Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Siti non accessibili dall' "Itaglia"

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Siti non accessibili dall' "Itaglia"

Messaggioda joe » mar mar 04, 2014 22:24

L'altro giorno mi sono accorto che il motore di ricerca incluso in QBitTrrent. non effettua correttamente le ricerche su alcuni siti particolari. Per chi non sa cosa intendo, praticamente questo programma ha una funzionalità in grado interrogare un sito che di effettuare il "parse" dei risultati filtrando le voci che abbiamo cercato.
Si posso no impostare i siti su cui effettuare le ricerche.

Ora mi accorgo che accade una cosa:
la ricerca su alcuni siti non viene più eseguita.
Alla fine in rete leggo che i siti in questione sono stati resi irraggiungibili dal non bel paese.

Ora mi chiedevo una cosa:
1- Chi è che impedisce l'accesso (accesso diretto intendo, lasciamo perdere vari workarounds attuabili) ad un certo sito? Immagino che in concreto siano gli ISP che ci forniscono l'accesso ad internet. Giusto?

2- Come fanno in pratica? Ci saranno diversi modi immagino... più facili o più difficili da aggirare. Qualcuno ne conosce alcuni e può indicare come funzionerebbero a grandi linee?

Uno lo butto lì io: si blocca via dns:
il sito pippo.invalid non viene più tradotto dal dns del mio isp in un IP numerico e di conseguenza il mio sistema non è più in grado di comunicarvi.
Però è facilmente aggirabile, basta conoscere l'indirizzo IP numerico e il gioco è fatto.

Ci sono sicuramente metodi più intelligenti che vengono messi in campo...
Fatevi avanti! ;)
Avatar utente
joe
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2000
Iscritto il: ven apr 27, 2007 10:21
Slackware: 14.0
Kernel: 3.2.29-smp
Desktop: KDE-4.8.5

Re: Siti non accessibili dall' "Itaglia"

Messaggioda miklos » mar mar 04, 2014 22:43

joe ha scritto:Uno lo butto lì io: si blocca via dns:
sarebbe bello fosse cosi'.. basterebbe usare altri dns diversi da quello del tuo isp (tipo opendns o quelli di google) e il gioco sarebbe fatto (quei server dns sono super partes e nessuna autorita' italiana al momento ci puo' mettere mano).
in realtà è filtrato proprio l'indirizzo ip.. quindi non c'e' nulla da fare, a meno di usare reti 'anonime' tipo tor che servono, fra le altre cose, ad evitare la censura.
ho visto cose che voi astemi non potete immaginare
miklos
Linux 3.x
Linux 3.x
 
Messaggi: 1277
Iscritto il: lun lug 16, 2007 16:39
Località: Roma
Slackware: 14.1 64bit
Kernel: 3.16.3
Desktop: openbox 3.5.2

Re: Siti non accessibili dall' "Itaglia"

Messaggioda joe » mar mar 04, 2014 23:18

Ecco ma la mia domanda era proprio quella: come fanno a filtrare un indirizzo ip?
Mettiamo che io sia un ISP e che voglio impedire ai miei clienti di raggiungere una certo IP, allora decido di filtrarlo: cosa significa in pratica?
Cioè intendo proprio in quali operazioni consiste di preciso questo filtraggio? È una banale regola di filtraggio in un firewall attraverso cui noi utenti passiamo senza accorgercene (trasparente)?
Avatar utente
joe
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2000
Iscritto il: ven apr 27, 2007 10:21
Slackware: 14.0
Kernel: 3.2.29-smp
Desktop: KDE-4.8.5

Re: Siti non accessibili dall' "Itaglia"

Messaggioda slux » mer mar 05, 2014 19:27

Probabile, ma penso che una regola di routing sia più comoda anche per dirottare l'utente su qualche pagina "minacciosa" :badgrin: :badgrin:
Avatar utente
slux
Linux 2.6
Linux 2.6
 
Messaggi: 783
Iscritto il: dom mar 20, 2005 0:00
Località: Prato
Nome Cognome: Andrea Amerini
Slackware: 14.1 x86
Kernel: 3.12.0-smp
Desktop: xfce 4.10

Re: Siti non accessibili dall' "Itaglia"

Messaggioda navajo » mer mar 05, 2014 20:52

avere un server dns in proprio, è la soluzione migliore.
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3828
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Siti non accessibili dall' "Itaglia"

Messaggioda joe » mer mar 05, 2014 22:32

A tal proposito per chi ha slackware se non sbaglio dovrebbe bastare:
Codice: Seleziona tutto
chmod +x /etc/rc.d/rc.bind
/etc/rd.d/rc.bind start

cat /etc/resolv.conf
nameserver 127.0.0.1


Però se il filtro è impostato attraverso la tabella di routing impostata lato ISP, non si risolve...

Personalmente non riesco a spiegarmi perchè lo stesso sito che riesco a raggiungere con Chrome, invece non mi viene caricato da Firefox. E perchè lo stesso sito oscurato riesco a raggiungerlo se metto

http://nome.sito.blah

mentre non si riesce mettendo

https://nome.sito.blah

E quest'ultimo (con connessione criptata) era l'indirizzo usuale prima dell'oscuramento.
Tutti questi dettagli mi avevano incuriosito e mi sono detto, magari qualche tipo in gamba su slacky ha le risposte a portata di mano... ;)
Avatar utente
joe
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 2000
Iscritto il: ven apr 27, 2007 10:21
Slackware: 14.0
Kernel: 3.2.29-smp
Desktop: KDE-4.8.5


Torna a Libera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron