Pagina 1 di 3

SSD Slackware Tuning

Inviato: ven giu 10, 2011 18:19
da Trotto@81
L'intenzione di questo topic è quella di raccogliere, documentando abbastanza dettagliatamente, le varie modifiche da apportare alla configurazione della nostra distribuzione preferita, per garantire una vita più lunga possibile ai nostri SSD, che come molti sapranno, hanno un numero limitato di scrittura per le celle nand che lo compongono.
Credo sia un'iniziativa interessante, in funzione del fatto che oramai l'unico vero upgrade per un computer, anche datato, è l'installazione di un disco a stato solido.

Per prima cosa credo che sia utile individuare quali siano i servizi che effettuano un accesso continuo in scrittura e se possibile spostare le directory di riferimento in tmpfs.

Re: SSD Slackware Tuning [OFFICIAL THREAD]

Inviato: ven giu 10, 2011 18:51
da Blallo
Per montare le dir interessate in RAM

Codice: Seleziona tutto

tmpfs     /var/tmp     tmpfs     noatime,nodiratime,size=XX    0    0
tmpfs     /tmp         tmpfs     noatime,nodiratime,size=XX    0    0

dove a size=XX si sostituisce lo spazio da destinare (ES: 2G= 2 giga)

in più aggiungere a tutte le partizioni (tranne swap) le opzioni notaime e nodiratime (evitano l'aggiornare la data di accesso in lettura, risparmiando cicli di scrittura)

Re: SSD Slackware Tuning [OFFICIAL THREAD]

Inviato: ven giu 10, 2011 18:56
da Trotto@81
Per le partizioni non in tmpfs c'è da aggiunger l'opzione discard, che su ext4 attiva il trim, importante per la longevità del disco.
Io personalmente ho la home in una directory separata su hdd meccanico, nel caso non sia così anche per voi, evitate di usare questa directory per lo storage o ancor peggio file sharing.

Re: SSD Slackware Tuning [OFFICIAL THREAD]

Inviato: ven giu 10, 2011 18:59
da Blallo
Trotto@81 ha scritto:Per le partizioni non in tmpfs c'è da aggiunger l'opzione discard, che su ext4 attiva il trim, importante per la longevità del disco.

Non lo sapevo, non usando ext4
Anche se usare un journaled su un SSD non so quanto possa essere conveniente...

Trotto@81 ha scritto:Io personalmente ho la home in una directory separata su hdd meccanico, nel caso non sia così anche per voi, evitate di usare questa directory per lo storage o ancor peggio file sharing.

Ottima misura di sicurezza anche NON in caso di SSD :lol:

Re: SSD Slackware Tuning [OFFICIAL THREAD]

Inviato: ven giu 10, 2011 19:03
da Trotto@81
Un'altra questione cruciale è l'allineamento delle partizioni, non so se i tool in dotazione con la Slackware sia al passo, nel caso esiste Parted Magic che sempre di Linux si tratta.
Se le partizioni non sono allineate oltre al decadimento delle prestazioni si aumentano i cicli di scrittura e lettura, perchè per accedere ad un blocco diviso a metà si richiedono due operazioni consecutive.
Jimmy potresti spiegare su cosa influiscono le opzione da passare a fstab da te elencate?

Re: SSD Slackware Tuning [OFFICIAL THREAD]

Inviato: ven giu 10, 2011 19:12
da Blallo
Quando accedi ad un file, o ad una directory, si aggiorna il dato riguardante l'ultima data di accesso.
Con quelle opzioni disabiliti questo aggiornamento, risparmiando cicli di scrittura
(invece il dato sulle eventuali modifiche continuerà a funzionare regolarmente)

Re: SSD Slackware Tuning [OFFICIAL THREAD]

Inviato: ven giu 10, 2011 20:47
da Mario Vanoni
Offtopic: Dal 2008 uso su ogni delle 3 macchine una pennina USB 32GB.
formatate ext2 e montate al boot da /etc/fstab come HD.

Un programma [ssync(1)] due volte al giorno:
- cancella file/dir non piu` esistenti
- aggiorna file/dir piu` recenti
- aggiunge file/dir non esistenti

Tranne una pennina morta dopo un anno, cambiata,
il tutto funziona perfettamente, stesso stile SSD o mi sbaglio?

La pennina morta da 32GB si era ridotta a 24GB, scartata.

Re: SSD Slackware Tuning [OFFICIAL THREAD]

Inviato: ven giu 10, 2011 21:22
da Trotto@81
Di SSD morti non se ne sono visti fin'ora, è ovvio che tutte le precauzioni sono mirate più che altro a conservarne le prestazioni più che la durata, hai ragione a puntualizzare perchè non sono stato preciso nel primo topic.

Re: SSD Slackware Tuning [OFFICIAL THREAD]

Inviato: ven giu 10, 2011 23:40
da Trotto@81
jimmy_page_89 ha scritto:Non lo sapevo, non usando ext4
Anche se usare un journaled su un SSD non so quanto possa essere conveniente...
Con che frequenza il fs journaled scrive sul disco?

Re: SSD Slackware Tuning

Inviato: dom giu 12, 2011 11:51
da Trotto@81
Per chi usa ext4 questo link contiene le varie opzioni per il fs in questione.
http://www.mjmwired.net/kernel/Document ... s/ext4.txt
In writeback mode il jouornaling non dovrebbe essere completo, ma scrivere solo determinate informazioni che credo solo i più navigati comprendono, e le prestazioni aumentare notevolmente, insieme a discard per abilitare il trim credo siano quelle essenziali.
Su un forum di hardware, nel topic relativo agli ssd mi dicono che loro non disattivano l'aggiornamento della data di accesso a file e directory, sostengono sia esagerato per gli attuali dischi.

Per la questione log, che sono scritti con molta frequenza, se sposto la directory /var/log in ramdisk, allo shutdown perdo tutto oppure effettua un sync con la directory presente su disco?

Re: SSD Slackware Tuning

Inviato: ven giu 24, 2011 22:02
da Trotto@81
Trotto@81 ha scritto:Per la questione log, che sono scritti con molta frequenza, se sposto la directory /var/log in ramdisk, allo shutdown perdo tutto oppure effettua un sync con la directory presente su disco?
Nessuno sa darmi spiegazioni in merito?
Ho trovato anche questo wiki, ma le info generali che si trovano in rete per Linux su SSD sono vecchie di 2 anni e spesso di riferiscono a Ubuntu.
https://wiki.archlinux.org/index.php/Solid_State_Drives
Si consiglia di spostare /var/log in una partizione su disco meccanico, ne vale la pena?

Re: SSD Slackware Tuning

Inviato: dom giu 26, 2011 11:39
da Rama
Trotto@81 ha scritto:
Si consiglia di spostare /var/log in una partizione su disco meccanico, ne vale la pena?

credo di sì;
io ho / senza journaling (ma sono protetto da un ups) su ssd e home, var e tmp su disco rigido;
avevo provato var e tmp su ram ma non ho notato particolari vantaggi in velocità, quindi li ho rimessi su hd;
purtroppo non ricordo se /var/log venisse aggiornata su disco allo spegnimento, ma credo proprio di no, se viene montata in ram come fa poi ad aggiornalra su disco?

r

Re: SSD Slackware Tuning

Inviato: dom giu 26, 2011 11:47
da Trotto@81
La /tmp e /var/tmp non mi interessa se si perdono allo spegnimento, un motivo in più per fare pulizia in automatico.
Anche io ho un UPS e credo di non usare il journaling, avessi avuto un portatile sarebbe stato diverso.
Usi lilo o sei passato a grub?

Re: SSD Slackware Tuning

Inviato: dom giu 26, 2011 19:46
da Rama
Trotto@81 ha scritto:
Anche io ho un UPS e credo di non usare il journaling, avessi avuto un portatile sarebbe stato diverso.
Usi lilo o sei passato a grub?

se dando
# dumpe2fs -h /dev/sd**
non compaiono has_journal e journaling allora quest'ultimo non è attivato;
uso GAG nell'mbr e il boot loader di default di ogni distro nella propria /boot -in pratica la partizione di /, non ho mai usato una partizione dedicata a /boot;

r

Re: SSD Slackware Tuning

Inviato: dom giu 26, 2011 20:39
da Bart
Trotto@81 ha scritto:L'intenzione di questo topic è quella di raccogliere, documentando abbastanza dettagliatamente, le varie modifiche da apportare alla configurazione della nostra distribuzione preferita, per garantire una vita più lunga possibile ai nostri SSD, che come molti sapranno, hanno un numero limitato di scrittura per le celle nand che lo compongono.
Credo sia un'iniziativa interessante, in funzione del fatto che oramai l'unico vero upgrade per un computer, anche datato, è l'installazione di un disco a stato solido.

Per prima cosa credo che sia utile individuare quali siano i servizi che effettuano un accesso continuo in scrittura e se possibile spostare le directory di riferimento in tmpfs.
http://www.slacky.eu/wikislack/index.php?title=Slackware_on_Alix3d3#Configurazione