Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Installare Slackware via FTP: differenze tra le versioni

Da Slacky.eu.
(Introduzione)
 
(9 revisioni intermedie di 2 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
work in progress - gianlucacherubini@mac.com
+
[[Category:Install_e_Upgrade]]
== Introduzione ==
== Introduzione ==
Riga 7: Riga 7:
In realtà esiste una progetto che mette a disposizione le immagini (per floppy) necessarie all’installazione via FTP, direttamente da uno dei numerosi server mirror esistenti su internet.
In realtà esiste una progetto che mette a disposizione le immagini (per floppy) necessarie all’installazione via FTP, direttamente da uno dei numerosi server mirror esistenti su internet.
La home del progetto e le immagini di boot sono reperibili [http://slackftp.sourceforge.net/ qui]
+
La home del progetto e le immagini di boot sono reperibili [http://slackftp.sourceforge.net/ qui].
  +
  +
Questa soluzione sembra essere più laboriosa, richiede infatti 4 floppy per iniziare, però alla
  +
fine risulta davvero molto versatile.
  +
  +
Come procedere all’installazione:
  +
  +
* Occorre creare 4 dischi di boot (non scoraggiamoci!).
  +
* Abbiamo bisogno di una utility per scrivere i file immagine.
  +
  +
Per scrivere un immagine floppy sotto Windows 95/98/ME ci serve RAWRITE:
  +
C:\>RAWRITE bare.i A:
  +
  +
Sotto Windows 2000/XP/NT abbiamo bisogno di RAWRITENT:
  +
C:\>RAWRITENT bare.i A:
  +
  +
Sotto Linux dd o cat:
  +
dd if=bare.i of=/dev/fd0
  +
  +
== Reperire le immagini per l’installazione via FTP ==
  +
  +
Le immagini mancanti dei floppy possono essere scaricate direttamente con wget:
  +
wget http://heanet.dl.sourceforge.net/sourceforge/slackftp/install-ftp.2
  +
wget http://aleron.dl.sourceforge.net/sourceforge/slackftp/network-ftp.dsk
  +
  +
== Cominciamo ==
  +
  +
# Dal CD della nostra Slackware (directory bootdisk) di Linux o da un mirror preleviamo l’immagine di boot necessaria (bare.i o scsi.i ad esempio)
  +
# Sempre dal CD di Linux (directory rootdisk) o da un mirror preleviamo il rootdisk install.1
  +
# Da SlackFTP scarichiamo invece le immagini install.2 e network.dsk.
  +
# Costruiamo i 4 dischi (due prelevati da CD) e due da web (SlackFTP) avendo cura di scegliere quelli per la nostra versione.
  +
# Effettuiamo il boot con bare.i e inseriamo in sequenza install.1 e install.2
  +
#Arrivato al logon inseriamo il 4 disco (network.dsk) e digitiamo il comando network
  +
# Ci verrà richiesto di inserire il disco network.dsk supplementare, a questo punto premendo invio saremmo all’interno di un ambiente che ci consentirà di caricare un modulo specifico per l’installazione via FTP (ftpfs module), per cui digitare F
  +
# Successivamente premiamo invio per effettuare il probing della nostra scheda di rete e con un pò di fortuna, la scheda dovrebbe essere riconosciuta. La mia è una RealTek 81398 con modulo 8139too.
  +
# Adesso proseguendo la normale installazione, arrivati al “Source Media Selection” avremo una voce in più: Install From an FTP server. A questo punto ci verranno richiesti i parametri (IP e Netmask e gateway) da assegnare al device del nostro sistema e come ultimo dovremmo inserire l’indirizzo dell’FTP server da cui effettuare l’installazione. Ad esempio: ftp://ftp.slackware.com/pub/slackware/slackware9.1
  +
#Ovviamente il sistema è privo di DNS allora occorre specificare l’IP dell'FTPserver: ftp://207.173.172.131/pub/slackware/slackware-9.1/
  +
#: Adesso verrà eseguito il mount del filesystem via ftp, con una procedura del tutto simile a quella che si esegue quando si vogliono montare filesystem remoti via ftp o ancora meglio via ssh. Per chi volesse può approfondire sulle pagine del progetto [http://lufs.sourceforge.net/ LUFS UserLand FileSystem].
  +
# A questo punto si dovrà poter scegliere dall’elenco i pacchetti desiderati e continuare normalmente con l’installazione, che ovviamente richiederà il tempo necessario visto che i pacchetti verranno si prelevati dalla directory montata, ma in realtà sarà come scaricarli con una normale connessione ftp.
  +
# Alla fine dopo aver configurato il sistema potremo riavviarlo normalmente.
  +
# Per ultimo vi consiglio di installare swaret e di aggiornare la vostra distribuzione con le ultime release disponibili dei pacchetti, specie quelli relativi alla sicurezza del sistema.
  +
  +
== Ringraziamenti ==
  +
  +
Grazie a Juan F. Codagnone e Daniël de Kok, che hanno iniziato e mantengono il progetto.
  +
  +
== Considerazioni sull’installazione effettuata ==
  +
  +
Ovviamente occorre avere una connessione internet con banda sufficiente per il download ed avere un po’ di pazienza.
  +
  +
== Esperienze di installazione ==
  +
  +
Ho pensato di raccogliete alcuni link su esperienze di installazione con slackware che mi sono sembrati interessanti:
  +
  +
* [http://www.risorse.net/vai.asp?url=www.bitbenderforums.com/vb22/showthread.php?postid=311808 Installing Slackware Linux]
  +
* [http://www.slack.z00.it/users/spiritello/slack.txt Slackware 9.1: Una esperienza di installazione]
  +
  +
Autore: [[utente:Pavan| Paolo Pavan]]

Versione attuale delle 11:44, 9 set 2006


Indice

[modifica] Introduzione

Di default slackware supporta solo l’installazione via NFS, per cui è necessario un altro sistema nella rete che esporti una directory con dentro il necessario per installare il sistema.

In realtà esiste una progetto che mette a disposizione le immagini (per floppy) necessarie all’installazione via FTP, direttamente da uno dei numerosi server mirror esistenti su internet.

La home del progetto e le immagini di boot sono reperibili qui.

Questa soluzione sembra essere più laboriosa, richiede infatti 4 floppy per iniziare, però alla fine risulta davvero molto versatile.

Come procedere all’installazione:

  • Occorre creare 4 dischi di boot (non scoraggiamoci!).
  • Abbiamo bisogno di una utility per scrivere i file immagine.

Per scrivere un immagine floppy sotto Windows 95/98/ME ci serve RAWRITE:

C:\>RAWRITE bare.i A: 

Sotto Windows 2000/XP/NT abbiamo bisogno di RAWRITENT:

C:\>RAWRITENT bare.i A:

Sotto Linux dd o cat:

dd if=bare.i of=/dev/fd0

[modifica] Reperire le immagini per l’installazione via FTP

Le immagini mancanti dei floppy possono essere scaricate direttamente con wget:

wget http://heanet.dl.sourceforge.net/sourceforge/slackftp/install-ftp.2 
wget http://aleron.dl.sourceforge.net/sourceforge/slackftp/network-ftp.dsk

[modifica] Cominciamo

  1. Dal CD della nostra Slackware (directory bootdisk) di Linux o da un mirror preleviamo l’immagine di boot necessaria (bare.i o scsi.i ad esempio)
  2. Sempre dal CD di Linux (directory rootdisk) o da un mirror preleviamo il rootdisk install.1
  3. Da SlackFTP scarichiamo invece le immagini install.2 e network.dsk.
  4. Costruiamo i 4 dischi (due prelevati da CD) e due da web (SlackFTP) avendo cura di scegliere quelli per la nostra versione.
  5. Effettuiamo il boot con bare.i e inseriamo in sequenza install.1 e install.2
  6. Arrivato al logon inseriamo il 4 disco (network.dsk) e digitiamo il comando network
  7. Ci verrà richiesto di inserire il disco network.dsk supplementare, a questo punto premendo invio saremmo all’interno di un ambiente che ci consentirà di caricare un modulo specifico per l’installazione via FTP (ftpfs module), per cui digitare F
  8. Successivamente premiamo invio per effettuare il probing della nostra scheda di rete e con un pò di fortuna, la scheda dovrebbe essere riconosciuta. La mia è una RealTek 81398 con modulo 8139too.
  9. Adesso proseguendo la normale installazione, arrivati al “Source Media Selection” avremo una voce in più: Install From an FTP server. A questo punto ci verranno richiesti i parametri (IP e Netmask e gateway) da assegnare al device del nostro sistema e come ultimo dovremmo inserire l’indirizzo dell’FTP server da cui effettuare l’installazione. Ad esempio: ftp://ftp.slackware.com/pub/slackware/slackware9.1
  10. Ovviamente il sistema è privo di DNS allora occorre specificare l’IP dell'FTPserver: ftp://207.173.172.131/pub/slackware/slackware-9.1/
    Adesso verrà eseguito il mount del filesystem via ftp, con una procedura del tutto simile a quella che si esegue quando si vogliono montare filesystem remoti via ftp o ancora meglio via ssh. Per chi volesse può approfondire sulle pagine del progetto LUFS UserLand FileSystem.
  11. A questo punto si dovrà poter scegliere dall’elenco i pacchetti desiderati e continuare normalmente con l’installazione, che ovviamente richiederà il tempo necessario visto che i pacchetti verranno si prelevati dalla directory montata, ma in realtà sarà come scaricarli con una normale connessione ftp.
  12. Alla fine dopo aver configurato il sistema potremo riavviarlo normalmente.
  13. Per ultimo vi consiglio di installare swaret e di aggiornare la vostra distribuzione con le ultime release disponibili dei pacchetti, specie quelli relativi alla sicurezza del sistema.

[modifica] Ringraziamenti

Grazie a Juan F. Codagnone e Daniël de Kok, che hanno iniziato e mantengono il progetto.

[modifica] Considerazioni sull’installazione effettuata

Ovviamente occorre avere una connessione internet con banda sufficiente per il download ed avere un po’ di pazienza.

[modifica] Esperienze di installazione

Ho pensato di raccogliete alcuni link su esperienze di installazione con slackware che mi sono sembrati interessanti:

Autore: Paolo Pavan

Strumenti personali
Namespace

Varianti