Domande su pacchettizzazione e upgrade di pacchetti

Postate qui se avete consigli per migliorare i pacchetti disponibili in questo sito o se avete problemi con installazione, funzionamento o altro.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare in modo preciso il nome del pacchetto.
2) Specificare se discussione/suggerimento o richiesta d'aiuto.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.
Rispondi
Avatar utente
nyquist
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 268
Iscritto il: sab 2 ago 2008, 16:02
Nome Cognome: Cristiano Urban
Slackware: 14.2 multilib
Kernel: 4.4.208
Desktop: KDE
Località: Gonars (UD)
Contatta:

Domande su pacchettizzazione e upgrade di pacchetti

Messaggio da nyquist »

Ciao a tutti,
sto leggendo un po' di doc per capire come creare pacchetti e avrei alcune domande da porvi, alcune delle quali magari potrebbero sembrarvi banali, ma per me che sono inesperto non lo sono.

1) Nelle linee guida per i pacchettizzatori qui su Slacky ad un certo punto c'è scritto quanto segue:
[...]I pacchettizzatori che volessero mettere a disposizione il pacchetto a 32 bit e a 64 bit devono installarsi anche una Slackware 32 bit, possibilmente allineata - come patch level e software aggiuntivo - con quella a 64 bit.[...]
Il "patch level" è determinato dal livello di aggiornamento dei pacchetti tramite slackpkg? Cioè si intende che le due VM (nel mio caso) devono essere "uguali" dal punto di vista degli aggiornamenti di slackpkg? E, inoltre, che succede se io creo un pacchetto con una installazione ad un certo livello di patch e poi escono dei nuovi aggiornamenti? Devo ricompilare il pacchetto dopo aver aggiornato il sistema?

2) Se decidessi di seguire la guida per i pacchettizzatori presente qui su Slacky.eu e volessi, una volta acquisita sufficiente esperienza, dare una mano a creare qualche pacchetto, avrei la possibilità di tenerne una copia pubblica su un mio sito/server?

3) Nel caso uno volesse fare l'upgrade di un pacchetto fornito dalla distribuzione, come dovrebbe comportarsi? Faccio un esempio pratico: voglio fare l'upgrade di php all'ultima versione disponibile (la 5.6.2). Ho provato a creare il pacchetto 32 bit su un vecchio pc. Ho creato due directory nella home, una di nome php e l'altra di nome alpine. Nella prima c'ho messo lo SlackBuild che si trova nei sorgenti di Slackware 14.1 (un mirror qualsiasi) assieme ai sorgenti di php in formato .tar.xz. Nella directory alpine ho scaricato tutti file presenti nei sorgenti di Slackware 14.1. Dopo aver dato i permessi di esecuzione agli SlackBuild di php e alpine, ho lanciato il primo e dopo un po' il pacchetto è stato creato ma non ho avuto ancora il coraggio di fare l'upgrade con upgradepkg perchè non so se la procedura sia corretta :-).
Nel momento in cui dovessi lanciare slackpkg update, questo potrebbe lamentarsi una volta fatto l'upgrade di php?

Per ora questi sono i miei dubbi. Se me ne vengono in mente altri li scriverò. Nel frattempo grazie in anticipo per l'attenzione.

N.B.: Tutte le domande sono riferite alla Slacware stable.

ilmich
Master
Master
Messaggi: 1549
Iscritto il: lun 16 lug 2007, 17:39
Slackware: 14.2 64bit
Kernel: 4.19.46
Desktop: dwm
Località: Roma

Re: Domande su pacchettizzazione e upgrade di pacchetti

Messaggio da ilmich »

nyquist ha scritto:Il "patch level" è determinato dal livello di aggiornamento dei pacchetti tramite slackpkg? Cioè si intende che le due VM (nel mio caso) devono essere "uguali" dal punto di vista degli aggiornamenti di slackpkg? E, inoltre, che succede se io creo un pacchetto con una installazione ad un certo livello di patch e poi escono dei nuovi aggiornamenti? Devo ricompilare il pacchetto dopo aver aggiornato il sistema?
non è obbligatorio, ma sarebbe preferibile. in ogni caso, a parte rarissime eccezioni, non hai necessità di ricompilare nulla perchè le patch di sicurezza sono versioni compatibili con le precedenti .. se cosi' non fosse slackware andrebbe ricompilata in toto mille volte
nyquist ha scritto:2) Se decidessi di seguire la guida per i pacchettizzatori presente qui su Slacky.eu e volessi, una volta acquisita sufficiente esperienza, dare una mano a creare qualche pacchetto, avrei la possibilità di tenerne una copia pubblica su un mio sito/server?
si.. la licenza presente negli slackbuild impone solo di mantenere un riferimento al creatore dello slackbuild stesso.. per il resto puoi fare cio' che vuoi.. io ho un mirror dell'intero repository slacky
nyquist ha scritto:3) Nel caso uno volesse fare l'upgrade di un pacchetto fornito dalla distribuzione, come dovrebbe comportarsi? Faccio un esempio pratico: voglio fare l'upgrade di php all'ultima versione disponibile (la 5.6.2). Ho provato a creare il pacchetto 32 bit su un vecchio pc. Ho creato due directory nella home, una di nome php e l'altra di nome alpine. Nella prima c'ho messo lo SlackBuild che si trova nei sorgenti di Slackware 14.1 (un mirror qualsiasi) assieme ai sorgenti di php in formato .tar.xz. Nella directory alpine ho scaricato tutti file presenti nei sorgenti di Slackware 14.1. Dopo aver dato i permessi di esecuzione agli SlackBuild di php e alpine, ho lanciato il primo e dopo un po' il pacchetto è stato creato ma non ho avuto ancora il coraggio di fare l'upgrade con upgradepkg perchè non so se la procedura sia corretta .
Nel momento in cui dovessi lanciare slackpkg update, questo potrebbe lamentarsi una volta fatto l'upgrade di php?
vai tranquillo perchè la procedura è quella corretta.. al limite, dato che magari in versioni successive ci sono funzionalità che vanno abilitate in fase di compilazione, ti ritrovi con un php con qualche cosa in meno.. ma non di certo un php che non ti funziona affatto.
riguardo a slacpkg purtroppo ti romperà le scatole, perchè cosi' com'e' fa riferimento ai pacchetti presenti nel repository ufficiale slackware.. percio' non trovandosi la versione che hai installato tu prova a forzarti a quella mantenuta ufficialmente. in questi casi pero' è sufficiente mettere in blacklist i pacchetti che sono 'fuori standard' e il problema si risolve. fermo restando che immagino tu abbia necessità specifiche, perchè la regola almeno per chi pacchettizza su slacky è di non sovrascrivere mai pacchetti ufficiali

ciau
ho visto cose che voi astemi non potete immaginare
https://github.com/ilmich

Avatar utente
nyquist
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 268
Iscritto il: sab 2 ago 2008, 16:02
Nome Cognome: Cristiano Urban
Slackware: 14.2 multilib
Kernel: 4.4.208
Desktop: KDE
Località: Gonars (UD)
Contatta:

Re: Domande su pacchettizzazione e upgrade di pacchetti

Messaggio da nyquist »

Grazie mille per le risposte! :D

Per quanto riguarda php e la creazione dei pacchetti: volevo solo fare un esperimento sul serverino di casa facendo l'upgrade di php all'ultima versione (pare abbia funzionato :lol: ); per quanto riguarda la creazione di pacchetti ho due vm (una a 32 bit l'altra a 64 bit) che rimangono "pulite".

Ho ancora due domande:

1) Se vi sono pacchetti che necessitano di altri pacchetti chiaramente devo prima creare tutti i pacchetti e installarli uno ad uno "risalendo" fino ad aver creato quello principale. Per mantenere pulite le vm è poi sufficiente rimuovere i pacchetti installati tramite removepkg?

2) Le mie due vm hanno un'installazione full senza ulteriori modifiche (nemmeno un utente creato per ora): allo stato attuale basta creare un utente (i.e. slackware), configurare slackpkg e fare gli aggiornamenti prima di iniziare? È possibile lasciare il kernel di installazione o bisogna usare il generic creando l'initrd?

Grazie ancora per la disponibilità!

Avatar utente
hashbang
Packager
Packager
Messaggi: 1992
Iscritto il: ven 4 giu 2010, 10:27
Nome Cognome: Luca De Pandis
Distribuzione: macOS | OpenBSD
Località: Lecce / Bergamo
Contatta:

Re: Domande su pacchettizzazione e upgrade di pacchetti

Messaggio da hashbang »

nyquist ha scritto:1) Se vi sono pacchetti che necessitano di altri pacchetti chiaramente devo prima creare tutti i pacchetti e installarli uno ad uno "risalendo" fino ad aver creato quello principale.
Sì. Inutile dirti di controllare prima sul repository, in modo da evitare di compilare roba già pacchettizzata e perdere tempo.
Per mantenere pulite le vm è poi sufficiente rimuovere i pacchetti installati tramite removepkg?
Sì, basta questo.
E se sei proprio paranoico puoi sempre fare uno snapshot della vm subito dopo aver installato slackware e le patch di sicurezza, e ripristinarla dopo aver testato i pacchetti che devi inviare al repository.
2) Le mie due vm hanno un'installazione full senza ulteriori modifiche (nemmeno un utente creato per ora): allo stato attuale basta creare un utente (i.e. slackware), configurare slackpkg e fare gli aggiornamenti prima di iniziare?
Esatto.
È possibile lasciare il kernel di installazione o bisogna usare il generic creando l'initrd?
Irrilevante. Basta che sia il kernel ufficiale della distribuzione.
k8s | rook | flatcar | cert-manager | calico

Codice: Seleziona tutto

host$ kubectl get packager/hashbang -n slacky -o yaml

Avatar utente
nyquist
Linux 2.x
Linux 2.x
Messaggi: 268
Iscritto il: sab 2 ago 2008, 16:02
Nome Cognome: Cristiano Urban
Slackware: 14.2 multilib
Kernel: 4.4.208
Desktop: KDE
Località: Gonars (UD)
Contatta:

Re: Domande su pacchettizzazione e upgrade di pacchetti

Messaggio da nyquist »

Ottimo, grazie mille per le risposte! :thumbright:

Rispondi