Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Breve guida a DMRAID: differenze tra le versioni

Da Slacky.eu.
 
(6 revisioni intermedie di 2 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
[[Category:Configurazione]]
+
[[Category:Configurazione-12]]
== Introduzione ==
== Introduzione ==
Questa guida spiega come montare partizioni presenti su dischi in
Questa guida spiega come montare partizioni presenti su dischi in
Riga 8: Riga 8:
== Cosa serve? ==
== Cosa serve? ==
Per prima cosa procuratevi dmraid da
Per prima cosa procuratevi dmraid da
[http://people.redhat.com/~heinzm/sw/dmraid/src/dmraid-1.0.0.rc14.tar.bz2 questo] indirizzo. Chi, come me, ha un controller integrato Jmicron ha
+
[http://people.redhat.com/~heinzm/sw/dmraid/src/dmraid-current.tar.bz2 questo] indirizzo.
bisogno anche di [http://launchpadlibrarian.net/10004740/jmicron_fix.patch questa] patch.
 
Ecco la lista dei controller supportati:
Ecco la lista dei controller supportati:
<pre>asr : Adaptec HostRAID ASR (0,1,10)
<pre>asr : Adaptec HostRAID ASR (0,1,10)
Riga 32: Riga 32:
Per prima cosa occorre compilare ed installare dmraid. Da terminale
Per prima cosa occorre compilare ed installare dmraid. Da terminale
posizionatevi nella directory in cui avete scaricato i sorgenti di dmraid:
posizionatevi nella directory in cui avete scaricato i sorgenti di dmraid:
<pre># tar xf dmraid-1.0.0.rc14.tar
+
<pre># tar xf dmraid-current.tar.bz2
# cd dmraid
# cd dmraid
</pre>
</pre>
Se il vostro controller è un Jmicron è necessario applicare una patch che
+
Ora possiamo compilare ed istallare dmraid:
ho trovato nel lunchpad Ubuntu. Vediamo come:
+
<pre># cd 1.0.0.rc15
<pre>
 
# patch -p0 < path-in-cui-avete-salvato-la-patch/jmicron_fix.patch
 
# cd 1.0.0.rc14
 
# ./configure
# ./configure
# make
# make
Riga 56: Riga 56:
Per attivare le partizioni presenti nella catena raid eseguite:
Per attivare le partizioni presenti nella catena raid eseguite:
<pre>#dmraid -ay</pre>
<pre>#dmraid -ay</pre>
Ora in /dev/mapper/ trovere i device relativi ai vostri dischi raid.
+
Ora in /dev/mapper/ troverete i device relativi ai vostri dischi raid.
Nel mio caso ho:
Nel mio caso ho:
<pre>@ ls /dev/mapper/
+
<pre># ls /dev/mapper/
total 0
total 0
drwxr-xr-x 2 root root 140 2008-03-26 20:02 ./
drwxr-xr-x 2 root root 140 2008-03-26 20:02 ./
Riga 84: Riga 84:
Questo però non basta perché se i device vengono creati da dmraid, è quindi necessario eseguire dmraid all'avvio prima che la nostra Slack monti le varie partizioni presenti in /etc/fstab. Inserirlo in rc.local non va bene perché rc.local è l'ultimo script eseguito all'avvio mentre le partizioni presenti in /etc/fstab vengono montate durante l'avvio dallo script /etc/rc.d/rc.S.
Questo però non basta perché se i device vengono creati da dmraid, è quindi necessario eseguire dmraid all'avvio prima che la nostra Slack monti le varie partizioni presenti in /etc/fstab. Inserirlo in rc.local non va bene perché rc.local è l'ultimo script eseguito all'avvio mentre le partizioni presenti in /etc/fstab vengono montate durante l'avvio dallo script /etc/rc.d/rc.S.
Ho pensato allora di inserire il comando nello script rc.S prima della parte che si occupa di montare le varie partizioni.
Ho pensato allora di inserire il comando nello script rc.S prima della parte che si occupa di montare le varie partizioni.
Aprite il file /etc/rc.d/rc.S con un editor e scorrete finchè non trovate la riga:
+
Aprite il file /etc/rc.d/rc.S con un editor e scorrete finché non trovate la riga:
<pre># Mount non-root file systems in fstab, ...</pre>
<pre># Mount non-root file systems in fstab, ...</pre>
Prima di questa inserite la riga:
Prima di questa inserite la riga:
<pre># /sbin/dmraid -ay</pre>
<pre># /sbin/dmraid -ay</pre>
In questo modo, al successivo riavvio avrete tutte le partizioni che avete inserito in /etc/fast montate automaticamente.
+
In questo modo, al successivo riavvio avrete tutte le partizioni che avete inserito in /etc/fstab montate automaticamente. Non so se questa sia la soluzione migliore, ma è stata la prima che mi è venuta in mente e sembra funzionare senza problemi.
[http://www.example.com link title]
+
  +
--[[Utente:lost|lost]] 20:30, 26 Mar 2008 (CEST)

Versione attuale delle 18:56, 24 apr 2011

Indice

[modifica] Introduzione

Questa guida spiega come montare partizioni presenti su dischi in configurazione raid che utilizzano i "fakeraid" integrati in molte schede madri usando dmraid.


[modifica] Cosa serve?

Per prima cosa procuratevi dmraid da questo indirizzo. Ecco la lista dei controller supportati:

asr     : Adaptec HostRAID ASR (0,1,10)
ddf1    : SNIA DDF1 (0,1,4,5,linear)
hpt37x  : Highpoint HPT37X (S,0,1,10,01)
hpt45x  : Highpoint HPT45X (S,0,1,10)
isw     : Intel Software RAID (0,1)
jmicron : JMicron ATARAID (S,0,1)
lsi     : LSI Logic MegaRAID (0,1,10)
nvidia  : NVidia RAID (S,0,1,10,5)
pdc     : Promise FastTrack (S,0,1,10)
sil     : Silicon Image(tm) Medley(tm) (0,1,10)
via     : VIA Software RAID (S,0,1,10)
dos     : DOS partitions on SW RAIDs

Se le partizioni che volete montare sono in formato NTFS vi consiglio di istallare ntfs-3g seguendo questa guida.


[modifica] Come fare?

Per prima cosa occorre compilare ed installare dmraid. Da terminale posizionatevi nella directory in cui avete scaricato i sorgenti di dmraid:

# tar xf dmraid-current.tar.bz2
# cd dmraid

Ora possiamo compilare ed istallare dmraid:

# cd 1.0.0.rc15
# ./configure
# make
# make install

Se tutto è andato a buon fine siete pronti per usare dmraid.

# dmraid -s

nel mio caso l'output è il seguente:

*** Active Set
name   : jmicron_GRAID
size   : 312475648
stride : 256
type   : stripe
status : ok
subsets: 0
devs   : 2
spares : 0

Per attivare le partizioni presenti nella catena raid eseguite:

#dmraid -ay

Ora in /dev/mapper/ troverete i device relativi ai vostri dischi raid. Nel mio caso ho:

# ls /dev/mapper/
total 0
drwxr-xr-x  2 root root     140 2008-03-26 20:02 ./
drwxr-xr-x 18 root root   15100 2008-03-26 20:02 ../
crw-rw----  1 root root  10, 62 2008-03-26 20:56 control
brw-r-----  1 root disk 253,  0 2008-03-26 19:57 jmicron_GRAID
brw-r-----  1 root disk 253,  1 2008-03-26 19:57 jmicron_GRAID1
brw-r-----  1 root disk 253,  2 2008-03-26 20:02 jmicron_GRAID5
brw-r-----  1 root disk 253,  3 2008-03-26 19:57 jmicron_GRAID6

Proviamo quindi a montare una partizione. Posizionatevi ad esempio nella vostra home;

# mkdir test
# mount /dev/mapper/jmicron_GRAID1 test

(sostituite jmicron_GRAID1 con il nome di un opportuno device presente in /dev/mapper/) In questo modo vi ritroverete montata la partizione nella dir test in sola lettura. Con

# ls test

potete vederei file contenuti in essa.

[modifica] Montaggio automatico all'avvio

Ora come fare per montare automaticamente all'avvio le partizioni dei dischi in raid? Innanzitutto nel file /etc/fstab occorre inserire i parametri per il montaggio. Per montare la mia partizione NTFS ho aggiunto la riga:

/dev/mapper/jmicron_GRAID1 /mnt/C     ntfs-3g silent,umask=0,no_def_opts,allow_other 0 0

Come potete vedere utilizzo ntfs-3g per avere accesso sia in lettura che in scrittura. (Ricordatevi di creare la dir /mnt/C!!!) Questo però non basta perché se i device vengono creati da dmraid, è quindi necessario eseguire dmraid all'avvio prima che la nostra Slack monti le varie partizioni presenti in /etc/fstab. Inserirlo in rc.local non va bene perché rc.local è l'ultimo script eseguito all'avvio mentre le partizioni presenti in /etc/fstab vengono montate durante l'avvio dallo script /etc/rc.d/rc.S. Ho pensato allora di inserire il comando nello script rc.S prima della parte che si occupa di montare le varie partizioni. Aprite il file /etc/rc.d/rc.S con un editor e scorrete finché non trovate la riga:

# Mount non-root file systems in fstab, ...

Prima di questa inserite la riga:

# /sbin/dmraid -ay

In questo modo, al successivo riavvio avrete tutte le partizioni che avete inserito in /etc/fstab montate automaticamente. Non so se questa sia la soluzione migliore, ma è stata la prima che mi è venuta in mente e sembra funzionare senza problemi.

--lost 20:30, 26 Mar 2008 (CEST)

Strumenti personali
Namespace

Varianti