Pagina 1 di 3

SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: gio 12 nov 2015, 12:20
da conraid
Dovrebbe arrivarmi un ssd da 250gb, l'850evo, che devo mettere sul mio notebook. Un notebook del 2007 che quindi non sfrutterà appieno il nuovo ssd, ma sempre meglio dell'hd di adesso penso sia.
Ho letto la discussione sugli ssd, quindi penso di usare ext4 con trim senza tanti altri accorgimenti.
Attualmente monto la partizione con defaults,noatime e quindi penso di usare defaults,noatime,discard con l'ssd
Anche per l'usi con Mutt con imap e maildir non mi sta dando problemi come succedeva una volta e dovevo usare relatime.

Comunque ho ancora qualche dubbio.
- Devo usare GPT per partizionare ho letto in giro, ma dipende dall'hard disk o dal bios? devo usarlo anche se non ho il supporto lato bios?
- poi non ho ben capito la storia dell'EBS e dell'allineamento delle testine. Come devo fare? L'EBS del 850evo (che è uno dei più comuni da quanto ho capito) quanto è?
- Siccome uso /home cryptata e da quanto ho letto device-mapper supporta trim con --allow-discards e kernel >=3.1 posso continuare ad usare / ed /home separate? O meglio non cifrare ed usare altri modi per dati sensibili?
- una partizione per /boot è necessaria o non importa?

Insomma se mi date più consigli possibili "allo stato attuale" (in rete trovo cose anche vecchie che magari ora son superate) mi fate un favore.

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: gio 12 nov 2015, 22:54
da navajo
ciao
allora, partiamo dal evo.
sicuramente è un ottimo disco, ma sappi che ha un tipo di memoria non proprio al top. se puoi, prendi il pro. oppure, mi hanno tanto parlato bene delSandisk extreme pro 240 che hanno una memoria MLC che è sicuramente migliore delle TCL.
ora parliamo delle ottimizzazioni e del FS.
che tipo di bios hai ?? GPT è sicuramente valido, ma va a braccetto sopratutto con EFI. quindi se hai un bios recente, perchè non usarlo ??
il filesystem. io per ora ho ext4 , senza il comando discard. Questo perchè non è necessario usare il trim ogni volta che si cancella un file, ma si può dare ad esempio, il comando una volta a settimana.

Codice: Seleziona tutto

fstrim -v /
se si ha la sola root, altrimenti il comando va dato indicando anche le altre partizioni come /home
i comandi noatime, relatime.. io uso relatime, ma appunto, con SSD con TCL , non ne avresti neanche bisogno. calcola che un samsung pro è garantito 10 anni.
che kernel hai ??? se hai un 4 potresti addirittura usare btrfs con l opzione ssd . e stop ( dando il comando fstrim una volta a settimana).
e se hai anche un kernel maggiore della 3.1 puoi utilizzare la / home separata. ricordati solo, che devi allineare tutto a MiB.
la partizione boot, dipende da te.. non dal disco.
se usi uefi, ed hai la partizione per lanciarlo, devi continuare a farlo, se hai l abitudine ad avee /boot, nessun problema.. anche se non capisco oramai, la sua utilità in un desktop.
spero di essere stato di aiuto, se hai altre domande..

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: ven 13 nov 2015, 12:07
da conraid
navajo ha scritto:ciao
allora, partiamo dal evo.
sicuramente è un ottimo disco, ma sappi che ha un tipo di memoria non proprio al top. se puoi, prendi il pro. oppure, mi hanno tanto parlato bene delSandisk extreme pro 240 che hanno una memoria MLC che è sicuramente migliore delle TCL.
Non l'ho scelto io, è un regalo. Però sinceramente non sapevo di questa cosa e leggendo in rete avrei scelto questo anche comprandolo da solo, magari da 500. Il Pro forse troppo costoso per me e la possibilità di ho, con il mio notebook, di sfruttarlo a pieno.
che tipo di bios hai ??
una cosa orribile e vecchia, non ho mai potuto nemmeno aggiornarlo perché HP rilascia da un po' solo software windows per l'aggiornamento. Tieni presente che a suo tempo presi questo notebook (hp 6710s) anche per la "certificazione" linux (suse)
GPT è sicuramente valido, ma va a braccetto sopratutto con EFI. quindi se hai un bios recente, perchè non usarlo ??
come detto non ce l'ho, quindi che devo fare? come partiziono? sempre nel vecchio modo? questa cosa mi sfugge e mi sono perso leggendo in rete.
che kernel hai ??? se hai un 4 potresti addirittura usare btrfs con l opzione ssd . e stop ( dando il comando fstrim una volta a settimana).
e se hai anche un kernel maggiore della 3.1 puoi utilizzare la / home separata. ricordati solo, che devi allineare tutto a MiB.
ho la current, e comunque compilo ed uso sempre l'ultimo kernel uscito.
la partizione boot, dipende da te.. non dal disco.
se usi uefi, ed hai la partizione per lanciarlo, devi continuare a farlo, se hai l abitudine ad avee /boot, nessun problema.. anche se non capisco oramai, la sua utilità in un desktop.
Allora. Non ho partizioni uefi, e come detto nemmeno mai viste ed usate. Per questo le mie domande.
Su /boot, beh, quando installi il disco mi serviva così e non ricordo bene per quale motivo, ma dovetti fare così. Tieni presente che nel fisso, più recente e già fuori uso, non la usavo. Quindi avrò avuto un'esigenza di qualche tipo particolare.
Con il tempo poi non ho più cambiato.

Ho chiesto di /boot perché ho letto che lilo non va bene con gpt, e non so se elilo o grub2 vanno anche senza /boot. Tutto qui.
Ma se è un problema di bios e non di disco, allora uso mbr e via, come ho sempre fatto.

Ma il discorso EBS com'è? cio' dell'allineamento che anche tu citi?

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: ven 13 nov 2015, 12:20
da conraid
Tra l'altro ho letto questo
https://www.reddit.com/r/buildapc/comme ... sung_ssds/

Che significa? Mi sembra di leggere che ormai c'è il fix del kernel o sbaglio?
Il mio inglese è sempre peggiore :-(

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: ven 13 nov 2015, 12:32
da conraid
Ho letto questa guida di arch
https://wiki.archlinux.org/index.php/So ... taliano%29
in pratica devo usare GPT su BIOS con appunto /boot separata

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: sab 14 nov 2015, 20:11
da navajo
ok
chiaro tutto.. non avevo pensato a lilo.. secondo me PV dovrebbe passare subito a grub2 altrimenti si rischia davvero di far rimanere Slackware nel medioevo.
gpt e boot separata, e via..
per la partizione, usa una live di gparted, e puoi scegliere tutto.. anche l allineamento a MiB
se è un regalo, poi .. che dire a caval donato non si guarda in bocca.
a sto punto, prova pure btrfs e metti fra le opzioni ssd
[]url=https://btrfs.wiki.kernel.org/index.php/Mount_options]blog[/url] ufficiale.
metti pure relatime e vai tranquillo..

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: lun 23 nov 2015, 22:53
da Procopio
Ciao a tutti, continuo da qua per non aprire post simile.
Ho un dell precision m3800
Ho dual boot di win10/slackware su SSD con UEFI. Le domande:
1) dopo varie disto provate ho la boot invasa da kernels, initramfs ecc, ovviamente la partizione è in condivisione con windows, e vorrei pulirla senza toccare i files di windows (per non dover ripristinare poi da chiavetta di recovery di wondows), che cosa posso eliminare?
2) anche il menù di boot di uefi è bello intasato tra bootloader vari, modalità di ripristino di windows ecc, quello però lo posso pulire dal menù del UEFI semplicemente rimuovendo le voci?
3) quali sono i file system consigliati per l'SSD? la mia tabella delle partizioni è semplice ho / /boot e /home (swap la devo mettere? ho 16GB di ram..) io pensavo di usare Btrfs per la /home ext2 per /boot e ext4 per /...C'è una tabella di partizioni con filesystem più consigliabili di come ho indicato?
4) opzioni di mount varie (da mettere in fstab, o dove vogliate indicarmi) sono consiglio gradito e prezioso

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: mar 24 nov 2015, 9:27
da conraid
Procopio ha scritto:Ciao a tutti, continuo da qua per non aprire post simile.
Ho un dell precision m3800
Ho dual boot di win10/slackware su SSD con UEFI. Le domande:
1) dopo varie disto provate ho la boot invasa da kernels, initramfs ecc, ovviamente la partizione è in condivisione con windows, e vorrei pulirla senza toccare i files di windows (per non dover ripristinare poi da chiavetta di recovery di wondows), che cosa posso eliminare?
2) anche il menù di boot di uefi è bello intasato tra bootloader vari, modalità di ripristino di windows ecc, quello però lo posso pulire dal menù del UEFI semplicemente rimuovendo le voci?
3) quali sono i file system consigliati per l'SSD? la mia tabella delle partizioni è semplice ho / /boot e /home (swap la devo mettere? ho 16GB di ram..) io pensavo di usare Btrfs per la /home ext2 per /boot e ext4 per /...C'è una tabella di partizioni con filesystem più consigliabili di come ho indicato?
4) opzioni di mount varie (da mettere in fstab, o dove vogliate indicarmi) sono consiglio gradito e prezioso
Rispondo a quel che so, o credo di sapere.
3) anche io ero tentato da btrfs, ma mi sa che userò ext4, perché btrfs non lo conosco bene, sopratutto le utility di gestione. Hanno tutti pro e contro, dipende dal contesto e dall'uso che farai della macchina.
Swap sì, meglio metterla, magari piccola e con swappines basso. Se è un notebook ed usi sospensione/ibernazione mettila almeno quanto la ram.
4) attualmente niente, defaults. Anche discard per abilitare il trim molti consigliano di non usarlo e fare il trim ogni tanto.
1) hai /boot in condivisione con windows? o parli di una partizione specifica uefi?
Io /boot la pulisco ogni volta, nel senso che tengo solo ultimo e penultimo kernel compilato. E huge per le emergenze. Ma mi sa che parliamo di cose diverse.

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: sab 28 nov 2015, 10:59
da navajo
io uso ancora ext4. ma prima o poi passo a btrfs
non è che bisogna fargli chissà cosa, sul wiki ci sono delle ottime spiegazioni.per il resto, Conraid ha detto tutto.

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: sab 28 nov 2015, 12:14
da hashbang
Io oramai uso SOLO Btrfs. L'unica eccezione è la partizione di recovery formattata in XFS che altro non è che un mirror locale della -current, e che tengo aggiornata costantemente con rsync e dalla quale posso fare il boot tramite la sua entry in GRUB.

E lo uso non da oggi, ma già dai tempi della 13.37.

Comunque, al di là della documentazione, che fa sempre bene leggere, il concetto su cui verte Btrfs è quello di demandare a lui la gestione del partizionamento.

Btrfs non è un ext4 cambiato di nome. È concettualmente simile a ZFS e si basa sullo stesso principio di LVM.
In sostanza non si dovrebbero creare partizioni /home e / separate, per poi magari formattarle con Btrfs.
Va invece usato il concetto di subvolume.

Ad esempio:
Mettiamo il caso che io voglia avere due subvolumi, ROOT e HOME.

Codice: Seleziona tutto

# btrfs subvolume create /mountpoint/del/volume/btrfs/ROOT
# btrfs subvolume create /mountpoint/del/volume/btrfs/HOME
E per montarle si passa la seguente command line:

Codice: Seleziona tutto

# mount /dev/sdXN -o subvol=ROOT /
# mount /dev/sdXN -o subvol=HOME /home
Ora, naturalmente potrete anche nidificare ancora di più i vostri subvolumi.
Io per esempio ho questa configurazione:

Codice: Seleziona tutto

__current
__current/ROOT -------> /
__current/HOME -------> /home
__snapshots
__snapshots/ROOT -----> /.snaphots
__snapshots/HOME -----> /home/.snapshots
Naturalmente __snapshots/ROOT e __snapshots/HOME hanno i loro subvolumi, che altro non sono che i vari snapshot (nel mio caso read-only) che io faccio ogni qual volta c'è un aggiornamento della -current (per quanto riguarda __current/ROOT) e quando devo fare modifiche drastiche alla mia /home (nel caso di __current/HOME).
Se si vuole si può persino sfruttare grub per far cercare i vari subvolumi e aggiungere le relative voci nel boot menu, in modo da fare il boot direttamente in uno snapshot, come avveniva in OpenSolaris con i Boot Environment creati dal package manager IPS.
Anche OpenSUSE lo fa, tramite un demone chiamato snapper.


Altra cosa: Btrfs dà il meglio di sé con la compressione attiva.
Quindi è sempre meglio aggiungergli un bel compress=lzo tra le opzioni di mount.

Altra cosa ancora: Btrfs è soggetto a frammentazione. O meglio: tutti i file system lo sono, ma Btrfs in particolar modo.
Eh sì, purtroppo è il risvolto della medaglia nell'usare un file system di tipo Copy On Write.

Tuttavia, non è sempre un male, specie se magari avete attivato la compressione dopo aver scritto i file.
Nei file system di tipo Copy On Write infatti tutte le modifiche vengono sempre apportate sulle nuove allocazioni, mai nelle vecchie.
Il che vuol dire che se attivate la compressione in un subvolume, essa avrà effetto solo dai prossimi file che verranno scritti, mentre il resto rimarrà non compresso.
Per ovviare a questo basta spostare i file. Anche un semplice mv da un volume ad un altro basta.
Tuttavia a differenza di ZFS, che non pone altra soluzione al mv, Btrfs ci viene incontro con la deframmentazione.
Se date un

Codice: Seleziona tutto

# btrfs filesystem defragment -rvfc lzo /
oltre alla deframmentazione, verrà eseguita tramite il parametro -c lzo una compressione dei file.

In ogni caso esiste anche il flag "autodefrag" che si può passare tra le opzioni di mount.



Altra cosa ancora ancora (e questo vi riguarda più da vicino).
Btrfs è DANNATAMENTE LENTO con le VM. Il modello CoW rallenta enormemente l'esecuzione a causa del suo metodo di allocazione.
Nel mio caso, per esempio, il rallentamento è persino peggiore di quando si usa una VM senza l'accelerazione hardware.

Tuttavia, si risolve facilmente.
Date un:

Codice: Seleziona tutto

chattr -RV +C ~/VirtualBox\ VMs
in modo da disattivare il CoW in quella directory, e poter quindi utilizzare il modello di allocazione normale.
NOTA: La directory deve essere vuota, il che significa che se avete già delle VM dovete rimuoverle e poi fare il tutto.
NO, non potete spostarle e rimetterle dopo, perché i file non sono stati creati con l'attributo no-copy-on-write (C), e rischierete quindi perdite di dati nelle vostre VM in quanto una parte è stata allocata in maniera diversa.
Prima settate ricorsivamente la directory con il no-copy-on-write e poi create le vostre VM.


Ah, dimenticavo:
Se usate i subvolumi e avete un kernel generic sappiate che vi aspetta una brutta giornata. :lol:
Il mkinitrd di Slackware è broken perché non prende il parametro rootflags=subvol=<vostro_subvolume_di_root>. Pare che l'init messo nell'initrd non parsi proprio rootflags e di conseguenza monti sempre il subvolume radice (ID 0) che, nel mio caso, contiene __current e __snapshots.

Ho persino aperto un thread su LQ sperando che Pat lo notasse, ma pare che non abbia attirato l'attenzione di nessuno. :roll:

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: sab 28 nov 2015, 14:09
da conraid
Interessante la cosa dei subvolume, ricorda un po' le spice di bsd

Io ho segnalto a Pat varie cose, tra cui una modifica a rc.S per permettere l'opzione discard a dm-crypt (cryptsetup), che attualmente non è prevista. Ma boh. Anche altre cose banali come man page non compresse non mi caca.
Poi gli scrivo cose che risultano errate o bischerate su fisime mia, e mi risponde :-)
Una volta mi rispose per parlare di cmake o del subgenius.

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: sab 28 nov 2015, 15:42
da hashbang
conraid ha scritto:Interessante la cosa dei subvolume, ricorda un po' le spice di bsd
Se volete approfondire la questione c'è questo topic in cui con Meskalamdug si parlava proprio della differenza tra LVM e Btrfs, sia in termini di allocazione dei subvolumi e sia di snapshot.

Tra l'altro mi ha ricordato di un altro bug, ovvero quello del mount con LABEL=<label_disco> che su Slackware dà problemi.
Se non ricordo male lo fa anche con l'UUID.
Comunque penso che se si usa il percorso fisico /dev/disk/by-label il problema dovrebbe poter essere aggirato, anche se non ho provato e quindi non mi esprimo più di tanto.

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: dom 29 nov 2015, 21:28
da navajo
nel caso degli SSD la frammentazione non è un contro, ma un pro. Infatti evita di scrive i dati sulle stesse celle.. e inoltre, non va ad intaccare la velocità di lettura scrittura.

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: lun 30 nov 2015, 8:26
da scorpion77
Ciao, anch'io stavo pensando di comprare un ssd. Lo prenderei principalmente per Windows, che è abbastanza lento ad avviarsi e per installare giochi e programmi pesanti che uso io e i miei fratelli. Nei vari articoli che ho letto non viene presa in considerazione l'eventualità di usare partizioni formattate in ntfs. Quindi vi chiedo: con ntfs-3g è comunque possibile usare le opzioni noatime e discard?

Re: SSD, partizioni e consigli vari

Inviato: lun 30 nov 2015, 12:50
da conraid
Noatime sì, discard non mi sembra, a meno che non sia qualche opzione particolare.
Comunque man ntfs-3g e vedi tutte le opzioni