Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

GDesklets on Slackware: differenze tra le versioni

Da Slacky.eu.
 
Riga 4: Riga 4:
Le gDeskLets sono delle applets scritte in python per l'ambiente desktop Gnome. Sono essenzialmente composte da due parti: il sensore, e il display. Il primo funge da iterazione tra l'utente e le applets, mentre il secondo è il file che dà un aspetto grafico alle applets.
Le gDeskLets sono delle applets scritte in python per l'ambiente desktop Gnome. Sono essenzialmente composte da due parti: il sensore, e il display. Il primo funge da iterazione tra l'utente e le applets, mentre il secondo è il file che dà un aspetto grafico alle applets.
Sia sensori che applets sono reperibili al sito:
Sia sensori che applets sono reperibili al sito:
http://gdesklets.gnomedesktop.org
+
http://gdesklets.org
= Scaricare ed Installare =
= Scaricare ed Installare =

Versione attuale delle 23:31, 8 set 2006

[modifica] Introduzione

Le gDeskLets sono delle applets scritte in python per l'ambiente desktop Gnome. Sono essenzialmente composte da due parti: il sensore, e il display. Il primo funge da iterazione tra l'utente e le applets, mentre il secondo è il file che dà un aspetto grafico alle applets. Sia sensori che applets sono reperibili al sito: http://gdesklets.org

[modifica] Scaricare ed Installare

Per installare le suddette applets ho preferito utilizzare i precompilati Slackware in modo da rendere l'operazione veloce ed intuitiva anche per gli utenti che sono entrati nel mondo GNU/Linux solo da poco. Per gli utenti che utilizzano swaret come tools per installare programmi,se hanno inserito il repository del sito www.slacky.it nel file di configurazione di swaret (swaret.conf),basta aprire una shell e lanciare da root il comando : swaret --install gdesklets ... in questo modo si scarica il file e lo si installa in automatico. Per chi non utilizza swaret può reperire il file precompilato (*.tgz) dal sito www.slacky.it , una volta scaricato il file apriamo la solita shell,logghiamoci come root ed installiamo il pacchetto con il comando : installpkg nome-pacchetto.tgz Se invece vogliamo installare il programma di gestione dai sorgenti è possibile reperire i file al seguente link: http://www.pycage.de/software_gdesklets.html#topic_Download%20gDesklets scaricati i sorgenti apriamo la shell logghiamoci come root :

  • prima cosa da fare decomprimere il pacchetto con il comando
  tar xvzf nome-pacchetto.tar.gz se l'archivio è in formato tar.gz
     #:oppure 
  tar xvjf nome-pacchetto.tar.bz2 se l'archivio è in formato tar.bz2
  • seconda cosa posizionamoci all'interno della cartella decompressa ed eseguiamo il processo di compilazione ed installazione dando in seguenza i seguenti comandi :
  ./configure
  make 
  make install (questo da root)

Per far si che il programma funzioni sarà oppurtuno risolvere le varie dipendenze che esso comporta. Sul sito http://www.pycage.de/software_gdesklets.html viene fornito un elenco delle eventuali dipendeze che riporto qui:

  • Python 2.2 or higher
  • pygtk 2.0.0 or higher
  • libgtop2
  • librsvg
  • Gconf
  • gnome-python 2.0.0 or higher
  • GConf support for gnome-python (extra package gnome-python2-gconf on Redhat Linux)
  • some sensors may have extra requirements

Tutti i vari pacchetti che eventualmente mancano si possono scaricare dal repository del sito www.slacky.it . A questo punto si avrà nel nostro sistema installato il demone che ci permette di installare e partire le varie applet. Per farlo partire andiamo nel menù Applicazioni -->Accessori e clicchiamo sulla voce gDesklets. Avremo a video la gDesklets Shell (Figura 1).


Shell.png


Una volta installato il demone abbiamo bisogno di scaricare i sensori ed i display e quindi installarli. Andiamo al sito http://gdesklets.gnomedesktop.org nella sezione Display e Sensor troviamo tutte le applet che vogliamo. Una volta scaricate tutte le applet usiamo la gDesklets Shell per installare i vari pacchetti. N.B. i file che si scaricano dal sito sono degli archivi,in questo caso non c'è bisogno di decomprimerli perchè quando andiamo ad installarli con la gDesklets Shell ci pensa lei. Per installare un archivio andiamo nel menu File-->Installa Pacchetto e gli diamo il percorso nel quale abbiamo salvato i file scaricati. Installato il pacchetto avremmo nella shell a sinistra la lista delle categorie e a destra le applet installate (Figura 2).


Shell2.png


Per far partire l'applet basta che ci clicchiamo sopra,poi per posizionarla sul desktop posizioniamo il puntatore sul desktop e clicchiamo ci comparira l'applet così possiamo sistemarla dove ci piace. Cliccando con il tasto destro sull'applet e possibile configurarla. Come ultima cosa,per far si che quando facciamo partire il sistema le nostre applet vadano in esecuzione da sole,senza che ogni volta apriamo una shell e facciamo partire il demone,dobbiamo far in modo che il demone gdesklets parta al boot del sistema . Per far questo andiamo nel menu Desktop-->Preferenze-->Sessione (Figura 3)


Shell3.png


nella schermata che ci appare andiamo nella linguetta Programmi d'avvio clicchiamo su aggiungi e scriviamo gdesklets nel riquadro. Se avrete fatto tutto correttamente, il vostro desktop sarà abbellito con delle applets fighissime che daranno un tocco di classe in più alla vostra distribuzione GNU/Linux.


[modifica] Conclusioni

Per concludere l'argomento vi faccio vedere il mio desktop abbelito con le gdesklets (Figura 4).


Desk.png


Al momento le uniche applet che ci sono le possiamo vedere alla destra dello schermo e nella barra in basso per lanciare i programmi. Le applet poste sulla destra mi permettono di vedere in sequenza :

  • il nome della mia macchina ed il relativo Kernel
  • l'utilizzo della CPU
  • l'utilizzo della memoria (totale e di swap)
  • il traffico di rete sulla mia scheda
  • le ultime 5 invece sono le partizioni dei miei hard disk,cliccando sull'icone e possibile accedere ad esse.

L'applet posta in basso,invece, è una barra in stile Mac,infatti se io posso con il cursore del mouse sopra di essa le icone si ingrandisco , quando invece ci clicco per far partire l'applicazione l'icona rimbalza sul desktop tipo una pallina.

In questo HowTo è stato volontariamente omessa la configurazione delle singole applet, si è trattato solo come installarle e fare partire,questo per mancanza di tempo.


Autore: Nicop

Strumenti personali
Namespace

Varianti