Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Dell Inspiron 9400: differenze tra le versioni

Da Slacky.eu.
m (Corretto link xorg.conf)
m (Correzione link driver modem)
Riga 70: Riga 70:
| align=left | Modem Conexant HDA D1110 MDC V.92
| align=left | Modem Conexant HDA D1110 MDC V.92
| align=center | SI
| align=center | SI
| align=center | Dal sito ufficiale DELL [http://linux.dell.com/files/ubuntu/modem-drivers/hsf/hsfmodem-7.60.00.18oem.tar.gz scaricare questo] ed installare.
+
| align=center | Dal sito ufficiale DELL [http://linux.dell.com/files/ubuntu/gutsy/modem-drivers/hsf/hsfmodem-7.60.00.18oem.tar.gz scaricare questo] ed installare.
Il modem risponde ai comandi di test, e si collega con ppp. Funzionalità FAX non testate.
Il modem risponde ai comandi di test, e si collega con ppp. Funzionalità FAX non testate.
|- bgcolor="#90EE90"
|- bgcolor="#90EE90"

Versione delle 13:46, 26 mag 2008


Indice

Lavori in corso

Questo articolo è ancora in lavorazione

Questo articolo è soltanto una bozza... Ho preferito iniziare ad inserire le cose principali per permettere a chiunque possegga questo computer di risolvere i problemi principali che si presentano. Come ogni cosa, anche la preparazione di questo articolo richiede del tempo, e di conseguenza le modifiche e le aggiunte verranno pubblicate man mano che i problemi verranno risolti.

Chiunque voglia collaborare, suggerire o semplicemente segnalare un errore è il benvenuto... I miei contatti sono alla fine della pagina...

Introduzione

Ecco alcuni appunti sul funzionamento del portatile DELL Inspiron 9400 con i sistemi Linux, ed in particolare la distribuzione Slackware...

La maggior parte degli esempi sono basati sulla Slackware 12, con kernel 2.6.21.5 oppure 2.6.24.3 ricompilato con il config che trovate nella sezione relativa alla ricompilazione del kernel.

Dal punto di vista dell'Hardware, questo computer è simile al suo cugino più piccolo, il Dell Inspiron 6400. Di conseguenza, anche la sua configurazione non sarà molto diversa

Hardware

Elenco periferiche e relativo funzionamento

Intel Centrino Duo T2400 - 2 x 1.83 Ghz SI Occorre abilitare il supporto per l'SMP e per il frequency scaling

(già presenti di default nella maggior parte dei kernel).

Tastiera SI Perfettamente funzionante
Mouse TouchPad Synaptics SI Perfettamente funzionante. Viene riconosciuto come periferica PS/2.

Per un driver più completo (abilitare gli scroll etc...), consultate il sito web.telia.com/~u89404340/touchpad/.

ATI Mobility Radeon X1400 - 256MB HyperMemory SI Driver proprietari dal sito ufficiale.
Scheda Ethernet Broadcom BCM4401-B0 100Base-TX SI Modulo kernel b44.
Intel Pro/Wireless 3945ABG (802.11 a/b/g wireless card) SI ipw3945.sourceforge.net con kernel 2.6.21.5

iwlwifi con kernel 2.6.24.3 (già incluso nei sorgenti, manca solo il firmware ed un'eventuale patch per il LED

Hard Disk 100GB SATA SI Supporto Serial ATA e SCSI per controller ICH
SONY DVD+-RW DW-Q58A SI Supporto Serial ATA e SCSI per controller ICH
Sound Card Sigmatel STAC92xx SI ALSA con modulo snd-hda-intel.
European Bluetooth Module SI Modulo del kernel per periferiche bluetooth USB.
ACPI, batteria, alimentatore, pulsanti vari, etc... SI Occorre caricare i vari moduli (ac, battery, fan, button, etc...)
Modem Conexant HDA D1110 MDC V.92 SI Dal sito ufficiale DELL scaricare questo ed installare.

Il modem risponde ai comandi di test, e si collega con ppp. Funzionalità FAX non testate.

Lettore di schede di memoria Parziale Con kernel 2.6.24.3 legge SD ed MMC, comprese MMC-Rs... Non legge le xD... MS ed MSPro ancora da testare...

Occorre il supporto per il probing degli SCSI Luns.

Hotkeys WiP Vengono riconosciuti da kernel, così come vengono riconosciute le funzioni speciali con il tasto Fn.

Richiedono configurazioni aggiuntive tramite demoni o tramite setkeycodes

Firewire IEEE 1394 WiP Rilevato in LSPCI, ma mai testato.

Output di lspci

# lspci
00:00.0 Host bridge: Intel Corporation Mobile 945GM/PM/GMS, 943/940GML and 945GT Express Memory Controller Hub (rev 03)
00:01.0 PCI bridge: Intel Corporation Mobile 945GM/PM/GMS, 943/940GML and 945GT Express PCI Express Root Port (rev 03)
00:1b.0 Audio device: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) High Definition Audio Controller (rev 01)
00:1c.0 PCI bridge: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) PCI Express Port 1 (rev 01)
00:1c.1 PCI bridge: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) PCI Express Port 2 (rev 01)
00:1c.3 PCI bridge: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) PCI Express Port 4 (rev 01)
00:1d.0 USB Controller: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) USB UHCI Controller #1 (rev 01)
00:1d.1 USB Controller: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) USB UHCI Controller #2 (rev 01)
00:1d.2 USB Controller: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) USB UHCI Controller #3 (rev 01)
00:1d.3 USB Controller: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) USB UHCI Controller #4 (rev 01)
00:1d.7 USB Controller: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) USB2 EHCI Controller (rev 01)
00:1e.0 PCI bridge: Intel Corporation 82801 Mobile PCI Bridge (rev e1)
00:1f.0 ISA bridge: Intel Corporation 82801GBM (ICH7-M) LPC Interface Bridge (rev 01)
00:1f.2 IDE interface: Intel Corporation 82801GBM/GHM (ICH7 Family) SATA IDE Controller (rev 01)
00:1f.3 SMBus: Intel Corporation 82801G (ICH7 Family) SMBus Controller (rev 01)
01:00.0 VGA compatible controller: ATI Technologies Inc Radeon Mobility X1400
03:00.0 Ethernet controller: Broadcom Corporation BCM4401-B0 100Base-TX (rev 02)
03:01.0 FireWire (IEEE 1394): Ricoh Co Ltd R5C832 IEEE 1394 Controller
03:01.1 Generic system peripheral [0805]: Ricoh Co Ltd R5C822 SD/SDIO/MMC/MS/MSPro Host Adapter (rev 19)
03:01.2 System peripheral: Ricoh Co Ltd Unknown device 0843 (rev 0a)
03:01.3 System peripheral: Ricoh Co Ltd R5C592 Memory Stick Bus Host Adapter (rev 05)
03:01.4 System peripheral: Ricoh Co Ltd xD-Picture Card Controller (rev ff)
0c:00.0 Network controller: Intel Corporation PRO/Wireless 3945ABG Network Connection (rev 02)

Output di lsusb

Ecco l'output di lsusb con il solo modulo bluetooth attivo.

# lsusb
Bus 1 Device 4: ID 413c:8103 Dell Computer Corp. Wireless 350 Bluetooth
Bus 1 Device 2: ID 413c:a005 Dell Computer Corp.
Bus 1 Device 1: ID 0000:0000
Bus 4 Device 1: ID 0000:0000
Bus 3 Device 1: ID 0000:0000
Bus 2 Device 1: ID 0000:0000
Bus 5 Device 1: ID 0000:0000

Installazione

Per installare la Slackware 12 utilizzare il kernel hugesmp.s... E' possibile utilizzare la modalità video 1024x768 per una migliore visione delle schermate passando il parametro vga=791...

Se non avete esigenze particolari, sopratutto di spazio nell'hard disk, il mio consiglio è quello di installare tutti i pacchetti disponibili nel DVD o nei 3 CD (solo 3 CD perche il quarto, il quinto ed il sesto sono solo dei sorgenti), esclusa la serie KDEI, che comprende le varie internazionalizzazioni per KDE. Al termine dell'installazione, potete montare il DVD ed installare solo i pacchetti relativi alla lingua italiana, risparmiandovi quasi 1 GB di roba inutile. Nel caso della versione a CD, cercate il disco dove si trovano i pacchetti della serie KDEI.

Alcune versioni di questo portatile potrebbero richiedere parametri aggiuntivi da passare al kernel sia per installare, sia da inserire nell'append nei parametri di lilo... Per ovviare a questo problema occorre scaricare il programma dal sito ufficiale ed aggiornare il BIOS all'ultima versione (occorre un'installazione di Windows funzionante).

Ecco la stringa con i parametri da passare al boot:

libata.atapi_enabled=1 combined_mode=libata pci=routeirq ide0=noprobe ide1=noprobe

Configurazione

Server X

Introduzione

In questa sezione vedremo come configurare il server grafico. Prima di tutto assicuratevi che non ci siano sessioni di X in corso... Loggatevi come root, e date killall -9 X per essere sicuri di chiudere ogni sessione eventualmente aperta.

xorgconfig

Il passo successivo consiste nel creare un file di configurazione base per le impostazioni dello Xorg. Ad ogni domanda premete INVIO per confermare il valore inserito.

  1. Avviare xorgconfig.
  2. All'inizio, premete INVIO per iniziare.
  3. Tipo di mouse... Scegliamo 7, ovvero IMPS/2.
  4. Emulazione 3 pulsante... Abiliatela inserendo y.
  5. Percorso del dispositivo del mouse... Lasciate quello di default premendo semplicemente INVIO.
  6. Tipo di tastiera... Scegliete 4, Generic 105-key (Intl) PC.
  7. Lingua della tastiera... Premete INVIO una volta per girare di pagina... Italia è il codice 36... Inserite 36.
  8. Variante della tastiera... Premete semplicemente INVIO.
  9. Opzioni aggiuntive XKB... Inserite n.
  10. Opzioni del monitor... Premete INVIO per iniziare la sezione.
  11. Frequenza orizzontale... Inserite un qualsiasi valore, di solito 6 (questa opzione andrà rimossa dallo xorg.conf e quindi non avrà effetto).
  12. Frequenza verticale... Inserite 1 (anche questa andrà rimossa).
  13. Identificativo del monitor... Inserite "LCD"... Va bene una qualsiasi stringa.
  14. Opzioni scheda video... Inseriamo yes per vedere l'elenco dei drivers.
  15. Driver video... Inseriamo 0, corrispondente a VESA.
  16. Confermiamo driver video... Premiamo semplicemente INVIO.
  17. Quantitativo di RAM della scheda video... Inseriamo 11 (questa opzione non ha effetto perché è commentata di default, e comunque andrà rimossa).
  18. Identificativo della scheda video... Inseriamo ATI Mobility Radeon X1400 (va bene anche una qualsiasi stringa).
  19. Modalità video... Confermiamo l'elenco con 4.
  20. Profondità di colore di default... Inseriamo 5, corrispondente a 24 bits (16 milioni di colori).
  21. Confermiamo la scrittura dello xorg.xonf... Inseriamo yes.

Driver proprietari

A questo punto il file di configurazione è completo... Più avanti queste impostazioni verranno corrette per permettere l'utilizzo del computer anche con driver vesa. Per ora ci limitiamo a procedere con l'installazione dei drivers proprietari. Per farlo andiamo nella cartella dove abbiamo il file scaricato dal sito ATI e con un chmod +x lo rendiamo eseguibile.

Abbiamo due modi per installare i drivers. Il primo consiste nel far installare il tutto al programma ufficiale, il secondo invece permette di creare due pacchetti per slackware che possono essere conservati ed installati con il comando installpkg.

Per il primo metodo è sufficente eseguire il file e seguire la procedura standard. Dopo aver verificato il file, scompattato l'archivio, rilevato l'architettura e la versione dello xorg, appare la finestra che ci chiede come procedere... Scegliamo la prima voce relativa all'installazione. Andiamo avanti accettando la licenza e quanto richiesto scegliamo la modalità Recommended. Terminiamo l'installazione sino a quando ritorniamo nella shell.

Il secondo metodo invece richiede l'invio del parametro aggiuntivo --buildpkg Slackware/All. Durante questa procedura l'installatore procede in automatico, ed alla fine ritornerete alla shell, da dove potete dare il comando ls per vedere che ci sono due nuovi pacchetti TGZ. Ora installate i drivers con il classico installpkg fglrx*.

Ora rimangono soltanto le modifiche al file di configurazione e all'fstab per la shared memory.

Modifiche allo xorg.conf

Editiamo con pico, o con qualiasi altro editor, il file /etc/X11/xorg.conf. Assicuriamoci che nella sezione Module siano inserite e non commentate le due righe:

Section "Module"
        ...
        Load    "glx"
        Load    "dri"
        ...
EndSection

Nella sezione Monitor Rimuoviamo ogni riga superflua e lasciamo solamente le seguenti:

Section "Monitor"
        Identifier      "LCD"
        Option          "DPMS" "true"
EndSection

Potrebbero esserci due sezioni Device... Quella con il driver "vga" può tranquillamente essere rimossa, mentre l'altra, quella con il driver vesa, deve essere corretta in questo modo:

Section "Device"
        Identifier      "ATI Mobility Radeon X1400"
        Driver          "fglrx"
EndSection

Per quanto riguarda la sezione Screen Assicuriamoci che abbia come DefaultDepth il vaolre 24, e che le sotto-sezioni siano come le seguenti righe:

Section "Screen"
        Identifier      "Interno"
        Device          "ATI Mobility Radeon X1400"
        Monitor         "LCD"
        DefaultDepth    24
        SubSection "Display"
                Viewport        0 0
                Depth           8
                Modes           "1440x900" "1024x768" "800x600" "640x480"
        EndSubSection
        SubSection "Display"
                Viewport        0 0
                Depth           16
                Modes           "1440x900" "1024x768" "800x600" "640x480"
        EndSubSection
        SubSection "Display"
                Viewport        0 0
                Depth           24
                Modes           "1440x900" "1024x768" "800x600" "640x480"
        EndSubSection
EndSection

Ci rimane soltanto da decommentare o aggiungere alla fine queste righe per impostare i permessi di utilizzo del Direct Rendering:

Section "DRI"
        Mode    0666
EndSection

Alla fine il file di config, pulito di tutti i commenti, con le tabulazioni e tutto il resto dovrebbe apparire simile a questo.

Modifiche a /etc/fstab

Ora occorre modificare il file /etc/fstab ed inserire questa riga alla fine:

shm             /dev/shm        tmpfs           defaults                0       0

Ricordatevi che il file etc/fstab deve sempre contenere una riga vuota alla fine del file.

Conclusione

La configurazione è conclusa... Ora, loggandoci da utente dando startx, possiamo provare se tutto è stato configurato correttamente...

Moduli da caricare

Ecco un elenco di moduli da caricare per abilitare le varie funzioni. E' possibile inserire queste righe all'interno del proprio rc.modules:

/sbin/modprobe thermal
/sbin/modprobe battery
/sbin/modprobe button
/sbin/modprobe fan
/sbin/modprobe processor
/sbin/modprobe ac
/sbin/modprobe dock

E' utile decommentare le seguenti righe per abilitare il supporto per la frequenza variabile della CPU e per le politiche di utilizzo:

/sbin/modprobe acpi-cpufreq
/sbin/modprobe cpufreq_powersave
/sbin/modprobe cpufreq_performance
/sbin/modprobe cpufreq_ondemand

Kernel

Caratteristiche principali

  • Supporto Serial ATA per controller ICH
  • Supporto SCSI
  • SMP e Frequency Scaling
  • Bluetooth USB
  • IWLWifi
  • agpgart per ICH

Ricompilazione

Per ricompilare il kernel scaricate la versione 2.6.24.3 perché contiene tutto il necessario per il funzionamento dell'Hardware.

Patch per il LED del WiFi scaricabile cliccando qui.

File di config scaricabili cliccando qui:

  • Slackware 11
  • Slackware 12 (pronto per il LED del WiFi). Non proprio perfetto, però funziona a dovere...
  • Slackware 12.1 (senza patch per LED Wi-Fi) E' ancora sperimentale, però sembra che funzioni a dovere...

Conclusioni

Questa pagina è ancora in via di sviluppo... Per comunicazioni, scrivetemi una mail.

Un ringraziamento a tutti per le informazioni dal forum e dal wiki.

Un ringraziamento particolare lo devo a Fabio Veneri per il suo articolo sul Dell Inspiron 6400 che mi ha risolto non pochi problemi...

Autore Luca Cireddu (sardylan) - luca@lucacireddu.it

Strumenti personali
Namespace

Varianti