Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

LILO animato

Da Slacky.eu.
Versione delle 10:09, 8 set 2006, autore: Ninobi (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Questo Howto spiega come rendere LILO un pochino più "animato".

Indice

Simbologia

NOME_UTENTE
Il vostro nome utente.
[invio]
Si intende la pressione del tasto Invio o Return.


Distribuzione

La distribuzione a cui io farò riferimento sarà Slackware 10.1. Dunque se avete una distribuzione diversa è probabile che qualche PATH sia differente, controllate dunque con attenzione ogni minimo step! Nei peggiori dei casi il procedimento qui elencato non sarà valido per la vostra distribuzione, dunque non mi assumo nessuna responsabilità in merito.


Procuriamoci il necessario...

Scarichiamo la versione del LILO lilo-22.3.2.51-i586-1.tgz dall'indirizzo http://members.optusnet.com.au/rkelsen/lilo-22.3.2.51-i586-1.tgz !!! Fatto ciò scarichiamo un bootsplash che ci aggrada da questo link: http://www.gamers.org/%7Equinet/lilo/ . Io per questo Mini-HowTo userò "xray-blue" (http://www.gamers.org/%7Equinet/lilo/xray-blue.boot.gz). Salviamo entrambi i pacchetti nella Home del nostro nome utente: /home/NOME_UTENTE.


Facciamo un bel backup

Prima di iniziare è bene fare il backup del LILO. Se qualcosa dovesse andare storto non dovrete preoccuparvi: avrete in mano il vostro floppy 'salva-distribuzione'. In extremis possiamo usare al boot anche il CD1 di Slackware scrivendo

bare.i root=/dev/hdX noinitrd

dove con X si intende la lettera relativa all'HardDisk dove è installata la vostra Slackware. Entrati nel sistema, potrete fixare di nuovo il LILO.

Descriviamo la procedura con il floppy. Innanzitutto procuratevene uno (non ha importanza se formattato o meno), inseritelo nel lettore; acquisite ora i privilegi di root aprendo una console e infine scrivendo il comando

NOME_UTENTE@Client:~$ su [invio]
Password: [Inserite qui la vostra password di root] [invio]

Ora lanciate il comando

root@Client:/home/NOME_UTENTE# makebootdisk [invio]

Si presenterà la schermata MAKE BOOT FLOPPY FROM KERNEL. Premete invio per scegliere la voce syslinux. Ora nella schermata CHOOSE KERNEL dovrete inserire il percorso del kernel che vorrete usare. Di default comparirà /boot/vmlinuz, ma voi potete benissimo cambiarlo scegliendo magari il kernel che usate in daily-use. Io ad esempio ho cambiato il path scegliendo il mio kernel 2.6.10 stabile:

/boot/vmlinuz-generic-2.6.10-stable

Scegliete Ok per andare avanti. Vi chiederà di inserire un floppy (noi lo abbiamo già fatto in precedenza), dunque scegliete Yes per creare il disco. Inizierà la formattazione e in seguito la creazione.

Una volta finito il processo comparirà di nuovo la prima schermata: scegliete exit per uscire. Ora montate e sfogliate il vostro floppy per vedere se sono presenti tutti i file.

root@Client:/home/NOME_UTENTE# mount /mnt/floppy [invio]
root@Client:/home/NOME_UTENTE# cd /mnt/floppy [invio]
root@Client:/mnt/floppy# ls [invio]

I file presenti dovrebbero essere:

f1.txt  ldlinux.sys  message.txt  syslinux.cfg  vmlinuz

Se tutto è andato a buon fine smontate il floppy e rimuovetelo dal lettore:

root@Client:/mnt/floppy# cd [invio]
root@Client:~# umount /mnt/floppy [invio]

Bene, ora conservate con molta cura il floppy appena creato.

In alternativa potete copiare il vostro LILO su floppy procedendo in tal modo:

NOME_UTENTE@Client:~$ su [invio]
Password: [Inserite qui la vostra password di root] [invio]
root@Client:/home/NOME_UTENTE# cd /etc/ [invio]
root@Client:/etc# cp lilo.conf lilo.conf.bak [invio]
root@Client:/etc# vi lilo.conf [invio]

Premiamo il tasto Ins sulla nostra tastiera per passare alla modalità 'Input'. Portiamoci sulla riga

boot=/dev/hdX

dove con X si intende la lettera relativa all'HardDisk. Commentiamola inserendo un cancelletto davanti ad essa e aggiungiamo una riga con la stessa opzione ma che punti al floppy:

#boot=/dev/hdX
boot=/dev/fd0

Premiamo ora il tasto Esc sulla nostra tastiera per tornare alla modalità Command e digitiamo

:wq [invio]

per salvare ed uscire dal file. Inseriamo un floppy nel lettore e diamo il comando

root@Client:/etc# lilo [invio]

Ora ripristinate la stringa /dev/hdX togliendo il cancelletto ed eliminate la stringa boot=/dev/fd0 con lo stesso procedimento di prima.

In entrambi i casi ricordate di impostare nel BIOS il First Boot su Floppy.

Un passo finale per star proprio tranquilli è fare un bakup del lilo.conf sul nostro HardDisk, sempre che non lo abbiate già fatto.

root@Client:~# cd /etc/ [invio]
root@Client:/etc# cp lilo.conf lilo.conf.bak [invio]


Iniziamo...

Prima di tutto unzippiamo il file xray-blue.boot.gz salvato nella cartella Home del nostro nome utente.

Apriamo una console e scriviamo:

NOME_UTENTE@Client:~$ gunzip xray-blue.boot.gz [invio]

Ora acquisiamo i privilegi di root e copiamo il file estratto nel path /boot

NOME_UTENTE@Client:~$ su [invio]
Password: [Inserite qui la vostra password di root] [invio]
root@Client:/home/NOME_UTENTE# cp xray-blue.boot /boot/ [invio]

Installiamo il LILO che abbiamo scaricato con il comando

root@Client:/home/NOME_UTENTE# installpkg lilo-22.3.2.51-i586-1.tgz [invio]

Verrà installato il pacchetto. Il file /etc/lilo.conf non dovrebbe essere sovrascritto perchè creerà un file denominato lilo.conf.sample. Tuttavia, se qualcosa dovesse essere andato storto non dimenticate che avete il file di backup lilo.conf.bak identico all'eventuale lilo.conf prima di essere sovrascritto. Quindi non dovete far altro che copiare di nuovo il lilo.conf.bak in lilo.conf.

root@Client:/home/NOME_UTENTE# cp /etc/lilo.conf.bak /etc/lilo.conf [invio]

Ripeto, questo soltanto nel caso in cui il vostro lilo.conf fosse stato sovrascritto.

Aprite ora il file /etc/lilo.conf

root@Client:/home/NOME_UTENTE# vi /etc/lilo.conf [invio]

premete il tasto Ins per passare alla modalità Input e commentate (se presente) con un cancelletto la stringa message = /boot/boot_message.txt o qualsiasi altra stringa che abbia come opzione message = ....

#message = /boot/boot_message.txt

Inserite subito nella riga successiva la stringa

message = /boot/xray-blue.boot

la quale fa riferimento al file di boot grafico precedentemente copiato.

Ora premiamo il tasto 'Esc' per tornare alla modalità Command e digitiamo

:wq [invio]

per salvare ed uscire dal file.

Per finire diamo il comando

root@Client:/home/NOME_UTENTE# lilo -v [invio]

Se tutto è andato a buon fine e l'output del comando non segnala errori allora il LILO è stato sovrascritto con successo. Possiamo riavviare il sistema:

root@Client:/home/NOME_UTENTE# reboot [invio]

Al riavvio avrete il vostro LILO animato!

Scelta sbagliata!
Scelta giusta!


Note legali

Copyright (C) 2005 - Ficarola Francesco Licenza: GFDL E-Mail dell'autore: gneccos@libero.it

E' garantito il permesso di copiare, distribuire e/o modificare questo documento seguendo i termini della Licenza per Documentazione Libera GNU, Versione 1.1 o ogni versione successiva pubblicata dalla Free Software Foundation; senza Sezioni Non Modificabili, nessun Testo Copertina, e nessun Testo di Retro Copertina. Una copia della licenza è acclusa nella sezione intitolata "Licenza per Documentazione Libera GNU".

Strumenti personali
Namespace

Varianti