Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Consiglio università 2

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Consiglio università 2

Messaggioda sunreal » sab gen 11, 2014 9:36

Ciao, stimolato da un post di qualche giorno fa, volevo chiedere anche io qualche dritta riguardante la facoltà per mio figlio. I problemi sono due, il primo meglio ingegneria-informatica o informatica? Poi Dove? Diciamo che la distanza non è un problema abitiamo comunque in una zona abbastanza vicina ad Ancona (ing-informatica) ed a Camerino (informatica), ma se ci fossero in Italia degli atenei per cui valga la pena muoversi, non ci sarebbero problemi. Consigliatemi-ci che siamo tutti in ANSIA tanta ansia.... Grazie
sunreal
Master
Master
 
Messaggi: 1554
Iscritto il: sab apr 09, 2005 23:00
Località: P.P.P.

Re: Consiglio università 2

Messaggioda Vito » sab gen 11, 2014 11:59

Guarda, dipende da quello che vuole fare tuo figlio. Di solito ingegneria informatica mira più sul progettare e meno sullo "smanettare".
Quindi nel piano di studi di solito sono presenti tanti esami come Analisi, Fisica, Geometria ed Algebra, Sistemi Dinamici, a volte anche Elettrotecnica, e simili.
Cosa che invece ad informatica non c'è, infatti lì di solito si punta più sulla programmazione, cosa che è presente anche ad Ingegneria, ma in minor modo.
Le differenze che ti ho elencato si basano sulla mia esperienze a Napoli: ho frequentato ingegneria dell'automazione (che è praticamente identica, per i primi due anni, ad ingegneria informatica) e nel piano di studi ho inserito alcuni esami di informatica (anche se relativi alla robotica).
Teoricamente la figura dell'ingegnere informatico dovrebbe essere molto più proiettato verso la progettazione (es. sistemi di software complessi) e meno verso la parte implementativa, mentre l'informatico dovrebbe essere quello che li mette in pratica. Anche se nella pratica si trovano ingegneri che fanno i programmatori, ed informatici che fanno i progettisti.
All'estero questa differenta non esiste, se non erro. Lì si parla direttamente di "Computer Science".
"Stat rosa pristina nomina, nomina nuda tenemus." [ Umberto Eco - Il nome della rosa]

"Faber est suae quisque fortunae ." [ Appio Claudio Cieco]
Avatar utente
Vito
Staff
Staff
 
Messaggi: 4131
Iscritto il: mar dic 05, 2006 17:28
Località: Augsburg
Nome Cognome: Vito
Slackware: 64 14.0 multilib
Kernel: 3.2.29-xps
Desktop: KDE 4.10.2
Distribuzione: Linux Mint 17

Re: Consiglio università 2

Messaggioda Paoletta » dom gen 12, 2014 10:59

Purtroppo in Italia un Ingegnere Informatico o un Informatico e' sempre paragonato a un perito. Inoltre non ha nemmeno possibilità di carriera in quanto viene visto come uno smanettone e non un lavoratore, e quindi incapace per definizione a fare qualsiasi cosa dirigenziale. Per cui, a prescindere dal corso di laurea, pensa seriamente a trasferiti altrove.
Io sono un'informatica, e di corsi impegnativi ne ho fatti tanti, come Metmatica Discreta, Analisi matematica, Informatica Teorica, Algoritmi e strutture dati, per cui non e' vero che "si punti tutto sulla programmazione". Ma il vero problema si pone dopo la laurea, nel deprimente mercato del lavoro italiano. E comunque ing inf e inf sono ancora fortunati, perche' qualcosa trovano sempre...ma inizialmente trovano solo contratti da fame. E non e' la denominazione a fare la differenza.
Avatar utente
Paoletta
Staff
Staff
 
Messaggi: 3898
Iscritto il: dom apr 24, 2005 23:00
Località: Varese
Slackware: 13.1
Desktop: fluxbox

Re: Consiglio università 2

Messaggioda Vito » dom gen 12, 2014 12:34

Credo che la nascita della divisione ing. inf ed inf nasca per ragioni storiche. La facoltà di ingegneria viene fuori da quello che una volta era elettronica. Informatica viene fuori da facoltà come Matematica o Fisica.
Forse più che sulla programmazione, avrei dovuto scrivere sull'informatica pura :D.
Considera che c'è differenza anche tra università ed università. Ing. Informatica a Napoli non è come a Roma, così come Informatica.
La cosa migliore sarebbe vedere il piano di studi delle facoltà che stai considerando e poi decidere.
Il lavoro lo trovi in entrambi i casi. Per quanto riguarda la qualità del lavoro che trovi, la penso come Paoletta.
"Stat rosa pristina nomina, nomina nuda tenemus." [ Umberto Eco - Il nome della rosa]

"Faber est suae quisque fortunae ." [ Appio Claudio Cieco]
Avatar utente
Vito
Staff
Staff
 
Messaggi: 4131
Iscritto il: mar dic 05, 2006 17:28
Località: Augsburg
Nome Cognome: Vito
Slackware: 64 14.0 multilib
Kernel: 3.2.29-xps
Desktop: KDE 4.10.2
Distribuzione: Linux Mint 17

Re: Consiglio università 2

Messaggioda Paoletta » dom gen 12, 2014 12:46

Vito ha scritto:Credo che la nascita della divisione ing. inf ed inf nasca per ragioni storiche.

Gia', ma e' una storia tutta italiana. Il primo corso di studi in ambito informatico e' stato Scienze dell'Informazione. Poi e' nata Ingegneria Informatica, ma questa duplicazione e' servita molto di piu' agli accademici che agli studenti: infatti in questo modo hanno moltiplicato le cattedre, quindi i loro posti di lavoro. All'estero il sistema e' diverso, perche' l'universita' non e' un ammortizzatore sociale, ma serve agli studenti per la loro formazione. Per cui la distinzione non c'e' stata.
Avatar utente
Paoletta
Staff
Staff
 
Messaggi: 3898
Iscritto il: dom apr 24, 2005 23:00
Località: Varese
Slackware: 13.1
Desktop: fluxbox

Re: Consiglio università 2

Messaggioda Vito » dom gen 12, 2014 12:48

Paoletta ha scritto:duplicazione e' servita molto di piu' agli accademici che agli studenti: infatti in questo modo hanno moltiplicato le cattedre, quindi i loro posti di lavoro. All'estero il sistema e' diverso, perche' l'universita' non e' un ammortizzatore sociale, ma serve agli studenti per la loro formazione. Per cui la distinzione non c'e' stata.

La pensiamo allo stesso modo (che poi è la realtà). :D
"Stat rosa pristina nomina, nomina nuda tenemus." [ Umberto Eco - Il nome della rosa]

"Faber est suae quisque fortunae ." [ Appio Claudio Cieco]
Avatar utente
Vito
Staff
Staff
 
Messaggi: 4131
Iscritto il: mar dic 05, 2006 17:28
Località: Augsburg
Nome Cognome: Vito
Slackware: 64 14.0 multilib
Kernel: 3.2.29-xps
Desktop: KDE 4.10.2
Distribuzione: Linux Mint 17

Re: Consiglio università 2

Messaggioda sunreal » lun gen 13, 2014 0:41

Innanzitutton grazie a tutti, ma non me no vogliano gli altri amici, soprattutto a paoletta, che da un po non avevo più il piacere di leggere qui su slacky. Forse lei non ricorderà, ma mi fece una delle battute più divertenti che io ricordi, e che tutt' ora narro quando ne ho l' occasione. Commentando un mio post scritto a capocchia, mi disse se per caso mi fossero caduti i tasti della punteggiatura dalla tastiera.... Mitica. Tornando al post vi ringrazio per le delucidazioni tra le due tipologie di corso, ma..... un consiglio per un ateneo piuttosto che un' altro? O magari cosa si possa ritenere importante nella scelta della sede oltre al piano di studi. Grazie.
sunreal
Master
Master
 
Messaggi: 1554
Iscritto il: sab apr 09, 2005 23:00
Località: P.P.P.

Re: Consiglio università 2

Messaggioda Procopio » gio gen 30, 2014 0:02

Mandalo a fare quantum computing a torino, nella laurea di fisica dei sistemi compless: http://fisica-sc.campusnet.unito.it/do/ ... icula.html è una laurea ancora sperimentale, ma c'è un mio amico che ha messo esami caratterizzanti in quel senso e il progetto è veramente interessante!!

Oppure elettronica e cibernetica in fisica delle tecnologie avanzate http://fisica.campusnet.unito.it/do/hom ... nzate.html guarda la scheda "esempi di percorsi" sempre qua a torino...

Sono entrambi dei corsi di laurea specialistica, quindi sono indirizzi che si prendono dopo 3 anni di corso triennale, costituito per un 75% da esami comuni a tutti i corsi di laurea in fisica.
Qua da noi si smanetta pochissimo, almeno all'inizio, dove ti formi su solide basi di matematica e fisica (un metodo ti serve, per imparare una scienza, una qualsiasi scienza, che sia fisia nucleare, quantum computing, informatica, altrimenti sei solo un appassionato) quindi se vorrà smanettare, almeno all'inizio si dovrà fare un account qui su slacky.eu, ma sarà meglio che non ci passi poi troppe ore.
Se terrà duro i primi anni, e sopratutto se si formerà bene e verrà coinvolto dalla passione per la materia (e ti assicuro che nell'ambiente gli stimoli non mancheranno), si potrà comporre percorsi di studio veramente interessanti e stimolanti, con progetti di tesi in cui toccherà veramente con mano lo studio e la ricerca in quelle materie.
Avatar utente
Procopio
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 589
Iscritto il: ven lug 29, 2011 10:50
Località: Torino
Nome Cognome: Matteo Micheletto Oddino
Slackware: 14.0
Kernel: 3.2.29-smp
Desktop: KDE 4.10.5


Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti