Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Alcuni test eseguiti su xorg-1.9.5 con un xorg.conf tradizionale: differenze tra le versioni

Da Slacky.eu.
(test su xorg-1.9.5 usando un xorg.conf)
 
(adattato a GeSHi syntax)
 
Riga 6: Riga 6:
Dai test emerge che i file in '''/usr/share/X11/xorg.conf.d/''' vengono sempre processati, come si vede dai log, non trovando file in '''/etc/X11/xorg.conf.d/''' (directory vuota in questo test):
Dai test emerge che i file in '''/usr/share/X11/xorg.conf.d/''' vengono sempre processati, come si vede dai log, non trovando file in '''/etc/X11/xorg.conf.d/''' (directory vuota in questo test):
  +
<source lang="text">
[ 39.250] (==) Using config file: "/etc/X11/xorg.conf"
[ 39.250] (==) Using config file: "/etc/X11/xorg.conf"
[ 39.250] (==) Using system config directory "/usr/share/X11/xorg.conf.d"
[ 39.250] (==) Using system config directory "/usr/share/X11/xorg.conf.d"
  +
</source>
A quanto pare i settaggi che inseriamo in /etc/X11/xorg.conf sono prevalenti (rispetto al /usr...conf.d/) probabilmente lo sono anche i settaggi nei file in /etc/X11/xorg.conf.d/, come già documentato nel link di cui sopra. Resta il fatto che i test sembrano evidenziare un minor propensione all'automatismo rispetto a versioni precedenti.
A quanto pare i settaggi che inseriamo in /etc/X11/xorg.conf sono prevalenti (rispetto al /usr...conf.d/) probabilmente lo sono anche i settaggi nei file in /etc/X11/xorg.conf.d/, come già documentato nel link di cui sopra. Resta il fatto che i test sembrano evidenziare un minor propensione all'automatismo rispetto a versioni precedenti.
Comunque sia, tutti i parametri inseriti nel file /etc/X11/xorg.conf risultano processati ed utilizzati, compresa la configurazione di synaptics. Tra l'altro finalmente synaptics fa bene il suo dovere e sulla "tavoletta" del portatile in prova (un classico HP Pavillion) si lavora come sul Macbook. Questa la configurazione nel caso:
Comunque sia, tutti i parametri inseriti nel file /etc/X11/xorg.conf risultano processati ed utilizzati, compresa la configurazione di synaptics. Tra l'altro finalmente synaptics fa bene il suo dovere e sulla "tavoletta" del portatile in prova (un classico HP Pavillion) si lavora come sul Macbook. Questa la configurazione nel caso:
  +
<source lang="xorg_conf">
Section "InputDevice"
Section "InputDevice"
Identifier "Synaptics"
Identifier "Synaptics"
Riga 20: Riga 23:
Option "HorizScrollDelta" "0"
Option "HorizScrollDelta" "0"
EndSection
EndSection
  +
</source>
Notare che qui si usa il vecchio /dev/psaux, ma nei nuovi Xorg il device "ufficiale" dovrebbe essere all'interno di /dev/input/:
Notare che qui si usa il vecchio /dev/psaux, ma nei nuovi Xorg il device "ufficiale" dovrebbe essere all'interno di /dev/input/:
  +
<source lang="xorg_conf">
MatchDevicePath "/dev/input/event*"
MatchDevicePath "/dev/input/event*"
  +
</source>
Riguardo alla tastiera ora la configurazione passa per /usr/share/X11/xorg.conf.d/90-keyboard-layout.conf. Significativa è però questa esperienza:
Riguardo alla tastiera ora la configurazione passa per /usr/share/X11/xorg.conf.d/90-keyboard-layout.conf. Significativa è però questa esperienza:
con il driver "kbd" correttamente settato in xorg.conf la tastiera funziona, ma rimane "us" come da default in Slackware. E' chiaro dai log che il diver "kbd" non viene usato per un conflitto con altri settaggi e il sistema sta usando "evdev":
con il driver "kbd" correttamente settato in xorg.conf la tastiera funziona, ma rimane "us" come da default in Slackware. E' chiaro dai log che il diver "kbd" non viene usato per un conflitto con altri settaggi e il sistema sta usando "evdev":
  +
<source lang="text">
[ 39.252] (WW) AllowEmptyInput is on, devices using drivers 'kbd', 'mouse' or 'vmmouse' will be disabled.
[ 39.252] (WW) AllowEmptyInput is on, devices using drivers 'kbd', 'mouse' or 'vmmouse' will be disabled.
[ 39.252] (WW) Disabling Keyboard0
[ 39.252] (WW) Disabling Keyboard0
[ 39.252] (WW) Disabling USB_Mouse
[ 39.252] (WW) Disabling USB_Mouse
  +
</source>
poco male, in grafica si attiva il layout della tastiera, si aggiunge "it" ed il gioco è fatto. Ma, sopresa, qualcosa non va, per esempio con il tasto <ctrl> premuto non funziona la selezione multipla "at random" dei file ed il <ctrl> sembra comportarsi come uno <shift>. Questo è un bel problema: quel "giochetto" si usa spesso nella copia di file.
poco male, in grafica si attiva il layout della tastiera, si aggiunge "it" ed il gioco è fatto. Ma, sopresa, qualcosa non va, per esempio con il tasto <ctrl> premuto non funziona la selezione multipla "at random" dei file ed il <ctrl> sembra comportarsi come uno <shift>. Questo è un bel problema: quel "giochetto" si usa spesso nella copia di file.
Cercando una soluzione si passa alla vecchia configurazione manuale e si inseriscono per prova le 3 righe consigliate all'interno di 90-keyboard-layout.conf:
Cercando una soluzione si passa alla vecchia configurazione manuale e si inseriscono per prova le 3 righe consigliate all'interno di 90-keyboard-layout.conf:
  +
<source lang="xorg_conf">
Option "AllowEmptyInput" "false"
Option "AllowEmptyInput" "false"
Option "AutoAddDevices" "false"
Option "AutoAddDevices" "false"
Option "AutoEnableDevices" "false"
Option "AutoEnableDevices" "false"
  +
</source>
Altra sorpresa: tastiera PS/2 bloccata, si prova allora con una USB, ma niente: tastiera inutilizzabile. Eppure il mouse funziona.
Altra sorpresa: tastiera PS/2 bloccata, si prova allora con una USB, ma niente: tastiera inutilizzabile. Eppure il mouse funziona.
Sorpresa finale: utilizzando la sola riga:
Sorpresa finale: utilizzando la sola riga:
  +
<source lang="xorg_conf">
Option "AllowEmptyInput" "false"
Option "AllowEmptyInput" "false"
  +
</source>
  +
il driver kbd inserito in /etc/X11/xorg.conf viene riconosciuto ed utilizzato. Vengono riconosciuti anche i parametri aggiuntivi e la tastiera è finalmente "it" a tutti gli effetti, senza bisogno di passare per "Mappatura della tastiera" (e con <ctrl> funzionante). Ecco la sezione relativa a kbd:
il driver kbd inserito in /etc/X11/xorg.conf viene riconosciuto ed utilizzato. Vengono riconosciuti anche i parametri aggiuntivi e la tastiera è finalmente "it" a tutti gli effetti, senza bisogno di passare per "Mappatura della tastiera" (e con <ctrl> funzionante). Ecco la sezione relativa a kbd:
  +
<source lang="xorg_conf">
Section "InputDevice"
Section "InputDevice"
Identifier "Keyboard0"
Identifier "Keyboard0"
Driver "kbd"
Driver "kbd"
Option "XkbModel" "pc105"
Option "XkbModel" "pc105"
Option "XkbLayout" ""
+
Option "XkbLayout" "it"
EndSection
EndSection
  +
</source>
Naturalmente tutto questo è un esperimento, "fuori dal coro" e al di fuori di ogni prassi ufficiale. Tra l'altro, dovendo scegliere tra i driver "kbd" e "evdev" si dovrebbe scegliere:
Naturalmente tutto questo è un esperimento, "fuori dal coro" e al di fuori di ogni prassi ufficiale. Tra l'altro, dovendo scegliere tra i driver "kbd" e "evdev" si dovrebbe scegliere:
  +
<source lang="xorg_conf">
Driver "evdev"
Driver "evdev"
MatchDevicePath "/dev/input/event*"
MatchDevicePath "/dev/input/event*"
  +
</source>
Diciamo semplicemente che queste considerazioni possono essere utili nella comprensione di eventuali problemi di Xorg 1.9.5 su Slackware -current, dd aprile 2011.
Diciamo semplicemente che queste considerazioni possono essere utili nella comprensione di eventuali problemi di Xorg 1.9.5 su Slackware -current, dd aprile 2011.

Versione attuale delle 13:23, 18 apr 2011

a cura di Fabio Zorba

Ci sono diverse novità in xorg-1.9.5. Entrando nel vivo della questione, ecco i risultati di alcuni test eseguiti su X.Org X Server 1.9.5. Questo articolo ha il solo scopo di incuriosire e non ha nessuna pretesa di verità.

I test sono stati eseguiti in presenza di un /etc/X11/xorg.conf valido.

Dai test emerge che i file in /usr/share/X11/xorg.conf.d/ vengono sempre processati, come si vede dai log, non trovando file in /etc/X11/xorg.conf.d/ (directory vuota in questo test):

 [    39.250] (==) Using config file: "/etc/X11/xorg.conf"
 [    39.250] (==) Using system config directory "/usr/share/X11/xorg.conf.d"

A quanto pare i settaggi che inseriamo in /etc/X11/xorg.conf sono prevalenti (rispetto al /usr...conf.d/) probabilmente lo sono anche i settaggi nei file in /etc/X11/xorg.conf.d/, come già documentato nel link di cui sopra. Resta il fatto che i test sembrano evidenziare un minor propensione all'automatismo rispetto a versioni precedenti.

Comunque sia, tutti i parametri inseriti nel file /etc/X11/xorg.conf risultano processati ed utilizzati, compresa la configurazione di synaptics. Tra l'altro finalmente synaptics fa bene il suo dovere e sulla "tavoletta" del portatile in prova (un classico HP Pavillion) si lavora come sul Macbook. Questa la configurazione nel caso:

 Section "InputDevice"
   Identifier "Synaptics"
   Driver "synaptics"
   Option "SendCoreEvents" "true"
   Option "Device" "/dev/psaux"
   Option "Protocol" "auto-dev"
   Option "HorizScrollDelta" "0"
 EndSection

Notare che qui si usa il vecchio /dev/psaux, ma nei nuovi Xorg il device "ufficiale" dovrebbe essere all'interno di /dev/input/:

 MatchDevicePath "/dev/input/event*"

Riguardo alla tastiera ora la configurazione passa per /usr/share/X11/xorg.conf.d/90-keyboard-layout.conf. Significativa è però questa esperienza:

con il driver "kbd" correttamente settato in xorg.conf la tastiera funziona, ma rimane "us" come da default in Slackware. E' chiaro dai log che il diver "kbd" non viene usato per un conflitto con altri settaggi e il sistema sta usando "evdev":

 [    39.252] (WW) AllowEmptyInput is on, devices using drivers 'kbd', 'mouse' or 'vmmouse' will be disabled.
 [    39.252] (WW) Disabling Keyboard0
 [    39.252] (WW) Disabling USB_Mouse

poco male, in grafica si attiva il layout della tastiera, si aggiunge "it" ed il gioco è fatto. Ma, sopresa, qualcosa non va, per esempio con il tasto <ctrl> premuto non funziona la selezione multipla "at random" dei file ed il <ctrl> sembra comportarsi come uno <shift>. Questo è un bel problema: quel "giochetto" si usa spesso nella copia di file.

Cercando una soluzione si passa alla vecchia configurazione manuale e si inseriscono per prova le 3 righe consigliate all'interno di 90-keyboard-layout.conf:

    Option   "AllowEmptyInput"     "false"
    Option   "AutoAddDevices"      "false"
    Option   "AutoEnableDevices"   "false"

Altra sorpresa: tastiera PS/2 bloccata, si prova allora con una USB, ma niente: tastiera inutilizzabile. Eppure il mouse funziona.

Sorpresa finale: utilizzando la sola riga:

    Option   "AllowEmptyInput"     "false"

il driver kbd inserito in /etc/X11/xorg.conf viene riconosciuto ed utilizzato. Vengono riconosciuti anche i parametri aggiuntivi e la tastiera è finalmente "it" a tutti gli effetti, senza bisogno di passare per "Mappatura della tastiera" (e con <ctrl> funzionante). Ecco la sezione relativa a kbd:

 Section "InputDevice"
   Identifier  "Keyboard0"
   Driver      "kbd"
   Option      "XkbModel" "pc105"
   Option      "XkbLayout" "it"
 EndSection

Naturalmente tutto questo è un esperimento, "fuori dal coro" e al di fuori di ogni prassi ufficiale. Tra l'altro, dovendo scegliere tra i driver "kbd" e "evdev" si dovrebbe scegliere:

 Driver "evdev"
 MatchDevicePath "/dev/input/event*"

Diciamo semplicemente che queste considerazioni possono essere utili nella comprensione di eventuali problemi di Xorg 1.9.5 su Slackware -current, dd aprile 2011.


Strumenti personali
Namespace

Varianti