Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

scorporo telecomitalia

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

scorporo telecomitalia

Messaggioda masalapianta » lun giu 03, 2013 16:21

Ricapitoliamo la telenovela: prima la rete in rame, pagata dai contribuenti, viene ceduta a privati per due spicci da Prodi e dal centro sinistra (per raccattare soldi per traghettarci nell'euro che ci sta massacrando), poi telecom (in mano a privati) per anni opera in regime di monopolio applicando le più alte tariffe d'europa, senza investire un centesimo nell'ammodernamento della rete (buona parte dell'europa viaggia gia in fibra), poi viene deciso di creare in Italia una rete moderna in fibra in compartecipazione tra diversi operatori (tra cui telecom), alchè magicamente (dopo anni di monopolio) si decide (quando ormai serve solo a fottere il contribuente), con l'approvazione di Enrico Letta (PD) di scorporare telecom e di far passare la rete in rame per buona parte sotto gestione pubblica; quindi prima paghiamo una rete, poi la svendiamo a due lire, viene gestita con tariffe esose e mai ammodernata e, quando è oltremodo obsoleta e si prospetta la possibilità di crearne una nuova, la vecchia viene rifilata ad un costo esorbitante ai contribuenti che, oltre a pagarla uno sproposito, dovranno anche subire un aumento dei contratti per giustificare la creazione della rete in fibra.
Quindi a conti fatti buona parte della nuova rete in fibra la pagherà il contribuente (sobbarcandosi l'acquisto della vecchia rete in rame e con un aumento delle tariffe), ma la proprietà sarà di privati; sembra incredibile ma il centro sinistra riuscirà a farci pagare due volte la rete in rame e buona parte della nuova rete in fibra; in sostanza le spese sono pubbliche ma i dividendi son privati:

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05 ... ra/609876/
http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/05 ... sa/611133/
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda F4B1CK » lun giu 03, 2013 16:46

La tua lucida disamina mi ha fatto per l'ennesima volta ricordare perché siamo un paese così arretrato tecnologicamente ed in altri campi.
Non esiste destra e sinistra, ma solo gli interessi di pochi ignoranti (volutamente ignoranti) che fanno in modo di far mangiare i loro amici mentre il paese affonda.
Ancora, dopo tutto quello che è successo e sta succdendo, quando gli stessi mezzi di comunicazione che loro controllano non possono più fare a meno di snocciolare statistiche negative di crescita, con occupazione, sanità e diffusione della cultura ai minimi storici, loro fanno chiacchiere sui temi importanti e contemporaneamente sacrificano il bene comune (in questo caso il settore delle telecomunicazioni) per far arricchire i già opulenti manager combina-disastri.
A quello che hai già scritto posso solo aggiungere che chi effettua queste manovre, con il beneplacido di tutti, non ha faccia da difendere e conta, purtroppo, sulla scarsa memoria e sulla scarsissima informazione di un popolo bue, che permette per l'ennesima volta di essere depredato di un bene ormai divenuto fondamentale senza opporre alcuna resistenza.
Sto seriamente pensando di espatriare, visto che mi è sempre più difficile resistere in un paese dove la massima aspirazione è di parlare per tre giorni di chi ha vinto Amici o della forma fisica di Belen.
Ovviamente questo è il mio punto di vista, ma spero lo sia per molti.
F4B1CK
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 183
Iscritto il: dom gen 11, 2004 0:00
Località: Cosenza
Slackware: current 32 bit
Kernel: 3.x
Desktop: KDE

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda Trotto@81 » lun giu 03, 2013 21:30

Che quasi tutti hanno la fibbra in Europa non è vero. In Germania per esempio hanno il doppino in rame e internet tramite coassiale della TV via cavo che ha costi ben diversi. Per il resto non mi esprimo.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda masalapianta » mar giu 04, 2013 9:46

Trotto@81 ha scritto:Che quasi tutti hanno la fibbra in Europa non è vero. In Germania per esempio hanno il doppino in rame e internet tramite coassiale della TV via cavo che ha costi ben diversi. Per il resto non mi esprimo.

http://www.treccani.it/vocabolario/quasi/
Avatar utente
masalapianta
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: dom lug 24, 2005 23:00
Località: Roma
Nome Cognome: famoso porco
Kernel: uname -r
Desktop: awesome
Distribuzione: Debian

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda Trotto@81 » mar giu 04, 2013 16:36

E' inutile che posti link ad un vocabolario, buona parte dell'Europa non viaggia in ogni caso su fibra. Ti ripeto che la Germania - attualmente il top tra i Paesi europei - non ha una copertura adeguata. Il problema è identico a quello che si riscontra in Italia.
Il doppino in rame regna sovrano, a meno che non ci si voglia spostare a Tokyo o New York.
Se vuoi fare l'avvocato dillo pure così evito di rispondere, tanto a te frega poco dell'opinione altrui.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda brg » mar giu 04, 2013 18:41

Praticamente nessuno ha la fibra ottica, né in Europa, né nel resto del mondo, a parte le megalopoli di Giappone, Cina e Corea del Sud. L'idiozia non è voler separare Telecom dalla rete fisica, che è cosa buona e giusta, ma voler sviluppare un'inutile rete a fibra ottica.
Avatar utente
brg
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 264
Iscritto il: sab mar 12, 2011 14:20
Località: Montecatini
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: KDE4

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda Blallo » mar giu 04, 2013 19:01

brg ha scritto:Praticamente nessuno ha la fibra ottica, né in Europa, né nel resto del mondo, a parte le megalopoli di Giappone, Cina e Corea del Sud. L'idiozia non è voler separare Telecom dalla rete fisica, che è cosa buona e giusta, ma voler sviluppare un'inutile rete a fibra ottica.

Che inutile non definirei, visto quanto fa schifo il rame in Italia.
L'idiozia è farci RIcomprare un apparato di linee da archeologia.
Offtopic: Aggiornare per aggiornare, tanto varrebbe passare alla fibra.
Tipo come fanno in Giappone, che la passano sui tralicci come fossero cavi elettrici.
Costa di meno posarla, non si bucano le strade, si rompono più facilmente, ma si anche riparano più facilmente.
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3234
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda brg » mar giu 04, 2013 19:42

Blallo ha scritto:
brg ha scritto:Praticamente nessuno ha la fibra ottica, né in Europa, né nel resto del mondo, a parte le megalopoli di Giappone, Cina e Corea del Sud. L'idiozia non è voler separare Telecom dalla rete fisica, che è cosa buona e giusta, ma voler sviluppare un'inutile rete a fibra ottica.

Che inutile non definirei, visto quanto fa schifo il rame in Italia.
L'idiozia è farci RIcomprare un apparato di linee da archeologia.
Offtopic: Aggiornare per aggiornare, tanto varrebbe passare alla fibra.
Tipo come fanno in Giappone, che la passano sui tralicci come fossero cavi elettrici.
Costa di meno posarla, non si bucano le strade, si rompono più facilmente, ma si anche riparano più facilmente.


Inutile da un punto di vista costi benefici. Inoltre al momento la fibra ottica in Italia costa 50 euro al mese, mentre la super-vantaggiosa iper-promozionale lafannosoloperpubblicità Google Fiber costa $60 (45 euro) al mese e collega una sola città (Kansas City): mi pare totalmente fuori mercato data la corrente situazione economica.

P.S. se sei una grande azienda che ha bisogno di un traffico dati notevole ti puoi permettere il cablaggio con fibra ottica pagandolo di tasca tua e dubito che il piccolo artigiano abbia bisogno di internet a 50 Mbit per migliorare gli affari.
Avatar utente
brg
Linux 2.4
Linux 2.4
 
Messaggi: 264
Iscritto il: sab mar 12, 2011 14:20
Località: Montecatini
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: KDE4

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda Blallo » mar giu 04, 2013 20:20

brg ha scritto:Inutile da un punto di vista costi benefici. Inoltre al momento la fibra ottica in Italia costa 50 euro al mese

Non so te, io 50 li pago al bimestre.
Io sono il detective Arsenio Magret, e porto sempre la camicia TATUATA!
Avatar utente
Blallo
Packager
Packager
 
Messaggi: 3234
Iscritto il: ven ott 12, 2007 10:37
Località: Torino / Torremaggiore (FG)
Nome Cognome: Savino Liguori
Slackware: 14.1 / 12.2
Kernel: 3.12.2-ck
Desktop: Openbox

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda Toni » sab giu 08, 2013 20:25

telecom è un azienda di mer*a in mano ai soliti cialtroni. Esistono manager pagati fior di quattrini che non "maneggiano" nessuno e stanno li a farsi i ca**i loro. per me può anche fallire....
Avatar utente
Toni
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 993
Iscritto il: lun gen 30, 2006 22:08
Località: milano
Slackware: slackware-14
Kernel: 3.10.5
Desktop: i3

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda Loris » lun giu 10, 2013 7:08

Toni ha scritto:telecom è un azienda di mer*a in mano ai soliti cialtroni. Esistono manager pagati fior di quattrini che non "maneggiano" nessuno e stanno li a farsi i ca**i loro. per me può anche fallire....


Abbassare i "toni" grazie!
"Ho una testa piuttosto balzana e comunque non sono quello che credete" - Roger Keith Barrett
Avatar utente
Loris
Admin
Admin
 
Messaggi: 7589
Iscritto il: dom mar 30, 2003 23:00
Località: Gradisca D'Isonzo
Nome Cognome: Loris Vincenzi
Slackware: 14.1
Kernel: 3.10.17
Desktop: Kde 4.10.5

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda Trotto@81 » lun giu 10, 2013 10:27

Loris ha scritto:
Toni ha scritto:telecom è un azienda di mer*a in mano ai soliti cialtroni. Esistono manager pagati fior di quattrini che non "maneggiano" nessuno e stanno li a farsi i ca**i loro. per me può anche fallire....


Abbassare i "toni" grazie!
Concordo, sopratutto perchè in quell'azienda ci lavorano anche padri di famiglia e bisogna aver rispetto per queste persone che lavorano duramente per portare un pezzo di pane a casa.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Q

Messaggioda Trotto@81 » lun giu 10, 2013 10:39

brg ha scritto:Inutile da un punto di vista costi benefici. Inoltre al momento la fibra ottica in Italia costa 50 euro al mese, mentre la super-vantaggiosa iper-promozionale lafannosoloperpubblicità Google Fiber costa $60 (45 euro) al mese e collega una sola città (Kansas City): mi pare totalmente fuori mercato data la corrente situazione economica.

P.S. se sei una grande azienda che ha bisogno di un traffico dati notevole ti puoi permettere il cablaggio con fibra ottica pagandolo di tasca tua e dubito che il piccolo artigiano abbia bisogno di internet a 50 Mbit per migliorare gli affari.

Mi aggancio a te per partire dal discorso rete italiana. Mi e vi chiedo, quanti di noi hanno pagato salatamente all'attivazione della linea telefonica il reale cablaggio della centrale fino a casa? La risposta è semplice: NESSUNO!
Chi ha pagato chiederete voi?!? Semplice anche questo, TUTTA la comunità, anche chi deve ancora nascere e si ritrova un immenso debito pubblico fatto anche per cablare il Paese.
In Germania questo non è avvenuto per vari motivi e ora si ritrovano una rete nettamente migliore dalla nostra e pagata di tasca loro una volta per tutte.
Noi Italiani siamo tutti "bamboccioni" dello Stato. Figli della Previdenza Sociale legittima e illegittima.
Quanti di noi pagherebbero la loro quota parte per il cablaggio della fibra fino a casa propria? NESSUNO! Quindi non lamentiamoci se la nostra rete fa schifo, perchè è un regalo salato delle comunità che ancora deve essere pagato.
Non tirate fuori la storia della bolletta, sono discorsi demagogici di poco fondamento.
Questa è la rete che ci meritiamo. Vogliamo tutto gratis, pensando che qualcuno pagherà per noi, ma non arriviamo mai a capire se non quando siamo come ora con un piede nella fossa che a pagare siamo tutti o una gran parte e con interessi salati.
La rete italiana è uno dei tanti specchi del popolo.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda rik70 » lun giu 10, 2013 10:54

No, la nostra quota per il cablaggio del doppino in rame l'abbiamo pagata eccome. E la continuiamo a pagare anche ora che Telecom è privata.

Questi percepiscono ancora un canone, o attraverso le bollette, o attraverso il costo dell'affitto del cosiddetto ultimo miglio che viene scaricato integralmente sull'utente finale. Io pago circa 50€ all'anno a telecom nonostante non sia più con loro da un pezzo.

Quanto ognuno di noi si accollerebbe come contributo per il cablaggio? NIENTE! Prorio perché abbiamo già pagato e continuiamo a pagare. E ora dobbiamo pagarlo una seconda volta!
Il libero mercato in Italia non è mai esistito, salvo rarissime eccezioni. E' esistito il mercato assistito dallo Stato che fa regali ai privati. Anche io son buono a fare impresa con i soldi degli altri. Così è stato fatto per Telecom, per le Autostrade, per l'Enel, Alitalia in ultimo e tutte le altre imprese pubbliche. E ora fanni i soldi a nostre spese!
rik70
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1255
Iscritto il: gio mar 10, 2011 9:21
Slackware: 14.1
Kernel: generic-smp
Desktop: Xfce

Re: scorporo telecomitalia

Messaggioda Trotto@81 » lun giu 10, 2013 11:25

Non abbiamo pagato nulla, la rete fu posata da Sip - integralmente statale - quello in bolletta non ha niente a che vedere con il cablaggio dell'ultimo miglio, tale voce in fattura non é MAI esistito. Smettiamola di fare ragionamenti spiccioli.
Se il cablaggio l'avessimo dovuto pagare realmente noi in Italia comunicheremmo con i segnali di fumo e con accendini pagati dallo Stato.
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Prossimo

Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti