portarci i loro software, che come ha detto qualcuno, in molti casi richiederebbero degli sforzi economici non indifferenti.
Ritornando a quell'azienda, ci passai diverse ore a risolvere le beghe di quell'installazione di Open Suse, distribuzione che non avevo mai usato, ma che rispetto a Slackware aveva un sacco di cose che per me erano davvero inutili. Processi per uso desktop avviati al boot e chi più ne ha più ne metta. I continui blocchi, rallentamenti del DB che non ho avuto modo di scoprire da cosa dipendessero, più la pressione della casa produttrice del gestionale che spingeva per passare a Windows Server, li fece svoltare. C'è da aggiungere che loro pagavano l'assistenza per Windows, avere me che andava ad ogni problema non era il massimo, anche se io non chiedevo un solo centesimo per le ore che ci passavo sopra. Fu il proprietario a richiedere Linux sul server. Loro lo installarono contro voglia e senza cognizione e la situazione gli sfuggì di mano. Avesse chiamato me fin dall'inizio Slackware avrebbe girato pacifica per decenni e in caso di assistenza sapevo già dove mettere mano. Peccato non averlo potuto fare nemmeno dopo! :(
Una volta in occasione dell'upgrade era necessario creare una nuova tabella nel DB mysql e da MI non riuscivano a farlo non capendoci una sega più di me.
Quei tizi che fanno soldi "programmando" volevano i permessi di root del DB tramite un client, cosa che non credo sia possibile fare, per diverse questioni di sicurezza, ma che su Windows pare tale "intoppo" non ci fosse.
In ogni caso non paragonarmi a masalapianta, lui è un esperto e sa bene quello che deve fare, io solo un appassionato che porta Linux con Slackware dove gli è possibile. :)
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3043
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda masalapianta » lun gen 07, 2013 10:05

Trotto@81 ha scritto:
navajo ha scritto:Di certo non è colpa ne di linux ne di Apple.
Il fatto che anche i grandi produttori cinematografici usano linux dimostra che questo sistema operativo può avere software professionale di grande livello.
Se non ce n'è molto, bisogna domandarsi perché.
Io ho la risposta..
E' vero, usano Linux, ma i software se li scrivono loro, non usano quasi mai prodotti già in commercio se non già prodotti precedentemente per altri lavori.

uh? a me risulta che per il modellamento quasi tutti usino maya su workstation linux (pixar in testa); per il rendering ovviamente, si usano soluzioni customizzate per parallelizzare il lavoro su grosse render farm
Se molti programmi non sono portati sul pinguino la colpa è anche della comunità con migliaia di frammentazioni, centinaia di script di avvio diversi e spesso anche importanti differenze a livello di file system.

uh? sarebbe questo il problema? basta distribuirei binari compilati staticamente e poi ci pensano i mainteiner delle varie distro a pacchettizzarli con i giusti path, script, ecc..
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda masalapianta » lun gen 07, 2013 10:07

Trotto@81 ha scritto:
miklos ha scritto:
leocata ha scritto: Parlo di applicazioni che rendono produttivo un pc e lo fanno diventare qualcosa di più un "semplice server domestico".
scusami, ma quando sento questo tipo di frasi mi domando l'utilizzo che fai del picci con linux.. perchè io lo uso da 10 anni, e ci lavoro in ufficio.. ci scrivo documenti... ci programmo... ci gioco.... ci faccio i server... ci navigo... ci scrivo le mail... etc etc etc etc e quindi a meno che non lo usi tramite virtualbox non riesco veramente a capire la tua affermazione :D
Non ci fai quasi nulla!
Perchè per giocare devi limitarti a quei pochissimi giochi che trovi per il pinguino, non credo che tu possa provare Fifa o altri titoloni che si vendono oggi.
Più che altro siamo noi ad adattarci al pinguino.

ad oggi, quelli che giocano su pc sono una piccola nicchia (la stragrande maggioranza usa le console), quindi poco rilevante se parliamo di utente medio su desktop
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda Trotto@81 » lun gen 07, 2013 10:12

masalapianta ha scritto:uh? a me risulta che per il modellamento quasi tutti usino maya su workstation linux (pixar in testa); per il rendering ovviamente, si usano soluzioni customizzate per parallelizzare il lavoro su grosse render farm
Non usano solo Maya, ci sono tanti pacchetti, molti dei quali nemmeno in commercio e spesso nati anche prima di Windows. Ma il problema è sempre lo stesso, quante gente comune o professionisti usano Maya?
Qui si parla della grande maggioranza degli utilizzatori. Oltre ai server, Linux ha fatto il boom solo con Android, ma molta gente non sa nemmeno cosa stia usando, da una parte è anche un bene.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3043
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda masalapianta » lun gen 07, 2013 10:28

Trotto@81 ha scritto:
navajo ha scritto:Io a casa non ho windows.
non uso il cad per esempio, quindi non ne sento la necessità.
Audacity mi fa tutto quel che mi serve, gimp e rawtherapee mi bastano per il mio livello di fotografo, kdenlive . ecco questo è un po limitato per me.
il videoediting. per il resto, ho messo in rete pc televisore, stampante e laptop per i ragazzi. Appena ho due soldi in più prendo un mediacenter che legga anche ext* per levarmi di mezzo sto schifo di ntfs e sto a posto.
E chiunque vede quello che faccio, senza avere windows, rimane perplesso, perchè non conosce neanche linux
E se fossi un fotografo professionista o un ingegnere?

mi sembra si stesse parlando dell'adozione di gnu/linux sul desktop; le applicazioni per fotoritocco professionale e cad sono una piccola nicchia, quindi statisticamente irrilevanti per l'uso desktop
Se avessi la necessità di usare dispositivi di acquisizione importanti non supportati da Linux perchè mancano i driver?

lo stesso discorso vale per windows, o pensi che supporti qualunque hardware?
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda Trotto@81 » lun gen 07, 2013 10:33

masalapianta ha scritto:mi sembra si stesse parlando dell'adozione di gnu/linux sul desktop; le applicazioni per fotoritocco professionale e cad sono una piccola nicchia, quindi statisticamente irrilevanti per l'uso desktop
Ancora con questa storia!! Non hai idea di quanti ingegneri, geometri e pure artigiani usino AutoCAD per i loro lavori.
Il DWG è uno standard mondiale oramai, al pari dei doc di MS Office.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3043
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda masalapianta » lun gen 07, 2013 10:39

leocata ha scritto:Con sever domestico intendevo una macchina per uso domestico.... Leggi la posta, navighi (ed anche bene..), fai il documento open office, elabori la tua raw , giochi, etcc...
Ma questa è produttività domestica. Voglio progettare una macchina per impastare il pane... e lo voglio fare con un cad moderno che mi dia il massimo in termini di modellazione su linux non riesco.
Voglio progettare un circuito simulando l'interazione uomo-elettronica, per intedenrci come si fa con proteus... su linux non riesco.
E si possono fare tanti esempi (ocr,cad idraulico,...) e poi perchè usare una macchina virtuale per finestre se difatti lo rallenta ancora di più?
Se invece devo realizzare un sistema embedded, oppure un server su linux riescoed anche bene.

a parte che posso capire cad per l'architettura, ma cad professionali per la progettazione meccanica ce ne sono parecchi su gnu/linux (nx, briscad, pro/e fino alla 3.0, ecc..); comunque parliamo dell'adozione di linux sul desktop, quelle che citi sono nicchie d'uso statisticamente irrilevanti, l'utente medio sul desktop non fa nulla di tutto questo, difatti le nicchie in questione sono roba dedicata a workstation ad uso professionale non a normali desktop
Miopia delle software house? oppure troppi DE, script, frammentazioni che impediscono l'arrivo del sw commerciale? :-k

nessuna della due
Speriamo che qualcosa cambi anche grazie alle otto finestre :D :D :D :D :D :D

non cambierà nulla, e comunque gnu/linux è gia il sistema operativo più diffuso del pianeta (ormai credo abbia sorpassato anche tron), in praticamente ogni ambito a parte il desktop.
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda masalapianta » lun gen 07, 2013 10:50

leocata ha scritto:E' solo colpa di X11 o c'è la mafia delle licenze e delle assistenze?

la seconda che hai detto
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda masalapianta » lun gen 07, 2013 10:52

Eberoth ha scritto:Mi permetto di dire una cosa: software come autocad non esiste per linux solo ed esclusivamente perché non c'è la volontà di farne il porting. Non esistono difficoltà tecniche. Faccio un esempio: Matlab, uno dei software di calcolo/modellizzazione più usati in ambito scientifico è perfetamente compatibile con linux, con tanto di installer e versione unix dedicata, e non venitemi a dire che la MathWorks ha fatto i salti mortali per il porting! L'installer ti chiede di definire il percorso di installazione (e addio alle differenze tra distrò) e l'interfaccia è scritta in Java (tanto per scongiurare le dipendenze esterne gtk/qt). Funziona benissimo, e spesso il modulo CUDA è più efficiente dell'equivalente windows. Stesso discorso vale per Mathematica (e anche qui il software della Wolfram non è esattamente un giocattolo).

esiste anche maple (che non ha nulla da invidiare a mathematica) per linux
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda masalapianta » lun gen 07, 2013 11:03

brg ha scritto:
EmaDaCuz ha scritto:Tutto sommato un deciso passo verso una "nuova" concezione di desktop, da apprezzare il coraggio di Microsoft.

Non è coraggio, è tentativo di "far leva sul monopolio ereditato da IBM"® v18.0 . Siccome nel campo mobile stanno letteralmente fallendo ed il mercato dei portatili/desktop è in contrazione (perché ora la gente invece di comprarsi il netbook od il laptop con Win preinstallato, preferiscono buttare soldi nell'iPad o nella tavoletta Android che son più cool) stanno cercando di forzare sull'utenza tradizionale l'interfaccia Metro, con le "app" Metro e tutto il resto, così che poi l'utenza, comprando il dispositivo mobile, cerchi quello che più gli ricorda il pc di casa a cui sono tanto abituati.

esatto, microsoft è tristemente nota per sfruttare la sua posizione dominante sugli os in ambito desktop per diffondere altri loro prodotti
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda leocata » lun gen 07, 2013 11:18

Senza polemiche.... ma veramente un utente oggi non ha bisogno di uno pc per un uso domestico. Esistono tantissimi software per linux ottimi ma il software professionale è per chi con il pc lavora e si guadagna il pane. Comunque dovremmo insistere nel chiedere più software per linux, anche perchè solo se entriamo nel professionale entreremo su tutti i desktop. :-k
leocata
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 550
Iscritto il: mar feb 05, 2008 22:25
Località: Giarre(CT)
Slackware: 13.1
Desktop: xfce 4.x

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda masalapianta » lun gen 07, 2013 11:29

Trotto@81 ha scritto:
masalapianta ha scritto:uh? a me risulta che per il modellamento quasi tutti usino maya su workstation linux (pixar in testa); per il rendering ovviamente, si usano soluzioni customizzate per parallelizzare il lavoro su grosse render farm
Non usano solo Maya, ci sono tanti pacchetti, molti dei quali nemmeno in commercio e spesso nati anche prima di Windows. Ma il problema è sempre lo stesso, quante gente comune o professionisti usano Maya?
Qui si parla della grande maggioranza degli utilizzatori.

non ti seguo, la grande maggioranza degli utilizzatori non sa nemmeno cosa sia autocad, la grande maggioranza degli utilizzatori ha bisogno di un browser, forse un client di posta (oggi vanno per la maggiore le webmail), un player video, un player audio e poco altro; si continua a confondere il desktop con le workstation ad uso professionale; il primo ambito è così vasto da rendere statisticamente irrilevante il secondo
Oltre ai server, Linux ha fatto il boom solo con Android, ma molta gente non sa nemmeno cosa stia usando, da una parte è anche un bene.

a parte che ormai linux è probabilmente il sistema operativo più diffuso del pianeta (non ho dati alla mano, ma ormai avrà soprassato anche tron), oltre all'ambito server domina anche negli smartphone e nell'elettronica di consumo (router, lettori dvd, smart tv, ecc..); il fatto che l'utenza non sappia di usare linux non sposta di una virgola il discorso.
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: Windows 8: The Animated Evaluation

Messaggioda masalapianta » lun gen 07, 2013 11:30

Trotto@81 ha scritto:
masalapianta ha scritto:mi sembra si stesse parlando dell'adozione di gnu/linux sul desktop; le applicazioni per fotoritocco professionale e cad sono una piccola nicchia, quindi statisticamente irrilevanti per l'uso desktop
Ancora con questa storia!! Non hai idea di quanti ingegneri, geometri e pure artigiani usino AutoCAD per i loro lavori.
Il DWG è uno standard mondiale oramai, al pari dei doc di MS Office.

rotfl, ma davvero pensi che la maggior parte dell'utenza desktop usi cad, fotoritocco professionale o altri software di nicchia? siamo seri.
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

PrecedenteProssimo

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti