Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Passare a Slackware...

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Passare a Slackware...

Messaggioda Black bart » sab apr 20, 2013 22:43

Salve a tutti,mi sono appena iscritto attirato dal sistema slackware...ho deciso quindi di provare.

All'inizio mi sono documentato leggendo su questo forum diverse pagine,ma alla fine credo di essermi ritrovato più in confusione di prima...

Uso da diverso tempo Debian,ho iniziato nel 2007 con Linux,ma fino ad ora non ho mai approfondito il discorso slackware.

Uso un portatile hp turion64 con 2GB di RAM,non amo molto XFCE e volevo come prima volta installare KDE,però se non ho capito male,essendo la mia prima esperienza,meglio installare tutto con il comando "FULL" per evitare di "dimenticare" dipendenze importanti...è vero?

Inoltre il pc essendo anche vecchiotto può sopportare una mole consistente di pacchetti.

Ho scaricato il DVD invece dei CD,però a me piace iniziare con un'installazione "minimale" ad esempio con Debian installo il sistema base e poi i vari pacchetti di cui ho bisogno,però con Slackware credo sia più difficile per via delle dipendenze,o sbaglio?

In breve,voglio provare Slackware ma ho il timore di installare tantissima roba che alla fine non userei e mi rallenterebbe il portatile.

Ma come fa ad essere vero quello che ho letto,cioè che slack una volta installata è una distro molto pulita ed essenziale??
Con tutti i pacchetti che ho visto nel dvd a me sembra veramente "piena"!!

Insomma avete capito che dopo una settimana di letture ho capito poco o nulla...mi date una mano per favore con qualche suggerimento?
Voglio provare questo sistema di pacchettizzazione ma devo riuscire a capire di più...
Un'ultima cosa,in slackware non esistono i classici "repository"?

Dimenticavo,ho scaricato la versione 14.

Grazie mille!!

Omar
Black bart
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 93
Iscritto il: sab apr 20, 2013 22:10
Località: Bergamo
Nome Cognome: Omar Zanetti
Slackware: 14
Desktop: XFCE

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda hashbang » dom apr 21, 2013 8:10

No. Non esistono i classici repository.
Ci sono alcuni utenti, come noi, Ponce, AlienBOB, rworkman, che mettono a disposizione dei pacchetti binari per Slackware sui server, sotto forma di repository.
C'è anche un repository o sottoforma di SlackBuild (SlackBuilds.org), che permettono di creare pacchetti binari con uno script che si occupa di compilare il software (in stile Ports, tipico del mondo BSD).
Ma se ti aspetti qualcosa di ufficiale, come sulle altre distro, stai sbagliando in pieno.
Questi sono tutti repository personali.
L'unico VERO repository di Slackware è il DVD stesso.

Slackware è così. È pulita ed essenziale.
Pulita, in quanto spoglia di fronzoli inutili. Configurazione semplice e diretta. Niente front-end grafici o porcherie simili.
Essenziale. Il DVD contiene tutto: applicativi per uso desktop/workstation (sia CLI che grafici) e server.
Sta all'utente scegliere cosa installare e cosa no.
Non esiste una configurazione minimale iniziale, poiché in un sistema operativo senza il concetto di gestione delle dipendenze e che ha come filosofia base del "è l'utente a scegliere cosa vuole e come lo vuole" sarebbe completamente inutile.

Vuoi un sistema minimale? Allora scegli "menu" come tipo d'installazione e potrai spulciare all'interno delle sezioni da te prima scelte (A, AP, D, E ...) selezionando uno ad uno i pacchetti che vuoi.
Avrai qualche problema di dipendenza durante l'uso di Slack?
Una volta individuata tale mancanza, dai nel terminale
Codice: Seleziona tutto
# slackpkg file-search <nomefile>

E come *output avrai il nome del pacchetto che contiene tale file.

* ovviamente dovrai prima configurare slackpkg, per utilizzare un mirror preciso da cui attingere la lista dei pacchetti di Slackware.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda ponce » dom apr 21, 2013 8:54

comunque, se e' la tua prima esperienza con Slackware, io ti consiglio di fare un'installazione full (l'unica supportata): la roba che non usi non rallentera' niente.
Avatar utente
ponce
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1464
Iscritto il: mer mar 05, 2008 16:45
Località: limbo
Nome Cognome: Matteo Bernardini
Slackware: slackware64-current
Kernel: 3.16-rc7
Desktop: lxde

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda pino » dom apr 21, 2013 15:42

ponce ha scritto:comunque, se e' la tua prima esperienza con Slackware, io ti consiglio di fare un'installazione full (l'unica supportata): la roba che non usi non rallentera' niente.

E aggiungo che puoi sempre eliminarla in un secondo tempo
pino
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 439
Iscritto il: ven gen 18, 2008 15:34
Località: Torino
Nome Cognome: Pino
Slackware: 14
Desktop: kde

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda Black bart » lun apr 22, 2013 8:22

Grazie dell info...

Intando ho provveduto ad installarla e sembra sia andato tutto bene,ho provveduto ad installare la parte in Italiano di KDEI in modo da avere il SO in Italiano.

Perchè dopo averla installata (full) utilizzo circa lo stesso spazio su HD di Debian con XFCE,pensavo ne occupasse molto di più,visto che oltre a KDE è installato anche XFCE!

Ora la cosa che devo per forza far funzionare è il multifunzione HP che mi serve ancher per lavoro,avete suggerimenti...per favore?

Grazie!
Black bart
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 93
Iscritto il: sab apr 20, 2013 22:10
Località: Bergamo
Nome Cognome: Omar Zanetti
Slackware: 14
Desktop: XFCE

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda Black bart » lun apr 22, 2013 8:25

hashbang ha scritto:No. Non esistono i classici repository.
Ci sono alcuni utenti, come noi, Ponce, AlienBOB, rworkman, che mettono a disposizione dei pacchetti binari per Slackware sui server, sotto forma di repository.
C'è anche un repository o sottoforma di SlackBuild (SlackBuilds.org), che permettono di creare pacchetti binari con uno script che si occupa di compilare il software (in stile Ports, tipico del mondo BSD).
Ma se ti aspetti qualcosa di ufficiale, come sulle altre distro, stai sbagliando in pieno.
Questi sono tutti repository personali.
L'unico VERO repository di Slackware è il DVD stesso.

Slackware è così. È pulita ed essenziale.
Pulita, in quanto spoglia di fronzoli inutili. Configurazione semplice e diretta. Niente front-end grafici o porcherie simili.
Essenziale. Il DVD contiene tutto: applicativi per uso desktop/workstation (sia CLI che grafici) e server.
Sta all'utente scegliere cosa installare e cosa no.
Non esiste una configurazione minimale iniziale, poiché in un sistema operativo senza il concetto di gestione delle dipendenze e che ha come filosofia base del "è l'utente a scegliere cosa vuole e come lo vuole" sarebbe completamente inutile.

Vuoi un sistema minimale? Allora scegli "menu" come tipo d'installazione e potrai spulciare all'interno delle sezioni da te prima scelte (A, AP, D, E ...) selezionando uno ad uno i pacchetti che vuoi.
Avrai qualche problema di dipendenza durante l'uso di Slack?
Una volta individuata tale mancanza, dai nel terminale
Codice: Seleziona tutto
# slackpkg file-search <nomefile>

E come *output avrai il nome del pacchetto che contiene tale file.

* ovviamente dovrai prima configurare slackpkg, per utilizzare un mirror preciso da cui attingere la lista dei pacchetti di Slackware.



Grazie delle dritte,come ho scritto,ho preferito l'installazione full.

Voglio solo fare una domanda,come si configura slackpkg perchè utilizzi un mirror specifico?

Pensavo non ci fossero mirror e se avevo bisogno di un programma avrei dovuto scaricarlo in formato .txz

Grazie
Black bart
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 93
Iscritto il: sab apr 20, 2013 22:10
Località: Bergamo
Nome Cognome: Omar Zanetti
Slackware: 14
Desktop: XFCE

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda hashbang » lun apr 22, 2013 9:32

Fondamentalmente i mirror altro non sono che cloni del dvd di Slackware messi su server ftp/http.
L'unica differenza è che essendo online, trovi le patch di sicurezza che Pat rilascia.

Per settare un mirror specifico
Codice: Seleziona tutto
# vi /etc/slackpkg/mirror

e decommenta (ovvero elimina il '#' iniziale) *uno* dei server messi in lista.

Io uso ftp://ftp.slackware.at e lo trovo abbastanza veloce.

EDIT: dimenticavo...
una volta decommentato il mirror, dai nel terminale
Codice: Seleziona tutto
# slackpkg update
per scaricare la lista dei pacchetti e le chiavi gpg.

Se è la tua prima installazione di Slackware, dai anche
Codice: Seleziona tutto
# slackpkg upgrade-all
per installare le ultime patch di sicurezza.

Ogni qual volta che vorrai sapere se ci sono patch ti basterà dare
Codice: Seleziona tutto
$ /usr/sbin/slackpkg check-updates

Se ti dirà "No news is good news" allora non ci sono patch, altrimenti si.
Quindi per scaricare ti basterà dare i comandi "update" e "upgrade-all".
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda puzuma » lun apr 22, 2013 9:50

Black bart ha scritto:Ora la cosa che devo per forza far funzionare è il multifunzione HP che mi serve ancher per lavoro,avete suggerimenti...per favore?


Che modello è ? Di solito le multifunzioni HP basta collegarle e funzionano senza fare altro.
The quiet ones are the ones who change the world. The loud ones only take the credit.
Avatar utente
puzuma
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 479
Iscritto il: mar lug 04, 2006 16:14
Località: Udine
Nome Cognome: Stefano Salvador
Slackware: current
Kernel: 2.6.32.2
Desktop: KDE 4.4.0

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda Black bart » lun apr 22, 2013 13:24

Grazie mille delle info...

Per quanto riguarda il multifunzione si tratta di un "officejet 4500"

Grazie
Black bart
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 93
Iscritto il: sab apr 20, 2013 22:10
Località: Bergamo
Nome Cognome: Omar Zanetti
Slackware: 14
Desktop: XFCE

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda hashbang » lun apr 22, 2013 13:31

Black bart ha scritto:Grazie mille delle info...

Per quanto riguarda il multifunzione si tratta di un "officejet 4500"

Grazie
Potrebbe essere un problema di privilegi.

Dai il comando
Codice: Seleziona tutto
$ id


E controlla che il tuo nome utente faccia parte del gruppo "lp".
Se non ne fa parte, dai
Codice: Seleziona tutto
# gpasswd -a <tuonomeutente> lp


Far parte gruppo scanner non dovrebbe essere più necessario, tuttavia ci potrebbero essere casi in cui bisogna ancora essere membri.
Io continuo a farne parte.

Per un uso desktop, generalmente questi gruppi dovrebbero essere quelli più utili
- audio
- video
- cdrom
- scanner
- plugdev
- lp
- power
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda Black bart » lun apr 22, 2013 13:49

hashbang ha scritto:Fondamentalmente i mirror altro non sono che cloni del dvd di Slackware messi su server ftp/http.
L'unica differenza è che essendo online, trovi le patch di sicurezza che Pat rilascia.

Per settare un mirror specifico
Codice: Seleziona tutto
# vi /etc/slackpkg/mirror

e decommenta (ovvero elimina il '#' iniziale) *uno* dei server messi in lista.

Io uso ftp://ftp.slackware.at e lo trovo abbastanza veloce.
.


Ho provato a dare in comando,anche con "nano" ma mi carica un file vuoto,non ho alcuna lista dei mirror...

Ho sbagliato qualcosa?

Grazie
Black bart
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 93
Iscritto il: sab apr 20, 2013 22:10
Località: Bergamo
Nome Cognome: Omar Zanetti
Slackware: 14
Desktop: XFCE

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda hashbang » lun apr 22, 2013 13:57

no.
Ho saltato io una "s" alla fine.
Era mirrors non mirror. Sorry.
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda Black bart » lun apr 22, 2013 14:12

hashbang ha scritto:no.
Ho saltato io una "s" alla fine.
Era mirrors non mirror. Sorry.



Grazie...

Certo che sono proprio acerbo,potevo arrivarci da solo...
Black bart
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 93
Iscritto il: sab apr 20, 2013 22:10
Località: Bergamo
Nome Cognome: Omar Zanetti
Slackware: 14
Desktop: XFCE

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda Black bart » lun apr 22, 2013 14:22

hashbang ha scritto:Fondamentalmente i mirror altro non sono che cloni del dvd di Slackware messi su server ftp/http.
L'unica differenza è che essendo online, trovi le patch di sicurezza che Pat rilascia.

Per settare un mirror specifico
Codice: Seleziona tutto
# vi /etc/slackpkg/mirror

e decommenta (ovvero elimina il '#' iniziale) *uno* dei server messi in lista.

Io uso ftp://ftp.slackware.at e lo trovo abbastanza veloce.

EDIT: dimenticavo...
una volta decommentato il mirror, dai nel terminale
Codice: Seleziona tutto
# slackpkg update
per scaricare la lista dei pacchetti e le chiavi gpg.

Se è la tua prima installazione di Slackware, dai anche
Codice: Seleziona tutto
# slackpkg upgrade-all
per installare le ultime patch di sicurezza.

Ogni qual volta che vorrai sapere se ci sono patch ti basterà dare
Codice: Seleziona tutto
$ /usr/sbin/slackpkg check-updates

Se ti dirà "No news is good news" allora non ci sono patch, altrimenti si.
Quindi per scaricare ti basterà dare i comandi "update" e "upgrade-all".



Fatto,ho trovato aggiornamenti ed ho dato ok per proseguire...giusto?

Una curiosità,hai scritto che "slackpkg update" serve per scaricare la lisat di pacchetti e le chiavi gpg.Ma dove trovo io la lista dei pacchetti?

Grazie
Black bart
Linux 1.0
Linux 1.0
 
Messaggi: 93
Iscritto il: sab apr 20, 2013 22:10
Località: Bergamo
Nome Cognome: Omar Zanetti
Slackware: 14
Desktop: XFCE

Re: Passare a Slackware...

Messaggioda hashbang » lun apr 22, 2013 14:28

Black bart ha scritto:Fatto,ho trovato aggiornamenti ed ho dato ok per proseguire...giusto?

Una curiosità,hai scritto che "slackpkg update" serve per scaricare la lisat di pacchetti e le chiavi gpg.Ma dove trovo io la lista dei pacchetti?

Grazie

ftp://ftp.slackware.at/slackware64-14.0/FILELIST.TXT
ftp://ftp.slackware.at/slackware64-14.0/PACKAGES.TXT

Ovviamente quei due file li trovi anche sul DVD
Adoro il pragmatismo della lingua giapponese, è l'unica in cui per dire ad una ragazza che la ami le dici "suki". (cit.)
Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
 
Messaggi: 1823
Iscritto il: ven giu 04, 2010 9:27
Località: Lecce
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: Windows 8.1 Pro

Prossimo

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti