Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

BTRFS/LVM quale vantaggio?

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda hashbang » dom mar 24, 2013 18:38

Meskalamdug,

Allora ho cercato di riprodurre l'errore facendo una pool multidevice con subvolumi root e home su virtualbox, ma a me il boot è andato tranquillamente a buon fine.

Il mio schema di partizionamento era il seguente.
Tutti volumi da 8 GB (non mi interessava la dimensione. Volevo solo utilizzare una pool multidevice).
/dev/sda1 200M /boot
/dev/sda2 btrfs
/dev/sdb btrfs
/dev/sdc btrfs

La pool è stata creata in questa maniera
Codice: Seleziona tutto
# mkfs.btrfs -L rpool /dev/sda2 /dev/sdb /dev/sdc


Ho avuto alcuni problemi a montare la root col label (cosa strana perché con OpenSUSE ho sempre usato il label al posto del device).
Comunque, per ora, ho usato /dev/sda2. Caso mai scopro perché ho avuto quel problema ti aggiorno.
Ho usato un kernel generic + il ramdisk ed ho creato /etc/fastboot perché Btrfs blocca il boot al check del file system (nonostante in /etc/fstab il Pass sia settato a 0 e non a 1....misteri del Btrfs).
Il boot è andato a buon fine e lo spazio totale disponibile è di poco meno di 24GB (ovvero i tre device della pool).
A questo punto ti chiedo se ti è possibile riscrivere tutti i passaggi che hai fatto per installare Slack sulla pool btrfs.

EDIT: Aggiungo che l'initrd l'ho creato così:
Codice: Seleziona tutto
# mkinitrd -c -k 3.2.29 -f btrfs -r /dev/sda2 -m ext4:btrfs -B -l it -u -o /boot/initrd.gz
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1830
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda Meskalamdug » dom mar 24, 2013 19:02

Devi contare il subvolume root
prova a crearlo e montarlo al boot.
I miei passi sono questi
mkfs.btrfs -L BTRFS /dev/sda3 /dev/sdb3
mkinitrd -c -k `uname -r` -f btrfs -r LABEL=BTRFS -m ext4:btrfs -l it -B
in fstab o usato LABEL=BTRFS btrfs / defaults,subvol=root,device=/dev/sda3,dev/sdb3
messo le opportune voci in lilo.. e da problemi.
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3585
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda hashbang » dom mar 24, 2013 19:06

Meskalamdug ha scritto:Devi contare il subvolume root
prova a crearlo e montarlo al boot.
Ho scritto all'inzio che ho usato due subvolumi: root ed home.
root l'ho impostato come predefinito con
Codice: Seleziona tutto
# btrfs subvolume set-default ID /mnt


Il mio /etc/fstab era semplicemente:
Codice: Seleziona tutto
/dev/sda2 / btrfs compress=lzo,discard 0 0
/dev/sda2 /home btrfs compress=lzo,discard,subvol=home 0 0


Ed il boot è andato a buon fine. Non ho ricevuto quell'errore sugli array dei dischi... :-k
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1830
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda Meskalamdug » dom mar 24, 2013 19:06

Facendo come hai fatto tu elimino le label..e monta root e home sotto mnt(sic!)
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3585
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda Meskalamdug » dom mar 24, 2013 19:07

hashbang ha scritto:
Meskalamdug ha scritto:Devi contare il subvolume root
prova a crearlo e montarlo al boot.
Ho scritto all'inzio che ho usato due subvolumi: root ed home.
root l'ho impostato come predefinito con
Codice: Seleziona tutto
# btrfs subvolume set-default ID /mnt


Il mio /etc/fstab era semplicemente:
Codice: Seleziona tutto
/dev/sda2 / btrfs compress=lzo,discard 0 0
/dev/sda2 /home btrfs compress=lzo,discard,subvol=home 0 0


Ed il boot è andato a buon fine. Non ho ricevuto quell'errore sugli array dei dischi... :-k

Riprovo.
Sento che ci siamo
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3585
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda hashbang » dom mar 24, 2013 19:10

Prima di riprovare,

non è che per caso il problema è che non hai messo il flag "-u" (udev) al mkinitrd?

Io proverei prima di rifare tutto...non si sa mai.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1830
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda Meskalamdug » dom mar 24, 2013 19:11

mi puoi "pastare" fstab e lilo per cortesia?
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3585
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda Meskalamdug » dom mar 24, 2013 19:14

Miracolo!È partito.
Dunque per chi avesse in futuro problemi..con la LABEL la 14.0 non parte,bisogna usare il device
pertanto faremo,DOPO aver creato la classica partizione di boot ext3 o ext4
Codice: Seleziona tutto
mkfs.btrfs /dev/sda2 /dev/sdb2 #creo il fs
mount /dev/sda2 /mnt #monto
btrfs subvolume create root /mnt #creo il subvolume
btrfs subvolume create home /mnt #creo il subvolume
btrfs subvolume list #guardo l'ID di root
btrfs subvolume set-default IDDIROOT /mnt#
umount /mnt
mount -o subvol=root /dev/sda2 /mnt
mount -o subvol=home /dev/sda2 /mnt/home

installi slackware normale senza formattare le partizioni btrfs,fai chroot
su la mnt
e lilo sarà
Codice: Seleziona tutto
# LILO configuration file
# generated by 'liloconfig'
#
# Start LILO global section
lba32 # Allow booting past 1024th cylinder with a recent BIOS
# Append any additional kernel parameters:
append=" vt.default_utf8=0"
boot = /dev/sda
compact

# Boot BMP Image.
# Bitmap in BMP format: 640x480x8
bitmap = /boot/slack.bmp
# Menu colors (foreground, background, shadow, highlighted
# foreground, highlighted background, highlighted shadow):
bmp-colors = 255,0,255,0,255,0
# Location of the option table: location x, location y, number of
# columns, lines per column (max 15), "spill" (this is how many
# entries must be in the first column before the next begins to
# be used. We don't specify it here, as there's just one column.
bmp-table = 60,6,1,16
# Timer location x, timer location y, foreground color,
# background color, shadow color.
bmp-timer = 65,27,0,255

# Standard menu.
# Or, you can comment out the bitmap menu above and
# use a boot message with the standard menu:
#message = /boot/boot_message.txt

# Wait until the timeout to boot (if commented out, boot the
# first entry immediately):
prompt
# Timeout before the first entry boots.
# This is given in tenths of a second, so 600 for every minute:
timeout = 1200
# Override dangerous defaults that rewrite the partition table:
change-rules
reset
# Normal VGA console
vga = normal
# Ask for video mode at boot (time out to normal in 30s)
#vga = ask
# VESA framebuffer console @ 1024x768x64k
#vga=791
# VESA framebuffer console @ 1024x768x32k
#vga=790
# VESA framebuffer console @ 1024x768x256
#vga=773
# VESA framebuffer console @ 800x600x64k
#vga=788
# VESA framebuffer console @ 800x600x32k
#vga=787
# VESA framebuffer console @ 800x600x256
#vga=771
# VESA framebuffer console @ 640x480x64k
#vga=785
# VESA framebuffer console @ 640x480x32k
#vga=784
# VESA framebuffer console @ 640x480x256
#vga=769
# End LILO global section
# Linux bootable partition config begins
image = /boot/vmlinuz
root = /dev/sda3
initrd = /boot/initrd.gz
label = Linux
read-only
# Linux bootable partition config ends

fstab sarà simile..
Codice: Seleziona tutto
/dev/sda2        swap             swap        defaults         0   0
/dev/sdb2        swap             swap        defaults         0   0
#/dev/cdrom      /mnt/cdrom       auto        noauto,owner,ro,comment=x-gvfs-show 0   0
/dev/fd0         /mnt/floppy      auto        noauto,owner     0   0
devpts           /dev/pts         devpts      gid=5,mode=620   0   0
proc             /proc            proc        defaults         0   0
tmpfs            /dev/shm         tmpfs       defaults         0   0
/dev/sda1    /boot        ext4        defaults          0   0         
/dev/sda3    /        btrfs       defaults          0   1         
/dev/sda3    /home        btrfs       defaults,subvol=home          0   1         



importantissimo mkinitrd

Codice: Seleziona tutto
 mkinitrd -c -k `uname -r`  -f btrfs -r /dev/sda3 -m ext4:btrfs -B -l it -u -o /boot/initrd.gz



Senza incasinarsi con label,multidev,etc
ringrazio tantissimo gli utenti intervenuti sulla discussione.
Ultima modifica di Meskalamdug il mar nov 05, 2013 23:40, modificato 2 volte in totale.
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3585
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda hashbang » dom mar 24, 2013 19:16

Codice: Seleziona tutto
#/dev/cdrom      /cdrom       auto        noauto,owner,ro,comment=x-gvfs-show 0   0
/dev/fd0         /floppy      auto        noauto,owner     0   0
devpts           /dev/pts         devpts      gid=5,mode=620   0   0
proc             /proc            proc        defaults         0   0
tmpfs            /dev/shm         tmpfs       defaults         0   0
proc /proc proc rw 0 0
sysfs /sys sysfs rw 0 0
/dev/sda2 / btrfs rw,compress=lzo,discard 0 0
/dev/sda2 /home btrfs rw,compress=lzo,discard,subvol=home 0 0
/dev/sda1 /boot ext4 rw 0 0


Codice: Seleziona tutto
# LILO configuration file
# generated by 'liloconfig'
#
# Start LILO global section
lba32 # Allow booting past 1024th cylinder with a recent BIOS
# Append any additional kernel parameters:
append=" vt.default_utf8=0"
boot = /dev/sda

# Boot BMP Image.
# Bitmap in BMP format: 640x480x8
bitmap = /boot/slack.bmp
# Menu colors (foreground, background, shadow, highlighted
# foreground, highlighted background, highlighted shadow):
bmp-colors = 255,0,255,0,255,0
# Location of the option table: location x, location y, number of
# columns, lines per column (max 15), "spill" (this is how many
# entries must be in the first column before the next begins to
# be used. We don't specify it here, as there's just one column.
bmp-table = 60,6,1,16
# Timer location x, timer location y, foreground color,
# background color, shadow color.
bmp-timer = 65,27,0,255

# Standard menu.
# Or, you can comment out the bitmap menu above and
# use a boot message with the standard menu:
#message = /boot/boot_message.txt

# Wait until the timeout to boot (if commented out, boot the
# first entry immediately):
prompt
# Timeout before the first entry boots.
# This is given in tenths of a second, so 600 for every minute:
timeout = 1200
# Override dangerous defaults that rewrite the partition table:
change-rules
reset
# VESA framebuffer console @ 1024x768x256
vga = 773
# Normal VGA console
#vga = normal
# Ask for video mode at boot (time out to normal in 30s)
#vga = ask
# VESA framebuffer console @ 1024x768x64k
#vga=791
# VESA framebuffer console @ 1024x768x32k
#vga=790
# VESA framebuffer console @ 1024x768x256
#vga=773
# VESA framebuffer console @ 800x600x64k
#vga=788
# VESA framebuffer console @ 800x600x32k
#vga=787
# VESA framebuffer console @ 800x600x256
#vga=771
# VESA framebuffer console @ 640x480x64k
#vga=785
# VESA framebuffer console @ 640x480x32k
#vga=784
# VESA framebuffer console @ 640x480x256
#vga=769
# End LILO global section
# Linux bootable partition config begins
image = /boot/vmlinuz
initrd = /boot/initrd.gz
root = /dev/sda2
label = Linux
read-only
# Linux bootable partition config ends
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1830
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda hashbang » dom mar 24, 2013 19:18

Meskalamdug ha scritto:Miracolo!

:shock:
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1830
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda Meskalamdug » dom mar 24, 2013 20:45

E ora torniamo a bomba.
Con LVM ho 2 dischi,li faccio diventare una sola pool(pvcreate,vgcreate)
con lvcreate posso fare 2,3,4 quanti volumi logici voglio.
E stringere o allargare quello che più mi serve.
Secondo me BTRFS per mandare in pensione LVM deve assolutamente dare la possibilità di creare
dei subvolume da restringere a piacimento.
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3585
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda hashbang » dom mar 24, 2013 22:45

Si, ma a che pro?
Anche col Btrfs puoi creare 3/4 subvolumi e gestire l'allocazione per ognuno con le quote.

