Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

QEMU: compilazione, installazione, uso: differenze tra le versioni

Da Slacky.eu.
(Qualche opzione avanzata)
 
Riga 1: Riga 1:
  +
[[Category:Scritti_misti]]
== Introduzione ==
== Introduzione ==
[http://fabrice.bellard.free.fr/qemu/download.html QEMU] è un software (GRATUITO!!) che emula un PC con tutti i suoi elementi e periferiche.<br> Con questo software si possono installare quanti sistemi operativi si vuole, ed utilizzarli come se fossero installati su macchine "reali".<br>
[http://fabrice.bellard.free.fr/qemu/download.html QEMU] è un software (GRATUITO!!) che emula un PC con tutti i suoi elementi e periferiche.<br> Con questo software si possono installare quanti sistemi operativi si vuole, ed utilizzarli come se fossero installati su macchine "reali".<br>

Versione attuale delle 07:51, 13 set 2006

Indice

[modifica] Introduzione

QEMU è un software (GRATUITO!!) che emula un PC con tutti i suoi elementi e periferiche.
Con questo software si possono installare quanti sistemi operativi si vuole, ed utilizzarli come se fossero installati su macchine "reali".
Personalmente utilizzo anche il QEMU Accelerator Kernel Module (KQEMU) ovvero un modulo per il kernel, che migliora le prestazioni del nostro emulatore.

[modifica] Compilare qemu

Procuriamoci anzitutto i sorgenti di qemu e kqemu. Al momento in cui scrivo, le ultime versioni sono: qemu0.8.0.tar.gz e kqemu0.7.2.tar.gz Estraiamo prima i sorgenti di qemu (verrà creata la directory qemu0.8.0)... a questo punto estraiamo kqemu0.7.2.tar.gz dentro la directory dei sorgenti di qemu.

Ora si può procedere alla compilazione.
Dalla directory che abbiamo appena creato, diamo:

./configure
make
make install (ovviamente questo da root)

KQEMU verrà installato in /lib/modules/tua_versione_kernel/misc e verrà creato il device /dev/kqemu.

[modifica] Utilizzo di qemu

Prima di lanciare qemu è necessario caricare il modulo di kqemu per utilizzare l'accelerazione. Se questo non viene fatto, qemu partirà ugualmente, ma sarà ovviamente un po' più lentuccio. Per caricare il modulo diamo

modprobe kqemu

Passiamo ora all'utilizzo vero e proprio di qemu. Vediamo come si installa un sistema operativo "dentro" al nostro sistema operativo (suona strano ma è così... che figata).
Iniziamo con il creare l'"hard disk"...o meglio l'immagine di esso.

qemu-img create nome-file.img 4G

In questo caso verrà creata un'immagine di 4 GB... ovviamente il 4 può essere sostituito con un valore differente.
Adesso vogliamo far partire il PC virtuale con il boot da cdrom (nel quale abbiamo inserito il cd di installazione del nostro sistema operativo):

qemu -boot d -cdrom /dev/hdb -hda nome-file.img

Cosa gli stiamo dicendo?? Facile:
-boot d indica di fare il boot da cdrom (se avessimo messo c avrebbe indicato l'hard disk);
-cdrom /dev/hdb indica invece che il cdrom (del sistema virtuale) sta nel device /dev/hdb (del sistema reale). Ovviamente sostituitelo con il vostro device.
-hda nome-file.img indica che l'hard disk virtuale sta nel file immagine nome-file.img.
NOTA: -hda non ha niente a che vedere con il vostro dispositivo /dev/hda... per cui se il vostro dispositivo fosse invece un hard disk vero e proprio...che ne so...diciamo /dev/hdb, avremmo messo -hda /dev/hdb. Stessa cosa se fosse stato /dev/hda.... avremmo messo -hda /dev/hda tranquillamente. Spero di essermi spiegato.

Come per magia il PC virtuale si avvierà dal cdrom...e potrete installare il vostro SO come se aveste davanti un PC normalissimo. Che figata, eh?
Una volta installato lo possiamo fare partire con il comando visto prima, sostituendo d con c ovviamente.
NOTA: Badate bene che se non c'è un cdrom nel vostro lettore, il comando vi darà errore. Se non avete un cd dentro lasciate perdere l'opzione -cdrom.

[modifica] Qualche opzione avanzata

Utilizziamo un paio di opzioni avanzate...
Prima di tutto possiamo scegliere quanta memoria RAM il nostro PC virtuale deve avere (di default sono 128 MB). Lo possiamo fare con l'opzione -m 256M (dove appunto 256M indica 256MB...).
Ovviamente non possiamo spingerci a valori enormi perché è ovvio che la RAM virtuale viene presa da quella reale...
Possiamo anche voler abilitare le eventuali schede audio (parlo al plurale perché io ne ho due...) tramite l'opzione -soundhw all. Il comando "finale" sarà pertanto (ad esempio):

qemu -m 512M -boot c -cdrom /dev/hdb -hda nome-file.img -soundhw all

Può essere necessario avere il sistema operativo emulato in full screen. Cosa possibile tramite la combinazione dei tasti ctrl+alt+f
Inoltre, per far tornare il puntatore del mouse nel nostro sistema "reale" basta premere ctrl+alt

NOTA: QEMU utilizza un "network stack" di default per cui è come se il vostro PC virtuale fosse in LAN con il sistema reale. Usandolo come client DHCP, gli verrà assegnato un IP a partire da 10.0.2.15.

  • Il suo gateway sarà 10.0.0.2,
  • il DNS server il 10.0.2.3
  • e infine il server SMB il 10.0.2.4.

Un'altra cosa molto importante: può essere necessario cambiare cdrom. Bene...andiamo nella console di qemu premendo i tasti ctrl+alt+2
digitiamo

eject cdrom 

togliamo il cd e inseriamone un altro.
Andiamo poi di

change cdrom /dev/hdb

e siamo a posto (ovvio che hdb potrebbe essere diversa da voi...solito discorso).
Torniamo a qemu con 'ctrl+alt+1

Autore: Lean

Strumenti personali
Namespace

Varianti