Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Bootsplash, installazione e configurazione: differenze tra le versioni

Da Slacky.eu.
m
 
(Installazione Bootsplash =)
Riga 78: Riga 78:
una volta modificata la configurazione salvate e ricompilate successivamente il kernel.
una volta modificata la configurazione salvate e ricompilate successivamente il kernel.
== Installazione Bootsplash ===
+
== Installazione Bootsplash ==
A questo punto andiamo ad installare il bootsplash-utils:
A questo punto andiamo ad installare il bootsplash-utils:

Versione delle 06:32, 7 set 2006

Indice

Premessa

Questo Mini-HowTo spiega come installare e configurare correttamente il bootsplash nella nostra LinuxBox, rendendo la fase di avvio di GNU/linux molto più accattivante. La distribuzione presa in esame è un Slackware 10.2 con kernel 2.6.13 (procedura valida con tutti i kernel 2.6).

Per una corretta applicazione della guida è consigliabile avere :

* Buona familiarità con la ricompilazione del kernel
* Avere i sorgenti del kernel installati correttamente
* Sapere i concetti basilari delle impostazioni del LILO
* Fare un backup di sicurezza del config di LILO
* Avere come al solito molta pazienza !

Prerequisiti

Procuriamoci :

* La patch per il nostro kernel scaricabile a questo indirizzo http://www.bootsplash.org.

Di solito il nome del file dovrebbe essere simile a questo bootsplash-x.x.x-kernelversion.diff, nel mio caso bootsplash-3.1.6-2.6.13.diff.

* Il bootsplash-utils, bootsplash-x.x.x.tar.bz2, scaricabile da http://www.bootsplash.org o già pachettizzato per slackware su Slacky.it
* Un tema per il vostro bootsplash (vari esempi di temi li potete trovare nello stesso sito citato per scaricare la patch del kernel)

Installazione e Configurazione

A questo punto vediamo i passi per poter abilitare/installare il bootsplash e succesivamente installare un tema ed avere così il boot grafico sul vostro sistema GNU/linux.

Installazione Patch

Per installare la patch dobbiamo spostare il file appena scaricato nella directory dove si trovano i sorgenti del kernel (nel nostro esempio /usr/src/linux)

bash-3.00$ mv bootsplasx-x.x.x-x-x-x.diff /usr/src/linux/

Logicamente le x vanno sostituite con la versione della patch e del kernel.

portatevi su /usr/src/linux/ con il comando

bash-3.00$ cd /usr/src/linux/


Ed installate la patch con il comando

bash-3.00$ patch –p1 < bootsplash-x.x.x-x-x-x.diff

Dato il seguente comando vi dovrebbe apparire un output del genere:

   patching file drivers/char/console.c
   patching file drivers/char/keyboard.c
   patching file drivers/char/n_tty.c
   patching file drivers/video/Config.in
   patching file drivers/video/Makefile
   patching file drivers/video/fbcon-jpegdec.c
   patching file drivers/video/fbcon-jpegdec.h
   patching file drivers/video/fbcon-splash.c
   patching file drivers/video/fbcon-splash.h
   patching file drivers/video/fbcon-splash16.c
   patching file drivers/video/fbcon.c
   patching file include/video/fbcon.h
   patching file kernel/panic.c

Configurazione Kernel

Ora dovrete riconfigurare il kernel abilitando il modulo per il bootsplash e inseguito ricompilarlo.

Ovviamente conviene partire da un config che avete già, infatti le modifiche da fare non intaccano nessuna configurazione preesistente

Modifichiamo la configurazione del kernel con i tool messi a disposizione (menuconfig,xconfig ecc ecc)


Modificare queste impostazioni, attivandoli come statici (ovvero selezionateli non come moduli):

 Device Drivers -> Block devices -> Initial RAM disk (initrd) support 
 Device Drivers -> Graphics support -> support for framebuffer devices
 Device Drivers -> Graphics support -> VESA VGA graphics support 
 Device Drivers -> Graphics support -> Console display driver support -> Framebuffer Console support 
 Device Drivers -> Graphics support -> Bootsplash Configuration -> Boot splash screen


Deve essere tolto invece Logo Configuration -> BootupLogo

una volta modificata la configurazione salvate e ricompilate successivamente il kernel.

Installazione Bootsplash

A questo punto andiamo ad installare il bootsplash-utils:

create la directory /etc/bootsplash

bash-3.00$ cd /etc/
bash-3.00$ mkdir bootsplash


e copiategli dentro il pacchetto bootsplash-x.x.x.tar.bz2

bash-3.00$ cp /cartella/dove/si/trova/il/file/bootsplash-x.x.x.tar.bz2 bootsplash/


ed estraete il tutto

bash-3.00$  cd bootsplash
bash-3.00$ tar -xvjf bootsplash-x.x.x.tar.bz2


Entrate nella directory dell'archivio appena scompattato e compilate:

bash-3.00$ cd bootsplash-x.x.x/Utilities
bash-3.00$ make splash
bash-3.00$ strip splash


Ora si deve copiare l’eseguibile in /sbin/

bash-3.00$ cp splash /sbin/

Installazione di un Tema

Ok, possiamo ora scompattare il tema che successivamente installeremo.

Creiamo una cartella themes in /etc/bootsplash

bash-3.00$ cd /etc/bootsplash
bash-3.00$ mkdir themes


Copiamo l'archivio nella cartella appena creata, ed estriamo il tutto

bash-3.00$ cp /percorso/Theme-tema.tar.bz2 themes/
bash-3.00$ cd themes
bash-3.00$ tar -xvjf Theme-tema.tar.bz2

Nei files appena estrati sarà sicuramente presente un file con estensione '.cfg, entriamo nella directory dove ospita questo file e diamo il comando

bash-3.00$ /sbin/splash -s -f bootsplash-risoluzione.cfg > /boot/initrd.splash

Configurare LILO

Praticamente abbiamo finito. Ci resta solo di aprire con il nostro editor preferito il file /etc/lilo.conf e modificarlo in base ai cambiamenti appena effettuati.

root@Client:/etc/bootsplash/themes # vi /etc/lilo.conf


Un esempio di un lilo che usa il bootsplash è simile a questo

image = /boot/vmlinuz-2.6.13-s
initrd = /boot/initrd.splash
append = "splash=silent"
root = "/dev/hda5"
label = "Linux splash"
vga = 791
read-only


Il comando append = "splash=silent" serve a scegliere la modalità di visualizzazione splash=silent :IMG di sfondo con una barra di scorrimento che riporta lo stato di caricamento del sistema splash=verbose : IMG di sfondo con testo standard del caricamento

Non dimenticatevi un lilo -v ;)

Inserimento della barra di scorrimento (ProgressBar)

*** Work in progress ****


Guida Creata da Pentangleo Claudio

Strumenti personali
Namespace

Varianti