Solo che a differenza dei volumi logici, ogni allocazione è INDIPENDENTE.
Col Btrfs non hai bisogno di togliere spazio ad un dataset per darlo ad un altro.
Ogni dataset ha un suo spazio di allocazione separato che può essere limitato con le quote o mantenuto al massimo spazio offerto dalla pool.

I volumi pre-allocati, come gli ZVOL su ZFS, hanno un solo scopo: integrare file system differenti in una pool ZFS, mantenendo le caratteristiche di entrambi i file system.

Ad esempio:
crei uno zvol, chiamato zvol1, e lo puoi formattare in ext4.
In questo modo gestisci un file system ext4 all'interno di una pool ZFS e potrai usufruire delle funzionalità di snapshot e tutte le altre offerte dal file system della pool.

Uno dei pochi usi che si fa, ad oggi, dei volumi pre-allocati è quello di gestire volumi di swap e dump.
Per il resto, il dataset è anni luce più comodo e flessibile.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1830
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda Meskalamdug » dom mar 24, 2013 23:04

hashbang ha scritto:Si, ma a che pro?
Anche col Btrfs puoi creare 3/4 subvolumi e gestire l'allocazione per ognuno con le quote.

Solo che a differenza dei volumi logici, ogni allocazione è INDIPENDENTE.
Col Btrfs non hai bisogno di togliere spazio ad un dataset per darlo ad un altro.
Ogni dataset ha un suo spazio di allocazione separato che può essere limitato con le quote o mantenuto al massimo spazio offerto dalla pool.

I volumi pre-allocati, come gli ZVOL su ZFS, hanno un solo scopo: integrare file system differenti in una pool ZFS, mantenendo le caratteristiche di entrambi i file system.

Ad esempio:
crei uno zvol, chiamato zvol1, e lo puoi formattare in ext4.
In questo modo gestisci un file system ext4 all'interno di una pool ZFS e potrai usufruire delle funzionalità di snapshot e tutte le altre offerte dal file system della pool.

Uno dei pochi usi che si fa, ad oggi, dei volumi pre-allocati è quello di gestire volumi di swap e dump.
Per il resto, il dataset è anni luce più comodo e flessibile.

Dimenticavo le quote.. :D
Allora il problema non si pone,penso che btrfs
sarà il mio prossimo fs,su una eventuale slackware 14.1 o 14.37
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3585
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda hashbang » dom mar 24, 2013 23:09

Meskalamdug ha scritto:Dimenticavo le quote.. :D
Allora il problema non si pone,penso che btrfs
sarà il mio prossimo fs,su una eventuale slackware 14.1 o 14.37
Io continuo ad attendere un tool di recovery decente.
Finché il Btrfs non avrà un btrfsck che permetta la scansione ONLINE, niente Btrfs, ma rimango con LUKS+LVM+ext4 e con lo ZFS sull'HD esterno (vabbè...lo ZFS sull'HD esterno non si tocca. Ho buttato via NTFS apposta...sarei stupido a lasciarlo).
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1830
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: BTRFS/LVM quale vantaggio?

Messaggioda Meskalamdug » dom mar 24, 2013 23:15

hashbang ha scritto:
Meskalamdug ha scritto:Dimenticavo le quote.. :D
Allora il problema non si pone,penso che btrfs
sarà il mio prossimo fs,su una eventuale slackware 14.1 o 14.37
Io continuo ad attendere un tool di recovery decente.
Finché il Btrfs non avrà un btrfsck che permetta la scansione ONLINE, niente Btrfs, ma rimango con LUKS+LVM+ext4 e con lo ZFS sull'HD esterno (vabbè...lo ZFS sull'HD esterno non si tocca. Ho buttato via NTFS apposta...sarei stupido a lasciarlo).

NTFS?Preistoria.
Meskalamdug
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3585
Iscritto il: gio mag 13, 2004 23:00

PrecedenteProssimo

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron