Pagina 2 di 2

Re: mum64: gestore di pacchetti per Slackware

Inviato: sab ago 17, 2013 1:47
da kimotori
Come dicevo prima, scusa se gioco un pò con le parole; Se Pat ha lasciato nel ramo stabile il pachetto pippo-2.30.10 perchè slacky.eu ha pachettizzato il pachetto pippo-2.30.15 e messo nei repository, quando la slackware-current ha il pachetto pippo-2.30.17?
Ecco, mi riferivo a questo quando parlavo di uniformità.
Ma giustamente mi hai anche risposto che Pat, alcuni pachetti, li ha ottimizzati per meno features rispetto al pachetto di slacky.eu... Ma poi mi domando e dico.. perchè usare slack a questo punto?
Se volessipiù customizzazioni sui pachetti o aggiungere features perchè non passo... che so.. a gentoo?
Spesso mi metto in discussione da solo e mi faccio questo tipo di domande, cerco la formula per avere un sistema equilibrato e funzionale su tutto, e magari tutto compilato con le stesse caratteristiche, ma a quel punto non mi discosto dal lavoro di debian e gentoo.. allora poi mi chiedo perchè uso ancora slackware? :) (ovvio la risposta) :)

Re: mum64: gestore di pacchetti per Slackware

Inviato: sab ago 17, 2013 8:24
da ZeroUno
perché non fai un esempio pratico? (nome pacchetto), così posso risponderti sui motivi della ripacchettizzazione e sui motivi per la discrepanza delle versioni. Anche perchè i pacchetti di slacky presenti in slackware sono veramente pochi.

Ripeto mplayer perchè a memoria non me ne vengono altri che sono sia in slacky che in slackware.
Pat per motivi di licenza non può inserire codec proprietari. Slacky invece, ehm... :-'

Alienbob, che è un collaboratore diretto di Pat, ha anche qualche repository personale. In questi ricompila alcuni pacchetti di slackware diversi sia in versione che in feature. Alcune cose le pacchettizza due volte. Per esempio in un repository che risiede su server americani compila vlc; ma le leggi americane non consentono di usare alcuni tipi di codec; quindi ricompila gli stessi pacchetti con tali codec e li appoggia in server residenti in altre nazioni. Alienbob compila anche molti pacchetti che non possono essere inseriti in slackware perchè potenzialmente instabili (???) o per testing (per esempio compila sempra la versione più nuova di kde che è stabile ma non ancora sufficientemente testata da poter essere inserita in slackware). Alienbob compila le multilib (le librerie per chi vuol fare girare pacchetti a 32bit su una slackware64) che conflittano con quelle di slackware (in cui non sono state inserite per scelta di lasciare slackware64 puramente a 64bit, ma lato desktop il 32bit è fondamentale). In pratica compila un sacco di pacchetti diretti al desktop.
E in tutto questo è il più vicino collaboratore di slackware e mantiene la filosofia di slackware.

Re: mum64: gestore di pacchetti per Slackware

Inviato: lun ago 19, 2013 1:30
da miklos
rispondo per quel che ne so io.. attualmente nei repo slacky oltre a Mplayer è stato 'overloadato' il pacchetto atk (ma nn sono bene il motivo).
tipicamente ha ragione ZeroUno quando parla di features differenti, mplayer su slackware, per esempio, non ha il supporto in codifica a codec importanti quali xvid e x264(importanti e altrettanto illegali in america.. qui' in europa da quel che ne so io non c'e' quel tipo di brevetto quindi si possono 'usare'). in passato abbiamo aggiornato le v4l-utils perchè le famigerate webcam montate al contrario avevano fatto impazzire un utente e quindi si è pensato di fornire questo pacchetto (aggiornato poi nelle versioni ufficiali successive e quindi rimosso dai nostri repo)

io faccio parte di quello stuolo di volontari che nel tempo libero contribuisce a mantenere il repository slacky e se da una parte è vero che alla fine i pacchetti li faccio da solo.. è vero pure che tanti che si avvicinano a slackware non hanno ancora la padronanza di farlo pero' vorrebbero usare il tale software... eppoi la prima volta è figo.. poi pero' quando tieni aggiornate 3-4 macchine desktop a furia di andare con sbopkg diventi matto (io almeno)

riguardo al perchè usare slackware piuttosto che gentoo/o debian non saprei.. sara' che a me piace per la sua semplicità.. per il fatto che in 20minuti riesco ad avere un sistema desktop... che una volta mi è capitato di aver distrutto alcuni pacchetti con i miei esperimenti e che poi sfruttando il fatto che i gestori dei pacchetti sono script bash senza gestione delle dipendenze ho ripreso tutto per i capelli 'installandoli' su una live di gparted.. insomma per me ha un fascino che altre in altre distro comunque non ho mai trovato e anche se ad ogni nuova release devo ricompilarmi almeno 20-30 pacchetti ad uso personale il pensiero di cambiare nn m'ha mai sfiorato :D