[CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Area di discussione libera.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Rispettare le idee altrui.
2) Evitare le offese dirette.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.
Avatar utente
luxtux
Linux 0.x
Linux 0.x
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 18:09
Kernel: 2.6.26-2-686
Desktop: xfce4
Distribuzione: Debian [Lenny]

[CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da luxtux »

Ciao,
il 14 luglio ci sara' il 'Silenzio dei Bloggers' contro la legge Alfano.
L'iniziativa parte da un'idea di Alessandro Gilioli e la trovate descritta qui.

Il mio punto di vista invece lo trovate qui.
L'iniziativa consiste nel presentare per tutta la giornata, al posto del blog, una pagina di protesta piu' o meno come questa (l'immagine con la scritta e' quella ufficiale della campagna, il resto ce l'ho messo io).

Sarebbe auspicabile il maggior numero di adesioni, compresa quella di Slacky.eu.

ciao

L.

Avatar utente
luxtux
Linux 0.x
Linux 0.x
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 18:09
Kernel: 2.6.26-2-686
Desktop: xfce4
Distribuzione: Debian [Lenny]

14 luglio: il Silenzio dei Bloggers - Aggiornamento

Messaggio da luxtux »

E' nata una community che raccoglie quei bloggers che vorranno riunirsi per scambiare opinioni sull'argomento.

Come ormai saprete gia' ieri Napolitano ha incontrato il promotore della legge, Angelino Alfano, per esprimere le sue perplessita' sulla costituzionalita' del testo, lasciando intendere che se fosse stata approvata tel quel difficilmente l'avrebbe firmata. Non e' noto su quali punti Napolitano sia stato critico, ma i tg e i giornali riferiscono solo di eccezioni sulle intercettazioni telefoniche e sugli aspetti che coinvolgono la liberta' di stampa. In compenso il Gr1 delle ore otto ha dedicato uno spazio alla protesta dei bloggers citando chiaramente l'iniziativa e dando l'indirizzo web della community. La notizia e' presente anche sul portale della Rai



stay tuned



L.

Avatar utente
conraid
Staff
Staff
Messaggi: 13421
Iscritto il: gio 14 lug 2005, 0:00
Nome Cognome: Corrado Franco
Slackware: current64
Desktop: kde
Località: Livorno
Contatta:

Re: 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers - Aggiornamento

Messaggio da conraid »

luxtux ha scritto:E' nata una community che raccoglie quei bloggers che vorranno riunirsi per scambiare opinioni sull'argomento.

Come ormai saprete gia' ieri Napolitano ha incontrato il promotore della legge, Angelino Alfano, per esprimere le sue perplessita' sulla costituzionalita' del testo, lasciando intendere che se fosse stata approvata tel quel difficilmente l'avrebbe firmata. Non e' noto su quali punti Napolitano sia stato critico, ma i tg e i giornali riferiscono solo di eccezioni sulle intercettazioni telefoniche e sugli aspetti che coinvolgono la liberta' di stampa. In compenso il Gr1 delle ore otto ha dedicato uno spazio alla protesta dei bloggers citando chiaramente l'iniziativa e dando l'indirizzo web della community. La notizia e' presente anche sul portale della Rai



stay tuned



L.
Da quello che ho capito Napolitano ha espresso parere negativo in generale, ma per applicare l'incostituzionalità e quindi rimandare il testo alle camere ha detto che si sarebbe appellato al fatto che la legge verrà applicata non retroattivamente.
Questo secondo le intenzioni era fatto per far capire che non era una legge per i processi in corso di Berlusconi, ma l'ordinamento italiano prevede che se una legge è "pro" indagato deve essere applicata retroattivamente.
Naturalmente parlo per conoscenze scarse di diritto e per quel che ho letto sulla stampa, se qualcuno più esperto ci spiega meglio ben accetto

Io ho l'impressione che se tolgono quel che da fastidio a carta stampata e magistrati la legge passerebbe senza nessuna obiezione, purtroppo internet è o non conosciuta o vista come qualcosa da "controllare" da queste persone, che poi si lamentano se in iran viene bloccato... va beh stiamo andando troppo sul non concesso in questo forum

kanzy
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 210
Iscritto il: sab 10 mag 2008, 15:02
Slackware: 14.2

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da kanzy »

siamo già scivolati da tempo sulla banana e adesso ci troviamo in caduta libera :evil:
l'uomo ha bisogno di cibo rifugio e storie

Avatar utente
luxtux
Linux 0.x
Linux 0.x
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 18:09
Kernel: 2.6.26-2-686
Desktop: xfce4
Distribuzione: Debian [Lenny]

Re: 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers - Aggiornamento

Messaggio da luxtux »

conraid ha scritto: Io ho l'impressione che se tolgono quel che da fastidio a carta stampata e magistrati la legge passerebbe senza nessuna obiezione, purtroppo internet è o non conosciuta o vista come qualcosa da "controllare" da queste persone, che poi si lamentano se in iran viene bloccato... va beh stiamo andando troppo sul non concesso in questo forum
Il problema sta nel fatto che si vuole estendere ai bloggers una legge (comunque liberticida, IMHO) pensata per la stampa, introducendo il c.d. "obbligo di rettifica entro 48 ore", che prevede una sazione pecuniaria tra gli 8 ed i 13.000 euro per tutti i titolari di “siti informatici” che contravverranno alla norma.
Ora, poiche' un blog non e' un giornale. cosa succede se il blogger, magari perche' e' in vacanza o comunque impedito ad ottempereare all'obbligo nei tempi stabiliti? Quanti blog i cui owners si impegnano attivamente nel cosiddetto 'giornalismo partecipativo' si vedranno costretti a chiudere bottega per non cadere vittime del potente di turno? Gli strumenti per colpire chi diffama il prossimo esistono gia'. A che serve questo ennesimo tentativo di imbavagliare la rete? E' da quando Internet ha iniziato a diffondersi in italia che ci sono a scadenze piu' o meno ravvicinate tentativi di metterla a tacere con i pretesti piu' assurdi. Solo quest'anno siamo gia' a due (chi ricorda la legge D'Alia, poi naufragata per manifesta ignoranza del suo stesso inventore). Il fatto e' che la Rete fa paura ai potenti, perche' e' un media 'liquido', difficile da ingabbiare e controllare se non con leggi ingiuste. Come in Cina. Come in Birmania. Come in Iran. Ma anche come in Francia, dove solo qualche mese fa una legge analoga (il pretesto era lo scaricamento di materiali protetti da copyright) e' stata approvata ma successivamente annullata da una sentenza della Corte Costituzionale.

Ad ogni modo la protesta prende forma. Invito ancora chi ritiene di poter dare un contributo attivo o anche solo un appoggio, per dire 'ci sono anch'io' ad iscriversi alla community che ho citato nel post precedente. Al momento sono allo studio iniziative che, al di la' del silenzio, ci permettano anche di renderci visibili al di fuori della rete, anche al di la' dei confini nazionali (ricordo che l'UE non vede affatto di buon occhio questa legge).

stay tuned, resist against chensorship!

L.

Avatar utente
danix
Staff
Staff
Messaggi: 3287
Iscritto il: ven 27 ott 2006, 19:32
Nome Cognome: Danilo M.
Slackware: 64 14.1
Kernel: 4.4.0
Desktop: kde4
Località: Siderno (RC)
Contatta:

Re: 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers - Aggiornamento

Messaggio da danix »

luxtux ha scritto:stay tuned, resist against chensorship!
resist against censorship! :lol:

a parte le battute, grazie per aver segnalato questo importante evento, spero che i bloggers presenti su slacky faranno sentire il proprio silenzio quel giorno, io ci sarò (ho già preparato la pagina ;) ), adesso vado a vedere la community segnalata all'inizio del thread...

la discussione è interessante, facciamo solo attenzione a non scendere troppo nel politico però...
danix
myself ha scritto:non sono molto presente sul forum, e di ciò mi scuso con tutti

Avatar utente
conraid
Staff
Staff
Messaggi: 13421
Iscritto il: gio 14 lug 2005, 0:00
Nome Cognome: Corrado Franco
Slackware: current64
Desktop: kde
Località: Livorno
Contatta:

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da conraid »

luxtux ha scritto:
conraid ha scritto: Io ho l'impressione che se tolgono quel che da fastidio a carta stampata e magistrati la legge passerebbe senza nessuna obiezione, purtroppo internet è o non conosciuta o vista come qualcosa da "controllare" da queste persone, che poi si lamentano se in iran viene bloccato... va beh stiamo andando troppo sul non concesso in questo forum
Il problema sta nel fatto che si vuole estendere ai bloggers una legge (comunque liberticida, IMHO) pensata per la stampa,
è esattamente quel che volevo intendere io, quanto sia per "ignoranza" o per "paura di un mezzo meno controllabile" non so (forse entrambe le cose), ma molte leggi purtroppo sono fatte così, non si guarda la differenza del mezzo, ma semplicemente si estende ad internet una legge applicata per altri mezzi

Avatar utente
luxtux
Linux 0.x
Linux 0.x
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 18:09
Kernel: 2.6.26-2-686
Desktop: xfce4
Distribuzione: Debian [Lenny]

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da luxtux »

conraid ha scritto:
luxtux ha scritto:
conraid ha scritto: Io ho l'impressione che se tolgono quel che da fastidio a carta stampata e magistrati la legge passerebbe senza nessuna obiezione, purtroppo internet è o non conosciuta o vista come qualcosa da "controllare" da queste persone, che poi si lamentano se in iran viene bloccato... va beh stiamo andando troppo sul non concesso in questo forum
Il problema sta nel fatto che si vuole estendere ai bloggers una legge (comunque liberticida, IMHO) pensata per la stampa,
è esattamente quel che volevo intendere io, quanto sia per "ignoranza" o per "paura di un mezzo meno controllabile" non so (forse entrambe le cose), ma molte leggi purtroppo sono fatte così, non si guarda la differenza del mezzo, ma semplicemente si estende ad internet una legge applicata per altri mezzi
Il fatto e' che non ci si vuole rendere conto che la Rete non e' figlia di (giornali, televisioni, e altri media tradizionali), ma e' madre, madre di un nuovo sistema di comunicare, orizzontale e in continua mutazione (e' questo che fa paura ai potenti), per cui sfugge al controllo e IMHO leggi come quella che si sta approvando in Italia sono colpi di coda di establishment (mamma, l'avro' scritto bene?) che sanno di muffa, sono morti e non lo sanno. Avete notato come fino a quando Internet ci fa vedere cose che succedono lontane da casa (penso ai recenti fatti di Teheran) tutti a commuoversi e a dire che se non ci fosse stata Internet non ne avremmo saputo nulla e bla bla bla. Gli stessi personaggi tra una settimana voteranno una pessima legge e gli italiani (tutti, non solo i bloggers) saranno un po' meno liberi e un po' piu' iraniani.

@ danix: resist against censorship! mi cospargo il capo di chenere ;-)

L.

Avatar utente
luxtux
Linux 0.x
Linux 0.x
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 18:09
Kernel: 2.6.26-2-686
Desktop: xfce4
Distribuzione: Debian [Lenny]

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da luxtux »

AGGIORNAMENTI:

La neonata iniziativa sta cominciando a raccogliere adesioni 'eccellenti', tra cui quelle di Articolo 21, Claudio Messora di Byoblu, Ivan Scalfarotto, Luca Sofri di Wittgenstein e tanti altri. Il movimento 'Salva i Blog' (37.000 iscritti) ha aderito ieri.

In queste ore lo staff di Debianizzati (la piu' importante comunita' Debian italiana) sta discutendo in merito all'adesione.
Anche Il mondo dell'informazione 'ufficiale' ha ripreso la notizia, che oggi e' presente su:

Ansa
Corriere della Sera
Il Sole 24 ore
Blitz quotidiano
Romagna Oggi
ITespresso
Pubblicaamministrazione.net
Tiscali.it

Nei giorni scorsi hanno parlato del 'Silenzio dei Bloggers':

L'Espresso online (il magazine cartaceo ne parlera' sul prossimo numero)
Il Secolo XIX
La Repubblica (online e cartaceo)
Red Tv
Gr1

L'Italia dei Valori, considerato che, stando a quanto ha dichiarato lo stesso ministro Alfano, non verra' posta la fiducia sul ddl, presentera' un emendamento il cui testo e' il seguente:
PROPOSTA DI EMENDAMENTO al DDL n. S1611

Al comma 28 dell’art. 1, lettera a), capoverso le parole: «Per i siti informatici» sono sostituite con le seguenti: «Per i giornali e periodici diffusi per via telematica e soggetti all’obbligo di registrazione di cui all’articolo 5».

Al comma 28 dell’art. 1, lettera e), le parole: “o delle trasmissioni informatiche o telematiche” sono sostituite con le seguenti: «o dei giornali e periodici diffusi per via telematica e soggetti all’obbligo di registrazione di cui all’articolo 5″.
E' ancora in corso la petizione le cui firme verranno presentate ai capigruppo del Senato prima della votazione del ddl.

Stay tuned.

L.

ps: ho ritenuto opportuno postare l'iniziativa anche sul forum di Hostingtalk, molto frequentato dai providers, perche' pensavo che fossero direttamente interessati in quanto operatori. Ne e' nato un flame, che ha per oggetto le mie opinioni politiche, dal quale mi guardo di partecipare. Spassoso.

Avatar utente
Luci0
Staff
Staff
Messaggi: 3591
Iscritto il: lun 27 giu 2005, 0:00
Nome Cognome: Gabriele Santanché
Slackware: 12.2 14.0
Kernel: 2.6.27.46- gen 3.2.29
Desktop: KDE 3.5.10 Xfce
Località: Forte dei Marmi
Contatta:

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da Luci0 »

In effetti il web sta diventando troppo controllabile e censurabile ed rimanere anonimi sempre più complicato. Ricordiamoci però che alle brutte esiste sempre freenet ... prepariamoci a diventare illegali dal giorno alla notte ...come accadde ai sysop delle BBS

Avatar utente
gattino_usb
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 205
Iscritto il: mar 25 dic 2007, 11:48
Nome Cognome: Alberto Rosso
Slackware: Current
Kernel: 2.6.27
Desktop: Xfce
Distribuzione: Debian, XUbuntu
Località: Cittadella (Padova)

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da gattino_usb »

mmh, io penso sia SCORRETTO attentare alla libertà di opinione ed espressione.
Tuttavia penso sia SCORRETTO pure dar notizie false, magari inconsapevolmente avendole lette altrove.

Quindi secondo me ben venga una legge che impone si debba divulgare solo notizie veritiere.
Ma venga condannata una legge se mina la libertà di divulgare informazioni veritiere ma scomode.

Se io dico "Berlusconi spaccia la droga", e non è vero, è giusto che la notizia debba essere da me smentita.
Se invece dico "Berlusconi spaccia la droga", ed il giorno prima mi ha venduto un oncia di stupefacente, beh è ingiusto che io venga censurato.

Avatar utente
Luci0
Staff
Staff
Messaggi: 3591
Iscritto il: lun 27 giu 2005, 0:00
Nome Cognome: Gabriele Santanché
Slackware: 12.2 14.0
Kernel: 2.6.27.46- gen 3.2.29
Desktop: KDE 3.5.10 Xfce
Località: Forte dei Marmi
Contatta:

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da Luci0 »

Il rischio é che la libertà di "bloggare" venga regolamentata ... tipo la libertà di stampa che in italia é regolamentata, bisogna vedere cosa costerà in termini di libertà la regolamentazione. Io credo che si arriverà alla sterilizzazione e alla fossilizzazione dei blog , almeno quelli più politici, in pratica la gente non potrà più scrivere niente di interessante e i blog si spegneranno lentamente.

Avatar utente
gattino_usb
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 205
Iscritto il: mar 25 dic 2007, 11:48
Nome Cognome: Alberto Rosso
Slackware: Current
Kernel: 2.6.27
Desktop: Xfce
Distribuzione: Debian, XUbuntu
Località: Cittadella (Padova)

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da gattino_usb »

Luci0 ha scritto:bisogna vedere cosa costerà in termini di libertà la regolamentazione.
questo bisognerebbe riuscire a chiarire :?

Avatar utente
luka64
Linux 1.x
Linux 1.x
Messaggi: 175
Iscritto il: ven 22 mag 2009, 10:47
Slackware: 12.2,9e
Kernel: 2.6.28.10
Desktop: xfce
Distribuzione: zw6.0

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da luka64 »

Ma dove stiamo andando! Che tristezza.

Avatar utente
luxtux
Linux 0.x
Linux 0.x
Messaggi: 9
Iscritto il: mer 24 giu 2009, 18:09
Kernel: 2.6.26-2-686
Desktop: xfce4
Distribuzione: Debian [Lenny]

Re: [CALL FOR ACTION] - 14 luglio: il Silenzio dei Bloggers

Messaggio da luxtux »

AGGIORNAMENTO

Il ministro Alfano fa marcia indietro sulla modificabilita' del DDL e chiede lo slittamento della votazione a settembre.
I giornalisti sospendono lo sciopero, i bloggers confermano la giornata di silenzio per il 14 luglio. In crescita le adesioni all'iniziativa, anche Adiconsum e' della partita.

stay tuned!

L.

Rispondi